Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Migliori videocamere 4K: guida all’acquisto

di

Da un po’ di tempo a questa parte stai cominciando a interessarti alle videocamere 4K, al punto che hai iniziato a valutarne seriamente l’acquisto. Magari possiedi già un televisore 4K e vorresti realizzare dei video eccellenti, stabili e dalla qualità ineccepibile da gustare su quest’ultimo, con immagini pulite e ricchissime di particolari. Oppure sei uno streamer e ti piacerebbe fornire contenuti di maggiori qualità visiva ai tuoi follower.

Insomma, sei convinto di aver bisogno di un prodotto del genere e ti stai già muovendo in tal senso, ma quando hai cominciato a fare le prime valutazioni, guardando qua e là su internet ti sei accorto di una serie di parametri, numeri, sigle e termini che non hai del tutto chiari e, francamente, un po’ ti intimoriscono. Hai pensato, dunque, di fermarti un attimo e di mettere in ordine le idee cercando informazioni più approfondite sull’argomento.

Hai fatto benissimo! Si tratta di investire una cifra non indifferente per un acquisto non di tutti i giorni. Sono quindi lieto di dirti che sei arrivato nel posto giusto al momento giusto! Ho infatti preparato questa guida proprio per darti tutte le tutte le informazioni essenziali per orientarti fra le migliori videocamere 4K presenti sul mercato e valutare le loro caratteristiche in base alle tue esigenze specifiche. Cosa aspetti, allora? Continua a leggere e scopri tutto quello che c’è da sapere sulle videocamere 4K, per poi sfogliare una serie di modelli che credo possano fare proprio al caso tuo. Buona lettura!

Indice

Informazioni preliminari

retro videocamera 4K

Prima di entrare nel vivo di questa guida all’acquisto e dirti come scegliere una videocamera 4K, lasciami fare qualche precisazione circa questo sempre più diffuso standard.

Lo standard 4K si sta affermando ogni giorno di più, grazie alla possibilità di fruire di contenuti ad altissima risoluzione (4096 x 2160 pixel) che proiettano lo spettatore in una dimensione visiva estremamente elaborata e ricca di dettagli. Occorre tuttavia fare una distinzione precisa: molti dispositivi vengono definiti impropriamente 4K, a causa di una convenzione dettata in particolare da strategie di marketing che cercano di esaltare le caratteristiche dei prodotti, anche se offrono risoluzioni, sempre di ottima qualità, ma inferiori. Ne è un esempio il formato Ultra HD, corrispondente a una risoluzione di 3840 x 2160 pixel, associato alla produzione di contenuti televisivi e cinematografici.

Questo ci introduce a un argomento ben preciso: la disponibilità di dispositivi dotati di una tecnologia in grado di supportare la visione e l’elaborazione di questo formato. È bene, infatti, assicurarsi di essere in possesso di un televisore in grado di garantire la stessa risoluzione per poter fruire appieno di tutti i vantaggi che il 4K può offrire, prima di acquistare la videocamera. Allo stesso tempo occorre essere consapevoli che un eventuale montaggio ed elaborazione di video in 4K richiede un computer molto potente, dalle risorse non indifferenti.

Come scegliere una videocamera 4K

Fatte queste indispensabili premesse, non rimane che analizzare tutti i requisiti che contraddistinguono le videocamere 4K, in modo da individuare quelle più adatte alle proprie esigenze: al termine della lettura dei prossimi paragrafi, elementi come sensori, obiettivi, grandangolo, zoom e stabilizzatore non avranno più segreti per te.

Formato

action cam 4K

Il primo passo che dovrai compiere è certamente quello di determinare il formato di videocamera 4K che fa per te. Ne esistono diversi, ognuno adatto a esigenze differenti e dotato di caratteristiche particolari. Uno dei più diffusi è sicuramente il formato Handycam o compatto, caratterizzato dalla possibilità di impugnare facilmente il dispositivo per poterlo maneggiare con una sola mano. Queste videocamere coniugano efficienza e leggerezza e possono essere considerate come strumenti semi-professionali, adatti sia a chi vuole avvicinarsi a questa passione, sia al professionista che deve integrare la propria attrezzatura per adattarsi alle varie esigenze dettate dal mestiere. Sono dotate di un comodo display LCD orientabile e di una buona capacità di zoom.

