Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori schede video per mining: guida all’acquisto

di

Come probabilmente già saprai, la scheda video è il componente che in computer, console per videogiochi, smartphone, tablet ecc. si occupa dell'elaborazione degli elementi grafici, quali animazioni 3D del sistema operativo, render in tempo reale, videogame ecc. Negli ultimi anni, tuttavia, ha preso piede un particolare uso della potenza di calcolo dei processori grafici, che esula dal campo della grafica e abbraccia un ambito più finanziario. Esatto, sto parlando proprio delle criptovalute, ovvero le monete virtuali presenti nelle varie blockchain e ottenibili tramite l'operazione del mining.

Scommetto che se sei qui e stai leggendo questa guida è perché ti piacerebbe avere qualche “dritta” sulle migliori schede video per mining in circolazione, magari per tentare anche tu questa corsa all'oro digitale. Ebbene, mi spiace smorzare i tuoi entusiasmi ma… i costi crescenti dell'energia e la sempre maggior difficoltà dei calcoli da risolvere per “minare” le crypto hanno resto praticamente impossibile fare mining in maniera sostenibile (cioè andandoci a guadagnare qualcosa al netto dei soldi spesi per l'energia impiegata) senza avere a disposizione agglomerati di macchine studiate appositamente per lo scopo.

Schede video adatte al mining ce ne sono; anzi, di seguito ti spiegherò anche come valutarle e te ne segnalerò alcune interessanti, ma lo ribadisco: almeno nel momento in cui scrivo, è praticamente impensabile riuscire a guadagnarci qualcosa. Anzi, si rischia di andare in pesante perdita considerati i costi dell'energia! Detto ciò, preciso anche che non è assolutamente mia intenzione fornire consigli finanziari o incentivare attività finanziariamente rischiose come l'investimento in strumenti dal valore volatile come le crypto. Detto ciò, lascia che ti dia qualche info in più sulle GPU per il mining.

Indice

Come scegliere una scheda video per mining

Scegliere una scheda video per mining è un obiettivo molto diverso dallo scegliere una scheda video per il gaming, anche se comunque entrambe le operazioni condividono alcune criticità.

In questa guida, dunque, ti guiderò passo passo spiegandoti qualsiasi aspetto, variabile e potenziale rischio, dandoti quindi tutti gli strumenti necessari per effettuare un eventuale acquisto con cognizione di causa.

NVIDIA o AMD

Loghi nvidia e amd

La prima cosa fondamentale da capire riguarda quale tipo di scheda video per mining utilizzare, rivolgendo il proprio portafogli verso i principali competitor del mercato: NVIDIA oppure AMD? Rispetto a parecchi anni fa, dove esistevano diversi produttori di GPU competitive, NVIDIA e AMD sono tutt'ora le uniche in grado di “darsi battaglia” nella ricerca del prodotto più performante e innovativo del momento.

Se dovessimo parlare in generale, sia NVIDIA che AMD hanno pregi e difetti complementari. NVIDIA lavora molto sulla creazione di nuovi standard tecnologici (il Ray tracing per esempio) e di fornire prodotti costosi ma efficienti; AMD invece si impegna nel fornire le proprie risorse a più persone possibili, tramite il buon rapporto qualità-prezzo delle sue schede video economiche, che si tratti di hardware dedicato oppure di APU integrate ai loro processori.

E sebbene nella maggior parte dei casi (gaming, produttività, encoding video) NVIDIA offra prestazioni superiori rispetto ad AMD, nel caso del mining non è sempre così. A seconda dell'algoritmo utilizzato e della moneta che si vuole minare, entrambe possono mostrare la propria forza a discapito dell'altra.

NVIDIA è il brand più utilizzato da chi punta alle valute più popolari in circolazione come Ethereum, Bitcoin e Ravencoin. AMD invece, è molto popolare per la creazione di macchine dedicate ad algoritmi alternativi come KAWPOW (derivata di Ravencoin) o DaggerHashimto (Ethereum).

Schede video specializzate nel mining

Scheda NVIDIA CMP

Esistono delle schede video specializzate nel mining e dedicate esclusivamente alla raccolta di crypto. Tuttavia, si tratta di hardware dal costo proibitivo e destinato a professionisti e farm industriali in grado di investire in multiple schede da mining sostenendone i costi e i consumi energetici.

