Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per visualizzare foto

di

Il visualizzatore di foto che in genere utilizzi sul tuo PC non ti soddisfa più? Ogni volta che fai doppio clic su un file PNG o JPG il computer impiega una vita per aprirlo? Probabilmente hai bisogno di un nuovo software per la visualizzazione delle foto. Che tu ci creda o no, ne esistono a bizzeffe, sia per Windows, macOS e Linux, molti dei quali totalmente gratuiti, incredibilmente rapidi nell’apertura delle immagini e ricchi di funzionalità.

Allora? Ti va di investire qualche minuto del tuo tempo libero e di scoprire, grazie alle mie indicazioni, alcuni dei migliori programmi per visualizzare foto disponibili attualmente su piazza? Come già accennato, ce ne sono davvero per tutti i gusti e tutte le esigenze. Devi solo scegliere quello che ti sembra più adatto alle tue necessità e installarlo seguendo le istruzioni che trovi di seguito.

Ti anticipo inoltre che, per completezza d’informazione, provvederò altresì a segnalarti quelle che ritengo essere le più interessanti soluzioni della categoria disponibili per smartphone e tablet Android e per iPhone e iPad. Ti assicuro che anche in tal caso c’è solo l’imbarazzo della scelta! Ora, però, basta chiacchierare e passiamo all’azione. Ti auguro buona lettura e buon divertimento!

Indice

Programmi per visualizzare foto gratis

Esistono tantissimi programmi per visualizzare foto gratis che puoi valutare di impiegare sul tuo computer per aprire e gestire le immagini in JPG, PNG, GIF e in tutti i più diffusi formati di file grafici. Qui di seguito trovi segnalati alcuni dei migliori, sia per Windows, sia per macOS e Linux.

XnView MP (Windows/macOS/Linux)

XnView MP

Il primo tra i programmi per visualizzare foto che voglio suggerirti di prendere in considerazione è XnView MP. Si tratta di un software per la visualizzazione e la gestione delle immagini digitali molto avanzato che supporta circa 500 formati di file in lettura (compresi i file RAW delle fotocamere digitali) e oltre 70 formati di file in output. Consente di effettuare tutte le modifiche più comuni alle immagini e di intervenire pure sui dati EXIF. Integra inoltre le funzioni per rinominare le foto in modalità batch e convertirle in vari formati. È totalmente gratis (per scopi personali) ed è compatibile con i principali sistemi operativi per computer: Windows, macOS e Linux.

Per scaricare XnView MP sul tuo PC, visita il relativo sito Web, seleziona la scheda Downloads & Purchase che si trova in alto e fai clic sul pulsante relativo al sistema operativo in uso sul tuo computer, per ottenere il file d’installazione corretto: Zip Win 64 bit (se stai impiegando Windows a 64 bit), Zip Win 32 bit (se stai impiegando Windows a 32 bit) oppure OSX DMG 64 bit (se stai usando macOS).

A download ultimato, se stai utilizzando Windows, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una cartella a piacere e avvia il file denominato xnviewmp.exe contenuto al suo interno.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni, dopodiché facci clic destro sopra e fai clic sulla voce Apri per due volte consecutive, in modo da superare le restrizioni di macOS verso i software di sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

A prescindere dal sistema operativo impiegato, clicca poi sul pulsante OK per accedere alla finestra principale di XnView MP e, qualora necessario, rispondi agli avvisi che vedi comparire sullo schermo in modo affermativo, così da consentire l’accesso ad alcune cartelle del sistema operativo.

A questo punto, puoi finalmente cominciare a servirti del programma per visualizzare le foto sul computer, usando le varie voci e le funzioni annesse all’interfaccia, la quale risulta organizzata nel seguente modo: a sinistra trovi i pannelli per navigare tra le cartelle presenti nel sistema, per gestire i preferiti e il filtro per le categorie, a destra puoi selezionare le immagini e visualizzarne le miniature, mentre in basso è presente la sezione con le informazioni riguardo l’immagine selezionata, quella per l’organizzazione in categorie e l’anteprima. In alto, invece, ci sono la barra degli strumenti e quella dei menu di cui sopra, con tanti comandi e funzioni per la visualizzazione delle foto, per apportare semplici modifiche strutturali ecc.

Ti informo poi che se vuoi visionare in dettaglio un’immagine, ti basta fare doppio clic sul relativo file, mentre per visualizzarla a schermo interno devi premere sul pulsante Schermo intero che si trova in alto, il quale può essere usato anche dopo aver selezionato più file. Sempre dopo aver selezionato più elementi, puoi decidere di visualizzarli sotto forma di presentazione premendo sul pulsante Presentazione che trovi sulla toolbar.

