Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come prevenire truffe online

di

Internet ha letteralmente rivoluzionato la nostra vita. Al giorno d’oggi utilizziamo il Web per fare praticamente tutto: ordinare cibo a domicilio, organizzare viaggi, controllare il conto corrente, prendere in affitto case vacanza, acquistare prodotti e l’elenco potrebbe andare avanti ancora a lungo. Per quanto sia comodo e, solitamente, conveniente, utilizzare i servizi online che permettono di compiere tutte queste attività, bisogna ricordarsi che anche nel mondo del Web è possibile imbattersi in alcuni tentativi di truffa.

Fortunatamente per prevenire le truffe online basta usare un po’ di buonsenso e qualche piccola accortezza. Quali? Dedicami qualche minuto del tuo tempo libero e lascia che te lo spieghi. Se vuoi, nei prossimi paragrafi ti darò dei consigli generali grazie ai quali potrai evitare di compiere alcuni passi falsi che, purtroppo, vengono commessi ogni giorno da tantissimi utenti che poi finiscono nelle mani dei truffatori online.

Ti ho incuriosito e ora vorresti approfondire l’argomento? Fantastico! Mettiti bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti serve per concentrarti sulla lettura di questa guida e, cosa ancora più importante, attua le “dritte” che ti darò. Ti auguro buona lettura e ti faccio un grosso in bocca al lupo per la tua sicurezza online!

Indice

Stare attenti alle email sospette

Come registrare PEC

Stare attenti alle email sospette è una delle prime cose che dovresti fare per prevenire le truffe online e, nella fattispecie, il fenomeno del phishing. Spesso, infatti, i truffatori inviano delle email alle loro potenziali vittime nelle quali sono contenuti dei link: se l’utente clicca su di essi, viene rimandato a siti Web creati ad hoc dai truffatori, nei quali  viene chiesto di inserire dati riguardanti la propria carta di credito, i propri account social o il proprio servizio di home banking (magari con la solita scusa del reset della password per questioni di “sicurezza”). Se l’utente cade nella trappola, “collabora” (inconsapevolmente) con il malvivente fornendogli i dati che quest’ultimo cerca.

Ti stai chiedendo come puoi evitare di cadere vittima del phishing? Basta ignorare le email sospette (spesso caratterizzate da una grammatica un po’ incerta e dalla presenza di richieste “strane”, come l’invito a cliccare su un collegamento, appunto) e non cliccare sui link contenuti al loro interno. Ricordati che i siti di e-commerce, i social network e gli istituti di credito non inviano mai e-mail di questo tipo per reimpostare i propri dati di accesso o per confermare altre informazioni personali (se non dietro una richiesta da parte dell’utente stesso).

Se ultimamente hai ricevuto un elevato numero di email sospette, prova a bloccare le e-mail indesiderate e a combattere lo spam seguendo le “dritte” contenute nei tutorial che ho dedicato a questo argomento. In questi approfondimenti troverai, ad esempio, consigli utili circa l’utilizzo dei filtri anti-spam e delle email temporanee (es. TempinboxAirMail o Mailinator): fanne tesoro!

Affidarsi a portali Web sicuri

https2

Che tu stia facendo acquisti online o cercando una casa in affitto, è importante affidarsi a portali Web sicuri in modo tale da evitare spiacevoli sorprese. Come puoi riconoscere un sito Web sicuro da un sito Web meno affidabile?

Beh, ad esempio, puoi controllare che il portale Web dal quale intendi fare un acquisto o prenotare un hotel utilizzi il protocollo HTTPS (HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layer), il quale indica la presenza di una connessione sicura (puoi verificare questa informazione dalla barra di ricerca presente sul browser, nella quale dovrebbe essere raffigurato un lucchetto). Oltre a ciò, puoi controllare la cosiddetta “Web Reputation” di un sito Internet provando a cercare su un motore di ricerca (es. Google o Bing) recensioni da parte di altri utenti che magari hanno già avuto a che fare con esso.

E se dalle tue ricerche non riesci a trovare alcun riscontro — nemmeno negativo — sul portale che stai attenzionando? Beh, nel dubbio è meglio evitare di cimentarsi in qualche “avventura” potenzialmente pericolosa. Il consiglio che ti do è quello di affidarti a portali Web notoriamente affidabili quando fai acquisti online (es. Amazon, eBay, ePRICE, etc.), quando cerchi su siti di annunci (es. Subito.it, Kijiji, etc.), quando cerchi case in affitto o prenoti vacanze online (es. Immobiliare.it, Idealista.it, Airbnb, CaseVacanza, Expedia, Momondo, etc.).

Verificare l’attendibilità delle informazioni

Ovviamente, affidarsi a portali Web sicuri non è sufficiente per prevenire truffe online, bisogna anche verificare l’attendibilità delle informazioni pubblicate nelle varie inserzioni. Come puoi riuscirci? Ti faccio un paio di esempi pratici, in modo tale da capirci meglio.

