Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come vedere foto Facebook senza amicizia

di

Dopo aver inviato una richiesta d’amicizia ad alcuni conoscenti su Facebook, hai atteso pazientemente che questi l’accettassero, in modo da poter vedere i loro contenuti sul social network, foto comprese. Visto  che, però, almeno per il momento, le tue richieste non sono state accettate da tutti, stai cercando un modo per vedere ugualmente le foto che le persone di tuo interesse hanno postato su Facebook.

Nei prossimi paragrafi, se vuoi, posso spiegarti proprio come vedere foto Facebook senza amicizia, sfruttando alcune app per il parental control (nel caso tu voglia controllare l’attività social dei tuoi figli) oppure creando un secondo account Facebook, utile per vedere le foto che sono state nascoste al tuo account “principale”.

Allora, si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Coraggio: mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, cerca di attuare le “dritte” che ti darò. A me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Come vedere foto Facebook senza amicizia

Prima di spiegarti come vedere foto Facebook senza amicizia, è mio dovere fornirti alcune informazioni preliminari che ti saranno d’aiuto per riuscire a comprendere al meglio il contenuto dei prossimi paragrafi.

Innanzitutto, voglio precisare che, per vedere le foto pubblicate da altri utenti iscritti a Facebook senza essere loro amici sul social network, bisogna tenere conto delle impostazioni della privacy che questi hanno deciso di utilizzare in relazione agli scatti condivisi sulla piattaforma.

Se un utente, infatti, ha deciso di mostrare le proprie foto solo a coloro che sono nella propria lista di amici, selezionando come impostazione della privacy “Amici“, non potrai visualizzarli fin quando non diventerai, per l’appunto, amico con l’utente in questione. Se poi l’utente ha deciso di rendere private alcune foto, utilizzando l’impostazione della privacy “Solo io“, nessuno, nemmeno chi è suo amico su Facebook, sarà in grado di vedere i contenuti in questione (a meno che tu non decida di controllare le attività di una persona con alcune app, come quelle per il parental control).

Ciò che puoi fare, quindi, è solo vedere le foto pubbliche, cioè quelle contrassegnate dall’impostazione della privacy Tutti. Se non riesci a visualizzare questi scatti, magari perché chi li ha pubblicati ha deciso di nasconderli, puoi provare a vedere creando un secondo account Facebook.

Usare app per il parental control

Qustodio Facebook

Sei giunto su questa guida con l’obiettivo di vedere foto Facebook senza amicizia e, nella fattispecie, le foto pubblicate dai tuoi figli sul social network? In tal caso, potresti trovare utile l’utilizzo di alcune app per il parental control. Ma mi raccomando, non usarle impropriamente per spiare altre persone che non siano i tuoi figli, altrimenti questo costituirebbe un reato perseguibile penalmente. Io ti ho avvisato, OK?

Una delle migliori soluzioni adatte a questo scopo è Qustodio, che integra una funzione per il monitoraggio avanzato dell’attività su Facebook. Tale funzione è utilizzabile gratuitamente per 3 giorni (insieme a tutte le altre funzioni Premium): terminato questo periodo di prova, è richiesta la sottoscrizione di uno dei piani d’abbonamento per continuare a usufruire del servizio, a partire da 42,95 euro.

Dopo aver installato Qustodio sul tuo dispositivo Android o iOS, premi sul pulsante Crea un account Qustodio/Sono nuovo su Qustodio, fornisci tutte le informazioni che ti vengono richieste nei campi di testo Il tuo nome, La tua email, La tua password e pigia sul bottone Successivo/Avanti.

Nella nuova schermata che si apre, premi sulla Dispositivo bambino, specifica il nome del dispositivo (es. iPhone di [nome bambino]), fai tap sul pulsante Avanti e completa i campi Nome del figlio, Data di nascita e Sesso. In seguito, premi sul bottone Avanti e seleziona l’avatar che preferisci impostare.

Adesso, concedi a Qustodio tutti i permessi necessari per funzionare correttamente. Su Android, fai tap sul pulsante Attiva ora, pigia sulla voce Qustodio situata in fondo, sposta su ON la levetta dell’interruttore che è posto accanto al nome dell’applicazione e rispondi OK all’avviso che compare. Fai di nuovo tap sul pulsante Attiva ora e poi premi sul bottone Attiva.

Utilizzi un dispositivo iOS? Beh, allora fai tap sul pulsante Concedi permessi, pigia per due volte consecutive sul bottone OK, fai tap sul pulsante Installa profilo iOS nella nuova schermata che si apre e seleziona la voce Consenti. Nella schermata Installa profilo, pigia sulla voce Installa, inserisci il codice di sblocco impostato sul tuo dispositivo, fai tap sul pulsante Installa e poi seleziona le voci Autorizza e Fine.

Qustodio Facebook

A questo punto, collegati al pannello Web di Qustodio per le famiglie, compila i campi Nome utente e Password e clicca su Accedi per loggarti. Una volta che avrai effettuato l’accesso all’account, fai clic sulla scheda Attività social e sposta su ON la levetta dell’interruttore che si trova accanto alla dicitura Monitoraggio avanzato di Facebook. Potrai, poi, controllare le varie azioni fatte dall’utente spiato semplicemente dando un’occhiata alla sezione Timeline.

Qustodio Facebook

Per effettuare il monitoraggio avanzato di Facebook, però, tieni conto del fatto che l’utente che stai monitorando deve aver fatto l’accesso al celebre social network da un computer sul quale è installato e attivato il client di Qustodio, disponibile per Windows e macOSMaggiori info qui.

Creare un secondo account Facebook

Creare secondo account Facebook

In alternativa alla soluzione di cui ti ho parlato nelle righe precedenti, puoi pensare di creare un secondo account Facebook e utilizzarlo per chiedere l’amicizia alla persona di cui vuoi vedere le foto del profilo, senza doverti esporti più di tanto. Questa soluzione può essere particolarmente utile se pensi che alcuni dei tuoi amici di Facebook abbiano deciso di nasconderti alcune foto pubblicate sul social network (se ricordi, ti ho spiegato come si può fare ciò in quest’altra guida).

Prima di creare un secondo account su Facebook, però, sappi che la piattaforma vieta la creazione di più account, specialmente se contengono informazioni false, che non sono riconducibili a una persona “reale”. Se decidi di creare un account fake, quindi, incorrerai inevitabilmente nella violazione dei termini d’uso del servizio e questo potrebbe portare persino alla chiusura del tuo account. Poi non venirmi a dire che non te lo avevo detto!

La procedura che ti permetterà di creare un nuovo account Facebook è pressoché identica a quella che hai già seguito in passato per registrarti sul social network. Qualora dovessi avere problemi o dubbi circa la procedura in questione, però, non esitare a consultare la guida in cui mostro nel dettaglio come creare un account Facebook. Sono convinto che grazie a essa risolverai qualsiasi difficoltà riguardante la creazione di un account Facebook secondario.

Dopo che avrai effettivamente creato un nuovo profilo Facebook, potrai utilizzarlo per cercare di vedere le foto di altri utenti che risultano occultate al tuo account principale. Per riuscirci, non devi fare altro che inviare la richiesta d’amicizia all’utente di tuo interesse e sperare che questo l’accetti.

Qualora tu non lo sapessi, per inviare una richiesta d’amicizia, non devi fare altro che recarti sul profilo della persona di tuo interesse e premere sul pulsante Aggiungi agli amici. Se la persona in questione accetta la richiesta, potresti essere in grado di vedere alcune foto non visibili con il tuo account “principale” (dipende dalle impostazioni della privacy scelte dall’utente).