Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Software per scaricare da Internet

di

Quali sono i migliori software per scaricare da Internet video, film, musica e file vari? Ecco una delle domande più ricorrenti che mi vengono fatte e oggi voglio tornare ad occuparmi dell’argomento. In che modo? Naturalmente segnalandoti gli strumenti più affidabili parte della categoria, sia per Windows che per macOS (oltre che per Linux), e spiegandoti come fare per poterli sfruttare al meglio.

Per scaricare alla velocità della luce, dunque, non devi far altro che prenderti cinque minuti di tempo libero, metterti bello comodo e concentrarti sulla lettura di questa mia guida. Cerca di individuare la risorsa che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e segui le relative istruzioni. Non sono difficili da usare, hai la mia parola.

Sono certo che riuscirai a trovare più di una soluzione adatta alle tue esigenze e che, addirittura, qualora necessario sarai pronto a fornire utili dritte al riguardo a tutti i tuoi amici a loro volta interessati alla questione. Prima di procedere, però, permettimi solo una piccola ma importantissima raccomandazione: usa i programmi e le indicazioni che sto per fornirti con coscienza. Non scaricare file protetti da diritto d’autore in maniera non autorizzata, altrimenti commetteresti un reato punibile dalla legge!

Indice

Software per scaricare video da Internet

Iniziamo questa rassegna dedicata ai software per scaricare da Internet partendo da quelli utili per effettuare il download dei video. Qui di seguito trovi quindi indicati quelli che a mio modesto avviso rappresentano i migliori del genere.

JDownloader (Windows/macOS/Linux)

JDownloader

Hai mai sentito parlare di JDownloader? No? Strano, è molto famoso. Ad ogni modo non c’è problema, rimediamo subito. Si tratta di un download manager gratuito, disponibile per Windows, macOS e Linux e di natura open source, il quale è in grado di  “captare” i video presenti online (oltre che le immagini e i file audio), permettendo di scaricarli da qualsiasi pagina Web. Da notare che supporta tutti i principali siti di hosting e video sharing.

Per scaricare JDownloader nella sua versione priva da contenuti promozionali, recati sul sito Internet del programma e fai clic sulla voce Download Installer for 32/64bit systems (se stai usando Windows) oppure sulla voce Download Installer Mac OS X Version 10.7 or higher (se stai usando macOS).

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che compare sullo schermo, clicca sul pulsante . In seguito, fai clic sui pulsanti OK, Next (per quattro volte di fila) e Skip e porta a termine il setup, premendo sul pulsante Finish.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e fai doppio clic sull’icona dell’installer di JDownloader che si trova nella finestra visualizzata sulla scrivania. Successivamente, fai clic sui pulsanti OK e Next (per quattro volte di fila), premi nuovamente sul bottone OK e, per concludere, fai clic sul pulsante Finish. Quando richiesto, provvedi altresì a digitare la password del tuo account utente sul Mac. A setup concluso, avvia il programma facendo clic sulla relativa icona che è stata aggiunta al Launchpad.

Ora che, a prescindere dal sistema operativo in uso, visualizzi la finestra di JDownloader sullo schermo, copia nella clipboard del computer l’URL del filmato che è tua intenzione scaricare. Fatto ciò, vedrai comparire una notifica di JDownloader indicante che il collegamento è stato catturato.

Seleziona, dunque, la scheda Cattura collegamenti del programma e clicca sul pulsante Play che si trova in alto a sinistra, al fine di avviare la procedura di download del video. Potrai poi seguire lo stato di andamento del download recandoti nella scheda Download.

Nel caso in cui l’URL del video di tuo interesse non venisse catturato in automatico da JDownloader, puoi rimediare andando ad aggiungerlo tu manualmente, facendo clic destro nella scheda Cattura collegamenti, selezionando la voce Aggiungi nuovi collegamenti web dal menu visualizzato, incollando il link di riferimento nel campo Inserisci qui i collegamenti presente nella nuova finestra che compare e premendo sul pulsante Continua. Per maggiori dettagli, puoi leggere la mia guida su come usare JDownloader.

Altri software per scaricare video da Internet

4K Video Downloader

JDownloader non ti ha soddisfatto e vorresti quindi che ti suggerissi altri software per scaricare da Internet i video di tuo interesse? Allora da’ subito uno sguardo all’elenco di ulteriori programmi che trovi qui di seguito. Spero vivamente possano esserti utili.

