Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come bloccare chiamate indesiderate

di

Da quando hai dovuto inserire il tuo numero di cellulare per registrarti ad un particolare sito Internet che richiedeva la conferma via SMS, il tuo telefono squilla in continuazione. Magari non l’avessi mai inserito su Internet, adesso la tua vita è diventata un vero tormento. Già, perché purtroppo a chiamarti sono gli operatori di telemarketing che, uniti a chi si diverte a fare scherzi telefonici, rientrano della categoria delle chiamate indesiderate. Di certo, se al telefono fossero i tuoi amici che ti chiamano per uscire, non faresti così tante storie.

Come dici? Le cose stanno proprio così? Niente paura, arrivo io in tuo soccorso e vengo subito a salvarti! Vuoi sapere come bloccare le chiamate indesiderate? Hai bisogno di mettere in lista nera i numeri dei seccatori? E che problema c’è, lo puoi fare in un batter d’occhio.

Lo sapevi che puoi bloccare le chiamate indesiderate con una funzionalità nativa? Alcuni smartphone la integrano di default. Mal che vada puoi anche scaricare un’applicazione e bloccare i numeri dei seccatori; vedrai che pace dopo che l’avrai configurata. Se vuoi sapere come fare non ti resta che metterti seduto comodo e leggere questo tutorial. Ti auguro una buona lettura!

Indice

Come bloccare chiamate anonime in entrata su Android (Funzionalità nativa)

Sebbene non tutti i dispositivi mobili con sistema operativo Android siano muniti di una funzionalità base per il blocco delle chiamate indesiderate in entrate, è necessario farne una menzione. Alcuni dispositivi, infatti, possiedono questa funzionalità nativa, così da non dover richiedere l’installazione di alcuna applicazione.

Come ti ho spiegato, non è detto però che il tuo dispositivo Android sia in possesso di questa funzionalità: dovrai pertanto verificare sul suo manuale oppure attraverso una ricerca Web su Google o su un altro motore di ricerca simile.

Dato che però tale funzionalità, se presente, non è uguale per tutti i dispositivi, mi limiterò a indicarti, giusto a titolo di esempio, la procedura da effettuare per bloccare le chiamate indesiderate basandomi su un dispositivo da me in possesso: uno smartphone Huawei.

Il primo passo da effettuare è quello di aprire l’applicazione per effettuare le chiamate sul tuo smartphone. Dovrai quindi aprire l’app Telefono, tramite l’icona con il simbolo di una cornetta. Una volta aperta, ti verrà mostrato il tastierino numero per comporre i numeri di telefono. Fai quindi tap sull’icona con il simbolo di tre puntini […] e, dal menu contestuale, dovrai scegliere la voce Filtro molestie.

Si aprirà quindi una finestra che conterrà tutte le chiamate e gli SMS che sono stati bloccati tramite questa funzionalità. Se è la prima volta che la avvii, l’elenco sarà ovviamente vuoto.

Fai tap sull’icona con il simbolo di un ingranaggio, che puoi trovare in alto a destra. Dopo che si sarà aperto il pannello di configurazione, fai tap sulla voce Regole di intercettazione, spostando da sinistra a destra la levetta che trovi in prossimità della voce Blocca numeri sconosciuti/nascosti.

Nella sezione Numeri bloccati, potrai invece aggiungere i numeri di telefono manualmente, dal registro chiamate oppure puoi aggiungere un numero tra i tuoi contatti.

Attivando così questo filtro, ogni volta che riceverai una telefonata da un numero sconosciuto, anonimo o che semplicemente ti infastidisce, questa verrà bloccata. Il telefono reagirà con una semplice notifica, senza che ti venga mostrata la chiamata in arrivo.

Come bloccare chiamate anonime in entrata su iPhone (Funzionalità nativa)

Se il dispositivo da te in possesso è invece uno smartphone Apple, puoi effettuare il blocco delle chiamate indesiderate in entrata tramite la funzionalità nativa Non disturbare.

Questa funzionalità ha lo scopo di bloccare tutte le chiamate in entrata, gli SMS e le conversazioni su FaceTime. Potrai impostare un intervallo di tempo predefinito per il rifiuto automatico delle chiamate indesiderate o lasciarlo attivo per l’intera giornata.

Se sei interessato quindi a utilizzare questa funzionalità sul tuo iPhone, dovrai per prima cosa raggiungere la sezione Impostazioni nel tuo dispositivo, facendo tap sull’icona con il simbolo dell’ingranaggio, che trovi nella Homescreen. Dovrai poi fare tap sulla voce Non disturbare e abilitare la funzione Non disturbare spostando la sua levetta da OFF a ON (da sinistra a destra).

Successivamente, dovrai scegliere se attivare questa funzionalità manualmente. Se così volessi fare, dovrai disabilitare la voce Programmato. Se invece vuoi indicare un intervallo di tempo ben definito, lascia attiva la voce Programmato e fai poi tap sulla voce Inizio-Fine e impostare un orario di inizio e di fine.

Imposta poi se questa funzionalità debba rimanere sempre attiva oppure soltanto a schermo bloccato (Mentre l’iPhone è bloccato).

