Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per ottimizzare il PC gratis

di

Con il passare del tempo il tuo fido PC è diventato sempre più lento, al punto tale da impedirti di effettuare in maniera fluida e senza inutili perdite di tempo la più banale delle operazioni? Beh, se le cose stanno così, sono ben felice di comunicarti che sei capitato sulla guida giusta, al momento giusto.

Nelle righe successive provvederò infatti a indicarti alcuni dei più interessanti programmi per ottimizzare il PC gratis che possono fare al caso tuo aiutandoti a migliorare la situazione. Prima di entrare nel vivo della guida, ci tengo a fare una premessa: mi concentrerò sulle utility incluse in Windows, in quanto la maggior parte dei software per ottimizzare il PC lascia molto a desiderare.

I programmi in questione, infatti, spesso rallentano il sistema operativo perché rimangono attivi in background; se usati male portano all'instabilità del sistema operativo e, nel peggiore dei casi, possono contenere anche malware. Alla luce di ciò, ti suggerisco di evitare qualsiasi tipo di software “miracoloso” che promette di velocizzare al massimo il tuo PC con un clic e di usare solo strumenti fidati, come quelli che ti suggerirò di seguito.

Indice

Programmi per ottimizzare PC gratis italiano

gestione attivita

Qui di seguito ti presenterò i migliori strumenti inclusi in Windows, più qualche piccola utility di terze parti affidabile, per ottimizzare il PC gratis.

Gestione attività di Windows

avvio programmi

Il primo programma per ottimizzare il PC gratis che ti consiglio di usare è quello che consente di gestire l'avvio del sistema operativo, disattivando l'esecuzione automatica dei programmi superflui. I programmi avviati contemporaneamente con Windows, infatti, occupano RAM e CPU, rallentando così il sistema operativo.

Con Gestione Attività di Windows puoi disattivare l'avvio automatico dei programmi superflui e migliorare le performance del PC. Per usarlo su Windows 10 e Windows 11, digita Gestione Attività nella barra di ricerca del menu Start e clicca sulla relativa icona. In alternativa, premi i tasti Ctrl+Alt+Canc sulla tastiera del PC e poi clicca sulla voce Gestione Attività.

Una volta avviato lo strumento Gestione Attività, fai clic sulla scheda Avvio (se non la vedi, clicca prima sull'opzione presente in basso per visualizzare tutte le funzioni). Vedrai così la lista dei programmi che si avviano automaticamente con Windows; per disabilitarne uno, fai clic destro sul suo nome e poi seleziona la voce Disabilita dal menu contestuale.

Su Windows 10 e Windows 11 puoi controllare l'impatto di avvio del programma, in modo da poter disabilitare quelli più esosi per la RAM, andando a cercare quelli segnati come Alta nell'apposita colonnina. Mi raccomando: non disattivare funzioni di sistema o software di sicurezza importanti. Se non conosci l'identità di un processo, prova a fare una ricerca su Google.

Oltre a disabilitare l'avvio dei programmi, ti suggerisco di disinstallare completamente quelli superflui che magari non usi più. In questo modo potrai liberare spazio su disco, oltre che RAM e CPU evitandone l'esecuzione automatica. Per sapere come fare, leggi la mia guida su come disinstallare i programmi.

Ottimizza unità di Windows

deframmentazione

Con il passare del tempo, i dati salvati nel PC si frammentano. Cosa vuol dire? Semplice, in poche parole i dati vengono salvati in modo frammentato per la mancanza di spazi contigui sul disco. Il risultato è che il sistema impiega più tempo per trovarli, cosa che va a inficiare sulle performance di Windows e del PC in generale.

La frammentazione riguarda specificamente i PC che dispongono di un hard disk meccanico con file system come NTFS e FAT32. I più moderni SSD, invece, non hanno questo problema, in quanto possono accedere a qualsiasi settore del disco velocemente.

L'ottimizzazione degli SSD, infatti, avviene tramite meccanismi diversi, ad esempio il TRIM che elimina i blocchi inutilizzati della memoria, mantenendo le prestazioni alte e aumentandone la longevità. Il TRIM viene attivato di default sui sistemi Windows più recenti, quindi non è necessario intervenire; devi solo accertarti che l'ottimizzazione del disco sia effettivamente attiva. Per verificarlo, ti basta aprire l'utility Deframmenta e ottimizza unità.

Allo stesso modo, se hai un PC con hard disk meccanico, puoi ricorrere allo strumento in questione per la deframmentazione dei dati (anche in questo caso, la funzione dovrebbe essere attiva in automatico, ma meglio dare un'occhiata).

Per procedere, digita “deframmenta” nella barra ricerca del menu Start di Windows e poi fai clic sull'icona Deframmenta e ottimizza unità. A questo punto, nella finestra appena apertasi, fai clic sull'unità C: (o sulle altre su cui vuoi agire) e controlla sotto la scritta Ottimizzazione pianificata ci sia la voce Attivata. Questo vuol dire che la deframmentazione di Windows sta ottimizzando automaticamente i dischi, sia quelli meccanici, sia gli SSD.

Per avviare la deframmentazione e l'ottimizzazione di un disco manualmente, fai clic su Ottimizza. Per ulteriori informazioni su questo argomento, ti invito a leggere la mia guida su come deframmentare un disco.

