Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per controllare Instagram

di

Hai consentito ai tuoi figli di utilizzare Instagram e ora desideri controllare cosa fanno sul social network fotografico per evitare che si mettano nei guai online? Non temere, ci sono diverse app utili allo scopo. L'importante è usarle nel rispetto della privacy e dell'indipendenza del minore, solo a fin di bene.

Nei prossimi paragrafi di questa guida, dunque, avrò modo di spiegarti quali sono le migliori app per controllare Instagram permettendoti così di raggiungere il tuo scopo. Ovviamente, usa le informazioni che sto per mostrarti per fini nobili: non usarle per spiare altre persone al di fuori dei tuoi figli, in quanto spiare l'attività di altre persone (su Instagram e non solo), costituisce una grave violazione della privacy ed è un'azione perseguibile penalmente. Poi non venirmi a dire che non ti avevo avvisato eh!

Nel resto del tutorial non mancherò anche di allargare un po' l'argomento parlandoti brevemente di app per gestire e organizzare il profilo Instagram, oltre che per controllare i propri follower. In questo modo avrai un'infarinatura completa dell'argomento in questione e, perché no, in caso di necessità potrai trarre spunto da questo tutorial per aiutare qualche tuo familiare o amico bisognoso di “dritte” analoghe a quelle che servono a te in questo momento. Buona lettura!

Indice

App per controllare Instagram gratis

Iniziamo vedendo quali app per controllare Instagram di altri utilizzare per raggiungere lo scopo in oggetto. Ti parlerò in primo luogo di alcune funzioni predefinite incluse nell'app di Instagram e/o nel sistema operativo in uso; dopodiché ti elencherò alcune app per il parental control che sono sicuro ti saranno utili.

Limitazioni di Instagram

Tempo di utilizzo Instagram

La prima soluzione che ti consiglio di utilizzare è la funzione relativa alle limitazioni di Instagram che consente di tracciare per quanto tempo viene usata l'app ufficiale della piattaforma. Prima di spiegarti come avvalertene, ci tengo a dirti che la funzione in questione permette di vedere quanto tempo viene passato sull'app installata sul dispositivo in uso: se tuo figlio usa Instagram Web oppure usa Instagram su un altro device il tempo in questione non verrà conteggiato.

Per servirti della funzione in questione, apri l'app di Instagram presente sul dispositivo di tuo figlio, fai tap sulla foto del profilo (in basso a destra), premi sul pulsante (≡) (in alto a destra) e seleziona la voce La tua attività. Successivamente, premi sulla voce Tempo trascorso nel menu apertosi e vedi la media giornaliera inerente l'uso di Instagram sul dispositivo in uso.

Se vuoi, puoi anche impostare un limite di tempo giornaliero, premendo sulla dicitura apposita e scegliendo un tempo massimo d'utilizzo (da 15 minuti a 2 ore), in modo tale da aiutare tuo figlio a fare una pausa dal social network (potrà anche decidere di ignorare la cosa e continuare a usare Instagram).

Se utilizzi un iPhone, puoi impostare anche le restrizioni d'utilizzo sfruttando una funzione introdotta con il rilascio di iOS 12. Per avvalertene, non devi fare altro che attivare la funzione sul “melafonino” di tuo figlio: recati in Impostazioni > Tempo di utilizzo, fai tap sulla voce Attiva “Tempo di utilizzo” e premi sulle diciture Continua > Questo iPad appartiene a un minore.

Ora, dopo aver impostato una pausa di utilizzo, seleziona la voce Social dal menu apertosi, premi sul pulsante Imposta limitazioni di utilizzo app e, dopo aver creato un codice di protezione segui le indicazioni su schermo per andare ad attivare le limitazione sull'app di Instagram. Maggiori info qui.

App di parental control

Norton App Lock

Se cerchi qualcosa che ti permetta di avere un controllo più marcato sull'uso che i tuoi figli fanno di Instagram, probabilmente hai bisogno di qualche app di parental control.

Ne esistono tantissime sulla piazza e alcune di queste sono particolarmente interessanti, in quanto consentono di vedere tutto ciò che viene fatto sul device controllato e, talvolta, permettono persino di controllarlo da remoto andando a disattivare alcune funzioni e l'accesso ad alcune app, come quelle dei social network, Instagram compreso.

Tra i migliori applicativi per il controllo genitoriale c'è Google Family Link (Android/iOS/iPadOS), Norton Family (Android/iOS/iPadOS) e Qustodio (Android/iOS/iPadOS): tieni presente che solitamente soluzioni del genere sono gratuite con funzioni limitate o per periodi di tempo limitati.