Per gli utenti esperti è necessario optare per una videocamera 4K professionale dalle dimensioni importanti, che può essere portata a spalla o tramite apposita impugnatura, ma che necessita comunque di un impegno maggiore per la sua gestione. La dotazione tecnica di questi dispositivi è generalmente di altissimo livello e consente di realizzare produzioni video di un certo spessore e caratterizzate da una qualità impressionante.

Un’altra possibilità è quella fornita dalla cosiddetta action cam, un formato che risponde alle esigenze di chi vuole sempre registrare momenti particolarmente dinamici e in generale situazioni nelle quali le Handycam e videocamere professionali non risulterebbero idonee. Si tratta di videocamere straordinariamente leggere e resistenti, ideali per sport, anche estremi, come surfing, base jumping, snorkeling, paracadutismo, parkour. La loro caratteristica essenziale è, quindi, quella di essere progettate con materiali in grado di resistere a contesti ambientali difficili, tali da renderle impermeabili, ermetiche all’ingresso di polvere e sabbia o capaci di sopportare la pressione a determinate profondità sotto il livello del mare (spesso coadiuvate da apposite cover e accessori). Di conseguenza, data la loro funzione ben precisa che non permette una particolare interazione durante questo tipo di attività, non sono comunemente dotate di display LCD e non hanno zoom.

Infine, sempre nell’ambito delle action cam dalle dimensioni contenute, negli ultimi tempi si stanno affermando le FPV (First Person View) che consentono di essere indossate sulla testa e di produrre dei video atti a simulare la visuale umana. Sono utilizzate principalmente dai vlogger per la pubblicazione di video-blog di alta qualità.

Sensore

Sensore videocamera 4K

Il sensore può essere considerato come il cuore di una videocamera ed è il componente posto dietro l’obiettivo, tramite il quale la luce viene trasformata in segnale video, che a sua volta viene elaborato dall’ultimo elemento, ovvero il processore d’immagine. Ne esistono fondamentalmente due tipologie: il CMOS (Complementary Metal Oxide Semiconductor) è quello più diffuso nei dispositivi di ultima generazione, in quanto più adatto all’elaborazione di un elevato numero di pixel; il CCD (Charge Coupled Device), invece, si trova più facilmente in modelli analogici del passato e non interessa il mondo delle videocamere 4K.

I sensori possono avere dimensioni di vario genere, espresse in pollici. In linea di massima a un valore più grande dovrebbe corrispondere una definizione migliore dell’immagine, ma in realtà, grazie all’evoluzione tecnologica, questo dato impatta solo parzialmente sul risultato finale, che è invece fortemente condizionato dalle scelte operate in sede di progettazione relative all’obiettivo e all’intervallo di distanze focali, che ti illustrerò nel prossimo capitolo.

Obiettivo

obiettivo videocamera 4K

L’obiettivo è l’elemento primario della videocamera, quello che ha il compito di catturare le immagini ed è formato da più lenti di ottima qualità, le quali hanno lo scopo di incamerare quanta più luce possibile e sono strutturate in modo da evitare la formazione di distorsioni. La prima cosa da considerare in un obiettivo è indubbiamente la focale, costituita da una serie di parametri che definiscono la capacità di convergenza delle immagini e viene espressa in millimetri. Detto in parole povere, consiste nella distanza fra il centro focale dell’obiettivo e il sensore e serve a delimitare quanto di quello che stai riprendendo verrà catturato nel video.

Fatte queste dovute premesse, uno dei valori da considerare con maggiore attenzione è la cosiddetta corta focale (o minima), corrispondente al grandangolo, da cui dipende l’ampiezza massima angolare delle inquadrature. In sostanza è quello che consente di riprendere panorami e paesaggi in tutta la loro estensione e, allo stesso tempo, di donare maggiore profondità alle riprese effettuate all’interno. Per capire se la videocamera dispone di un buon grandangolo, occorre quindi esaminare il valore più basso, che deve possibilmente essere di almeno 35 mm, meglio se minore.

Diaframma

Videocamera 4k frontale

Il diaframma è quella parte dell’obiettivo caratterizzata da un foro che consente alla luce di attraversare la lente e raggiungere il sensore ottico.

