Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

App per sovrapporre foto

di

Fino a qualche anno fa, se si volevano sovrapporre due foto si doveva ricorrere necessariamente all’uso del computer. Con l’avvento degli smartphone e dei tablet, però, la “musica” è cambiata: oggi basta installare le app giuste e, in pochi tap, il gioco è fatto. Certo, per i lavori più complessi il computer rimane la soluzione ideale, ma se si devono portare a termine lavori di livello non professionale, le app per sovrapporre foto sono più che sufficienti.

Lo so, non sei particolarmente bravo nel campo del fotoritocco né in quello della grafica, ma non devi preoccuparti: se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo, posso segnalarti alcune applicazioni che ti aiuteranno a sovrapporre due o più foto (o eventualmente foto e video), ottenendo delle bellissime composizioni. Segui scrupolosamente le mie “dritte” e, indipendentemente dal tipo di smartphone o tablet in tuo possesso, ti assicuro che riuscirai a ottenere risultati più che soddisfacenti.

Dai, mettiti bello comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te e prova tutte le soluzioni che sto per suggerirti. Mi chiedi quanto dovrai spendere? Quasi nulla. La maggior parte delle app che sto per consigliarti è gratis (almeno nel loro utilizzo base). Qualche soluzione a pagamento te la proporrò solo alla fine del post, dove ti citerò delle soluzioni più avanzate da usare in ambito desktop. Ma andiamo con ordine e per il momento concentriamoci sulle app destinate ai dispositivi portatili.

Indice

App per sovrapporre foto gratis

Passiamo sùbito in rassegna alcune app per sovrapporre foto gratis. Vedi tu quale di queste può fare al caso tuo e utilizzala seguendo le indicazioni che sto per fornirti.

Adobe Photoshop Mix (Android/iOS/iPadOS)

Adobe Photoshop Mix

Una delle migliori app per sovrapporre foto è Adobe Photoshop Mix, una soluzione gratuita che oltre ad essere ricca di numerose funzionalità, è anche molto semplice da utilizzare grazie a un’interfaccia ben strutturata e “pulita”.

Dopo aver portato a termine il download di Adobe Photoshop Mix sul tuo dispositivo Android (basta che la cerchi sul Play Store o eventualmente su uno store alternativo e premi sul bottone Installa) o sul tuo iPhone/iPad (basta che la cerchi sull’App Store, premi sul bottone Ottieni/Installa e confermi il download con il Face ID, il Touch ID o la password dell’ID Apple), apri l’app e premi sul pulsante Iscriviti gratis per creare il tuo account Adobe. Se in passato hai già creato un account Adobe, fai invece tap sul bottone Accedi ed effettua il login inserendo le tue credenziali negli appositi campi. In alternativa, puoi anche fare tap sui pulsanti di Facebook e Google ed effettuare il login passando per uno di questi servizi.

Ad accesso effettuato, fai tap sul pulsante (+) e seleziona una delle tre voci disponibili: Dispositivo per sovrapporre due foto andandole a “pescare” dalla Galleria del tuo device o dai tuoi account cloud, Fotocamera per scattare nuove foto servendoti della fotocamera del tuo smartphone/tablet, oppure Area di lavoro personalizzata per creare una nuova immagine di dimensioni personalizzate.

La schermata che si apre costituisce l’area di lavoro nella quale puoi apportare tutte le modifiche che desideri all’immagine selezionata. Per sovrapporre una foto con Adobe Photoshop Mix, pigia sul simbolo (+) e, nella schermata che si apre, scegli la foto che vuoi sovrapporre facendo tap sopra di essa. Per riposizionare la seconda immagine che hai selezionato, trascinala con due dita e fai un “pizzico” su di essa per ingrandirla o rimpicciolirla.

Se desideri apportare ulteriori modifiche a una delle immagini inserite nel piano di lavoro, serviti delle opzioni che trovi in basso: Ritaglia, Regolazione, Looks, Sagoma e Fondi. Non appena sei soddisfatto del risultato finale, salva tutte le modifiche che hai apportato all’immagine facendo tap sul simbolo Condividi (su Android) o sul simbolo della freccia (su iOS) e scegliendo l’opzione Salva in galleria dal menu proposto. Hai visto come è stato semplice utilizzare Adobe Photoshop Mix?

Altre app per sovrapporre foto

Sovrapporre foto su Android

Ci sono tante altre app per sovrapporre foto che meritano di essere prese in considerazione. Dai dunque un un’occhiata alle soluzioni elencate qui sotto e vedi se possono fare al caso tuo.

  • Sovrapporre Foto (Android) — il nome di questa app non lascia spazio a dubbi: si tratta di una soluzione pensata per sovrapporre foto e creare effetti alquanto suggestivi e interessanti in modo semplice.
  • Photo Layer — Superimpose (Android) — è una buona applicazione per sovrapporre foto Android che, oltre a permettere la sovrapposizione di foto (fino a 11 livelli), consente anche di rimuovere lo sfondo e utilizzare i “classici” strumenti di photo editing inclusi nelle app di questo tipo.
  • Superimpose (iOS/iPadOS) — si tratta di una delle migliori app per sovrapporre foto su iPhone e iPad, essendo ricca di funzionalità che consentono di modificare i propri scatti e, soprattutto, sovrapporre foto. L’interfaccia di Superimpose è piuttosto minimale, in perfetto stile Apple, e ciò ne facilita l’utilizzo. Per accedere a tutte le sue funzioni, bisogna sottoscrivere un abbonamento Premium a partire da 2,99 euro/mese.