  • 4K Video Downloader (Windows/macOS/Linux) – software a costo zero e multipiattaforma che consente di scaricare video da tantissimi siti e servizi di streaming in maniera semplice e veloce. Offre la possibilità di scegliere tra vari formati e risoluzioni di output. Eventualmente, è possibile attivare la versione Premium del programma (al costo di 14,64 euro), la quale consente di rimuovere i banner pubblicitari e include altre funzioni extra.
  • ClipGrab (Windows/macOS/Linux) – programma gratuito e multipiattaforma che consente di scaricare filmati da varie piattaforme per lo streaming video online e di salvarli localmente, scegliendo tra vari formati di output. È facile da usare e dispone anche di una gradevole interfaccia utente.
  • Airy (Windows/macOS) – programma per Windows e macOS che permette di scaricare video da YouTube salvandoli in vari formati e risoluzioni. Da notare che consente anche di scaricare le playlist e di estrapolare le sole tracce audio. È a pagamento (il prezzo base è pari a 19,95 dollari), ma lo si può provare gratis per 24 ore.

Software per scaricare film da Internet

Passiamo adesso ai software per scaricare da Internet ai quali è possibile appellarsi per reperire film. Qui sotto trovi segnalati quelli che, a parer mio, rappresentano i migliori appartenenti alla categoria in oggetto. Mettili immediatamente alla prova, sono sicuro che sapranno soddisfarti.

qBitTorrent (Windows/macOS/Linux)

qBitTorrent

Il primo tra i software per scaricare film da Internet che ti consiglio di prendere in considerazione è qBitTorrent. Se non ne hai mai sentito parlare, si tratta di un programma disponibile per Windows, macOS e Linux, il quale consente di scaricare i contenuti disponibili nella rete BitTorrent. È open source, non contiene banner pubblicitari e non propone il download di software promozionali in fase d’installazione.

Per effettuarne il download sul tuo computer, recati sul sito Internet ufficiale del programma e, se stai usando Windows, clicca sul collegamento 32-bit & 64-bit installers che si trova accanto alla bandierina del sistema operativo Microsoft, dopodiché seleziona, nella nuova pagina che si apre, la voce qBittorrent Windows x64 (se stai usando Windows a 64 bit) oppure quella qBittorrent Windows (se stai usando Windows a 32 bit).

A scaricamento avvenuto, apri il file .exe ricavato e, nella finestra che visualizzi sul desktop, fai clic sui pulsanti , OK e Avanti. Apponi poi la spunta sulla casella accanto alla voce Accetto le condizioni della licenza, dopodiché premi sul pulsante Avanti (per due volte di fila) e sui bottoni Installa e Fine, in modo tale da concludere il setup.

Se stai usando macOS, invece, dopo esserti recato sul sito Web di qBitTorrent, clicca sul collegamento DMG che si trova in corrispondenza del logo di Apple e, nella nuova pagina che si apre, seleziona la voce qBittorrent Mac OS X.

A scaricamento ultimato, apri il pacchetto .dmg ricavato, trascina l’icona di qBitTorrent nella cartella Applicazioni del Mac, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu che compare, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni volute da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che, a prescindere dal sistema operativo in uso, visualizzi la finestra principale di qBitTorrent sullo schermo, puoi cominciare a scaricare i film che ti interessano reperendo i relativi file Torrent online, cercandoli tramite appositi siti Internet, come quelli che ti ho segnalato nella mia guida sull’argomento.

Per cercare i file Torrent di tuo interesse, puoi anche sfruttare il motore di ricerca integrato nel programma. Per servirtene, seleziona la voce Motore di ricerca dal menu Visualizza e, solo se stai usando Windows, clicca sul pulsante per accettare l’installazione di Python (un componente gratuito necessario per la funzionalità in questione). Successivamente, recati nella scheda Ricerca comparsa nella finestra di qBittorrent e fai clic sui pulsanti Estensioni di ricerca e Verifica aggiornamenti, così da aggiornare tutti i plugin di ricerca.

A processo completato, fai clic sui pulsanti OK e Close, digita il nome del film che vuoi scaricare nel campo di ricerca dedicato, fai clic sul pulsante Cerca, individua nella lista i contenuti di tuo interesse e facci doppio clic sopra per avviare il download. Per maggiori dettagli, puoi leggere la mia guida specifica su come usare qBitTorrent.

Altri software per scaricare film da Internet

Configurazione automatica uTorrent Windows

Vuoi che ti suggerisca altri programmi grazie ai quali poter scaricare film da Internet? Ti accontento subito. Qui sotto, infatti, trovi un elenco di ulteriori software appartenenti alla categoria in questione che puoi valutare di utilizzare.