IrfanView (Windows)

IrfanView

Se stai usando Windows, un altro tra i programmi per visualizzare foto che ti consiglio di mettere alla prova è IrfanView. Si tratta di uno dei visualizzatori per immagini più leggeri e flessibili disponibili per il sistema operativo di casa Microsoft. È gratis (per usi non professionali) e supporta tutti i principali formati di file grafici, permettendo non solo di visualizzarli in maniera rapidissima, ma anche di organizzarli e modificarli in vari modi, andando ad aggiungere scritte ed effetti speciali, modificando i colori, convertendo le foto da un formato all’altro e molto altro ancora.

Per scaricare IrfanView sul tuo computer, recati sul sito Web del programma e fai clic sul pulsante Download che trovi sotto la voce 32-BIT o 64-BIT, a seconda dell’architettura del tuo sistema operativo.

A download ultimato, avvia il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sui pulsanti e Avanti (per quattro volte consecutive), dopodiché porta a termine il setup premendo sul bottone Done.

Se vuoi, puoi tradurre l’interfaccia di IrfanView in lingua italiana (per impostazione predefinita è in inglese). Per riuscirci, recati su questa pagina Web, clicca sul link Installer che trovi accanto alla dicitura Italian e, dopo aver chiuso la schermata iniziale di IrfanView, apri il file .exe appena ottenuto e clicca sui pulsanti , Install e OK nella finestra che si apre.

Successivamente, riapri IrfanView selezionando il relativo collegamento che è stato aggiunto al menu Start, clicca sul menu Options che trovi nella parte in alto della finestra del software, seleziona la voce Change language in esso presente, scegli l’italiano nella lista delle lingue disponibili e fai clic sul pulsante OK.

A questo punto, puoi cominciare a usare il software per visualizzare le tue foto, avvalendoti delle funzioni annesse all’interfaccia, che è organizzata in questo modo: in alto ci sono la barra dei menu e quella degli strumenti con i comandi per aprire le immagini, regolarne lo zoom, apportarvi modifiche all’orientamento, ai colori ecc., mentre al centro si trova l’area tramite cui è possibile visualizzare le foto e in basso sono visibili alcuni dettagli relativi al file.

Ciò detto, per visualizzare le immagini di tuo interesse, fai clic sul pulsante con la cartella posto in alto a sinistra e seleziona l’immagine o la cartella con le immagini che vuoi visualizzare. Se lo desideri, puoi altresì visualizzare le foto sotto forma di presentazione, facendo clic sul pulsante con la pellicola e il simbolo Play che trovi sempre in alto.

Foto (Windows 10)

Foto Windows 10

Utilizzi la più recente versione del sistema operativo di casa Microsoft? Allora sono felice di comunicarti che tra i migliori programmi per visualizzare foto Windows 10 rientra a pieno titolo Foto. Si tratta di un’applicazione “di serie” (qualora rimossa può essere scaricata nuovamente e gratuitamente dalla relativa sezione del Microsoft Store), che funziona sia da semplice visualizzatore per le immagini che da gestore della galleria fotografica. Include anche delle funzioni di image editing ed è molto semplice da usare.

Per utilizzare l’applicazione sul tuo PC con Windows 10, se vuoi visualizzare una o più foto specifiche, seleziona le relative icone e fai semplicemente doppio clic su di esse. Successivamente, si aprirà in automatico la finestra di Foto con le immagini di tuo interesse al centro, la barra degli strumenti con i pulsanti per regolare il livello di zoom, per apportare modifiche strutturali ecc. in alto e il comando per la visualizzazione a tutto schermo in basso.

Se si avvia un programma diverso, è perché Foto non è impostato come visualizzatore per immagini predefinito: per rimediare leggi la mia guida su come cambiare programma predefinito.

In alternativa a come ti ho appena indicato o comunque se vuoi usare il programma per organizzare le tue foto, avvia quest’ultimo facendo clic sul pulsante Start (quello con la bandierina di Microsoft) che trovi nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni e selezionando il collegamento pertinente presente nel menu che si apre.

Una volta visualizzata la finestra di Foto sul desktop, ti ritroverai al cospetto della scheda Raccolta, nella quale sono raggruppate tutte le immagini presenti nella cartella Immagini di Windows 10, unitamente a quelle della directory Immagini di OneDrive. Le foto sono visibili sotto forma di miniature e vengono organizzate in automatico per data e per tipologia, ma utilizzando i menu e i comandi nella finestra puoi modificare questo comportamento, mentre per visionarle nella loro interezza devi farci doppio clic sopra.

