Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fare aggiornamento Windows 10

di

Sei passato da poco a Windows 10 e, non trovando il classico menu di Windows Update come su Windows 7, avresti bisogno di una mano per capire come mantenere il tuo sistema operativo sempre aggiornato? Hai finalmente deciso di passare da Windows 7 o Windows 8.x a Windows 10 e vorresti un aiuto per compiere quest’operazione in totale sicurezza? Nessun problema, se vuoi ci sono qui io a darti una mano.

Nei prossimi capitolo di questo tutorial, infatti, ti spiegherò sia come fare aggiornamento Windows 10, cioè come installare gli aggiornamenti per questa versione del sistema operativo Microsoft, che come passare da un’edizione precedente di Windows a Windows 10. Al contrario di quello che tu possa pensare, ti assicuro che si tratta di due procedure estremamente semplici e intuitive.

Dunque, senza indugiare un secondo in più, prenditi un po’ di tempo e leggi con attenzione tutto quanto ho da spiegarti su questo tema: sono sicuro che, nel giro di poco tempo, avrai acquisito le competenze necessarie per poter portare a termine tutti gli aggiornamenti necessari in totale autonomia. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e buona fortuna!

Indice

Come fare aggiornamenti Windows 10

Di base, Windows 10 è configurato per scaricare e installare automaticamente gli aggiornamenti disponibili. Tuttavia, se temi che il sistema operativo non abbia effettuato il download di tutti gli aggiornamenti disponibili, puoi verificare la disponibilità degli stessi tramite Windows Update, oppure installarli manualmente, avvalendoti del Microsoft Update Catalog. Di seguito ti spiego come procedere in entrambi i casi.

Installare gli aggiornamenti Windows 10 automaticamente

Installare gli aggiornamenti Windows 10 automaticamente

Per installare gli aggiornamenti Windows 10 automaticamente, puoi affidarti a Windows Update, lo strumento integrato in Windows che consente di ottenere gli update disponibili in maniera semplicissima.

Per avviare Windows Update, fai clic destro sul pulsante Start (l’icona della bandierina collocata nell’angolo in basso a sinistra dello schermo), clicca sulla voce Impostazioni situata nel menu che compare e clicca sull’icona dedicata ad Aggiornamento e sicurezza presente nella nuova schermata apertasi.

Ora, clicca sulla voce Windows Update (a sinistra) e poi sul pulsante Verifica aggiornamenti, in modo da controllare se ci sono update disponibili; in caso affermativo, verranno avviati in automatico il download e l’installazione degli stessi. Qualora fosse presente un aggiornamento “maggiore” di Windows 10, dovrai invece cliccare sul pulsante Scarica e installa, in modo da avviare la procedura di update, che potrebbe durare diversi minuti (e che richiederà un riavvio del computer per poter essere completata).

Se, invece, in hai passato sospeso l’installazione automatica degli update, puoi ripristinare quest’ultima cliccando sul pulsante Riprendi Aggiornamenti, in alto.

Installare gli aggiornamenti Windows 10 manualmente

Installare gli aggiornamenti Windows 10 manualmente

In alternativa, oppure se non hai trovato aggiornamenti disponibili su Windows Update, puoi procedere con l’installazione manuale degli stessi, agendo dal sito Web di Microsoft.

In questo caso, hai due strade da poter percorrere: la prima consiste nell’usare l’assistente aggiornamento di Windows 10: lo strumento ufficiale, disponibile sul sito Web di Microsoft, che consente di installare l’ultima versione del sistema operativo sul computer.

Per avvalertene, dopo esserti collegato al sito precedentemente menzionato, clicca sul pulsante Aggiorna ora e, completato il download del file, avvialo e clicca sui pulsanti , Aggiorna e Avanti, per procedere con il controllo dei requisiti e l’installazione dell’update.

Il tempo necessario per portare a termine la procedura varia a seconda della grandezza dell’aggiornamento e della velocità della connessione a Internet; ultimato l’update, clicca sul pulsante Riavvia e il gioco è fatto.

Installare gli aggiornamenti Windows 10 manualmente

Se, invece, desideri scaricare selettivamente gli update di cui hai bisogno, puoi utilizzare la Cronologia degli aggiornamenti di Windows 10, ossia l’elenco degli aggiornamenti rilasciati a partire dalla data di lancio ufficiale del sistema operativo.

Collegati dunque all’apposita sezione del sito di Microsoft, seleziona la versione del sistema operativo in tuo possesso dalla barra laterale di sinistra (ad es. Cronologia degli aggiornamenti di Windows 10, versione 2004 e Windows 7, versione 2004), seleziona il codice dell’aggiornamento da scaricare (ad es. KB4571756) e, dopo averne letto i dettagli, annota il tutto. Se non conosci l’esatta versione di Windows 10 in esecuzione, premi la combinazione di tasti Win+R sulla tastiera, digita il comando winver.exe nella finestra che compare sullo schermo e dai Invio.