Vista la loro complessità d'uso non starò qui a descriverti il loro funzionamento. Se vuoi farti un'idea di come funzionano questi e altri sistemi di parental control, dai un'occhiata alla mia guida sull'argomento.

App per gestire Instagram

Sei arrivato su questa guida per trovare delle app per gestire Instagram, magari per analizzare delle statistiche o per organizzare il profilo? Beh, allora dai un'occhiata alle proposte menzionate qui sotto.

Statistiche di Instagram

Statistiche di Instagram

La prima soluzione che ti consiglio di provare per gestire Instagram è ricorrere alle funzioni già integrate nell'app del social network utili a questo scopo. Le statistiche di Instagram, infatti, permettono di andare a ricavare tutta una serie di informazioni estremamente utili per capire l'andamento del proprio account e, quindi, per comprendere quali aggiustamenti fare alle proprie strategie social.

La funzione di Instagram più adatta a questo scopo è quella chiamata Insights, che permette di accedere a dati statistici riguardanti i post pubblicati, le visite che genera il proprio account, etc. Prima di spiegarti come avvalertene, tieni conto del fatto che è fruibile solo per gli account aziendali/professionali.

Per servirtene, dopo aver effettuato l'accesso a Instagram dalla sua app ufficiale, premi sulla miniatura della tua foto del profilo (in basso a destra), premi sul pulsante Insight presente sul profilo e, nella schermata apertasi, analizza i dati statistici inerenti le interazioni, i dati relativi alla copertura (ovvero il numero di account unici che hanno visto uno dei contenuti che hai pubblicato), le impression (ovvero il numero totale di volte in cui tutti i tuoi contenuti sono stati visti), e così via.

Se desideri avere ulteriori informazioni su come gestire una pagina Instagram e su come vedere le visite su Instagram, leggi gli approfondimenti che ti ho appena linkato.

App per organizzare profilo Instagram

Instagram

Oltre alle statistiche visibili tramite la funzione Insight del social network fotografico, puoi sfruttare alcune app per organizzare il profilo Instagram. Te le elenco qui sotto.

  • Later (Android/iOS/iPadOS) — è un'app che permette di organizzare al meglio il proprio profilo Instagram andando a ricevere promemoria a orari prestabiliti per pubblicare e programmare contenuti, cosa che la rende una vera e propria alleata di chi desidera creare e mettere in atto una vero e proprio calendario di pubblicazione sul social network fotografico.
  • Crowdfire (Android/iOS/iPadOS) — è un'altra app che permette di gestire i propri account Instagram (ma anche gli account Facebook, Twitter, YouTube e LinkedIn), andando a gestire i post da pubblicare. Fatto interessante, permette anche di ricevere consiglio su come trovare un orario di pubblicazione che sia il migliore possibile.
  • UNUM (Android/iOS/iPadOS) — è un'applicazione dal funzionamento estremamente semplice, che fornisce le funzionalità utili per la gestione e l'organizzazione di un account Instagram, come la modifica delle foto e la programmazione dei contenuti. Le funzioni presenti in UNUM sono utilizzabili anche con TikTok, qualora la cosa ti interessasse. L'accesso a tutte le funzioni richiede l'abbonamento, che parte da 12,99 euro/mese.

Se vuoi indicazioni dettagliate circa l'utilizzo di queste e altre app per organizzare Instagram, dai un'occhiata all'approfondimento che ti ho appena linkato.

App per controllare follower Instagram

Come spiare Instagram

Stai cercando delle app per controllare follower Instagram? Ti consiglio di evitare app di terze parti che promettono di fare ciò e che richiedono l'accesso al proprio account: il rischio di dare a possibili malintenzionati le chiavi d'accesso del tuo profilo Instagram (con tutti i danni del caso) è alto.

Piuttosto, avvaliti delle funzioni statistiche di Instagram (come quelle di cui ti ho parlato nelle righe precedenti), che permettono di ricavare vari dati interessanti, tra cui le visite al profilo e il numero di like e commenti ricevuti: si tratta di informazioni preziose per capire se il tuo account Instagram è in “salute”.

Dato che ci sarebbe davvero tanto da dire sull'argomento e considerato che questa tematica è un po' “fuori traccia” rispetto all'argomento principale di questo post, ti consiglio di leggere la mia guida sull'argomento.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.