Pulizia disco di Windows

Pulizia disco

Sul disco del tuo PC ci sono tantissimi file inutilizzati che occupano spazio. Per questo ti suggerisco di liberartene, utilizzando Pulizia Disco, un ottimo strumento presente nelle più recenti versioni di Windows. Tale operazione non comporta automaticamente un incremento delle prestazioni del sistema operativo (se non in situazioni particolari), ma è sempre utile.

Per procedere, digita Pulizia Disco nella barra di ricerca del menu Start di Windows, poi fai clic sulla relativa icona. In seguito, seleziona l'unità da pulire dal menu a tendina e fai clic su OK. A questo punto, lo strumento ti mostrerà una lista dei file inutilizzati. Metti la spunta su quelli che vuoi eliminare (ad esempio i File temporanei Internet o le Segnalazioni errori Windows e diagnostica), poi fai clic su OK per eliminarli.

Se vuoi effettuare una pulizia più approfondita, fai clic su Pulizia File di Sistema e scegli nuovamente i file da eliminare. Maggiori informazioni su come liberare spazio sul disco sono disponibili nel mio tutorial sul tema.

Antivirus

defender

Anche l'antivirus gioca la sua parte per quanto riguarda l'ottimizzazione del PC. Se il tuo PC è dotato di Windows 10 o Windows 11, ti suggerisco di usare Windows Defender, ovvero l'antivirus integrato del sistema operativo.

Negli ultimi anni Windows Defender è diventato davvero affidabile, inoltre è molto più leggero rispetto ad antivirus di terze parti che spesso, inficiano le prestazioni del PC. Per controllare lo stato di Windows Defender, fai clic sul tasto Start di Windows e seleziona la voce Impostazioni (l'icona dell'ingranaggio).

Nella finestra appena apertasi, fai clic su Aggiornamento e Sicurezza e in seguito su Sicurezza di Windows. Alla dicitura Aree di Protezione, controlla che tutte le voci abbiano la spunta verde, soprattutto Protezione da Virus e Minacce e Protezione Firewall e della rete.

In caso contrario, fai clic su Protezione da virus e minacce, poi attiva la levetta della protezione del PC. Per ulteriori informazioni su Windows Defender, ti invito a leggere la mia guida. Se Windows Defender non ti soddisfa, invece, ti suggerisco di evitare antivirus troppo pesanti e di leggere la mia guida sui migliori antivirus leggeri.

Bleachbit

bleachbit

Bleachbit è un programma per migliorare le prestazioni del PC gratis che si pone come valida alternativa allo strumento Pulizia Disco di Windows. Consente anche di pulire il registro di sistema, ma generalmente sconsiglio questa pratica (a meno che non si sappia benissimo dove mettere le mani), in quanto è molto facile fare danni.

Si tratta di un programma gratuito e open source che consente di eliminare cache e altri elementi collegati ai software installati. Puoi scaricare Bleachbit dal sito ufficiale del software: ti consiglio di scegliere Bleachbit portable, per usare il programma senza doverlo installare.

Una volta ottenuto l'archivio .zip del programma, estrailo in una cartella a tua scelta, poi apri l'eseguibile Bleachbit.exe. Nella schermata iniziale di Bleachbit, troverai una colonna a sinistra con una lista dei programmi e dei componenti di Windows che puoi eliminare.

Per eliminare i file, non devi fare altro che mettere la spunta sulle voci che desideri e poi fare clic su Pulisci, oppure selezionare la Anteprima per avere maggiori informazioni sui file.

WinDirStat

windirstat

WinDirStat è un programma che ti consente di visualizzare tutti i file sul tuo PC e quanto spazio occupano tramite un pratico grafico. Con WinDirStat puoi dunque individuare foto, video, musica e altri file ingombranti che magari non usi più, così puoi cancellarli e liberare spazio su disco.

Per scaricarlo, collegati al suo sito Web ufficiale, fai clic su FossHub e in seguito sulla voce WinDirStat Download.

Una volta scaricato, apri il file .exe di WinDirStat e rispondi nella nuova finestra appena apertasi. In seguito, metti il segno sulla spunta vicino alla voce I accept the terms in the License Agreement e concludi il setup cliccando su Next per due volte di seguito, Install, Next e Close.

Dopo aver aperto il programma, metti la spunta vicino alla voce singole unità da analizzare, poi seleziona l'icona del disco e premi su OK, in modo da avviare l'analisi.

Fatto questo, WinDirStat ti fornirà un grafico, con annesso un elenco delle cartelle e dei file più pesanti sul tuo PC.

I quadrati più grandi del grafico rappresentano i file più pesanti, inoltre puoi ordinare le cartelle per dimensioni tramite la scheda apposita. Per cancellare i file, selezionali con il tasto destro del mouse e fai clic su Cancella dal menu a tendina.

Programmi per ottimizzare Mac

cleanmymac

Se possiedi un Mac, probabilmente ti stai chiedendo se ci sono dei metodi utili e dei software per ottimizzarlo. Ebbene, anche se macOS è meno soggetto a malware, crash e rallentamenti rispetto a Windows, anche per Mac ci sono dei software che permettono di mantenere il sistema operativo “in forma”. Personalmente ti consiglio CleanMyMacX, una soluzione all-in-one che consente di ottimizzare il Mac, liberare spazio su disco ed eliminare i malware.

La versione gratuita del programma permette di liberare fino a 500MB di spazio su disco e di ottimizzare il sistema. Se vuoi saperne di più, puoi leggere la mia guida su come funziona CleanMyMacX. Per informazioni più generiche su come velocizzare il Mac, invece, leggi il mio tutorial dedicato.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.