Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come convertire MPEG4 in MP3

di

Ti piacerebbe tanto estrapolare la traccia audio da un video in formato MPEG4, in modo da conservarla, sotto forma di MP3, sul tuo cellulare e poterla ascoltare facilmente ogni volta che lo desideri? Beh, non capisco davvero cosa aspetti: si tratta di una delle operazioni più semplici di questo mondo!

Quello che devi fare è ricorrere all’uso di uno dei convertitori che sto per segnalarti e dargli “in pasto” i filmati da trasformare in MP3. Si tratta di software compatibili con Windows, macOS e Linux, ma anche di servizi online adibiti allo scopo e di app ad hoc per smartphone e tablet, sia per Android che per iOS/iPadOS. Potrai impiegarli non solo per estrarre le tracce audio dai video MP4 (“mp4” è il contenitore in cui spesso sono inclusi i video codificati nel formato MPEG4), ma anche per convertire in MP3 molti altri tipi di file video e audio.

Inoltre, sempre avvalendoti delle soluzioni che sto per segnalarti, avrai la possibilità di convertire tra loro tutti i principali formati di file multimediali e regolare manualmente il bitrate degli MP3 da ottenere. Suvvia, dunque, non perdiamoci ulteriormente in chiacchiere e mettiamoci all’opera! Individua quale tra le soluzioni proposte di seguito ritieni possa fare maggiormente al caso tuo e servitene subito per scoprire come convertire MPEG4 in MP3. A me non resta che augurarti una buona lettura e una buona conversione!

Indice

Come convertire MP4 in MP3 gratis

Ti interessa capire come convertire MPEG4 in MP3 e vorresti quindi che ti suggerissi dei software gratis utili allo scopo? Allora rivolgiti a quelli che trovi indicati proprio qui di seguito. Sono disponibili per Windows, macOS e Linux e sono molto semplici da usare.

Come convertire MP4 in MP3 con Fre:ac

Fre:ac

Il primo tra i programmi utili per convertire MPEG4 in MP3 che ti consiglio di prendere in considerazione è Fre:ac. Si tratta di un software gratuito e open source per Windows, macOS e Linux, il quale consente di convertire tutti i principali formati audio e di estrapolare le tracce presenti nei video, anche agendo contemporaneamente su più file.

Per scaricare il programma sul tuo PC, visita il relativo sito Internet e seleziona il collegamento Self extracting installer: freac-x.x.xx.exe (se stai usando Windows) oppure quello Binary .dmg image: freac-x.x-alpha-xxxxxxxxx-macosx.dmg (se stai usando macOS).

Completato il download, se stai impiegando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sullo schermo, clicca sui pulsanti e Avanti. Successivamente, fai ancora clic sui bottoni  e Avanti (per quattro volte di fila) e concludi il setup, premendo sul pulsante Fine. Provvedi poi ad avviare il programma mediante il collegamento apposito che è stato aggiunto sul desktop.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di Fre:ac nella cartella Applicazioni del Mac. In seguito, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri per due volte consecutive, in modo da andare ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Ora che visualizzi la finestra principale del software, clicca sul pulsante con il foglio e il simbolo (+) situato sulla barra degli strumenti in alto e seleziona i video MPEG4 su cui vuoi andare ad agire, dopodiché premi sul bottone Sfoglia, in basso a destra, e indica la posizione in cui salvare i file di output.

Per concludere, avvia il processo di conversione. cliccando sulla freccia che si trova accanto al pulsante Play (in alto) e selezionando la voce Lame MP3 encoder dal menu che ti viene mostrato.

Se prima di avviare la procedura di conversione vuoi regolare i parametri di codifica da usare, puoi farlo cliccando sul pulsante con la chiave inglese collocato in cima e selezionando, nella finestra che si apre, la voce Lame MP3 Encoder dal menu a tendina Codec. Fatto ciò, premi sul pulsante Imposta e intervieni sulle opzioni disponibili.

