Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come velocizzare video

di

Vorresti limitare i “tempi morti” in alcuni video che hai registrato con il tuo smartphone, andando a velocizzare alcune scene in esso contenute? Non ti preoccupare, è facilissimo. Tutto quello che devi fare è rivolgerti a software, servizi online e app per l’editing video e modificare il tuo filmato in modo che le scene più “noiose” vengano riprodotte al doppio della velocità (o anche di più).

Come dici? Non vuoi modificare in maniera permanente i tuoi filmati, ma solo accelerarne la visualizzazione in fase di riproduzione? Beh, è ancora più semplice! Per riuscirci, non devi far altro che andare ad agire direttamente dai comandi di qualsiasi media player.

Se vuoi saperne di più, prenditi cinque minuti liberi solo per te e scopri come velocizzare video grazie alle indicazioni che sto per darti. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto, sia di quanto appresso che di essere riuscito nel tuo intento. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Informazioni preliminari

Pulsante Play

Prima di entrare nel vivo della guida, andandoti a spiegare come velocizzare video, è mio dovere fornirti alcune informazioni preliminari al riguardo.

Quello a cui mi riferisco, per la precisione, è il fatto che è, a seconda di ciò che si intende ottenere, è possibile aumentare la velocità di un video in due differenti modi: apportando modifiche permanenti al file originale oppure solo temporanee, in fase di riproduzione.

Nel primo caso, quindi quando si intende agire sulla struttura del file, occorre rivolgersi a uno strumento per l’editing video, mentre nel secondo caso, ovvero quando si vuole lasciare invariato il file d’origine, basta usare la funzione per aumentare la velocità di riproduzione offerta dai player video: la riproduzione risulterà così velocizzata al momento, ma il file originale non verrà intaccato in alcun modo.

Come velocizzare video: Windows 10

A questo punto, direi che possiamo finalmente entrare nel vivo del tutorial e andare a scoprire come velocizzare i video sui PC basati sul sistema operativo Windows 10. Trovi spiegato tutto in dettaglio proprio qui sotto. È un gioco da ragazzi, non temere.

Editor Video

Editor Video Windows 10

Se hai bisogno di velocizzare un video su Windows 10 apportando modifiche permanenti ai tuoi file, puoi rivolgerti all’uso dell’applicazione Editor Video, la quale consente di effettuare tutte le principali operazioni di editing sui filmati che gli vengono dati “in pasto”. È sviluppata dalla stessa Microsoft, è completamente gratis ed è inclusa “di serie” nel sistema operativo.

Per potertene servire, avvia l’applicazione facendo clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Microsoft) che trovi nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni e seleziona il collegamento all’Editor Video presente nel menu che si apre.

Nella finestra che adesso visualizzi sul desktop, premi sul pulsante Nuovo progetto video, digita nel campo apposito il nome che vuoi assegnare al tuo progetto e premi sul bottone OK, dopodiché fai clic sul pulsante Aggiungi collocato in alto a sinistra e seleziona il video sul quale andare ad agire.

Successivamente, trascina la miniatura del video dalla sezione Catalogo del progetto verso quella Storyboard che si trova in basso, seleziona la voce Velocità che si trova a destra e sposta verso destra il cursore presente sulla barra di regolazione che ti viene mostrata.

A modifiche ultimate, per visualizzarle in anteprima premi sul pulsante Play annesso al player. Se i cambiamenti apportati ti convincono e vuoi salvare il video modificato, fallo premendo sul pulsante Termina il video posto in alto a destra, definendo la qualità dal menu che compare, cliccando sul pulsante Esporta, indicando la posizione di output e cliccando ancora sul bottone Esporta.

VLC

VLC

Se, invece, hai bisogno di velocizzare un filmato solo durante la sua riproduzione, senza modificare i file originali, ti consiglio di affidarti a VLC, un famosissimo media player gratuito, open source e perfettamente compatibile con Windows 10 (oltre che con le precedenti versioni del sistema operativo). Supporta tutti i principali formati di file multimediali, non necessita di codec esterni e include tantissime funzioni avanzate, fra cui quella per velocizzare i video durante la loro visione.

