Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori settaggi Fortnite PS4

di

Stai provando a diventare un giocatore esperto di Fortnite, il noto titolo Battle Royale di Epic Games, e ti stai allenando su PlayStation 4 per raggiungere il tuo obiettivo. Le tue sessioni di gioco sono ormai dominate da questo titolo e non riesci quasi più a farne a meno. Tuttavia, ti sei accorto che alcuni giocatori sembrano avere quella “marcia in più” e ti stai chiedendo se ciò dipende dalla loro bravura oppure dalle impostazioni che utilizzano. Sei dunque arrivato qui in cerca di maggiori dettagli sull’argomento e – sai cosa? – le hai trovate!

Nella guida di oggi, infatti, ti spiegherò nel dettaglio quali sono i migliori settaggi per Fortnite PS4. Nel caso te lo stessi chiedendo, andrò ad analizzare tutti i sistemi di input consentiti, dal classico controller all’accoppiata mouse-tastiera, e mi soffermerò sulle singole opzioni per consentirti di capire quali sono le impostazioni che fanno per te. Non mancherò inoltre di parlarti delle scelte effettuate dai maggiori pro player del Battle Royale di Epic Games, in modo che tu possa utilizzare le stesse configurazioni usate dai giocatori professionisti.

Che ne dici? Sei pronto per iniziare ad avventurarti tra le impostazioni della versione PlayStation 4 di Fortnite? Secondo me sì, visto che stai leggendo con interesse questo tutorial e mi sembri particolarmente motivato nel voler migliorare le tue prestazioni all’interno del titolo Battle Royale di Epic Games. Forza allora, tutto quello che devi fare è prenderti qualche minuto di tempo libero e seguire le rapide indicazioni che trovi di seguito, che ti condurranno in men che non si dica al tuo obiettivo. Detto questo, a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Informazioni preliminari

Fortnite PS4

Prima di spiegarti quali sono i migliori settaggi per Fortnite PS4, ritengo possa interessarti saperne di più in merito al motivo per il quale è importante scegliere le giuste impostazioni.

Ebbene, devi sapere che il Battle Royale di Epic Games mette a disposizione delle opzioni in grado di migliorare l’esperienza, in termini di fluidità, anche su console. Si tratta di una possibilità un po’ limitata rispetto alla miriade di impostazioni presenti su PC, ma imparare a gestire queste opzioni può comunque garantirti qualche FPS (frame per secondo) in più, che non è di certo da buttare in un gioco frenetico come Fortnite.

L’aspetto più importante da tenere in considerazione,per quanto riguarda la versione console del gioco, è però quello relativo al metodo di input. Infatti, solitamente i giocatori più esperti cercano di crearsi un’esperienza personalizzata, in modo da riuscire a ottenere il maggior vantaggio competitivo possibile.

Insomma, riuscire a mettere le mani come si deve sulle impostazioni della versione PlayStation 4 di Fortnite può risultare particolarmente utile per riuscire a competere ad alti livelli con gli altri giocatori.

Migliori impostazioni Fortnite PS4: controller

Impostazioni controller Fortnite PS4

Dopo averti spiegato l’importanza della personalizzazione su Fortnite, direi che sei pronto per passare all’azione e vedere quali sono le migliori configurazioni per utilizzare il controller.

Ebbene, parlando dei comandi tramite pad, Epic Games ha fatto un ottimo lavoro per quanto riguarda la possibilità di scelta. Infatti, Fortnite implementa già di default degli ottimi preset pensati per qualsiasi tipologia di giocatore. Le configurazioni più interessanti in tal senso sono Costruttore veloce, disposizione dei tasti che consente di realizzare strutture in modo particolarmente rapido, e Professionista del combattimento, che permette invece di avere quella rapidità in più che può servire durante i veloci scontri con gli altri giocatori.

Per accedere a queste opzioni, devi recarti nella lobby della Battle Royale di Fortnite, premere il pulsante Options del pad, selezionare la voce IMPOSTAZIONI e pigiare su R1 fino a quando non raggiungi l’icona del controller presente in alto a destra. Da qui puoi scegliere la configurazione che vuoi utilizzare, utilizzando i pulsanti L2/R2 e X. Ricordati anche di premere il tasto quadrato del pad, per applicare le modifiche.

Ovviamente non manca neanche la possibilità di configurare i tasti a proprio piacimento, selezionando la voce Personalizzato. In ogni caso, il mio consiglio è quello di provare ad affidarsi agli ottimi preset che ho citato in precedenza, visto che persino diversi giocatori professionisti mantengono invariati i comandi in tal senso. D’altronde, al contrario di quanto avviene su PC, la distanza tra i pulsanti sul controller è più o meno sempre la stessa e quindi non c’è un grande vantaggio nello spostare i comandi.

Al massimo, se proprio il posizionamento di un tasto non ti piace, puoi cambiarlo dalle impostazioni, tramite la succitata voce, ma lì dipende dalle tue esigenze. Adesso, comunque, hai tutte le indicazioni per poter trovare le configurazione che fa per te.