Verificando le specifiche di una videocamera 4K ti imbatterai in due valori preceduti dal simbolo f/ (a volte solo F) che stanno per “f stop” e determinano l’apertura massima del diaframma in relazione alla minima e alla massima focale.

Più questi numeri sono bassi, più il diaframma sarà aperto, consentendo alla videocamera di offrire buoni risultati anche in condizioni di scarsa luminosità. Un buon compromesso potrebbe essere rappresentato da un valore minimo di 1.8.

Zoom

Obiettivo con zoom videocamera 4K

Lo zoom è quella caratteristica dell’obiettivo che consente a quest’ultimo di modificare l’angolo di profondità dell’immagine dinamicamente. Per determinarne la capacità e la potenza, si considera il numero di volte che quest’ultimo è in grado di ingrandire un’immagine. Uno zoom aumenterà di due volte la dimensione dell’immagine, 4 volte e così via. Lo zoom può essere ottico e digitale.

Lo zoom ottico è l’unico che vale la pena di considerare con attenzione ed è formato da un complesso sistema meccanico che, attraverso lo spostamento interno delle lenti, permette di ingrandire un’immagine intervenendo, quindi, direttamente sulla lunghezza focale.

Lo zoom digitale è, invece, sostanzialmente un software interno alla videocamera che ingrandisce in maniera artificiosa le immagini, agendo sui pixel. In sostanza è come se stessi aumentando le dimensioni di un’immagine da un computer tramite un programma di fotoritocco. Si può affermare, quindi, che non apporta nessun valore aggiunto sostanziale alla videocamera 4K, anzi, i video girati con zoom digitale attivo risultano spesso di bassa qualità.

Stabilizzatore d’immagine

videocamera 4K lato

Lo zoom ottico è sicuramente uno dei componenti più attraenti e da considerare con maggiore attenzione, basti pensare che esistono modelli che si spingono anche fino a 30× e oltre. C’è però un inconveniente: maggiore è l’ingrandimento del soggetto, maggiore sarà l’inevitabile instabilità dell’immagine dovuta al naturale tremolio della mano.

Per questo motivo, nelle più moderne videocamere è stato inserito un dispositivo denominato stabilizzatore di immagine (OIS). Quest’ultimo si avvale di speciali sensori di movimento che gli permettono di controllare l’immagine e bilanciare il risultato, mantenendo a fuoco il soggetto. Ti consiglio di verificare la presenza di questa importante caratteristica, per ottenere una migliore riuscita dei tuoi video.

Altre caratteristiche

viedocamera 4K ingressi

Di seguito ti elencherò una serie di altre caratteristiche che vale la pena prendere in seria considerazione per una valutazione complessiva delle videocamere 4K.

  • Audio. Molte videocamere hanno un sistema audio con microfoni integrati, che consentono di registrare anche il sonoro della ripresa video. Ti suggerisco, però, di considerare la predisposizione per l’utilizzo di microfoni esterni, che permettono un sostanziale miglioramento del risultato finale e una maggiore versatilità in diverse situazioni ambientali.
  • Batteria. Verifica, fra le specifiche della videocamera 4K, anche l’autonomia garantita dalla batteria di cui è dotata, rapportandola in base alle tue esigenze.
  • Connettività. Tutti i prodotti di maggiore qualità hanno un occhio di riguardo nei confronti della connettività, permettendo di collegare dispositivi in modalità wireless o tramite cavo. Verifica, quindi, la disponibilità di connessioni Wi-Fi o Bluetooth e di ingressi HDMI, USB e audio.
  • Memorizzazione. Un altro importante aspetto è costituito dalla modalità di memorizzazione. I video in 4K hanno dimensioni importanti ed è fondamentale che la videocamera consenta di registrare su memorie dalla capacità sufficiente.

Quale videocamera 4K scegliere

Ora che hai tutti gli elementi per capire quale videocamera 4K scegliere, non ti resta che passare all’azione. Grazie al progresso e alla diffusione di questa tecnologia i prezzi si sono ridotti sensibilmente rispetto a qualche tempo fa e adesso puoi trovare modelli per tutte le tasche. Per agevolarti, ho comunque fatto una distinzioni per fasce di prezzo.

Migliori videocamere 4K economiche (fino a 500 euro)

Con una cifra inferiore ai 500 euro dovrai necessariamente scendere a qualche compromesso, ma potrai comunque entrare in possesso di dispositivo dalle ottime potenzialità. Ecco per te una selezione con le migliori videocamere 4K economiche.