Ad ogni modo, una volta scelto l’update, recati sul Microsoft Update Catalog e immettine il codice all’interno della barra di ricerca situata in alto; seleziona quindi l’aggiornamento corretto tra quelli proposti per Windows 10 (in base all’architettura del sistema operativo), clicca sul pulsante Download a esso corrispondente e poi sul link con estensione .msu, situato nella schermata successiva.

A scaricamento ultimato, esegui il file ottenuto, premi il pulsante e attendi che la procedura venga portata a termine. Infine, riavvia il computer cliccando sull’apposito pulsante.

Impossibile installare aggiornamenti Windows 10

Impossibile installare aggiornamenti Windows 10

Come dici? Nonostante tu abbia seguito pedissequamente le indicazioni che ti ho fornito finora, non sei riuscito a fare aggiornamento Windows 10? In questo caso, verifica innanzitutto di soddisfare i requisiti fondamentali affinché l’aggiornamento vada a buon fine: per farlo, controlla il corretto funzionamento della connessione a Internet, accertati di avere spazio su disco sufficiente e, soprattutto, verifica di essere connesso a Windows con un profilo di tipo amministrativo.

I requisiti precedenti sono soddisfatti? In questo caso, puoi tentare di far fronte al problema servendoti dello strumento di risoluzione dei problemi di Windows Update, integrato in Windows 10.

Per richiamarlo, apri il Pannello di controllo richiamandolo dalla cartella Sistema Windows del menu Start, digita le parole Windows Update all’interno della barra di ricerca collocata in alto a destra e clicca sulla voce Individua e correggi i problemi relativi a Windows Update, che dovrebbe trovarsi tra i risultati proposti.

Ora, fai clic sul pulsante Avanti e attendi che l’analisi del computer venga portata a termine; quando ciò avviene, dovresti visualizzare la lista dei problemi riscontrati e risolti in maniera automatica (identificati da un segno di spunta verde). Ultimata la fase di “riparazione”, chiudi lo strumento e prova nuovamente ad aggiornare il computer.

Se, neppure in questo modo riesci a risolvere il problema, ti rimando alla lettura della mia guida dedicata agli aggiornamenti di Windows, nella quale ti ho fornito un elenco di possibili problemi (con relative soluzioni) che potrebbero presentarsi durante la procedura di update.

Come fare aggiornamento a Windows 10

Come fare aggiornamento Windows 10

Possiedi una versione precedente del sistema operativo Microsoft e desideri fare aggiornamento a Windows 10? Anche in questo caso hai due strade da poter percorrere: utilizzare il programma ufficiale Media Creation Tool per scaricare e installare automaticamente l’aggiornamento tramite Windows Update, oppure trasferire l’ISO del sistema operativo su DVD o chiavetta USB ed effettuare l’aggiornamento manualmente.

Ti ricordo che, a meno che non si abbia diritto all’aggiornamento gratuito a Windows 10 (possibilità non più supportata ufficialmente da Microsoft ma che, almeno fino a settembre 2020, sembra essere ancora concessa in alcuni casi), per poter utilizzare il sistema operativo bisogna acquistare una licenza d’uso.

Attualmente, il costo ufficiale di Windows 10 Home è pari a 145€, che aumentano a 259€ per Windows 10 Pro; è possibile acquistare una licenza d’uso direttamente dal sito Web di Microsoft, oppure da altri conosciuti negozi online, come Amazon.

Windows 10 Professional ESD Key Lifetime / Fattura / Consegna Immediat...
Vedi offerta su Amazon

In questi ultimi casi, è possibile imbattersi in sconti anche importanti, tuttavia bisogna sempre fare attenzione a venditori potenzialmente disonesti. Se non possiedi ancora una licenza d’uso di Windows 10 e non sai come fare a procurartela, puoi seguire la guida passo-passo che ho dedicato all’argomento.

Inoltre, prima di procedere con l’aggiornamento, ti consiglio di effettuare un backup di sicurezza dei dati per te più importanti: sebbene l’aggiornamento del sistema operativo non comporti la formattazione del disco, è sempre bene avere a disposizione una copia dei propri file, da ripristinare se qualcosa dovesse andare storto. A tal riguardo, ti rimando alla lettura delle mie guide su come effettuare un backup di Windows 7 e come trasferire i file da PC a chiavetta USB.

Come fare aggiornamento a Windows 10 con Windows update

Come fare aggiornamento Windows 10 manualmente

Come già accennato nelle battute introduttive di questo capitolo, per aggiornare Windows 7 e Windows 8.x a Windows 10 tramite Windows Update, puoi rivolgerti al Media Creation Tool, lo strumento ufficiale dedicato al download e all’aggiornamento a Windows 10.