Come convertire MPEG4 in MP3 con Mobile Media Converter

Mobile Media Converter

Un altro programma a cui, a mio modesto avviso, faresti bene ad appellarti per convertire MPEG4 in MP3 è Mobile Media Converter. Si tratta di un software adibito alla conversione audio e video che supporta tutti quelli che sono i più diffusi formati multimediali. È gratis, compatibile con tutte le principali versioni di Windows e non richiede installazione per poter funzionare. In realtà sarebbe disponibile anche per macOS e Linux, ma si tratta di versioni molto datate che ti suggerisco di non utilizzare, in quanto potrebbero dare problemi.

Fatta questa doverosa premessa, passiamo all’azione. Per scaricare il programma sul tuo PC, visita il relativo sito Web e fai clic sul pulsante Download now posto al centro della pagina, dopodiché seleziona il collegamento portable che trovi sotto la dicitura Download for Windows.

A scaricamento completato, apri il file .exe ottenuto e, una volta visualizzata la finestra del programma sullo schermo, trascinaci sopra il video MPEG4 relativamente al quale vuoi andare ad agire. In seguito, seleziona l’opzione MP3 Audio dal menu a tendina Conversion to che si trova in basso, clicca sul bottone (…), seleziona la posizione in cui vuoi salvare il file MP3 che verrà ricavato e clicca sul pulsante Convert, in modo tale da avviare la procedura di conversione.

Ti faccio notare che, se lo ritieni necessario, prima di avviare la conversione, puoi anche definire la qualità del file di output, facendo clic sulla freccia che si trova in basso a destra e scegliendo l’opzione che preferisci dal menu a tendina Quality. Puoi anche personalizzare i parametri dell’MP3 finale in maniera più avanzata, cliccando sul bottone Advanced e intervenendo sulle opzioni disponibili nell’ulteriore finestra che ti viene mostrata.

Come convertire MPEG4 in MP3 con Adapter

Adapter

Un altro software che permette di convertire MPEG4 in MP3 (oltre che in vari altri formati video e audio) è Adapter, il quale è disponibile gratuitamente sia per Windows che per macOS. Da notare che durante la procedura di setup viene proposta l’installazione di FFMPEG, un popolarissimo software open source per l’elaborazione dei file multimediali indispensabile per il corretto funzionamento del programma (oltre che quella opzionale di VLC, il player multimediale di cui ti parlerò meglio nel capitolo sottostante).

Per scaricare Adapter sul tuo computer, non devi far altro che collegarti al suo sito Internet ufficiale e cliccare sul pulsante Download Adapter. A download completato, se utilizzi un PC Windows, apri il file .exe ottenuto e clicca sul pulsante nella finestra che compare sul desktop. In seguito, clicca sui pulsanti OK e Next, seleziona la voce I accept the agreement e clicca nuovamente sul bottone Next (per sei volte consecutive). Infine, premi sui pulsanti Install e Finish.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg ottenuto, trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del Mac, facci clic destro sopra e seleziona la voce Apri dal menu che compare. Premi poi sul bottone Apri nella finestra visualizzata, in modo tale da avviare Adapter andando però ad aggirare le limitazioni di Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo alla prima esecuzione).

Una volta visualizzata la finestra di Adapter sullo schermo, trascinaci sopra i video MPEG4 che è tua intenzione convertire, fai clic sul menu Select Output Format che si trova in basso e seleziona le voci Audio e MP3 Audio (*.mp3) da quest’ultimo.

Avvia quindi la procedura di conversione, premendo sul pulsante Convert posto in basso e, al termine, il file di output verrà salvato nella stessa posizione di quello d’origine. Se vuoi scegliere un percorso diverso, prima di convertire il video in MP3, clicca sul pulsante con la ruota d’ingranaggio e indica la cartella di destinazione tramite la sezione Directory annessa al menu laterale che compare.

Ti segnalo inoltre che, sempre prima della conversione e sempre tramite il menu laterale di cui sopra, puoi regolare come meglio credi le impostazioni relative al file finale, intervenendo sulle opzioni presenti in corrispondenza delle sezioni Audio, Trimming ecc.