App per sovrapporre foto e video

Adesso analizziamo insieme alcune app per sovrapporre foto e video. Come potrai notare, si tratta di app di video editing alquanto semplici da adoperare e perfette per lo scopo in oggetto.

Adobe Premiere Rush (Android/iOS/iPadOS)

Premiere Rush

Adobe Premiere Rush è una delle migliori app per montare video e, quindi, è perfetta per portare a termine lo scopo in oggetto. Si rifà alla sua versione desktop — Adobe Premiere Pro — di cui riprende alcune caratteristiche, in versione ottimizzata per dispositivi mobili. È disponibile sia per Android che per iOS/iPadOS, ma ti segnalo che permette di effettuare gratuitamente fino a un massimo di tre esportazioni, dopodiché bisogna sottoscrivere un abbonamento a partire da 5,49 euro/mese.

Per avvalertene, scarica l’app sul tuo dispositivo: su Android, cercala nel Play Store (o su uno store alternativo, se hai un dispositivo senza i servizi di Google) e premi sul bottone Installa; su iOS/iPadOS, cercala nell’App Store, premi sul pulsante Ottieni/Installa e autorizza l’operazione tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

Dopo aver installato l’app, avviala e accedi con il tuo account Adobe, il tuo account Google, il tuo account Apple o il tuo account Facebook, pigiando uno dei pulsanti visibili a schermo e fornendo le informazioni di accesso richieste.

Ad accesso effettuato, fai tap sul pulsante Crea nuovo progetto, seleziona la voce Rullino foto/Foto e, dopo aver concesso all’app il permesso di accedere alla Galleria del device in uso, fai tap sull’anteprima delle foto che intendi inserire nel progetto e premi sul bottone Crea.

Successivamente, premi sul pulsante (+) situato in basso a sinistra, seleziona la voce File multimediale, fai tap sulla dicitura Video e scegli i video che intendi importare e sovrapporre alle foto caricate prima nell’app: basta che selezioni l’anteprima dei filmati e premi sul bottone Aggiungi.

Una volta che hai importato i filmati di tuo interesse, tieni il dito premuto sulla miniatura della foto che vuoi sovrapporre al video (nella timeline posta in basso) e trascinala in corrispondenza del clip di tuo interesse. Successivamente, fai tap sulla miniatura della foto in questione presente nella timeline, così da selezionarla, e fai doppio tap sulla foto presente nella parte superiore della schermata. Fatto ciò, chiudi due dita su di essa per ridimensionarla e trascinala nel punto desiderato.

Ripeti questi passaggi per le rimanenti foto e clip e, quando sei pronto per farlo, esporta il video di output premendo sull’icona della freccia rivolta verso l’alto (in alto a destra) e premendo sul bottone Esporta. Non ti resta, ora, che attendere il rendering del video (durante il quale non dovrai chiudere l’app né bloccare il dispositivo) e il gioco è fatto.

Altre app per sovrapporre foto e video

Quik

Permettimi ora di elencarti altre app per sovrapporre foto e video, valide quanto le soluzioni proposte finora.

  • Quik (Android/iOS/iPadOS) — si tratta di un’app sviluppata da GoPro, il noto produttore di action cam, che offre la possibilità di montare clip con foto e video in modo alquanto intuitivo e semplice, merito anche dei template pronti all’uso. È gratis, applica un watermark alla fine dei video, ma è possibile rimuoverlo con un tap senza pagare nulla.
  • KineMaster (Android/iOS/iPadOS) — si tratta di una delle migliori soluzioni per montare video in mobilità, merito della presenza di numerose funzioni avanzate che permettono di sovrapporre clip e immagini in modo decisamente semplice. La versione gratuita applica un watermark ai propri lavori, da rimuovere sottoscrivendo un abbonamento, da 4,19 euro/mese.
  • iMovie (iOS/iPadOS) — non ha bisogno di molte presentazioni: si tratta di uno dei programmi di video editing più famosi al mondo, disponibile soltanto per i dispositivi Apple. Permette di montare clip e immagini sfruttando un’interfaccia user friendly che ne facilita l’utilizzo.

App per sovrapporre foto su PC e Mac

Foto fuse in Photoshop

Concludo questa guida elencandoti alcune applicazioni per sovrapporre foto su PC e Mac, qualora tu abbia deciso di spostarti dallo smartphone/tablet al computer.

  • Adobe Photoshop (Windows/macOS) — è il re dei programmi di photo editing e, di conseguenza, anche uno dei migliori in assoluto per sovrapporre foto. I molteplici strumenti che mette a disposizione dell’utente e le sue innumerevoli funzionalità avanzate “giustificano” il prezzo di un abbonamento, che ammonta 12,19 euro/mese. Se ti stai chiedendo come sovrapporre due immagini con Photoshop, leggi pure la guida che ho preparato a tal riguardo.
  • GIMP (Windows/Mac/Linux) — se stai cercando un’alternativa gratuita a Photoshop che non sacrifichi sull’altare del risparmio troppe funzionalità, prova GIMP. Questo programma, open source e multi-piattaforma, mette a disposizione dell’utente un set di strumenti piuttosto folto che consentono — tra le altre cose — di sovrapporre foto in pochi clic. Ti piacerebbe sapere come sovrapporre foto con GIMP? Allora leggi con attenzione la guida che ho preparato proprio per te.
  • Paint (Windows) — questa, molto probabilmente, è una delle alternative più semplici da utilizzare. Il famoso programma per disegnare su PC Windows, pur essendo uno strumento essenziale e privo di funzionalità avanzate, permette comunque di sovrapporre foto in modo egregio. Se vuoi sapere nel dettaglio come sovrapporre due immagini con Paint, faresti bene a leggere il tutorial che ho preparato sul tema.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.