Razer Raiju Ultimate

Una volta trovata le giuste impostazioni in termini di tasti, potresti pensare di dare un’occhiata ai controller avanzati presenti sul mercato. Infatti, spesso i pro player non utilizzano il normale DualShock 4, ovvero il pad che ti è stato fornito in confezione con la PlayStation 4, ma controller di terze parti pensati appositamente per garantire un vantaggio competitivo.

Per farti degli esempi concreti, solitamente questi pad offrono la possibilità di “bloccare” i grilletti per consentirti di sparare e mirare più velocemente, riuscendo a colpire per primo il nemico, e dispongono di tasti ri-assegnabili a seconda delle tue esigenze, cosa che potrebbe permetterti di velocizzare molto le azioni di gioco. Una soluzione molto interessante da questo punto di vista è il Razer Raiju Ultimate, ritenuto da molti come uno dei migliori controller per titoli Battle Royale.

Razer Raiju Ultimate Edition (2019) - Controller da Gaming con o Senza...
Vedi offerta su Amazon

Quelli citati sono solamente degli esempi dei vantaggi che può portare l’acquisto di un pad avanzato per PlayStation 4 e, a mio modo di vedere, è più questo accessorio a fare la differenza che la configurazione dei tasti. Per maggiori informazioni, ti consiglio di consultare la mia guida ai migliori controller per PS4, dove puoi trovare tutti i dettagli del caso in merito ai controller disponibili sul mercato.

Migliori impostazioni Fortnite PS4: tastiera

Fortnite tastiera

Nonostante il metodo di input principale utilizzato su console sia chiaramente il controller, la PlayStation 4 e Fortnite supportano ufficialmente l’utilizzo di mouse e tastiera e ci sono alcuni giocatori che preferiscono questi ultimi al classico pad.

In questo caso, la personalizzazione dei comandi è piuttosto importante. Infatti, la posizione di default dei tasti può rendere relativamente lenta l’individuazione e la pressione degli stessi. Non stiamo parlando di nulla di che, ma i pro player sanno bene che anche pochi millisecondi possono fare la differenza in un gioco frenetico come Fortnite.

Ecco allora che giocatori professionisti, come Ninja, hanno deciso di cambiare diverse impostazioni da questo punto di vista. In particolare, il noto pro player ha impostato il tasto C per accovacciarsi (solitamente si usa Ctrl di sinistra) e ha modificato i pulsanti per accedere alla quarta e alla quinta arma dell’inventario, assegnando rispettivamente i tasti Z e X della tastiera (di default si utilizzano i pulsanti dei numeri 8 e 9).

Pulsanti Fortnite tastiera PS4

Per il resto, è molto importante andare a configurare anche i tasti legati alla modalità costruzione. Infatti, è risaputo che quest’ultima è molto importante per riuscire a difendersi e prendere di sprovvista l’avversario nel marasma della Battle Royale di Fortnite. In particolare, i giocatori professionisti hanno l’esigenza di costruire le varie strutture a velocità supersoniche e, per questo motivo, spesso viene “snobbata” la configurazione di default, che assegnerebbe la modalità costruzione ai tasti da F1 a F5.

Questi ultimi vengono quindi sostituiti con i pulsanti laterali del mouse per quanto riguarda la costruzione del muro e delle scale, il tasto Q per la realizzazione del pavimento, il pulsante Shift sinistro per la costruzione del tetto e il tasto 5 per il posizionamento delle trappole. Se non disponi di un mouse con pulsanti laterali, ti invito a dare un’occhiata alla mia guida ai migliori mouse da gioco.

Corsair Harpoon RGB Mouse Ottico da Gioco, RGB Multicolore Retroillumi...
Vedi offerta su Amazon
SteelSeries Rival 110, Mouse Ottico da Gioco, Illuminazione RGB, 6 Pul...
Vedi offerta su Amazon

Insomma, come avrai forse già notato, Ninja preferisce utilizzare solamente pulsanti che si trovano direttamente sul mouse o comunque vicino ai classici tasti WASD che si utilizzano per il movimento. In questo modo, le azioni di gioco vengono effettuate in tempi più brevi rispetto agli altri giocatori e questo significa che si potrebbe riuscire, ad esempio, a costruire prima dell’avversario.

Se stai pensando che questi giocatori abbiano un vantaggio competitivo rispetto a chi utilizza un controller, non preoccuparti: Fortnite divide i suoi server per metodo di input utilizzato e quindi un utente che utilizza il pad non può incontrare qualcuno che sfrutta mouse e tastiera. Se non sai utilizzare questo metodo di input su console, ti invito a consultare il mio tutorial su come giocare a Fortnite con mouse e tastiera.

Migliori impostazioni Fortnite PS4: sensibilità

Sensibilità controller Fortnite

Un’impostazione che spesso viene sottovalutata dai giocatori alle prime armi di Fortnite è quella legata alla sensibilità del metodo di input. In realtà, stiamo parlando di un aspetto di fondamentale importanza e infatti solitamente i pro player vanno a “mettere le mani” su questa impostazione.

