Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aggiornare Teams

di

Ultimamente stai avendo qualche problema nell’utilizzo di Teams, la celebre piattaforma di Microsoft dedicata alla gestione dei gruppi di lavoro, e sospetti che il tutto sia riconducibile al fatto che usi una versione obsoleta dell’applicazione. Vorresti aggiornarla; tuttavia, non avendo particolare esperienza in ambito tecnologico, non sai come procedere e fugare così i tuoi dubbi sulla questione.

Nessun problema: se vuoi, posso spiegarti io come procedere. Nei prossimi paragrafi di questa guida, infatti, avrò modo di spiegarti come aggiornare Teams sui vari dispositivi in tuo possesso: PC, Mac, smartphone e tablet. Ti garantisco che portare a termine questa “impresa” è di una semplicità disarmante.

Coraggio: si può sapere che ci fai ancora lì impalato? Non eri impaziente di scoprire come si fa ad aggiornare Teams? E allora forza: mettiti comodo, prenditi tutto il tempo necessario per concentrarti sulla lettura dei prossimi paragrafi e attua le “dritte” che ti darò. Vedrai che tutto andrà per il verso giusto. Buona lettura!

Indice

Come aggiornare Teams su PC

Teams Windows

Se sei giunto su questo articolo per sapere come aggiornare Teams su PC, sappi che nella stragrande maggioranza dei casi non c’è alcun bisogno di intervenire manualmente, visto che, come scritto anche sul sito di Microsoft, Teams si aggiorna in automatico.

Tuttavia, se vuoi essere sicuro che tutto funzioni al meglio e verificare “di persona” la presenza di eventuali aggiornamenti, apri l’applicazione (facendo doppio clic sul suo collegamento presente sul desktop o cliccando sulla sua icona presente nel menu Start), seleziona la tua foto del profilo (o le iniziali del tuo nome e cognome, se non hai impostato alcuna foto), in alto a destra, e poi fai clic sulla voce Controlla aggiornamenti che si trova nella barra apertasi sulla destra.

Se il programma risulta aggiornato, dovresti visualizzare, in alto, la dicitura “Verificheremo e installeremo eventuali aggiornamenti mentre lavori”. Se, invece, dovesse risultare disponibile un nuovo aggiornamento non ancora installato, potrai effettuarne il download e la relativa installazione seguendo le istruzioni che ti vengono fornite a schermo.

Come aggiornare Teams su Mac

Microsoft Teams su Mac

Hai installato Teams su Mac e ora vorresti sapere come aggiornare l’applicazione? Come nel caso della versione per Windows, il programma viene aggiornato in modo del tutto automatico, per cui non c’è bisogno di preoccuparsi di installare eventuali update.

Comunque sia, come indicato sul sito di Microsoft, è possibile ricercare “manualmente” nuovi aggiornamenti e installarli tramite una funzione apposita. Per avvalertene, non devi fare altro che aprire Teams (cliccando sulla sua icona presente nel Launchpad o cercandolo in Spotlight), cliccare sulla tua foto del profilo (o sulle iniziali del tuo nome e cognome, se non ne hai impostata una), in alto a destra, e selezionare la voce Controlla aggiornamenti presente nella barra laterale che compare sulla destra.

Se non ci sono aggiornamenti, vedrai comparire nella parte superiore della finestra di Teams il messaggio “Verificheremo e installeremo eventuali aggiornamenti mentre lavori”. Se dovessero, invece, essere disponibili degli update non ancora installati, potrai installarli cliccando sull’apposito bottone di download e seguendo le indicazioni che compaiono a schermo.

Come aggiornare Teams su Android

Aggiornare Teams su Android

Hai installato Teams su Android e vorresti sapere come aggiornare l’app sul tuo device? Per riuscirci, tutto ciò che devi fare è recarti nella sezione del Play Store dedicata all’applicazione sviluppata da Microsoft e procedere all’installazione dell’aggiornamento.

Apri, dunque, il Play Store facendo tap sull’icona del triangolo colorato situata nella home screen o nel drawer (ovvero la schermata dove ci sono le icone di tutte le app installate), cerca “microsoft teams” utilizzando il campo di ricerca collocato in alto e pigia sull’icona di Teams nei risultati di ricerca. Se stai leggendo l’articolo direttamente dal dispositivo su cui devi aggiornare Teams, puoi fare tap su questo link.