Un esempio sono le schede CMP (Crypto mining Processor) di NVIDIA, che non sembrano aver fatto breccia nei cuori degli appassionati, che spesso preferiscono GPU commerciali dai costi nettamente inferiori, ad esempio la NVIDIA GeForce RTX 3090 o la AMD RX 6600 XT.

Non preoccuparti. In questa guida ti consiglierò le migliori schede video per mining acquistabili da tutti noi comuni mortali, secondo diverse fasce di prezzo in grado di soddisfare ogni tipo di budget.

Mercato dell'usato

e-commerce usato

Un'altra valida alternativa per l'acquisto di schede video da mining a basso costo risiede nel mercato dell'usato. Siti come eBay, Subito.it o Vinted, infatti, sono pieni di annunci legati alla vendita di schede video usate da utenti che, una volta conclusa la loro attività di mining, cercano di ammortizzare l'investimento effettuato e recuperare quanto speso.

Se sei interessato all'acquisto di una scheda video usata, sappi che ci sono delle precisazioni fare e dei rischi di cui dovrai tener conto.

Oltre all'ovvio spettro delle potenziali truffe nelle quali potresti incappare durante la tua spesa online con utenti privati, c'è anche il rischio di ritrovarsi una GPU sì funzionante, ma in pessime condizioni e che non è stata soggetta agli adeguati interventi di manutenzione da parte del suo precedente proprietario. Questo fattore andrà a compromettere non solo le prestazioni della scheda video, ma anche il corretto funzionamento della macchina.

Nelle migliori condizioni e con la dovuta manutenzione periodica, diversi studi ed esperti hanno confermato che una scheda video di seconda mano può rivelarsi affidabile ed efficiente sul lungo periodo. Non al pari dell'hardware nuovo di zecca, ma è comunque in grado di offrire performance accettabili e degne della tua attenzione.

Come si usa la GPU per il mining

gpu nvidia

Fino a qualche anno fa, il compito di minare criptovalute su un computer veniva delegato alla CPU (Central Processor Unit). Tuttavia, con l'avanzare del progresso tecnologico e con l'arrivo sul mercato di schede video sempre più complesse e potenti, l'interesse dei cosiddetti minatori si è spostato verso l'uso di queste ultime. Ma come funziona l'uso delle GPU (Graphic Processor Unit) durante il mining?

Con questo presupposto, durante il processo la GPU tenta di decriptare migliaia di hash al secondo. Questo hash è il valore fisso e crittografato che sorregge le tecnologie legate alla blockchain e quindi anche tutte le più importanti criptovalute esistenti. Supportato dalle ALU (Arithmetic Logic Unit) di cui è disposta, la GPU è in grado di offrire performance migliori e molto più veloci rispetto a quanto possa fare una CPU, andando inoltre a ridurre i consumi elettrici dell'utente.

Per ulteriori informazioni sull'argomento, ti invito a dare un'occhiata alla mia guida su come
funziona il mining
, dove ti verranno forniti consigli su come gestire il tuo portafoglio digitale.

Attenzione alle GPU Lite Hash Rate

gpu nvidia con lhr

Con l'avanzare della popolarità del mining degli ultimi anni, la domanda per l'acquisto di nuove schede video è arrivata a superare l'offerta dei vari produttori di hardware, impossibilitati a produrre abbastanza schede video in grado di soddisfare la richiesta di milioni di utenti appartenenti a diversi ambiti (mining, gaming, video editing, arti digitali ecc.), anche a causa della crisi dei microprocessori degli ultimi anni.

Per controbilanciare questa scarsità e rendere la vita difficile a quei minatori, che grazie a una disponibilità economica adeguata facevano incetta di schede video a discapito dei comuni mortali, diversi produttori hanno iniziato a rilasciare sul mercato delle versioni Lite Hash Rate (LHR) delle proprie schede video. Queste versioni sono dotate di un limitatore in grado di ridurre la velocità computazionale degli hash, definita anche come hash al secondo (h/s), senza però intaccare le performance legate ad altre attività al di fuori del mining di criptomonete.

All'interno di questa guida non ti verranno consigliate schede di questo tipo. Tuttavia, l'esistenza di queste schede LHR è fondamentale e potrà aiutarti a non prendere in considerazione il loro acquisto nel caso te le trovassi davanti durante le tue ricerche sui vari negozi fisici e online.

