Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come fare slideshow

di

Tra qualche giorno avrai un importante riunione di lavoro e i tuoi responsabili ti hanno commissionato la realizzazione di una slideshow, in modo da illustrare i progressi e il lavoro fatto finora. Purtroppo, però, non sei molto esperto nell’utilizzo del computer e non sai come fare per riuscire in questo intento. Come dici? Le cose stanno esattamente così e ti chiedi se posso aiutarti? Certamente, non c’è nessun problema.

Nel corso di questo tutorial, infatti, ti parlerò di come fare slideshow attraverso l’utilizzo di programmi per Windows e macOS e di applicazioni per dispositivi Android e iOS che permettono di realizzare presentazioni in pochissimo tempo. Inoltre, ti parlerò di come ottenere bellissimi slideshow grazie all’utilizzo di servizi online, i quali non necessitano dell’installazione di software aggiuntivi sul PC.

Scommetto che adesso che hai capito quello di cui sto per parlarti non vedi l’ora di iniziare, vero? Bene! Ti suggerisco come prima cosa di metterti seduto bello comodo davanti al tuo computer e di prendere anche in mano il device che intendi utilizzare per creare slideshow. Dedicami qualche minuto di tempo libero e vedrai che sarai assolutamente soddisfatto di quanto appreso. A me non resta altro che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Fare slideshow su computer

Se vuoi realizzare presentazioni con foto e video usando il tuo PC, ti consiglio di leggere con attenzione le righe che seguono, nelle quali ti parlerò del funzionamento di alcuni programmi utili allo scopo.

Foto (Windows)

Il programma predefinito Foto presente su Windows 10 permette di gestire i contenuti multimedali presenti all’interno del proprio computer ma si rivela anche utile per creare una presentazione video con foto e musica.

Per farlo, avvia come prima cosa questo strumento dal menu Start (cercandolo nella barra di ricerca di Cortana) e poi, nella sua schermata iniziale, premi sul pulsante Crea situato in alto a destra. Adesso, dal menu a tendina che vedi a schermo, scegli se creare un video automatico con musica o un video personalizzato con musica, facendo clic sulla relativa opzione. Se vuoi creare una presentazione potendo modificarne gli elementi principali, premi sulla seconda opzione.

Nella schermata successiva, seleziona gli elementi multimediali da includere facendo clic su di essi (comparirà un segno di spunta su di essi) e poi premi sul pulsante Crea situato in alto. Assegna quindi un nome al video utilizzando il campo di testo che vedi a schermo e premi su OK. Adesso, personalizza la presentazione utilizzando i pulsanti in alto, come per esempio Temi e Musica i quali, rispettivamente, ti permettono di impostare un tema per la presentazione da realizzare, utilizzando alcuni stili e strumenti predefiniti.

Per modificare la presentazione puoi anche utilizzare i pulsanti Durata, Ridimensiona, Testo i quali servono per modificare la durata delle diapositive, applicare dei filtri alle stesse e per aggiungere elementi testuali in sovrimpressione.

Se sei soddisfatto del filmato realizzato, premi sul pulsante con il simbolo di una freccia verso destra e poi fai clic su una delle opzioni relative all’esportazione (caricamento più rapido, soluzione migliore per il 1000 schermo di piccole dimensioni, soluzione migliore per la condivisione on-line, caricamento più lungo soluzione migliore schermo di grandi dimensioni). Al termine dell’esportazione, il video sarà salvato all’interno dell’app Foto e potrai anche visualizzarlo in Esplora File, pigiando sul pulsante Visualizza Esplora File che vedi a schermo.

Foto (macOS)

Una tra le soluzioni a cui puoi fare riferimento per creare slideshow su macOS è Foto. Si tratta dell’applicazione predefinita per la gestione dei contenuti multimediali presente nel sistema operativo Apple, che permette di creare presentazioni di foto con temi predefiniti e brani musicali in sottofondo facilmente e con ottimi risultati.

Per utilizzare questo strumento, avvialo facendo clic sulla sua icona nella cartella Applicazioni o nella barra Dock. Nella schermata principale, fai clic sul simbolo (+) situato in alto a destra dello schermo, premi sulla voce Presentazione dal menu File in alto a sinistra e dai un titolo al filmato. Adesso, seleziona gli elementi multimediali da aggiungere e premi sul pulsante Aggiungi per inserirli.

Agendo in questo modo, potrai successivamente modificare le opzioni del filmato: puoi premere, ad esempio, sull’icona dei due rettangoli per modificare il tema principale dello slideshow o utilizzare l’icona della nota musicale per aggiungere un sottofondo musicale. In aggiunta, puoi premere sull’icona dell’orologio per regolare i tempi di visualizzazione di ciascuna foto della presentazione.

Al termine delle modifiche premi sul pulsante Esporta e indica il formato di output che desideri, come per esempio Alta definizione 1080p e la cartella nella quale vuoi salvare il file, dopodiché premi sul pulsante Salva.