Mettiamo il caso che tu stia effettuando un acquisto online e desideri verificare le informazioni presenti in un’inserzione. Puoi fare ciò in almeno tre modi: 1) analizzando i feedback rilasciati dagli altri utenti; 2) confrontando il prezzo pubblicato nell’inserzione con i prezzi presenti su altri annunci o su altri store online (di solito un prezzo ingiustificatamente troppo basso nasconde una truffa) e 3) prestando attenzione a eventuali richieste “strane” fatte dal venditore, come quella di chiudere l’affare fuori dal negozio online, magari a un prezzo più “vantaggioso”.

Facciamo un altro esempio. Stai cercando una casa in affitto e vuoi verificare la veridicità delle informazioni presenti nell’annuncio. Come puoi riuscirci? Puoi verificare che i recapiti forniti dal (presunto) proprietario di casa siano effettivamente suoi chiamando al numero indicato nell’annuncio e magari servendoti anche di qualche servizio online (come ChiChiama, Tellows, etc.) per risalire al nome della persona partendo dal numero di telefono: se dalle tue “indagini” scopri che ci sono delle incogruenze, è molto probabile che sei di fronte a una truffa. Puoi anche recarti sul posto (se ti è possibile farlo) per verificare la reale disponibilità dell’appartamento e/o trovare qualche riscontro utilizzando Google Maps o altri servizi online.

Non fidarti mai di tutto ciò che viene scritto nell’annuncio. Usa un po’ di sano senso critico e verifica sempre che quanto affermato dall’inserzionista sia comprovato da riscontri tangibili. Come si suol dire, la prudenza non è mai troppa!

Usare metodi di pagamento sicuri

Come prevenire truffe online

Un altro accorgimento che puoi adottare per prevenire truffe online è quello di usare metodi di pagamento sicuri, come le carte prepagate, i bonifici bancari e, ancora meglio, il pagamento attraverso il conto PayPal.

Perché ti consiglio di preferire PayPal a tutti gli altri metodi di pagamento? Beh, innanzitutto perché questo sistema di pagamento consente di trasferire denaro senza fornire le coordinate bancarie del proprio conto corrente o il numero della propria carta di credito (evitando così che venga clonata) ed è anche un modo facile e veloce per effettuare transizioni online.

Cosa ancora più importante, effettuando pagamenti tramite conto PayPal, è possibile aderire al Programma PayPal per la protezione dell’acquirente, il quale permette di ricevere un rimborso dell’intero importo di un acquisto effettuato (spese di spedizione comprese) qualora dovessero sorgere problemi (es. il prodotto non è conforme alla descrizione fatta nell’annuncio, presenta segni di usura o danni non indicati dal venditore, non viene recapitato affatto, etc.). Per maggiori dettagli circa il Programma PayPal per la protezione dell’acquirente, leggi l’approfondimento in cui spiego nel dettaglio che cos’è PayPal e visita anche il sito Internet di PayPal.

Se per un motivo o per l’altro non ti è possibile utilizzare PayPal, effettua acquisti tramite bonifico bancario o postale; non effettuare pagamenti tramite  ricariche Postepay o con Western Union perché rischi di “tirarti la zappa sui piedi“, come si suol dire. Capito?

Altri suggerimenti utili

Oltre alle “dritte” che ti ho fornito nei paragrafi precedenti, ci sono altri suggerimenti utili per prevenire le truffe online. Sono sicuro che ti saranno di grande aiuto.

  • Usa buon senso — qualsiasi sia l’attività che stai facendo sul Web (l’acquisto di un prodotto, l’organizzazione di una vacanza, la prenotazione di un ristorante, etc.), usare buon senso ti permetterà di evitare di farti prendere in giro dal truffatore di turno. Pertanto, non accondiscendere mai a richieste “strane” (es. pagare la caparra prima di aver visto la casa che hai trovato su un sito di annunci) perché sicuramente nascondono una truffa.
  • Attenzione ai prodotti contraffatti — il fenomeno della contraffazione esiste da ormai tantissimo tempo, ben prima che nascessero i negozi online; il Web ha semplicemente amplificato un problema già esistente. Per evitare di caderne vittima, diffida da prodotti di marca venduti a prezzi inspiegabilmente bassi (es. borse firmate, smartphone di fascia alta, etc.) perché se un’offerta è “troppo bella per essere vera“, evidentemente non lo è.
  • Controlla il saldo del tuo conto corrente e della tua carta di credito — se hai questa buona abitudine noterai tempestivamente eventuali movimenti “sospetti” e potrai bloccarli prima che sia troppo tardi. Alcuni istituti di credito inviano SMS e altri alert quando vengono effettuate delle transizioni e offrono altre soluzioni ancora per contrastare le truffe online. Prova a chiedere al tuo istituto di credito se è possibile adottare simili accorgimenti e, in caso positivo, usali.
  • Confronta più offerte — stai cercando un volo? Stai valutando l’acquisto di un prodotto? Stai per prenotare un hotel? “Sentire più campane” non solo ti permetterà di trovare l’offerta migliore, ma anche scovare eventuali prezzi “sospetti” ed evitare così eventuali truffe.