Per servirtene, collegati all’apposita sezione del sito Internet di Microsoft, clicca sul pulsante Scarica ora lo strumento e, a download ultimato, avvia il file MediaCreationToolXY.exe.

Successivamente, fai clic su per avviare la fase di verifica preliminare dei requisiti, clicca sul pulsante Accetta, attendi ancora qualche minuto e, quando possibile, apponi il segno di spunta accanto alla dicitura Aggiorna il PC ora e clicca sul pulsante Avanti. Tieni presente che l’operazione di download del sistema operativo potrebbe impiegare anche molto tempo, in base alla velocità della tua connessione a Internet.

Una volta scaricato tutto il necessario, Media Creation Tool verificherà la disponibilità di aggiornamenti per il sistema operativo attuale e, se necessario, provvederà all’installazione degli stessi. Superato anche questo step, Accetta le condizioni d’uso di Windows, cliccando sull’apposito pulsante e, per aggiornare il PC mantenendo intatti i file personali, clicca sul pulsante Installa; altrimenti, seleziona la voce Cambia elementi da mantenere e indica la tipologia di file da mantenere o eliminare.

L’installazione del sistema operativo avverrà in modo del tutto automatico e provocherà alcuni riavvii del computer; quando richiesto, clicca sui pulsanti Avanti e , per ultimare la fase di setup e riavviare, per l’ultima volta, il computer. Al login successivo, dovrai eseguire la prima configurazione del sistema operativo: puoi scegliere di usare le impostazioni rapide oppure di personalizzare le varie impostazioni, seguendo la procedura guidata che ti viene proposta (e della quale ti ho parlato nel dettaglio in un’altra guida).

Come fare aggiornamento Windows 10 manualmente

Come aggiornare a Windows 10 manualmente

Per aggiornare Windows 10 manualmente, invece, devi creare un supporto d’installazione di Windows e avviare il setup del sistema operativo direttamente dal BIOS/UEFI. Per procedere, scarica il Media Creation Tool così come ti ho mostrato poc’anzi, avvia l’eseguibile scaricato e, dopo aver accettato le condizioni di licenza di Microsoft, apponi il segno di spunta accanto alla dicitura Crea supporti di installazione (unità flash USB, DVD o file ISO) per un altro PC.

Successivamente, clicca sul pulsante Avanti, apponi il segno di spunta accanto alla casella Usa le opzioni consigliate per questo PC (se non c’è già), clicca sul pulsante Avanti e specifica se creare una unità flash USB oppure se scaricare il file ISO da masterizzare successivamente su DVD.

Nel primo caso, collega al computer una chiavetta USB dalla capienza di almeno 8 GB, clicca sul pulsante Avanti e, dopo aver selezionato il suo nome, premi di nuovo su Avanti per copiare i file necessari; nel secondo caso, specifica la cartella in cui salvare il file ISO, clicca sul pulsante Salva e, a download ultimato, masterizzalo su un DVD vuoto, servendoti del programma che più preferisci.

A questo punto, tenendo collegato il supporto d’installazione appena realizzato, riavvia il computer: se tutto è filato liscio, dovresti visualizzare la schermata d’installazione di Windows 10, oppure il messaggio Premere un tasto per avviare da DVD…. Se necessario, effettua quest’ultima operazione per effettuare il boot dal supporto d’installazione.

Qualora dovessi accedere, invece, al sistema operativo attualmente installato, devi configurare correttamente BIOS/UEFI, modificando l’ordine di avvio del computer, in modo da effettuare il boot da USB/DVD; se non sai come fare, attieniti ai passaggi che ti ho fornito nella mia guida su come entrare nel BIOS.

Ad ogni modo, una volta visualizzata la schermata di setup di Windows 10, scegli la lingua, il formato orario/valuta e il layout della tastiera, clicca sui pulsanti Avanti e Installa e, se previsto, immetti il product key di Windows (oppure clicca sulla voce Non ora, per inserirlo successivamente).

Ci siamo quasi: specifica l’edizione di Windows 10 che desideri installare, clicca sui pulsanti Avanti e Aggiorna, accetta le condizioni d’uso di Windows e attendi pazientemente che la procedura di aggiornamento venga portata a termine (potrebbero essere richiesti diversi riavvii).

In questo modo, aggiornerai il sistema operativo lasciando intatti tutti i file e le impostazioni presenti nel computer; se, invece, preferisci effettuare un’installazione “pulita” di Windows 10, devi selezionare l’opzione Personalizza nella schermata immediatamente successiva alla scelta della versione di Windows, e formattare la partizione in cui avevi installato Windows 7/Windows 8.1 utilizzando il gestore visualizzato su schermo.

Per saperne di più, ti rimando alla lettura del mio tutorial su come scaricare Windows 10 su Windows 7 (valido anche per Windows 8.x, in quanto i passaggi sono praticamente identici).

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.