Driver per mining

driver per schede video mining

Tra le varie domande che potrebbero venirti in mente arrivato fin qui, potresti averne alcune sui driver da utilizzare per sfruttare al 100% la tua scheda grafica da mining. Tuttavia, potrà sembrarti assurdo, ma non esistono veri e propri driver alternativi ufficiali.

La maggior parte delle schede video utilizzate per il mining sviluppate da NVIDIA e AMD funzionano più che bene utilizzando i loro driver GeForce Game-Ready e AMD Adrenalin scaricabili direttamente dai siti ufficiali, in quanto molto più stabili rispetto ai driver dedicati alle Workstaiton.

Se sei alla ricerca di ulteriori informazioni al riguardo, ti consiglio di dare un'occhiata alle mie precedenti guide su come installare, aggiornare e disinstallare i driver della scheda video.

E se stai leggendo questa guida mentre sei già in possesso di una scheda video LHR descritte poco fa, sappi che esistono anche dei driver obsoleti e non più supportati dai produttori, in grado di bypassare le limitazioni imposte dai produttori e ripristinare la loro velocità di hashrate. La maggior parte delle volte, i link a questi driver vengono forniti dalle community di appassionati e purtroppo — visti i rischi dello scaricare file non ufficiali e che potrebbero essere stati manomessi da malware e virus — non me la sento di rimandarti a questi link.

La sperimentazione con questi driver è a tuo rischio e pericolo. Non mi assumo nessuna responsabilità per eventuali danni e/o malfunzionamenti della macchina.

Consumi energetici

consumi energetici

È arrivato il momento di parlare della principale criticità del mining, ovvero i suoi consumi energetici, ma partiamo con una piccola precisazione: se nel caso delle tradizionali configurazioni da lavoro, gaming o workstation è buona regola affidarsi a un alimentatore con una potenza che si aggiri tra i 600 e i 750 watt, queste soluzioni non sono applicabili quando si parla del mining.

Indipendentemente dal numero di schede grafiche che acquisterai, ti consiglio quindi di considerare l'acquisto di un alimentatore da mining, che con il loro wattaggio minimo di 1.000 watt sono in grado di supportare il grosso carico di lavoro della GPU per un lungo periodo di tempo (giorni, settimane, mesi Lite Hash ecc.)

Alimentatore da Miniera 2000W, 110V-240V ATX Alimentatore da Miniera, ...
Vedi offerta su Amazon
MLLIQUEA Alimentatore di rete da 2800 W, ATX Mining Power Supply per 8...
Vedi offerta su Amazon

Parlando dei consumi effettivi, quest'ultimo dato varia a seconda della criptovaluta che vuoi minare. Se volessimo fare un esempio usando Ethereum, una delle principali criptomonete del momento, il sito Digiconomistafferma che una singola transazione di Ethereum (quindi si parla di 1 ETH) consuma una quantità di energia pari a 133.52 kWh (chilowattora), generando emissioni di carbonio pari a 74.47 kgCO2, abbastanza energia che una casa americana consumerebbe in 4 giorni.

Per quanto riguarda invece il costo di queste operazioni sulla bolletta, anche questo varia a seconda dei fornitori. Secondo le tariffe della ARERA (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente), il costo del kWh ammonterebbe a 0,256€/kWh. Per ulteriori informazioni, ti consiglio di contattare il gestore della tua rete elettrica per avere un resoconto dettagliato sulle tariffe.

Quale scheda video per mining comprare

quale scheda scegliere

Ora che hai scoperto le nozioni base per valutare l'acquisto di una scheda video per mining, è arrivato il momento di mostrarti le una serie di prodotti che potrebbero soddisfare le tue esigenze. All'interno delle seguenti liste, troverai le migliori schede video per mining suddivise per le diverse fasce di prezzo, adatte a ogni tipo di budget.

Cerca di tenere a mente che i prezzi delle schede video tendono a fluttuare, aumentando o diminuendo a seconda della situazione del mercato delle crypto che, vista la sua instabilità, può variare di giorno in giorno.

Infine, per rendere più fluida la tua transizione nel mondo delle criptovalute, utilizzerò i dati forniti da NiceHash, uno dei principali programmi per minare su PC, per quanto riguarda l'estrazione di Ethereum (ETH) utilizzando l'algoritmo Ethash.