Windows Movie Maker (Windows)

Windows Movie Maker é famoso programma per l’editing dei video che si trovava preinstallato sui vecchi computer Windows. È molto semplice da utilizzare e risulta quindi adatto anche ai meno esperti. Tra le sue tante funzioni, c’è anche quella che permette di creare slideshow con foto e musica.

Il suo supporto è ufficialmente terminato, ma funziona ancora sulle versioni più recenti di Windows. Se sul tuo computer non è ancora presente, puoi scaricarlo da siti Internet di terze parti: puoi effettuarne il download tramite il servizio di hosting russo Cloud Mail o il noto portale MajorGeeks (che ospita il software nella versione in lingua inglese). Se hai bisogno di una mano per eseguire il download e l’installazione del programma, leggi la mia guida in cui ti spiego come procedere.

Ad installazione completata, per realizzare uno slideshow con Movie Maker, fai clic sul pulsante Aggiungi video e foto che si trova nella sezione Home. Successivamente, fai clic sulle immagini aggiunte alla timeline, per applicare degli effetti di animazioni, i quali sono disponibili facendo clic sulla dicitura Animazioni nella barra in alto.

Puoi anche impostare la durata di ogni singolo effetto (Durata) oppure impostarla a tutti gli effetti (Applica a tutti). In aggiunta, per inserire una traccia musicale, fai clic su Aggiungi musica che trovi nella scheda Home e utilizza la sezione Strumenti musica per regolare la presenza di eventuali dissolvenze in entrata o uscita e il volume della traccia audio.

Per esportare il filmato, fai clic sulla scheda File in alto a sinistra e premi sulla voce di menu Salva filmato. Scegli il formato di esportazione e poi seleziona il pulsante Salva. Per saperne di più sul funzionamento di Movie Maker, leggi la mia guida dedicata al software.

iMovie (macOS)

Per la realizzazione di slideshow su macOS, un’ottima risorsa da tenere in considerazione è senz’altro iMovie, in quanto si tratta di un ottimo software preinstallato sui computer dotati del sistema operativo di Apple. La sua interfaccia utente è altamente intuitiva e può essere quindi utilizzato facilmente. iMovie si trova preinstallato nella cartella Applicazioni di macOS ma, nel caso in cui non sia presente, è possibile scaricarlo a costo zero dal Mac App Store.

Una volta avviato, fai clic sulla voce Crea nuovo e poi su Filmato, in modo da vedere a schermo la sua timeline. Importa poi gli elementi multimediali, facendo clic sull’icona della freccia verso il basso (in alto a sinistra) e seleziona il dispositivo e la cartella dalla quale aggiungerli.

Fatto ciò, seleziona i file e pigia sul bottone Importa elementi selezionati, in modo da caricarli nella sezione I miei file multimediali. Inoltre, puoi trovare utili le voci di menu Audio, Titoli, Sfondi, Transizioni, i quali integrano una serie di strumenti per l’aggiunta di brani musicali, testi, immagini di sfondo e transizioni.

Adesso, fai clic sulla voce I miei file multimediali e seleziona gli elementi di tuo interesse, per importarli nella timeline. Per aggiungerli, premi sul pulsante (+) in corrispondenza degli stessi. Inoltre, se hai bisogno di effettuare delle modifiche alla presentazione, utilizza la barra di strumenti che è situata in alto e i pulsanti come quello con il simbolo di un orologio, per regolare la velocità e applicare eventualmente degli effetti video e audio, utilizzando l’icona con il simbolo dei tre cerchi sovrapposti.

Per esportare il filmato, fai clic sul tasto con il simbolo della freccia dentro un quadrato e scegli se esportare la presentazione sul tuo computer (File) oppure se condividerlo su una delle piattaforme online, come per esempio Facebook o YouTube. Per approfondire il funzionamento di iMovie, puoi leggere la mia guida dedicata a questo software.

PhotoStage Slideshow Producer (Windows/macOS)

Un’altra soluzione che voglio proporti per realizzare slideshow è PhotoStage Slideshow Producer, un programma per Windows e macOS disponibile in due versioni: una gratuita e una a pagamento (con prezzi a partire da 24,99$). La differenza tra le due versioni sta nelle funzionalità aggiuntive offerte da quella a pagamento, come per esempio la presenza di maggiori opzioni per la personalizzazione delle diapositive create e la possibilità di utilizzare il software per un uso commerciale.

Per scaricarePhotoStage Slideshow Producer sul tuo computer, collegati al suo sito ufficiale e premi sulla voce Download Now. A download completato, per installare il programma su Windows, avvia il file exe scaricato e fai clic su nella finestra di Controllo dell’Account Utente. All’avvio del pacchetto d’installazione, fai clic sulla voce Scarica e installa in italiano, attendi il download di tutti i file necessari al funzionamento del programma e, infine, premi il pulsante Avanti.

Per effettuare l’installazione del programma su macOS, invece, dopo aver scaricato il file dmg ed averlo avviato tramite doppio clic, fai clic su Agree e trascina l’icona di PhotoStage Slideshow Producer nella cartella Applicazioni di macOS. Ad operazione completata, avvia il software tramite clic sulla sua icona nel Launchpad e premi sul pulsante Apri nella finestra che ti viene mostrata a schermo.