LeadEdge LE8000

LeadEdge action cam 4K

Questa piccola action cam entry level supporta risoluzioni fino al 4K ed è dotata di una lente grandangolare di 170 gradi. Dispone inoltre di stabilizzatore EIS (Electronic Image Stabilization) che garantisce una correzione del movimento in più direzioni ed è quindi adatta all’utilizzo in tutti gli sport compresi quelli acquatici, grazie alla sua impermeabilità fino a 40 metri. Ha un microfono interno e uno esterno per una migliore resa anche dal punto di vista dell’audio e la connettività Wi-Fi a 2.4 GHz consente di collegarlo a dispositivi mobili distanti fino a 20 metri, per la visualizzazione immediata del video. Integra una serie di accessori, tra cui un caricabatterie doppio, un supporto per l’auto, un portabici e una custodia per il trasporto.

LeadEdge action cam 4K 20MP EIS Anti-Shaking Stabilizzazione Microfono...
Vedi offerta su Amazon

Videocamera 4K ACTITOP 48MP

ACTITOP videocamera 4K

Questa videocamere 4K di ACTITOP supporta una risoluzione fino a 2880 x 2160 pixel ed è dotata di zoom digitale a 16×. L’obiettivo riporta valori pari a f/3.0 e distanza focale di 7,36 mm ed è dotata di sensore di immagine CMOS da 13 Megapixel. Il display touch-screen ha una dimensione di 3 pollici. È inoltre fornita di luce a LED con 64 lampadine la cui luminosità è regolabile in 2 livelli, di 2 batterie ricaricabili agli ioni di litio da 3.7 V e 2500 mAh e del relativo adattatore. Ha una comoda funzione di visione notturna che permette una migliore resa in condizioni di luce scarsa. Con il Wi-Fi è possibile collegarla a un’app per visualizzare l’anteprima e scaricare i video. Può alloggiare una scheda SD come memoria esterna, non compresa nel kit.

Videocamera 4K, ACTITOP 48MP full hd 1080p wifi IR Night Vision Videoc...
Vedi offerta su Amazon

ORDRO HDR-AC3

HDR AC3 ORDRO videocamera 4K

Questa videocamera compatta 4K di ORDRO supporta una risoluzione Ultra HD e adotta il sensore CMOS SONY IMX258 da 13 Megapixel. Dispone di luce di visione notturna a infrarossi esterna che consente di effettuare riprese anche al buio, applicabile al dispositivo tramite apposito supporto e di un ingresso che garantisce il collegamento di un microfono esterno. Ha delle interessanti funzioni di time lapse e di zoom digitale da 30×. Inoltre nella confezione sono presenti diversi accessori, fra cui una SD card da 64 GB, 2 batterie al litio, un mini adattatore USB per microfono, borsa per fotocamera e cinghia, oltre a numerosi cavi per il collegamento HDMI e USB.

Sony FDR-X3000RFDI

Sony action cam

Questo modello di casa Sony rappresenta una delle migliori scelte a livello di action cam per una vasta serie di motivi, a cominciare dai componenti essenziali. Il sensore CMOS Exmor R da 7,20 mm offre una sensibilità elevata anche in condizioni di scarsa illuminazione, mentre l’obiettivo ultra-grandangolare Zeiss permette la realizzazione di immagini particolarmente nitide. Il processore di immagini BIONZ X aumenta esponenzialmente il realismo delle riprese e lo stabilizzatore ottico SteadyShot bilanciato garantisce una riduzione delle vibrazioni eccezionale. Andando a esaminare attentamente le specifiche non possiamo non notare come siano stupefacenti per questa fascia di prezzo: la risoluzione supportata arriva fino a 3840 x 2160 pixel, il diaframma ha un’apertura massima di F2,8, mentre la lunghezza focale minima riporta un buon valore di 17 mm. In dotazione è presente anche una copertura per immersioni che consente di scendere fino a 60 metri. È compatibile con supporti di memorizzazione SD/SDHC/SDXC e ha un microfono stereo integrato. L’interfaccia prevede una serie di ingressi ausiliari, fra i quali Mini-jack stereo, USB micro/multiplo e un’uscita HDMI micro. Inoltre è presente un comodo telecomando per la gestione delle funzionalità da remoto.