Se invece vuoi creare degli album di foto o guardare quelli già esistenti devi recarti nella scheda Album, mentre per gestire e aggiungere le cartelle di foto devi accedere alla scheda Cartelle. Ti segnalo inoltre che nella parte in alto della schermata è presente una barra di ricerca mediante cui puoi cercare specifiche immagini per parola chiave (i risultati vengono elaborati sulla base delle informazioni rilevate automaticamente dall’immagine, mediante riconoscimento dei volti, dei luoghi, analisi dei dati EXIF ecc., per cui potrebbero non essere sempre accurati).

Foto (macOS)

Foto macOS

Anche su macOS è disponibile un’applicazione “di serie” denominata Foto e anche in tal caso si tratta di una soluzione tramite la quale è possibile organizzare e visualizzare le proprie foto oltre che apportarvi modifiche di vario genere mediante gli appositi strumenti integrati. È stata sviluppata direttamente da Apple ed è totalmente gratis.

Per potertene servire, accedi al Launchpad facendo clic sulla relativa icona (quella con i quadrati colorati o il razzo spaziale) che trovi sulla barra Dock e seleziona l’icona di Foto (quella con lo sfondo bianco e il fiore colorato) nella schermata che ti viene proposta.

Ora che visualizzi la finestra di Foto, per impostazione predefinita ti saranno mostrate tutte le immagini presenti nella libreria del programma e sullo spazio dell’account iCloud abbinato al Mac (quindi anche quelle acquisite tramite iPhone, iPad e altri dispositivi). Si possono comunque importare nuove immagini localmente, facendo clic sul menu File in alto a sinistra e poi sulla voce Importa in esso presente.

Le immagini sono visibili sotto forma di miniature nella parte centrale della finestra del programma, sono organizzate in ordine temporale e puoi scegliere il periodo di tuo interesse tramite l’apposito menu a tendina che si trova in alto.

Per visualizzare una specifica foto in maniera ingrandita, ti basta semplicemente fare doppio clic sulla sua miniatura. Mediante la schermata che successivamente ti viene mostrata puoi inoltre accedere agli strumenti di modifica offerti dal programma.

Nella schermata principale di Foto, invece, ti comunico che in alto trovi il campo di ricerca e i pulsanti per modificare lo zoom, le proporzioni delle miniature e per effettuare varie altre operazioni utili, mentre a sinistra c’è il menu per accedere agli album, ai progetti e alle varie sezioni in cui è strutturata l’applicazione, come Ricordi che contiene i ricordi relativi al periodo corrente, quella Persone che permette di ordinare le immagini in base ai soggetti raffigurati ecc.

Anteprima (macOS)

Anteprima macOS

Tra i programmi per visualizzare foto disponibili per macOS è doveroso segnalare anche Anteprima. Nel caso in cui non lo sapessi, ti comunico che si tratta del visualizzatore d’immagini e documenti PDF predefinito del sistema operativo di casa Apple. È molto semplice da usare, ma integra anche delle funzioni per apportare modifiche basilari ai file che gli vengono dati “in pasto”. Si distingue da Foto per il fatto che non ha una sua libreria interna in cui archivia le foto importate, ma lavora più semplicemente con i file presenti nelle varie cartelle del computer o dei dispositivi connessi a quest’ultimo.

Per potertene servire, seleziona l’immagine che vuoi visualizzare e fai doppio clic sulla sua icona. Così facendo, si aprirà automaticamente Anteprima. Se questo non accade, è perché l’applicazione non è impostata come visualizzatore predefinito, cosa a cui puoi ovviare leggendo la mia guida su come cambiare programma predefinito.

Una volta apertasi la finestra di Anteprima, potrai visualizzare le tue foto a grandezza piena. Ti informo inoltre che nella parte in alto della schermata dell’applicazione trovi la barra degli strumenti con i pulsanti per gestire il livello di zoom, ruotare l’immagine e apportarvi modifiche varie.

Altri programmi per visualizzare foto gratis

qView

Nessuno dei programmi per visualizzare foto che ti ho già proposto nelle righe precedenti ti ha convinto in modo particolare e, dunque, ti piacerebbe che ti segnalassi qualche valida alternativa? Detto, fatto! Le trovi nell’elenco sottostante.