Per scaricare VLC sul tuo computer, recati sul sito Internet del programma e fai clic sul pulsante Scarica VLC. A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che ti viene mostrata sul desktop, clicca sui pulsanti e OK. In seguito, premi sui bottoni Avanti (per tre volte di fila), Installa e Chiudi, per portare a termine il setup.

Una volta visualizzata la finestra di VLC sullo schermo, clicca sul menu Media in alto a sinistra, scegli la voce Apri file da quest’ultimo, seleziona il video sul quale andare ad agire e attendi che la riproduzione dello stesso venga avviata.

A questo punto, fai clic sul menu Riproduzione, seleziona la voce Velocità e poi clicca sull’opzione Più veloce (per aumentare la velocità a passi di 0,5x) oppure su quella Più veloce (fine) (per aumentare la velocità a passi di 0,1x), tante volte sino a quando il video non raggiunge la velocità di riproduzione di tuo gradimento. Ecco fatto!

Se e quando lo riterrai opportuno, potrai ripristinare la normale velocità del filmato in corso di riproduzione recandoti nuovamente nel menu Riproduzione > Velocità di VLC e selezionando l’opzione Velocità normale oppure l’opzione Più lento (per ridurre la velocità a passi di 0,5x) o quella Più lento (fine) (per ridurre la velocità a passi di 0,1x), tante volte quanto necessario.

Come velocizzare video: Mac

Passiamo, adesso, al versante Mac e vediamo quindi come velocizzare i video sui computer che utilizzano il sistema operativo macOS. Per tutti i dettagli del caso, prosegui pure nella lettura.

iMovie

iMovie

Se utilizzi un Mac puoi velocizzare i video apportando modifiche permanenti al file con iMovie, la storica applicazione di video editing targata Apple, utilizzata sia dagli utenti alle prime armi che dagli esperti del settore. iMovie si trova installata “di serie” su tutti i computer Apple di più recente produzione, ma qualora non disponibile o rimossa si può scaricare gratis dalla relativa sezione del Mac App Store.

Per servirti di iMovie, il primo passo che devi compiere è avviare l’applicazione selezionando la sua icona (quella con la stella viola e la cinepresa) che trovi nel Launchpad di macOS. Una volta visualizzata la finestra principale del programma, clicca sul pulsante Crea nuovo e scegli la voce Filmato dal menu che si apre.

A questo punto, trascina il video sul quale andare ad agire sulla timeline dell’applicazione collocata in basso, dopodiché clicca sul pulsante Velocità (quello raffigurante un tachimetro) che si trova in alto a destra sul player, scegli l’opzione Veloce dal menu a tendina Velocità che vedi comparire e stabilisci di quanto desideri aumentare la velocità del filmato, premendo sui pulsanti adiacenti. In alternativa, scegli l’opzione Personalizzata e indica nel campo accanto di quanto velocizzare il video.

A modifiche completate, per visualizzare un’anteprima del risultato finale, premi sul pulsante Play sotto il player. Se ti reputi soddisfatto, procedi poi con il salvataggio del video modificato, premendo sull’icona per la condivisione (quella con il quadrato e la freccia) in alto a destra, scegliendo l’opzione Esporta file, indicando il nome, la descrizione, la qualità e la risoluzione del video nei campi appositi, premendo sul pulsante Avanti, indicando la posizione per il salvataggio del file di output e cliccando, infine, sul bottone Salva.

VLC

VLC

Se, invece, hai bisogno di velocizzare un video su macOS solo durante la fase di riproduzione dello stesso, puoi affidarti, anche in tal caso, all’uso di VLC, il media player di cui ti ho già parlato nel capitolo dedicato a Windows.