  • JDownloader (Windows/macOS/Linux) – ebbene si, il download manager gratuito e multipiattaforma che ti ho segnalato nel passo a inizio guida può essere usato anche per scaricare film da Internet. Per quel che concerne il funzionamento, non cambia assolutamente nulla rispetto alle indicazioni che ti ho già fornito.
  • uTorrent (Windows/macOS) – è uno tra i programmi per il download dei file Torrent più apprezzati al mondo. È disponibile sia per Windows che per macOS e assicura un ottimo compromesso tra semplicità di utilizzo e prestazioni in termini di download. Di base è gratis, ma include banner pubblicitari che possono essere rimossi passando alla versione a pagamento (al costo di 19,95 dollari/anno), la quale comprende anche altre funzionalità extra. Per maggiori dettagli, leggi il mio post su come funziona uTorrent.
  • eMule (Windows) – famoso programma per il P2P che sfrutta le reti KAD ed ED2K. Puoi prenderlo in considerazione per provare a reperire tutti quei contenuti un po’ più di nicchia, che non sei riuscito a reperire altrove. È gratis ed è solo per Windows. Per macOS e Linux, però esiste una controparte chiamata aMule, la quale presenta praticamente le stesse funzioni, come ti ho spiegato nella mia guida su come usare eMule.

Software per scaricare musica da Internet

Se, invece, ti interessa capire quali sono i software per scaricare da Internet che puoi usare per reperire della musica, le risorse alle quali secondo me faresti bene ad affidarti sono quelle che trovi nei passi qui sotto. Vedrai, sapranno darti soddisfazione!

Servizi di streaming musicale

Apple Music applicazione Musica su macOS

Sapevi che la maggior parte dei servizi per lo streaming musicale su piazza consentono di scaricare offline singoli brani, compilation e intere playlist presenti in catalogo, al fine di garantire la riproduzione dei contenuti d’interesse offline? No? Beh, adesso ne sei al corrente.

Le uniche cose di cui, in questo caso specifico, bisogna tenere conto sono il fatto che per scaricare i brani è necessario installare il client del servizio di riferimento e che la feature in questione è riservata agli utenti paganti. Alcuni servizi per lo streaming musicale, infatti, consentono di accedere al loro catalogo gratis ma con alcune limitazioni, le quali possono essere aggirate pagando il canone mensile (che in genere ai nuovi utenti viene azzerato per un periodo limitato).

Tra i servizi per lo streaming musicale utili allo scopo che ti consiglio di prendere in considerazione c’è senza dubbio alcuno Spotify, che è stato anche uno dei primi a fare capolino sul mercato italiano. Oltre che mediante il client per Windows e macOS, lo si può usare tramite il player Web, come app per Android e iOS/iPadOS e e su molti altri dispositivi, come la PS4 e gli Amazon Echo. Di base è gratis, ma sottoscrivendo il piano a pagamento (al costo di 9,99 euro) viene concesso l’ascolto offline, viene rimossa la pubblicità e si ottengono altri vantaggi. Per maggiori dettagli, consulta il mio tutorial su come funziona Spotify.

Anche Apple Music è un altro tra i servizi per lo streaming musicale più amati del momento. Come facilmente intuibile dal nome stesso, si tratta di una soluzione resa disponibile dalla celebre azienda della “mela morsicata”. Costa 9,99 euro/mese (oppure 99 euro/anno) ed è fruibile via Web (ancora in versione beta), tramite l’applicazione Musica preinstallata su macOS e mediante iTunes su Windows. Su smartphone e tablet, invece, il servizio lo si trova integrato nell’app Musica per iOS/iPadOS e lo si può usare mediante l’app dedicata per Android. È anche compatibile con altri dispositivi, come gli Amazon Echo. Da notare che può contare su un vasto e continuamente aggiornato database e include anche la Libreria musicale di iCloud. Per approfondimenti, leggi la mia guida su come funziona Apple Music.

Ti segnalo anche Amazon Music, il servizio per lo streaming musicale reso disponibile da Amazon. Costa 9,99 euro/mese (oppure 99 euro/anno per i clienti Prime) e offre un ricco catalogo. Gli abbonati ad Amazon Prime, poi, possono accedere gratuitamente a una versione, per così dire, ridotta che offre l’accesso a 2 milioni di brani e limita l’ascolto a 40 ore al mese. È fruibile tramite il client Web, per Windows e per macOS. Per i dispositivi mobili c’è l’app per Android e quella per iOS/iPadOS. Ovviamente, funziona anch’esso su Amazon Echo. Per maggiori informazioni, leggi la mia guida specifica su come funziona Amazon Music Unlimited.

