Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per babysitter

di

Vorresti scaricare qualche app per smartphone e tablet che ti consenta di proporti come babysitter? Sei alla ricerca di un servizio per trovare una persona affidabile e referenziata nella tua zona alla quale affidare i tuoi figli quando non hai la possibilità di stare a casa con loro? Se la risposta ad almeno una di queste domande è affermativa, non preoccuparti: sei capitato nel posto giusto al momento giusto!

Con la guida di oggi, infatti, ti indicherò una serie di app per babysitter che potrebbero fare al caso tuo. Per ciascuna applicazione menzionata ti indicherò le principali funzionalità e ti mostrerò la procedura dettagliata sia per pubblicare un annuncio come babysitter che per trovare una persona di fiducia alla quale affidare i tuoi figli quando ne hai bisogno.

Come dici? È proprio quello che volevi sapere? Allora non dilunghiamoci oltre ed entriamo nel vivo di questo tutorial. Tutto quello che devi fare è ritagliarti cinque minuti di tempo libero e dedicarti alla lettura dei prossimi paragrafi. Seguendo attentamente le mie indicazioni, ti assicuro che riuscirai a individuare l'app più adatta alle tue esigenze e usarla per fare o trovare un/una babysitter. Buona lettura!

Indice

App per babysitter gratis

Esistono diverse app per babysitter che puoi prendere in considerazione, molte delle quali possono essere scaricate e usate gratuitamente (seppur con alcune limitazioni). Eccone alcune che potrebbero fare al caso tuo, utili sia per trovare un/una babysitter nelle tue vicinanze che per offrire i tuoi servizi di babysitting.

Sitly (Android/iOS/iPadOS)

Sitly

Se sei alla ricerca di un'app per fare babysitter, ti consiglio di provare Sitly. È disponibile per dispositivi Android (disponibile anche su store alternativi) e iPhone/iPad e consente non solo di trovare un/una babysitter referenziata e disponibile nelle proprie vicinanze ma anche per cercare lavoro come babysitter.

È disponibile in una versione gratuita che consente di rispondere ai messaggi ricevuti senza necessariamente attivare alcun abbonamento. Tuttavia, per avere la possibilità di inviare il primo messaggio ad altri utenti è necessario attivare Sitly Premium (9,99 euro/mese per i/le babysitter e 16,99 euro/mese per i genitori).

Dopo aver scaricato e avviato Sitly, fai tap sul pulsante Sono nuovo, inserisci i dati richiesti nei campi appositi e premi sul pulsante Registrati gratis, per creare il tuo account. Ti segnalo che puoi registrarti anche utilizzando un account Google o il tuo ID Apple.

Fatto ciò, se ti stai registrando come babysitter, seleziona l'opzione Babysitter e specifica i tuoi dati nelle sezioni Sesso e data di nascita, Dove Vivi, Hai esperienza?, Esperienza con?, Hai referenze?, Qual è la tua lingua madre?, Parli altre lingue? ecc.

Dopo aver indicato anche la tua tariffa oraria e aver impostato la tua disponibilità, premi sul pulsante Scegli una foto dal telefono e seleziona una foto da associare al tuo profilo su Sitly.

A questo punto, sei pronto per essere contattato dai genitori che sono alla ricerca di un/una babysitter nella tua zona. Per visualizzare eventuali messaggi ricevuti, premi sulla voce Messaggi collocata nel menu in basso e fai tap sulla chat di tuo interesse, per visualizzare il messaggio e rispondere gratuitamente.

Accedendo alla sezione Cerca, invece, vuoi visualizzare gli annunci di lavoro disponibili. Premendo su ciascun annuncio, puoi vedere la tipologia di servizio richiesto e, selezionando l'opzione Invia un messaggio a [nome], proporti per il lavoro. Tieni presente, però, che per inviare messaggi è necessario attivare Sitly Premium.

Come dici? Sei un genitore e vuoi trovare un/una babysitter? In tal caso, dopo aver avviato la procedura di registrazione, seleziona l'opzione Genitore, inserisci tutti dati richiesti nelle sezioni Le tue informazioni, I tuoi bambini e In cerca di e carica una tua foto (puoi anche evitare di farlo selezionando l'opzione Aggiungi dopo).

Fatto ciò, nella sezione Cerca, puoi visualizzare tutte le babysitter disponibili nella tua zona e inviare la tua richiesta premendo sul pulsante Invia un messaggio a [nome] (puoi farlo solo se hai attivato Sitly Premium).

Per visualizzare eventuali candidature ricevute e rispondere gratuitamente, invece, premi sulla voce Messaggi collocata nel menu in basso e fai tap sulla conversazione di tuo interesse, in modo da prendere accordi privatamente.

Babysits (Android/iOS/iPadOS)

Babysits

Babysits è un'altra valida applicazione sia per cercare un/una babysitter nelle proprie vicinanze che per pubblicare il proprio annuncio di lavoro. È disponibile per dispositivi Android (anche su store alternativi) e iPhone/iPad.