Per cui, effettua il download del programma come ti ho già indicato, dopodiché apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di VLC nella cartella Applicazioni di macOS. In seguito, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e premi sul pulsante Apri nella finestra che compare sullo schermo, per avviare VLC andando ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra principale del media player, clicca sul menu File in alto a sinistra, scegli la voce Apri file da quest’ultimo e seleziona il file video di tuo interesse. Per concludere, fai clic sul menu Riproduzione e sposta verso destra il cursore che trovi sulla barra di regolazione situata sotto la dicitura Velocità di riproduzione. Più semplice di così?

Quando e se lo riterrai necessario, potrai ripristinare la normale velocità di riproduzione del filmato spostando verso sinistra il cursore sulla barra di regolazione.

Come velocizzare video online

Non vuoi installare nuovi programmi sul tuo computer o comunque cerchi un’alternativa all’uso dei “classici” software per velocizzare i video? Allora puoi valutare di usare gli strumenti fruibili online che ho provveduto a segnalarti qui sotto. Funzionano direttamente dalla finestra del browser e da qualsiasi sistema operativo.

Clipchamp

Clipchamp

Se devi velocizzare un video apportando modifiche permanenti al file, ti suggerisco di adoperare Clipchamp. Si tratta di una piattaforma di editing video online, la quale permette di creare e modificare filmati in modo abbastanza semplice e veloce. È gratis, ma viene richiesta la creazione di un account. L’unica cosa di cui occorre tenere conto è che si possono esportare i filmati solo con risoluzione pari a 480p. Per aggirare questa limitazione, va sottoscritto un abbonamento a pagamento (al costo di 6 dollari/mese). Per quanto riguarda, invece, il discorso privacy il servizio non fornisce informazioni su come vengono trattati i file degli utenti

Per usare Clipchamp, recati innanzitutto sulla home page del servizio e clicca sul pulsante Prova gratis. Nella nuova pagina visualizzata, seleziona l’opzione Personal nel box a destra e indica se preferisci registrarti usando l’indirizzo email, l’account Google, quello Facebook oppure quello Dropbox, dopodiché fornisci i dati richiesti per potare a termine la procedura di registrazione.

Una volta effettuato l’accesso al servizio, accedi all’editor di Clipchamp facendo clic sul pulsante (+) Create a video che si trova in alto a sinistra. Successivamente, clicca prima sul pulsante (+) posto sempre in alto a sinistra, poi sul collegamento browse file presente nel riquadro che si è aperto e seleziona il filmato sul quale andare agire. Puoi anche prelevare il filmato da Google Drive, OneDrive e dagli altri servizi supportati, facendo preventivamente clic sulle relative icone.

Ad upload completato, sposta il tuo video sulla timeline collocata in basso, fai clic sul pulsante Speed che si trova in alto, premi sul bottone Fast nel menu che si apre e trascina verso destra il cursore sulla barra d’avanzamento che compare.

A modifiche ultimate, premi sul pulsante Play collocato sotto il player video, in alto a destra, per visualizzare in anteprima il filmato. Se i cambiamenti apportati ti soddisfano, esporta il video editato sul computer, premendo sul bottone Export, in alto a destra, digitando il titolo che vuoi assegnare al file nel campo di testo apposito e premendo poi sul pulsante Continue.

In seguito, partirà automaticamente il download del filmato modificato (se ciò non accade, puoi forzare lo scaricamento premendo sul pulsante Download).

Altre soluzioni per velocizzare video online

Kapwing

Cerchi altre soluzioni fruibili online per velocizzare i video? Allora da’ un’occhiata al seguente elenco. Qui sotto, infatti, trovi indicati altri servizi Web utili allo scopo a cui puoi decidere di rivolgerti.