Altri software per scaricare musica da Internet

Lacey

Se, invece, cerchi dei programmi concepiti specificamente per il download dei brani musicali, puoi fare affidamento a quelli che ho provveduto a segnalarti qui sotto.

  • qBitTorrent (Windows/macOS/Linux) – è il programma gratuito e multipiattaforma per scaricare file Torrent che ti ho segnalato nel passo relativo al download dei film. Puoi servirtene in maniera analoga anche per il download della musica.
  • Lacey (Windows) – si tratta di un software gratuito e facilissimo da usare che permette di cercare e scaricare musica da YouTube e vari altri servizi online in una manciata di clic. Dispone di una bella interfaccia utente e funziona solo ed esclusivamente su Windows.
  • eMule (Windows) – il celebre programma per il P2P, tramite qui è possibile scaricare dalle reti KAD ed ED2K e che ti ho menzionato nelle righe precedenti in merito al download dei film, può essere usato anche per scaricare musica. Funziona solo su Windows, ma come ti avevo già detto è disponibile anche una controparte per macOS e Linux.

Software per scaricare file da Internet

Per concludere in bella, come si suol dire, voglio indicarti i migliori software per scaricare da Internet file di vario genere, come immagini, documenti ecc. Li trovi segnalati qui sotto.

Free Download Manager (Windows/macOS)

Free Download Manager

Free Download Manager è un download manager a costo zero, di natura open source e funzionante su Windows e macOS, il quale permette di scaricare qualsiasi genere di file da Internet al massimo della velocità. Da notare che supporta i protocolli HTTP, HTTPS e FTP e il download di video in Flash dai siti di video e che è ottimo anche come programma per scaricare immagini da Internet.

Per scaricarlo sul tuo PC, recati sul sito Internet di Free Download Manager e clicca sul pulsante Free Download.

A scaricamento ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sullo schermo, fai clic sul pulsante . In seguito, premi sul bottone Next (per quattro volte consecutive), su quello Install e porta a termine il setup, premendo sul pulsante Finish.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg appena ricavato e trascina l’icona di Free Download Manager nella cartella Applicazioni del Mac. Successivamente, facci clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e poi premi sul bottone Apri nella finestra comparsa sullo schermo, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni che Apple impone verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio)

Ora che, a prescindere dal sistema operativo impiegato, visualizzi la finestra principale del programma sullo schermo, fai clic sul pulsante (+) posto in alto a sinistra e incolla l’URL del file da scaricare nel campo apposito, dopodiché premi sul pulsante OK.

In seguito, specifica la posizione in cui salvare il file finale (per impostazione predefinita viene usata la cartella Download) e il nome che vuoi assegnargli e premi sul pulsante Download.

Una volta avviata la procedura per il download, potrai tenere traccia dello stato di avanzamento dell’operazione dalla parte centrale della finestra del programma. I pulsanti in alto ti consentono di mettere in pausa il download oppure di riprenderlo, di eliminare specifici file oppure di aprire la cartella di output. Per regolare le impostazioni del programma, invece, devi fare clic sul pulsante con le tre linee in orizzontale collocato in alto a destra.

Altri software per scaricare file da Internet

EagleGet

Il programma per effettuare il download dei file che ti ho già indicato non ti ha soddisfatto e cerchi qualche alternativa? Ti accontento subito. Di seguito, infatti, trovi un elenco di ulteriori software adatti allo scopo che puoi valutare di impiegare.

  • JDownloader (Windows/macOS/Linux) – trattandosi di un download manager, JDownloader, di cui ti ho parlato in dettaglio nel passo a inizio guida e a più riprese in tutto l’articolo, può essere impiegato per scaricare praticamente qualsiasi file presente su Internet. Come ti ho già detto, è gratis e funziona su Windows, macOS e Linux.
  • EagleGet (Windows) – programma specifico per sistemi operativi Windows che vanta download accelerati e automatici, controllo automatico del malware e molte altre funzionalità. È gratis ed è disponibile anche in una variante no-install.
  • Maxel (macOS) – si tratta di un download manager specifico per macOS. È molto veloce, ha una bella interfaccia utente e supporta ogni genere di file. È a pagamento (costa 10,99 euro), ma lo si pò provare gratis per 30 giorni.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.