Come convertire MPEG4 in MP3 con VLC

VLC

Un altro strumento al quale puoi affidarti per convertire file MPEG4 in MP3 è VLC. Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un rinomato player multimediale, gratuito e di natura open source, che consente di riprodurre praticamente qualsiasi tipo di file audio e video senza ricorrere all’uso di codec esterni. È disponibile per Windows, macOS e Linux e ho scelto di parlartene in questa mia guida in quanto integra anche degli strumenti grazie ai quali è possibile effettuare semplici operazioni di editing e di conversione.

Per scaricare il programma sul tuo computer, visita il relativo sito Web e fai clic sul pulsante Scarica VLC. Completata la procedura di download, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sui pulsanti e OK. Successivamente, premi sui bottoni Avanti (per tre volte di fila) e Installa, dopodiché concludi il setup, facendo clic sul pulsante Fine.

Ora che visualizzi la finestra di VLC, clicca prima sul menu Media, in alto a sinistra, quindi sulla voce Converti / Salva in esso presente, dopodiché fai clic sul pulsante Aggiungi che si trova nell’ulteriore finestra che si apre e seleziona il tuo video MPEG4.

In seguito, fai clic sul pulsante Converti / Salva posto in basso, seleziona l’opzione Audio – MP3 dal menu a tendina che trovi accanto alla voce Profilo, indica la posizione di output, facendo clic sul pulsante Sfoglia, e premi sul bottone Avvia, per dare il via alla conversione.

Se stai usando macOS, invece, apri invece il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona di VLC nella cartella Applicazioni del Mac. Facci poi clic destro sopra, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e premi sul pulsante Apri nella finestra che ti viene mostrata sullo schermo, al fine di avviare il software andando ad aggirare le limitazioni volute da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione che va eseguita solo al primo avvio).

Una volta visualizzata la finestra di VLC sulla scrivania, clicca sul menu File, in alto a sinistra, e seleziona da quest’ultimo la voce Converti / Trasmetti. Nella nuova finestra che compare, fai clic sul pulsante Apri media e seleziona il file video su cui vuoi andare ad agire.

Seleziona quindi l’opzione Audio -MP3 dal menu a tendina presente in corrispondenza della sezione Scegli profilo, premi sul bottone Salva come file, indica la posizione di output e fai clic sul bottone Vai!, per avviare la procedura di trasformazione.

Come convertire MPEG4 in MP3 online

Non vuoi o non puoi scaricare nuovi programmi sul tuo computer e ti piacerebbe allora che ti suggerissi qualche bel servizio fruibile online tramite il quale poter convertire MPEG4 in MP3 dalla finestra del browser? Ti accontento subito! Qui di seguito, infatti, trovi segnalate quelli che ritengo essere le più interessanti soluzioni della categoria.

Audio Extractor di 123apps

Audio Extractor di 123apps

Audio Extractor è un servizio online gratuito che non richiede registrazioni e che, come intuibile dal nome stesso, permette di estrapolare l’audio dai video che gli vengono dati “in pasto”. Consente di caricare file aventi un peso massimo di 2 GB e una volta completata la procedura di conversione, tutti i dati vengono rimossi dai server dell’azienda nel giro di poche ore (quindi tutela la privacy degli utenti).

Per usare il servizio, recati sulla relativa home page, fai clic sul pulsante Apri video e seleziona il video presente sul tuo PC relativamente al quale vuoi andare ad agire.

Successivamente, clicca sul pulsante mp3 che trovi sotto la dicitura Seleziona formato audio e fai clic sul pulsante Estrai audio collocato in basso. Provvedi poi a scaricare il file MP3 restituito, cliccando sul collegamento Download.

Online Converter

Online Converter

Un altro strumento online che ti invito a prendere in considerazione è Online Converter. È a costo zero, abbastanza intuitivo e oltre che per estrarre l’audio dai video MPEG4 e salvarlo in MP3, consente di convertire anche tante altre tipologie di file. Permette di caricare file aventi una dimensione massima pari a 100 MB: per aggirare questa limitazione, occorre registrasi al servizio e sottoscrivere uno dei piani a pagamento (con prezzi a partire da 6 euro/mese) che permettono di ottenere anche altre funzioni extra.