  • Kapwing — si tratta di un semplice editor video online che offre svariati strumenti per apportare modifiche di vario genere ai filmati. Da notare, però, che non permette di caricare file aventi un peso superiore a 25 MB. È gratis, ma applica un watermark ai file di output che può essere rimosso solo a pagamento (al costo di 17 dollari/mese). Riguardo il discorso privacy, non viene specificato per quanto tempo i file caricati restano sui suoi server.
  • WeVideo — è un altro servizio per editare e montare video dalla finestra del browser, il quale offre anche delle funzioni per velocizzare i filmati. È a costo zero, ma non permette di esportare video più lunghi di 5 minuti e con una risoluzione superiore ai 480p. Per porre fine a queste limitazioni, bisogna sottoscrivere uno dei piani in abbonamento (con prezzi a partire da 4,99 dollari/mese). Da notare che non è specificato come vengono trattati i file degli utenti dopo essere stati caricati sui server dell’azienda.
  • Change Video Speed di 123Apps — è un sito che mette a disposizione degli utenti vari strumenti per editare i filmati, incluso un tool grazie al quale incrementare la velocità di riproduzione dei video. È gratis e facilissimo da usare. Per quel che concerne la privacy, va tenuto conto che i video caricati sul servizio vengono rimossi automaticamente dai server dell’azienda dopo 12 ore.

Come velocizzare video: Android

Non hai il computer a portata di mano e, dunque, ti piacerebbe capire se esiste un modo per velocizzare i video da smartphone e tablet Android? La risposta è affermativa! Per riuscirci, non devi far altro che servirti di apposite applicazioni, come quelle che ho provveduto a segnalarti di seguito.

PowerDirector

PowerDirector

Anche i terminali Android possono contare su una vasta gamma di editor video molto semplici da impiegare. Uno di questi è PowerDirector, un’app gratuita che permette di effettuare modifiche di vario genere ai filmati, inclusa quella oggetto di questo tutorial, mediante l’ausilio di comodi comandi touch. Di base è gratis, ma propone acquisti in-app (al costo minimo di 99 cent.) per rimuovere il watermark applicato al video di output e sbloccare tutte le funzioni disponibili.

Per scaricare e installare l’app sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul bottone Installa (se stai usando un device su cui non c’è il Play Store, puoi scaricare l’app da store alternativi).

Successivamente, avvia l’app selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen e/o al drawer, fai tap sul pulsante Accetta e continua nella schermata di PowerDirector che ti viene mostrata, concedi i permessi eventualmente richiesti e fai tap sul bottone Nuovo progetto.

In seguito, assegna un nome al progetto, indica le proporzioni che vuoi conferire al video finale, individua il filmato sul quale andare ad agire dalle cartelle in alto e fai tap sul pulsante (+) presente sulla sua anteprima.

A questo punto, seleziona il filmato aggiunto alla timeline in basso, premi sul pulsante con la matita collocato a sinistra e scegli l’opzione Velocità dal menu che si apre, dopodiché sposta verso l’alto il cursore sulla barra di regolazione comparsa a sinistra.

Dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, premi sul bottone Play situato a destra, accanto al player, in modo da visualizzare in anteprima le modifiche apportate. Se ti soddisfano, fai tap sull’icona della condivisone (quella con il quadrato e la freccia) presente in alto a destra, scegli l’opzione Salva in Galleria o sulla scheda SD, indica la qualità che desideri impostare per il file di output e premi sul bottone Produci, per salvare il filmato modificato nella Galleria di Android.

Altre soluzioni per velocizzare video su Android

VideoShop

Se cerchi altre soluzioni per velocizzare i video su Android, puoi valutare di impiegare quelle che trovi nell’elenco qui sotto e che, a mio modesto avviso, rappresentano alcune tra le migliori soluzioni di questo tipo.

  • VideoShop — si tratta di un’app di video editing comprensiva di svariate funzionalità, come la possibilità di aumentarne o diminuirne la velocità dei filmati in modo permanente, ma anche quella di effettuare tagli, aggiungere filtri, transizioni ecc. È gratis, ma tramite acquisti in-app (al costo base di 1,09 euro) si possono sbloccare funzioni aggiuntive ed è possibile rimuovere il watermark applicato ai file di output.
  • PlayerXtreme Media Player — è un lettore multimediale che supporta tutti i più diffusi formati di file video e che dispone di un sistema di accelerazione hardware per riprodurre anche i filmati ad alta qualità senza rallentamenti. Ho scelto di segnalartelo perché include pure una funzione per aumentare la velocità dei video in fase di riproduzione. È gratis.
  • VLC — il media player per computer di cui ti ho parlato in dettaglio nel capitolo dedicato a Windows e in quello dedicato a macOS esiste pure per device Android. Anche in tal caso, è completamente gratis, consente di visualizzare praticamente ogni genere di file video e offre una funzione a hoc per velocizzare i filmati quando vengono riprodotti.