I/le babysitter possono usare Babysits gratuitamente, mentre i genitori possono visualizzare i/le babysitter nelle proprie vicinanze e il loro profilo ma per inviare un messaggio privato e prenotare un servizio è necessario attivare Babysits Premium (10,99 euro/mese)

Dopo aver scaricato Babysits dallo store del tuo dispositivo, avvia l'app in questione facendo tap sulla sua icona e, per prima cosa, indica se sei un/una babysitter (Sono un/a babysitter) o se sei un genitore alla ricerca di un servizio di babysitting (Sto cercando un/a babysitter).

A prescindere dalla scelta fatta, seleziona l'opzione Altro collocata nel menu in basso, premi sulle voci Accedi e Registrati e crea il tuo account compilando il modulo di registrazione proposto a schermo. In alternativa, puoi registrarti anche utilizzando il tuo profilo Facebook, un account Google o il tuo ID Apple.

Fatto ciò, dovrai indicare nuovamente sei stai cercando lavoro come babysitter (Sono un/a babysitter, Sono una tata e Sono un educatore) o se sei un genitore (Sto cercando un/a babysitter) e, in base alla scelta fatta, personalizzare il tuo profilo.

In ogni caso, premendo sull'opzione Cerca collocata nel menu in basso, puoi visualizzare le persone che sono alla ricerca di un/una babysitter (se hai creato un account da babysitter) e gli annunci di lavoro disponibili nella tua zona (se hai creato un account come genitore). Selezionando un singolo annuncio, puoi visualizzarne i relativi dettagli e, premendo sul pulsante Contatta [nome], inviare un messaggio privato.

Accedendo, invece, alla sezione Messaggi, puoi visualizzare tutti gli eventuali messaggi ricevuti e rispondere a quelli di tuo interesse, mentre selezionando l'opzione Prenotazione puoi gestire eventuali lavori accettati o, se sei un genitore, visualizzare i servizi prenotati.

OkBabySitter (Online)

OkBabySitter

Seppur non sia disponibile sotto forma di applicazione, OkBabySitter è un valido servizio che ti consiglio di provare per cercare un/una babysitter nella tua zona. Inoltre, consente anche di creare il proprio profilo come babysitter e pubblicare annunci di lavoro.

Per creare il tuo account su OkBabySitter, avvia il browser installato sul tuo dispositivo (es. Chrome su Android e Safari su iOS/iPadOS), collegati alla pagina principale del servizio e premi sull'opzione Registrati.

Nella nuova schermata visualizzata, inserisci tutti i dati richiesti (Nome, Cognome, Genere, Età ecc.), specifica se ti stai registrando come genitore o babysitter, apponi i segni di spunta per accettare i termini del servizio e dichiarare di essere maggiorenne e fai tap sul pulsante Invia la registrazione.

Accedi, poi, alla tua casella di posta elettronica, individua l'email inviata da OkBabySitter e premi sull'opzione Conferma iscrizione contenuta al suo interno, per completare la registrazione e attivare il tuo account. Fatto ciò, fai tap sul pulsante Login e accedi con le credenziali associate all'account che hai appena creato.

A questo punto, seleziona l'opzione Cerca collocata nel menu in alto e, nella schermata Cerca la tua babysitter, inserisci i dati richiesti nei campi Comune, Età del figlia/o, Età minima babysitter e Lingua madre babysitter, per visualizzare gli annunci disponibili.

Premi, quindi, sul pulsante Vedi profilo relativo al/alla babysitter di tuo interesse, in modo da visualizzarne la descrizione, le recensioni, la disponibilità e i relativi prezzi. Per inviare una richiesta, inserisci il tuo messaggio nel campo apposito, fai tap sul pulsante Invia la richiesta e attendi la risposta da parte del/della babysitter.

In alternativa, premendo sull'opzione Profilo, in alto, e selezionando la voce Crea annuncio, puoi pubblicare un annuncio e attendere di essere contattato direttamente dai/dalle babysitter disponibili nella tua zona.

Allo stesso modo puoi procedere anche se hai creato un account da babysitter. Accedendo alla sezione Cerca puoi visualizzare gli annunci pubblicati dagli utenti alla ricerca di un/una babysitter e proporti per il lavoro o pubblicare tu stesso un annuncio premendo sul pulsante Crea annuncio disponibile nella sezione Profilo.

Altre app per babysitter

Subito

Come dici? Vorresti conoscere altre app per babysitter? In tal caso, ecco un'ulteriore lista di applicazioni e servizi di questo genere dedicati non solo a coloro che necessitano di un servizio di babysitting ma anche a coloro che sono alla ricerca di lavoro come babysitter.

  • TopTata (Online) — è un servizio online che permette di trovare babysitter, assistenti all'infanzia e balie a domicilio nella propria città. Inoltre, consente a chi è alla ricerca di lavoro come babysitter di pubblicare il proprio annuncio gratuitamente.
  • Subito.it (Android/iOS/iPadOS) — è tra i più celebri siti per annunci e dispone anche di una categoria per cercare e trovare lavoro. È completamente gratuita, con opzioni a pagamento che consentono di aumentarne la visibilità dei propri annunci. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come mettere un annuncio su Subito.it.
  • Indeed (Android/iOS/iPadOS) — questa app per trovare lavoro permette di pubblicare annunci sia per proporre i propri servizi di babysitting che per trovare un/una babysitter nelle proprie vicinanze. Per approfondire l'argomento, puoi fare riferimento al mio tutorial su come funziona Indeed.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.