Per quanto riguarda il controller, la configurazione utilizzata dai giocatori professionisti è sempre molto simile, ma per la precisione ti spiegherò quella del noto pro player Ghost Aydan, Ebbene, solitamente quest’ultimo imposta la velocità della visuale orizzontale a 47% e la velocità verticale a 45%. Le sensibilità di costruzione ed edit sono invece a 1.7x, mentre i valori scelti per la deadzone sono 0.12/0.09.

Passando a mouse e tastiera, prenderò in considerazione le impostazioni che Ninja, uno degli streamer e pro player di Fortnite più famoso al mondo, ha fatto vedere durante una delle sue classiche dirette su piattaforme come Mixer di Microsoft e Twitch di Amazon.

Sensibilità mouse e tastiera

Ebbene, il noto giocatore professionista è solito impostare la Sensibilità Asse X a 7.5%, mentre la Sensibilità Asse Y è pari a 6.5%. Le sensibilità di puntamento e mira del mouse sono invece al 30%, mentre per la “velocità del cursore” è meglio impostare 800 DPI.

Per maggiori dettagli e per informazioni sempre aggiornate in merito alle configurazioni utilizzate dai pro player, ti consiglio di utilizzare il tool FortSettings, accessibile direttamente tramite un comune browser per la navigazione Web.

Per usufruire del servizio, ti basta collegarti al sito ufficiale di FortSettings, digitare il nome del pro player (es. “Ghost Aydan”) nella barra di ricerca presente al centro della pagina, premere sull’icona della freccia verso destra e selezionare il risultato più pertinente. Tutti i dettagli riguardanti la configurazione del giocatore professionista compariranno a schermo e potrai utilizzarli anche tu.

FortSettings Ghost Aydan

Chiaramente, stiamo parlando di impostazioni pensate per i pro player e potrebbe volerci un po’ di tempo prima di abituarsi a queste impostazioni, ma ti posso assicurare che i risultati si vedranno una volta che avrai imparato a padroneggiare queste sensibilità.

Migliori impostazioni Fortnite PS4: grafica

Motion Blur Fortnite

Nonostante su console non siano disponibili le classiche impostazioni grafiche presenti su PC, la versione PlayStation 4 di Fortnite mette comunque a disposizione delle opzioni interessanti.

Mi riferisco, in particolare, alla possibilità di attivare il motion blur e le statistiche legate alla fluidità del gioco. Per quanto riguarda il primo, si tratta di un effetto in grado di dare una sensazione di “scia”, proprio come quella che garantiscono le luci nel mondo reale. Nonostante l’effetto visivo molto gradevole, se vuoi puntare tutto sulle prestazioni, dovresti disabilitarlo.

Passando invece alle statistiche degli FPS, si tratta semplicemente di alcune scritte che compaiono a schermo mentre si gioca e non vanno quindi a impattare sulle prestazioni. Stiamo parlando di informazioni utili per comprendere la fluidità del gioco e magari capire se c’è qualcosa che non va: ti consiglio dunque di attivare queste statistiche e tenerle monitorate.

Per abilitare/disabilitare queste opzioni, tutto quello che devi fare è recarti nella lobby della modalità Battle Royale, premere il pulsante Options del controller e pigiare su IMPOSTAZIONI. Successivamente, ti basta spostare su o No le opzioni MOTION BLUR e MOSTRA FPS e il gioco è fatto.

Ci tengo inoltre a precisare che, dal 2018, l’edizione PlayStation 4 del Battle Royale di Epic Games gira di default a 60 FPS. Questo significa che non dovresti avere particolari problemi a livello di fluidità, ma se stai cercando di massimizzare al massimo il frame rate allora dovresti consultare la mia guida su come aumentare gli FPS su Fortnite.

Infine, mi sento di consigliarti di dare un’occhiata anche ai miei tutorial su come mettere la visuale schiacciata su Fortnite e come togliere le ombre su Fortnite. Si tratta di due aspetti che spesso danno fastidio ai giocatori PlayStation 4 e quindi seguire i tutorial che ti ho indicato potrebbe risultarti utile.

Impostazioni Fortnite PS4: lingua

Lingua Fortnite

Come dici? Vuoi cambiare la lingua di Fortnite? Nessun problema: il gioco dispone di una funzionalità interna che permette di fare questo.

Per procedere, devi recarti nella lobby della Battle Royale di Fortnite, premere il tasto Options del pad, selezionare la voce IMPOSTAZIONI, pigiare il pulsante R1 del controller e selezionare la lingua in cui vuoi il gioco tramite la prima opzione disponibile. Ricordati anche di premere il tasto triangolo per applicare le modifiche. Potrebbe esserti richiesto di riavviare il gioco.

Insomma, adesso hai a disposizione tutte le informazioni del caso per impostare le opzioni che fanno al caso tuo. Visto che ti interessa Fortnite, ti consiglio anche di dare un’occhiata alla pagina del mio sito dedicata al Battle Royale di Epic Games, dove puoi trovare molti tutorial inerenti al gioco.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.