Sony FDR-X3000RFDI Kit Action Camera 4K Ultra HD + Telecomando Live Vi...
Vedi offerta su Amazon

ORDRO EP6

Ordro ep6

La EP6 è una videocamera 4k FPV, per registrare ad esempio videoblog in prima persona. Supporta risoluzioni fino all’UHD (3840 x 2160 pixel) ed è dotata di un sensore CMOS da 13 Megapixel ad alta sensibilità e di lente sferica grandangolare in vetro che può coprire fino a 120 gradi. Tramite l’app OD Cam puoi trasformare lo smartphone in un telecomando per controllare la videocamera in tempo reale. Il kit prevede anche una batteria al litio integrata da 4,35 V e 1000 mAh, scheda micro SD da 64 GB, custodia portatile e cavo micro USB oltre ad alcune cinghie utili all’utilizzo.

Migliori videocamere 4K di fascia media (da 500 a 1.000 euro)

Con una cifra intermedia, compresa fra i 500 e i 1.000 euro, si possono acquistare modelli dalle funzionalità molto evolute, adatte a un utilizzo professionale e semi-professionale. Di seguito una lista delle migliori videocamere di fascia media.

Sony FDR-AX43

Sony FDR-AX43 videocamera 4K

La videocamera 4K compatta FDR-AX43 di Sony garantisce una risoluzione fino all’Ultra HD e qualità delle immagini eccezionale grazie al sensore retroilluminato CMOS Exmor da 7,20 mm, all’obiettivo Zeiss Vario-Sonnar T e allo zoom ottico da 20×. Il diaframma a 6 lamelle prevede un’apertura fra F2.0 e F3,8, garantendo un’ottima luminosità anche in situazioni di luce scarsa. Molto interessante anche la presenza del display touch-screen LCD Clear da 7,5 cm, rotabile fino a 260 gradi. Dispone di bilanciamento ottico SteadyShot con modalità attiva intelligente a 5 assi, perfetto per garantire video stabili e nitidi e di microfono integrato. Fra le funzionalità avanzate spicca la possibilità di azionare il time-lapse in Full HD e una serie di effetti per adattare la videocamera alla scena che si intende riprendere. A livello di connettività è dotata di Wi-Fi, mentre un’ottima autonomia è garantita dalla batteria InfoLITHIUM con sistema di misurazione AccuPower.

Sony FDR-AX43 – Videocamera Digitale 4K Ultra HD con Sistema di stabil...
Vedi offerta su Amazon

Panasonic HC-VX980EG-K

Panasonic HC-VX980EG videocamera 4K

Questa videocamera 4K Multi Wireless di Panasonic registra al massimo della risoluzione possibile per il 4K (4096 x 2160 pixel) ed è dotata di un obiettivo Leica Dicomar dalle prestazioni eccezionali e di un sensore CMOS di tipo BSI (retroilluminato). Lo zoom ottico permette di realizzare immagini uniformi e prove di sfocature, grazie anche alla combinazione con un pratico stabilizzatore dotato di funzione Hybrid OIS, che consente di eliminare tremolii e vibrazioni anche dopo la ripresa. Con il 4K cropping è poi possibile selezionare un soggetto da seguire, che viene mantenuto a fuoco durante tutto il video. Utile anche la funzionalità avanzata Level Shot che, quando attivata, rileva e corregge l’inclinazione delle immagini. Infine, il Multi Camera Wireless abilita tramite Wi-Fi il collegamento di 3 Smartphone, due dei quali possono essere utilizzati come finestre secondarie intercambiabili per registrare la stessa scena da angolazioni diverse.

Panasonic HC-VX980EG-K Videocamera Ultra HD, 4K, Nero
Vedi offerta su Amazon

JVC GZ-RY980HEU

JVC GZ-RY980HEU videocamera 4K

Questo interessante modello di JVC della serie EVERIO ha una progettazione denominata Quad-Proof che permette di usare la videocamera nelle attività all’aperto e in situazioni ambientali difficili, come la pioggia battente. Utile anche la dotazione di una batteria particolarmente duratura che consente la ripresa continua per 4,5 ore in modalità 4K e di un doppio slot per schede di memoria in grado di aumentare sensibilmente il tempo di registrazione. Dando uno sguardo alle specifiche balza all’occhio la presenza di un’ottica di progettazione JVC che riporta una lunghezza focale di 29,9 mm e di un motore di elaborazione delle immagini FALCONBRID 4K che, uniti a uno zoom ottico 10× e a un diaframma con range di apertura fra F1.8 e F2.8, rendono questa videocamera 4K compatta un vero gioiello. Dispone di Wi-Fi per monitoraggio e controllo della videocamera da remoto tramite smartphone, tablet e PC.