  • qView (Windows/macOS/Linux) — ottimo visualizzatore di immagini senza fronzoli, tramite cui è possibile concentrarsi completamente sulle foto. È compatibile con Windows, macOS e Linux ed è gratuito. È facilissimo da usare e supporta tutti i più diffusi formati per le immagini, ma non offre alcuna opzione per la modifica e l’ottimizzazione delle foto.
  • FastStone Image Viewer (Windows) — è un programma gratuito (per uso personale) per la visualizzazione di foto, è molto popolare ed è compatibile con tutte le versioni di Windows. Dispone di un’interfaccia utente estremamente curata e personalizzabile tramite skin e supporta quasi tutti i formati di file grafici esistenti. Inoltre, supporta i file RAW delle fotocamere digitali, permettendo di visualizzarli e di modificarli con una miriade di effetti diversi. Integra anche delle utili funzioni per modificare i dati EXIF, per convertire le immagini da un formato all’altro in pochissimi clic e per confrontare due immagini per evidenziarne le differenze. Da notare che c’è pure in versione portable.
  • JPEGView (Windows) — è la soluzione ideale per chi va alla ricerca di un visualizzatore di immagini minimalista, estremamente rapido ed efficiente. È solo per Windows, completamente gratuito, open source e si può usare liberamente anche per fini commerciali. Supporta i file JPEG, BMP, PNG, WEBP, TGA, GIF e TIFF, consentendo non solo di visualizzarli “al volo”, ma anche di modificarli andando ad agire su colori, esposizione e altri parametri. Da notare, poi, che si tratta di un software portable.
  • Pixea (macOS) — è un visualizzatore per immagini gratuito specifico per macOS, che va a caratterizzarsi per la sua interfaccia utente moderna e minimale. Supporta i file JPEG, HEIC, PSD, RAW, WEBP, PNG, GIF e tutti gli altri più diffusi formati, include delle funzioni per apportare semplici modifiche alle foto, consente di visualizzare l’istogramma dei colori, i dati EXIF e varie altre informazioni. Da notare che permette di usufruire anche di gesture e scorciatoie da tastiera.
  • Lyn (macOS) — si tratta di un’altra applicazione per macOS tramite la quale è possibile visualizzare e organizzare le proprie foto. L’interfaccia utente è ben curata e sufficientemente intuitiva, supporta tantissimi formati di immagine diversi e permette di prelevare le foto non solo dal computer, ma anche da Facebook, Dropbox e altri servizi online. È a pagamento (costa 26 euro), ma lo si può scaricare e provare gratis per 15 gironi.

App per visualizzare foto

Smartphone

Preferisci l’uso di smartphone e tablet a quello del computer e, dunque, vorresti che ti consigliassi anche qualche app per visualizzare foto su Android e iOS/iPadOS? Detto, fatto! Trovi indicate proprio nell’elenco qui sotto quelle che, a parer mio, rappresentano le soluzioni più interessanti della categoria.

  • Google Foto (Android/iOS/iPadOS) — è l’app gratuita di casa Google per la gestione della galleria fotografica e il suo backup online. Integra anche delle interessanti funzioni per l’organizzazione automatica delle foto, offre funzioni di editing avanzato e consente di effettuare la ricerca visiva dei contenuti. Per approfondimenti, fa’ riferimento alla mia guida dedicata a come funziona Google Foto.
  • A+ Galleria (Android) — app specifica per dispositivi Android che permette di visualizzare e gestire le immagini presenti sulla memoria del dispositivo e quelle sui servizi online supportati, tra cui Dropbox e Facebook. Integra anche una funzione per evitare accessi indesiderati a specifiche immagini. Di base è gratis, ma propone acquisti in-app (al costo di 99 cent.) per sbloccare funzioni extra.
  • F-Stop Gallery (Android) — è un organizzatore di foto per Android avente come specialità la possibilità di taggare le immagini, così da poterle poi visualizzare in base a dove sono state scattate o in base a etichette personalizzate. Consente inoltre di organizzare le foto in cartelle o album, di visualizzarle tramite gallerie intelligenti automatiche e di proteggere quelle private con password. È gratis, ma eventualmente è disponibile in una variante a pagamento (costa 4,59 euro) che include funzioni aggiuntive.
  • Foto (iOS/iPadOS) — è la controparte per iPhone e iPad dell’applicazione Foto per macOS di cui ti ho parlato nelle righe precedenti. È preinstallata su iOS/iPadOS, è gratis e presenta praticamente le stesse caratteristiche della sua variante per computer.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.