Per usare Online Convert, recati sulla pagina del sito dedicata alla conversione in MP3, clicca sul pulsante Choose files e seleziona il file MPEG4 di tuo interesse. Puoi prelevare il video anche da Google Drive, Dropbox o fornendone l’URL, facendo clic sugli appositi collegamenti.

Se lo ritieni necessario, provvedi poi a regolare le opzioni relative alla conversione, intervenendo sui campi e sui menu a tendina che trovi nella sezione Optional settings situata in basso.

Per concludere, fai clic sul pulsante Convert file. A processo di conversione ultimato, il download del file verrà avviato automaticamente. In caso contrario, puoi forzare lo scaricamento del file facendo clic sul pulsante Download che compare sullo schermo.

App per convertire MPEG4 in MP3

Adesso voglio segnalarti alcune app per Android e iOS/iPadOS, di cui puoi avvalerti per convertire file MPEG4 in MP3 direttamente dal tuo smartphone o dal tuo tablet.

MP3 Video Converter (Android)

MP3 Video Converter

Se quello che stai usando è uno smartphone o un tablet Android, per convertire MPEG4 in MP3 ti consiglio di utilizzare l’app MP3 Video Converter. Si tratta di una soluzione gratuita, facile da usare e che permette di trasformare tutti i più diffusi formati di file video in MP3 oppure in file AAC.

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul bottone Installa. Successivamente, avvia l’app, sfiorando il pulsante Apri comparso sul display oppure selezionando la relativa icona che è stata aggiunta al drawer.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’applicazione, fai tap sul pulsante Selezionare e scegli il video MPEG4 di tuo interesse, dopodiché premi sul pulsante Copy ACC e seleziona l’opzione MP3 dal menu che compare. Se lo ritieni necessario, puoi anche regolare la qualità del file finale, cliccando sul pulsante 256 KB/S (VBR) e facendo la tua scelta dal menu visualizzato.

In seguito, specifica il nome che vuoi assegnare al file di output e la cartella in cui vuoi archiviarlo, premendo sul bottone Modifica, e avvia la procedura di conversione, facendo tap sul bottone Converti.

Se vuoi, prima di avviare la procedura di conversione puoi anche impostare il titolo del brano, il nome dell’artista e quello dell’album, facendo tap sul bottone Informazioni e compilando i campi visualizzi su schermo con le informazioni richieste.

Media Converter (iOS/iPadOS)

Media Converter

Se quello che stai usando è un iPhone oppure un iPad, ti consiglio di provare Media Converter, un’app gratuita specifica per iOS/iPadOS la quale, come lascia intendere lo stesso nome, permette di convertire file audio e video, supportando tutti quelli che sono i più diffusi formati. È gratuita, ma propone acquisti in-app (a partire da 1,09 euro) per rimuovere la pubblicità e sbloccare altre funzioni extra.

Per scaricare l’app sul tuo dispositivo, visita la relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni, quindi su quello Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. Successivamente, avvia l’app, premendo sul pulsante Apri comparso sullo schermo oppure selezionando la relativa icona che è stata aggiunta in home screen.

Ora che visualizzi la schermata principale dell’applicazione, fai tap sul pulsante (+) collocato in alto a destra e seleziona la voce Import videos dal menu che si apre, dopodiché seleziona il filmato relativamente al quale ti interessa andare ad agire dalla Galleria del dispositivo. Se il file si trova su iCloud Drive, invece, seleziona la voce iCloud Drive dal menu e prelevalo da lì.

In seguito, fai tap sulla “i” comparsa accanto al nome del file, seleziona l’opzione Convert dal menu che si apre, assicurati che nel menu Conversion Type risulti selezionata l’opzione Extract Audio e che in quello Format risulti selezionata la voce mp3 (altrimenti provvedi tu), dopodiché regola, se vuoi, le impostazioni relative alla durata, al volume e ai canali audio e avvia la conversione premendo sulla voce Start Conversion.

A processo completato, ti verrà restituito un file in formato MP3 che potrai esportare facendo tap sulla “i” posta accanto al suo nome nella schermata di Media Converter e selezionando poi l’opzione Open in dal menu visualizzato. Per condividere il file, invece, scegli la voce Send.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.