In conclusione, premi sul bottone verde Aggiorna e attendi che l’update venga scaricato e installato. Se anziché vedere il bottone “Aggiorna” vedi il pulsante “Apri”, vuol dire che non è disponibile alcun aggiornamento per Teams.

In alternativa, puoi procedere all’aggiornamento recandoti nella sezione apposita presente nel Play Store. Per riuscirci, fai tap sul bottone (≡) situato in alto a sinistra, premi sulla voce Le mie app e i miei giochi nel menu che è comparso e, nella schermata che si apre, verifica l’eventuale presenza di nuovi aggiornamenti per Teams: se ce ne sono, basta premere sul pulsante Aggiorna.

Attivando gli aggiornamenti automatici delle app, puoi fare in modo che eventuali update di Teams (e delle altre app installate) vengano scaricati senza che tu faccia nulla. Per attivare questa funzione, premi il pulsante (≡), fai tap sulla dicitura Impostazioni e, nella schermata che si è aperta, fai tap sulla voce Aggiornamento automatico app.

Dopodiché metti la spunta sulla voce Solo tramite Wi-Fi, in modo tale da scaricare gli aggiornamenti quando il dispositivo è connesso a una rete wireless oppure spunta anche la voce Su qualsiasi rete, qualora desideri che gli aggiornamenti vengano scaricati anche sotto rete dati (tieni conto che questo inciderà sul quantitativo di GB disponibili nell’offerta che hai sottoscritto con il tuo operatore di rete mobile).

Nel caso in cui tu abbia installato Teams da uno store alternativo per Android, per aggiornare l’app devi recarti nella sezione dedicata all’applicazione e premere sul bottone Aggiorna (se non lo vedi, evidentemente Teams risulta già aggiornato).

Come aggiornare Teams su iOS/iPadOS

Aggiornare Teams su iOS/iPadOS

Desideri aggiornare Teams su iOS/iPadOS? La procedura da effettuare non è poi così diversa da quella che ti ho indicato nel capitolo dedicato ad Android. Per entrare più nel merito, bisogna recarsi nella sezione dell’App Store dedicata all’app di Microsoft e agire direttamente da lì.

Per procedere, dunque, apri l’App Store, facendo tap sull’icona della “A” bianca su fondo azzurro posta nella schermata home del tuo iPhone o iPad, pigia sul pulsante Cerca (in basso a destra), cerca “microsoft teams” nella barra di ricerca situata in alto e seleziona la sua icona dai risultati di ricerca. Nel caso in cui tu stia leggendo questo tutorial dal device su cui devi aggiornare Teams, fai tap su questo link per recarti direttamente nella sezione dell’App Store dedicata a Teams.

Dopodiché fai tap sul pulsante Aggiorna e attendi che l’installazione dell’aggiornamento venga avviata e ultimata. Se il pulsante “Aggiorna” non è presente, e vedi il bottone “Apri”, significa che non ci sono aggiornamenti per Teams.

Altrimenti, fai tap sulla tua foto presente nell’App Store (in alto a destra), scorri la schermata visualizzata e individua l’eventuale presenza dell’icona di Teams: se è presente, premi sul bottone Aggiorna situato in corrispondenza della stessa, altrimenti significa che non ci sono aggiornamenti disponibili.

Anche su iOS/iPadOS è possibile impostare l’installazione automatica degli aggiornamenti. Per attivarla, recati in Impostazioni > iTunes Store e App Store > Aggiornamenti automatici di iOS/iPadOS e (se necessario) assicurati che l’interruttore posto in corrispondenza della voce Aggiornamenti app sia spostato su ON.

Qualora desiderassi attivare l’installazione automatica degli aggiornamenti anche in caso di connessione dati, recati in Impostazioni > iTunes Store e App Store > Aggiornamenti automatici e sposta su ON la levetta dell’interruttore situato in corrispondenza della dicitura Download automatici. Tieni conto che scaricando gli aggiornamenti tramite connessione dati, questo inciderà sui GB inclusi nell’offerta che hai sottoscritto con il tuo operatore.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.