I dati presentati in queste schede si basano su una ricerca approfondita nel database fornito da Minerstat, un ottimo portale dedicato all'analisi delle varie prestazioni della componentistica in fase di mining.

Migliori schede video per mining economiche

Sapphire RADEON RX 580

Sapphire Radeon RX580

Vecchia ma ancora incredibilmente affidabile, la RADEON RX 580 è il miglior alleato di chi vuole entrare nel mondo del mining con un investimento modesto. Questo mostro di potenza continua a ritagliarsi una propria nicchia di appassionati grazie ai suoi 8GB di VRAM GDDR5, fino a 1.340 MHz di frequenza e una capienza energetica che si aggira sui 185 watt massimi. Incredibilmente, questa GPU del 2017 riesce a processare fino a 32.74 MH/s per quanto riguarda l'estrazione di Ethereum.

Sapphire RADEON RX 580 NITRO+ Scheda Grafica 8GB GDDR5 - AMD, Radeon R...
Vedi offerta su Amazon

EVGA GeForce RTX 2060

EVGA GeForce RTX 2060

Non sempre disponibile, ma un'ottima alternativa nel caso tu stia optando per una scheda video da mining usata, la GeForce RTX 2060 non sarà tanto popolare nel panorama Ethereum, ma può comunque fornire prestazioni interessanti grazie ai suoi 6GB di VRAM GDDR6, fino a 1.680 MHz di frequenza di clock e un consumo che si aggira sui 160 watt. Nelle condizioni migliori, questa scheda è in grado di calcolare fino a un massimo di 32.32 MH/s.

Evga Geforce Rtx 2060 Sc Gaming, 6Gb Gddr6, Ventilatore Hdb , 06G-P4-2...
Vedi offerta su Amazon

Gigabyte GeForce GTX 1660 SUPER OC

Gigabyte GeForce GTX 1660 Super

Una delle ultimissime schede video della Serie GTX prodotte da NVIDIA e anche una delle pochissime in grado di sfruttare il Ray tracing al di fuori delle schede RTX, la GeForce GTX 1660 SUPER è una delle schede video entry level più popolari nel mondo del mining e in questa versione Overclock (OC) prodotta di Gigabyte promette faville. Stiamo parlando di una scheda video da ben 6GB di VRAM GDDR6, 1.785 MHz di frequenza e in grado di consumare fino a 125 watt, più che sufficienti per il calcolo di 31.61 MH/s.

Gigabyte GeForce GTX 1660 SUPER OC 6G 6GB GDDR6 Scheda Grafica- 3x Dis...
Vedi offerta su Amazon
Gigabyte GT 1030 OC 2G Graphics card GF GT 1030 2 GB GDDR5 PCIe GV-N10...
Vedi offerta su eBay

Sapphire RADEON RX 6600 XT

Sapphire RADEON RX 6600 XT

Scheda entry-level della Serie 6000 RDNA2 di AMD, la RADEON RX 6600 XT offre prestazioni che cominciano ad avvicinarsi a quelle dei suoi rivali di fascia media, mantenendo comunque un prezzo accessibile ai più (quando non è in sovrapprezzo). Con i suoi 8GB di VRAM GDDR6, 2.589 MHz di clock e una capienza massima di appena 160 watt, questo diamante grezzo è in grado di minare Ethereum a una velocità di ben 32.32 MH/s.

SAPPHIRE AMD RADEON RX 6600 XT NITRO OC GAMING 8GB DDR6
Vedi offerta su Amazon
2384956 Sapphire NITRO+ Radeon RX 6600 XT Grafikkarte (11309-01-20G) (...
Vedi offerta su eBay

Migliori schede video per mining di fascia media

NVIDIA GeForce GTX 1080

GeForce GTX 1080

Anche questa scheda è un po' vecchiotta e con molta probabilità continuerà a infestare i meandri più oscuri dei negozi dell'usato per un bel po' di tempo, ma anche la GeForce GTX 1080 merita un po' di attenzione. Con i suoi 8GB di VRAM GDDR5, 1733 MHz di frequenza e i suoi 180 watt, fa davvero strano pensare che questa storica scheda di NVIDIA sia ancora una delle migliori schede video per il mining in circolazione. Eppure, nonostante l'età può ancora minare a una velocità rispettabile di ben 35.16 MH/s. Niente male!

Scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 1080 Founders Edition – 8 GB GDDR5 P...
Vedi offerta su Amazon

Gigabyte GeForce RTX 3060 EAGLE OC

GeForce RTX 3060

Semplicemente una delle migliori schede video che un budget medio-alto possa desiderare e che purtroppo non tutti potranno comunque permettersi. A causa del rilascio delle versioni LHR menzionate poco fa, trovare una GeForce RTX 3060 senza limitazioni e nuova di zecca è quasi impossibile, visto che NVIDIA ha saggiamente scelto di fermare la produzione della scheda senza limitatore. Ma nel fortunato caso che riusciate a trovarne una, avrete tra le mani un hardware di tutto rispetto. Con i suoi 12GB di VRAM GDDR6, 1.852 MHz di frequenza di clock e una potenza di 170 watt, la 3060 promette prestazioni di alto livello, essendo in grado di processare fino a 49.64 MH/s.

VGA GIGABYTE RTX3060 EAGLE OC 12GB GDDR6 2XHDMI 2XDP
Vedi offerta su Amazon

AMD RADEON RX 5700 XT

radeon rx 5700 xt

In termini di prestazioni di fascia media, anche la RADEON RX 5700 XT non scherza e anzi si rivela un'ottima alternativa alla scheda precedente 3060. Vero, 8GB di VRAM GDDR6 non sono tanti per questa fascia di prezzo, e 225 watt di consumo possono risultare ingombranti, ma la 5700 XT controbilancia questi “difetti” con una potenza di clock di ben 1.905 MHz massimi e con la possibilità di calcolare fino a 54,28 MH/s.

Powercolor Radeon RX 5700XT DUAL 8GB
Vedi offerta su Amazon

Migliori schede video per mining di fascia alta

NVIDIA GeForce RTX 2080Ti

GeForce RTX 2080Ti

Il meno recente dei “pezzi da novanta” di questa selezione. Rilasciata nel 2018, la GeForce RTX 2080Ti è una valida opzione se si è alla ricerca di una scheda video da mining ad alte prestazioni ma a costi accettabili grazie al sempre verde mercato dell'usato. Grazie ai suoi 1.545 MHz di frequenza di clock, 250 watt necessari per l'alimentazione e ben 11GB di VRAM GDDR6, la 2080Ti continua ancora ad andare molto forte tra gli appassionati, anche grazie a una velocità di calcolo di 59.21 MH/s. E da qui le prestazioni non possono fare altro che migliorare.

Sapphire RADEON RX 6900 XT

RADEON RX 6900 XT

Una delle schede video di punta di AMD, la RADEON RX 6900 XT, sfrutta la stessa architettura RDNA2 della precedente 6600 XT, ma eleva le sue prestazioni all'ennesima potenza, rendendola quindi una delle migliori schede video AMD per il mining, dotata di ben 16GB di VRAM GDDR6, una frequenza massima di 2.250 MHz e una potenza pari a 300 watt. Questo monolite è adatto a tantissimi tipi di criptovalute, e nel caso di Ethereum può processare fino a 64.08 MH/s.

VGA SAPPHIRE NITRO + R RX 6900 XT SE G OC 16G
Vedi offerta su Amazon
AMD Radeon RX 6900 XT SE Gaming 16GB GDDR6 SAPPHIRE NITRO+
Vedi offerta su eBay

Asus TUF GeForce RTX 3090

GeForce RTX 3090

In grado di soddisfare anche le esigenze del più accanito fanatico delle criptovalute, Asus TUF GeForce RTX 3090 è un “colosso” delle GPU dotato di ben 24GB di VRAM GDDR6×, 1.700 MHz di clock e una potenza di ben 350 watt, la quale necessita di un adattatore di alto livello per performare al meglio delle sue possibilità. Il gioiellino di NVIDIA è infatti in grado di calcolare fino a 121.16 MH/s.

Asus TUF GeForce RTX 3090 Overclock Edition 24 GB GDDR6X, Scheda Video...
Vedi offerta su Amazon
Asus TUF GeForce RTX 3090 Overclock Edition 24 GB GDDR6X, Scheda Video...
Vedi offerta su eBay
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.