Adesso è necessario impostare la regola del filtro chiamata: fai tap sulla voce Consenti chiamate da e scegli la voce Tutti i contatti. Così facendo, tutti i contatti che sono regolarmente registrati nella tua rubrica, potranno chiamarti senza che il filtro intervenga su di essi. Tutte le altre chiamate, invece, verranno bloccate, così da non disturbarti più.

Puoi verificare se al momento la modalità Non disturbare è attiva sul tuo iPhone, tornando alla Homescreen del tuo dispositivo e verificando che sia presente un’icona con il simbolo di una mezza luna, nell’area in alto a destra dello schermo. Se presente, significa che il filtro è al momento attivo, mentre se non presente significa che devi attendere l’orario da te impostato durante la fase di configurazione.

Come bloccare numeri indesiderati tramite App

Quando le applicazioni native non soddisfano tutte le tue esigenze, allora vengono incontro le applicazioni sviluppate da terze parti. Queste applicazioni offrono la possibilità di estendere i servizi delle app native, aggiungendo alcune funzionalità che possono migliorare l’esperienza d’uso dell’utente.

Nelle righe che seguiranno, ti parlerò a questo proposito di alcune applicazioni che posso fare al caso tuo, al fine di bloccare le chiamate indesiderate sul tuo dispositivo mobile. Sono sicuro che tra tutte quelle proposte, ve ne saranno alcune che possono fare al caso tuo.

  • Calls Blacklist (Android) – Se il tuo dispositivo Android non è in possesso di una funzionalità nativa per il blocco delle chiamate indesiderate, allora dovrai per forza affidarti a una di terze parti: in questo caso ti consiglio Calls Blacklist. Quest’app gratuita ti permette di creare delle liste nere per aggiungere i numeri di telefono che ti disturbano, impostando anche un programma che funzioni a orari e giorni specifici.
  • Truecaller (Android/iOS) – Simile all’app precedente che ti ho presentato, permette di estendere queste funzionalità con un servizio in più: potrai infatti visualizzare l’ID delle telefonate che ricevi, potendo così renderti conto se chi ti chiama è un numero poco attendibile. Quest’app è scaricabile gratuitamentesia sui dispositivi con sistema operativo Android che su iOS. L’ID delle chiamate viene visualizzato grazie a un database di numerazioni che viene continuamente aggiornato.
  • Hiya Caller ID and Block (Android/iOS) – Quest’app gratuitaè molto simile a quella che ti ho presentato prima. Il funzionamento è infatti molto simile: anch’essa possiede un vasto database di numerazioni telefoniche e questo ha lo scopo di visualizzare l’ID delle chiamate in entrata, al fine di avere un’idea se il numero che sta chiamando potrebbe essere potenzialmente indesiderato.
  • Number-Block calls & spam (Android/iOS) – Quest’applicazione è gratuitae, come per le precedenti, ti permette di impostare dei blocchi sulle chiamate in entrata e gli SMS. Potrai anche visualizzare l’ID delle chiamate che ricevi dai numeri non presenti nella tua rubrica.

Come bloccare numeri indesiderati da telefonia fissa

Per quanto riguarda la telefonia fissa, è possibile bloccare le chiamate indesiderate sia tramite il proprio dispositivo, sia verificando la possibilità di attivare un servizio specifico, se quest’ultimo è offerto dal proprio gestore di telefonia.

Per quanto riguarda il primo caso, il blocco delle chiamate indesiderate può avvenire direttamente da dispositivo se questo è provvisto della funzionalità. Non tutti gli apparecchi di telefonia fissa però possiedono una tale funzionalità. Inoltre, se presente, la procedura di configurazione può risultare diversa da dispositivo a dispositivo, soprattutto variando da brand a brand.

In questi casi, però, posso comunque darti un suggerimento: puoi verificare se una funzionalità di blocco delle chiamate è presente sul tuo apparecchio telefonico, leggendo direttamente nel manuale d’uso del tuo dispositivo oppure effettuando una ricerca sul Web: digita brand e modello e prova a fare una ricerca.

Nel caso in cui il tuo dispositivo risulti sprovvisto di questa funzionalità, puoi decidere allora di sostituirlo con uno più moderno oppure di contattare il Servizio Clienti del tuo gestore di telefonia e verificare se possono aiutarti con il problema che stai riscontrando.

Ti consiglio però, prima di richiedere l’attivazione del servizio per il blocco delle chiamate indesiderate, di parlare con l’operatore per quanto riguarda gli eventuali costi di attivazione. Verifica quindi che un servizio di blocco delle chiamate sia attivabile sul tuo numero di telefono e quale sia il suo eventuale costo per non avere brutte sorprese.

Puoi contattare il Servizio Clienti del tuo gestore di telefonia fissa tramite diverse modalità per le quali ti rimando alle guide qui di seguito.

Nel caso in cui le chiamate indesiderate da te ricevute sono di tipo marketing telefonico, puoi decidere di essere rimosso dagli elenchi tramite il Registro Pubblico delle Opposizioni.

Questo servizio è un’ottima soluzione gratuita: si tratta di un modulo che andrà compilato e inviato e che permetterà di rimuovere il proprio numero di telefono dagli elenchi degli operatori di telemarketing, in modo tale da non essere più ricontattato per scopi commerciali o ricerche di mercato.