JVC GZ-RY980HEU Videocamera 4K QUAD PROOF, riprese Slow Motion, softwa...
Vedi offerta su Amazon

Panasonic VXF1

Panasonic VXF1 videocamera 4K

Con la videocamera Panasonic VXF1 si possono ottenere dei video perfetti anche in condizioni di bassa luminosità, grazie a una componentistica di assoluto livello, con obiettivo Leica Dicomar che sfrutta un diaframma da F 1.8 e un sensore da 1/2,5 pollici. La combinazione di grandangolo da 25mm e di zoom ottico da 24× garantisce profondità ed estensioni per riprese particolarmente suggestive. A questo occorre aggiungere la presenza di uno stabilizzatore a 5 assi che rende perfette e prive di tremolii anche le riprese più elaborate.

Canon Legria HF G50

Canon LEGRIA HF G26 videocamera 4K

La serie Legria di Canon è indubbiamente una delle più apprezzate fra gli appassionati videoamatori e il modello HF G50 mantiene tutte le aspettative, arrivando a catturare un livello di dettaglio molto elevato, ricco di colori e nitidezza. Le specifiche riportano la presenza di un obiettivo il cui diaframma garantisce un’apertura circolare a 8 lamelle con range fra f/1,8 e f/2,8. Dispone di un potente zoom ottico a 20×, bilanciato da un sistema di stabilizzazione dell’immagine avanzata che corregge anche l’inclinazione. Le riprese possono essere monitorate in modo chiaro grazie a un display touch-screen da 3 pollici, o da un mirino elettronico ad alta risoluzione per situazioni che prevedono angolazioni complesse e condizioni di particolare luminosità.

Canon Legria HF G50 - Videocamera da 3" (zoom ottico 20x, grandangolo ...
Vedi offerta su Amazon

GoPro HERO4

GoPro HERO4 action cam 4K

Non poteva mancare una action camera di livello in questa selezione e la scelta è ricaduta su una GoPro. Il modello HERO4 permette la realizzazione di video professionali fino a 4K con riprese ad altissima risoluzione. In particolare è impermeabile fino a 40 metri ed è progettata per resistere anche a condizioni estreme. Consente di effettuare riprese durante qualsiasi tipo di attività e dalle dinamiche particolarmente movimentate. È compatibile con tutti i supporti GoPro, per adattarsi a ogni tipo di esigenza e inoltre è dotata di due funzionalità molto interessanti e pratiche: QuikCapture, tramite la quale si può accendere e registrare automaticamente con la pressione di un solo pulsante e SuperView, che consente di catturare le immagini con campo grandangolare più esteso e coinvolgente.

GoPro CHDHX-401-DE HERO4 Black Edition Adventure Videocamera 12 MP, 4K...
Vedi offerta su Amazon

Migliori videocamere 4K di fascia alta (oltre i 1.000 euro)

Se sei alla ricerca del massimo della risoluzione per la tua attività professionale o semplicemente per la tua passione da videoamatore, ho selezionato per te le migliori videocamere 4K di fascia alta.

JVC GY-HM250E

JVC GY-HM250E videocamera 4K

Il modello GY-HM250E è la soluzione perfetta per riprese di video con risoluzione 4K Ultra HD, oppure in Full HD con streaming simultaneo sul Web. L’obiettivo è dotato di zoom ottico a 12× e di sensore 4K CMOS da 1/2,3 pollici. La telecamera dispone anche di una funzionalità tele-macro per consentire una migliore messa a fuoco sugli oggetti vicini. Per quanto riguarda lo streaming video, sono state abilitate le nuove funzioni Facebook Live e YouTube Live, che consentono le dirette sui due celebri social network. La videocamera è equipaggiata con un encoder IP di JVC, che ti consente di controllare e monitorare da remoto tutti i parametri della videocamera tramite la connessione a tablet, smartphone o computer. La connessione è consentita in modalità Wi-Fi o 4G/LTE opzionale.