Come velocizzare video: iPhone e iPad

Adesso vediamo come velocizzare i video agendo da iPhone e iPad, o per meglio dire quali applicazioni per iOS/iPadOS usare per riuscirci. Per saperne di più, continua a leggere.

iMovie

iMovie iPhone

iMovie, l’editor video di Apple di cui ti ho parlato nel passo a inizio guida a proposito di macOS, è disponibile anche per iPhone e iPad. È gratis e riprende in tutto e per tutto le principali funzionalità della controparte per computer, ma è ottimizzata per il touch screen, permettendo quindi di velocizzare i video apportando modifiche permanenti ai file.

Per effettuarne il download e l’installazione sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione dell’App Store, premi sul pulsante Ottieni, poi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

In seguito, avvia l’app selezionando la relativa icona che è stata aggiunta alla home screen e/o alla Libreria app. Nella schermata di iMovie che ora visualizzi, fai tap sul pulsante Crea progetto, scegli l’opzione Filmato, seleziona dalla galleria di iOS/iPadOS il video sul quale andare ad agire, fai tap sul segno di spunta che compare in sua corrispondenza e sfiora la dicitura Crea filmato collocata in basso.

Una volta visualizzato l’editor del servizio, seleziona il video sulla timeline a fondo schermata, dopodiché sfiora l’icona del tachimetro che trovi sempre in basso e sposta verso destra il cursore sulla barra di regolazione che vedi comparire a sinistra.

A modifiche apportate, se vuoi visualizzarle in anteprima fai tap tap sul pulsante Play posto sotto il player. Se ti convincono e vuoi quindi salvare il video editato, premi sulla voce Fine in alto a sinistra, fai tap sull’icona della condivisione (quella con il quadrato e la freccia) che trovi nella schermata successiva e scegli l’opzione Salva video dal menu che compare, per salvare il filmato nella galleria del tuo iPhone o iPad.

Altre soluzioni per velocizzare video su iPhone e iPad

KineMaster iPhone

Cerchi altre soluzioni per velocizzare i video su iPhone e iPad? Ti accontento subito! Qui sotto, infatti, trovi elencate ulteriori app utili allo scopo a cui puoi valutare di rivolgerti. Individua quella che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e comincia subito a usarla.

  • KineMaster — ottimo editor video che consente di aumentare la velocità dei filmati apportando modifiche permanenti ai file. Permette di apportare anche altre modifiche strutturali ai video, di applicarvi dei filtri ecc. Si può scaricare gratis, ma mediante acquisti in-app (a partire da 2,29 euro) è possibile rimuovere il watermark sui filmati e sbloccare anche altre funzioni aggiuntive.
  • Infuse — rinomato media player disponibile per iOS/iPadOS, il quale, diversamente dalla maggioranza dei lettori video disponibili su App Store, supporta gli audio in formato DTS e DTS-HD. Inoltre, consente di guardare in streaming e scaricare i video presenti nella rete locale, scarica copertine e informazioni multimediali da Internet e supporta la decodifica hardware. Ovviamente, permette anche di velocizzare i video in fase di riproduzione. Di base è gratis, ma è possibile acquistare la versione a pagamento (con costi a partire da 99 cent./mese) che consente di sbloccare tutte le funzioni disponibili.
  • VLC — ebbene sì, VLC, il programma per riprodurre qualsiasi tipo di video su computer di cui ti ho parlato nel passo dedicato a Windows e in quello dedicato a macOS, c’è pure per iOS/iPadOS. È gratis, il suo funzionamento è praticamente analogo a quello della variante desktop e anche in tal caso i video possono essere velocizzati “momentaneamente”, senza apportare modifiche permanenti alla struttura del file.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.