JVC GY-HM250E 12.4MP CMOS 4K Ultra HD Nero videocamera
Vedi offerta su Amazon

Sony FDR-AX700

Sony FDR-AX700

Nel segmento delle compatte si distingue il modello FDR-AX700 di Sony, capace di catturare con particolare realismo le immagini grazie al sensore di CMOS Exmor RS da 1 pollice, alla tecnologia High Dynamic Range (HDR), all’ottica grandangolare Zeiss da 29.0 mm e allo zoom ottico da 12×. Dispone di una funzionalità di autofocus estremamente precisa, reattiva e affidabile, dagli standard di altissimo livello. Il motore di elaborazione delle immagini propone dei particolari profili di colore S-log2 e S-log3, che offrono un range cromatico e luminoso più ampio e di una particolare funzionalità denominata Zebra, che indica le aree di correzione e sovraesposizione con un motivo a strisce di zebra regolabile. Completano l’offerta un mirino OLED ad alta risoluzione, per una visibilità eccellente anche in condizioni di luce intensa e un display LCD touch-screen che permette di selezionare un punto di autofocus toccando lo schermo.

Sony FDR-AX700 Videocamera 4K HDR con Sensore CMOS Exmor RS Stacked da...
Vedi offerta su Amazon

Canon Legria GX10

Canon Legria GX10 4K

Questa eccezionale videocamera 4K da 50p di casa Canon è dotata di messa a fuoco Dual Pixel CMOS AF, possibilità di riprese in slow motion a 100 fps (frame per secondo) in Full HD, zoom ottico da 15× e di funzionalità Wide DR che estende la gamma dinamica all’800%. Tutto questo garantisce delle immagini estremamente stabili e nitide anche in situazioni particolarmente difficili. La videocamera è facilmente controllabile tramite i pulsanti presenti sul dispositivo e al telecomando wireless incluso, ma permette anche di ottenere risultati eccezionali direttamente con la modalità automatica. Altri dati da tenere in considerazione sono l’obiettivo grandangolare da 25,5 mm , con lunghezza focale da 8,3 e 124,5 mm e il diaframma circolare a 9 lamelle con apertura massima nel range f/2.8-4.5.

Panasonic HC-X1E

Panasonic HC-X1E 4K

Il modello palmare HC-X1E di Panasonic si distingue per la sua particolare maneggevolezza unita a una serie di componenti che garantiscono comunque una qualità delle immagini stupefacente. Il sensore CMOS da 1 pollice, il processore LSI con elaborazione ad alta velocità, l’obiettivo Leica Dicomar con grandangolo da 24 mm e valori di diaframma F2.8 ― F4.5, lo zoom ottico a 20× e una serie di funzionalità aggiuntive permetto di raggiungere standard di ripresa elevatissimi. Da non sottovalutare la presenza di ingressi XLR per microfoni esterni che permettono di migliorare sensibilmente il profilo audio.

Panasonic HC-X1E Videocamera palmare MOS 4K Ultra HD Nero videocamera
Vedi offerta su Amazon

Canon XF400

Canon XF400 4K

La Canon XF400 è una videocamere 4K UHD compatta dotata di sensore CMOS da 1 pollice e di obiettivo con zoom 15× e grandangolo da 25.5 mm e parametri di lunghezza focale da 8.3 a 124.5 mm, ideali per uso professionale. In particolare l’ausilio della tecnologia di auto focus Dual Pixel offre maggiore controllo grazie all’area di messa a fuoco estesa che copre circa l’80% (in verticale) x 80% (in orizzontale) dell’immagine sullo schermo. Un’altra caratteristica interessante è data dalla connettività, che vede oltre a quella Wi-Fi la possibilità di collegare il dispositivo in modalità Ethernet, per un trasferimento dei file rapido e semplice direttamente dalla videocamera a dispositivi esterni. Inoltre è possibile controllare la videocamera in modalità wireless tramite smartphone o tablet con app Browser Remote, oppure utilizzando il telecomando cablato Canon RC-V100.

Canon XF XF400 Videocamera palmare 8.29MP CMOS 4K Ultra HD Nero
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.