Il software supporta il drag and drop, per cui trascina gli elementi da aggiungere all’interno della sezione Media, oppure premi sui pulsanti Aggiungi foto, Aggiungi video o Aggiungi audio e utilizza anche il bottone Aggiungi diapositiva vuota. Per personalizzare il filmato, utilizza ad esempio le schede Modifica, Effetti, Animazioni, Testo e Transizioni.

Al termine delle modifiche, seleziona Esporta e fai clic sull’opzione di tuo interesse relativa all’esportazione: puoi per esempio salvare il file sul tuo computer (Computer/Dati) o effettuare l’upload su un servizio online (Upload).

Altri programmi per fare slideshow

Vorresti che ti consigliassi altri programmi utili da utilizzare per fare slideshow? Certamente, nessun problema. Dai uno sguardo a quelli che ti indico nelle prossime righe, sono sicuro che troverai quello più adatto alle tue esigenze. Inoltre, ti consiglio di approfondire l’argomento leggendo la mia guida sui programmi per slideshow.

  • IMGDissolver (Windows/macOS/Linux) – è un software multipiattaforma gratuito e molto semplice da utilizzare, utile per creare slideshow grazie al supporto con tutti i più diffusi formati di file audio e video.
  • DVD Slideshow GUI (Windows) – è un programma gratuito disponibile solo per Windows che può essere utilizzato per la realizzazione di presentazioni con la possibilità di aggiungere musiche di sottofondo, effetti di transizione e tanto altro ancora.

Fare slideshow su smartphone e tablet

Hai bisogno di creare uno slideshow, ma non hai la possibilità di farlo dal computer? Non preoccuparti, esistono diverse applicazioni gratuite per Android e iOS utili allo scopo. Te ne parlo nel dettaglio nelle righe che seguono.

inShot (Android/iOS)

Per realizzare slideshow dal tuo smartphone o dal tuo tablet, puoi utilizzare un’applicazione gratuita per Android e iOS; quella che ti consiglio è inShot. Il suo punto di forza? La sua interfaccia utente semplice e lineare, per cui sono sicuro che, seguendo le indicazioni, non avrai problemi a utilizzarla.

InShot è, però, un’app che applica una filigrana ai filmati esportati ma questa può essere rimossa gratuitamente. Inoltre, solo su iOS, è possibile acquistare la versione Pro con prezzi che partono dai 2,99 € al mese. I vantaggi dell’acquisto sono diversi, tra cui un utilizzo illimitato di filtri, sticker e strumenti aggiuntivi, oltre che l’assenza di pubblicità.

Scarica quest’applicazione dal Play Store di Android o dall’App Store di iOS. Su Android, raggiungi il link fornito e pigia sul pulsante Installa, su Accetto e, infine, su Apri. Su iOS, premi su Ottieni; se richiesto, installa l’applicazione tramite Touch ID, Face ID o digita la password e poi, una volta installata, avviala facendo tap sulla sua icona presente nella home screen.

Nella schermata iniziale di Inshot, fai tap su Video o su Foto, a seconda se vuoi creare uno slideshow partendo da un video, oppure se vuoi utilizzare delle immagini. In entrambi i casi, seleziona gli elementi multimediali da importare dalla memoria interna del tuo device, facendo tap su di essi.

Nella schermata successiva, hai a disposizione diversi strumenti utili: quelli di maggior risalto sono il pulsante Taglia, che serve per ritagliare il filmato importato, e Musica, che invece permette di aggiungere un brano musicale tra quelli presenti in database. Inoltre vi sono i pulsanti Sfondo e Testo, che servono per aggiungere uno sfondo al filmato e per scrivere dei contenuti testuali.

Al termine delle modifiche, fai tap su Salva da Android (su iOS vi è il pulsante della condivisione con il simbolo di un quadrato e una freccia verso l’altro), poi fai nuovamente tap su Salva, per esportare il filmato.

Su Android scegli il formato di esportazione facendo tap su una delle diverse soluzioni che vedi in corrispondenza del menu Qualità. Su iOS, invece, il filmato viene esportato automaticamente e non è possibile scegliere la risoluzione. Al termine, il filmato verrà salvato nella galleria predefinita del tuo device.

Altre app per fare slideshow

Che ne dici se vediamo insieme altre applicazioni per fare slideshow? Ho qualche altro consiglio da darti e sono inoltre sicuro che, se l’argomento è di tuo interesse, potresti trovare utile la lettura della mia guida sulle app per fare video con foto e musica.

  • Quik (Android/iOS) – tra tutte le applicazioni gratuite per Android e iOS, Quik si differenzia per la sua vasta gamma di temi che possono essere utilizzati per dare vita a presentazioni in tempi brevissimi.
  • iMovie (iOS) – è la versione per iOS del programma di editing predefinito di Apple, di cui ti ho parlato nel paragrafo precedente. Utilizzabile gratuitamente su iPhone e iPad, è assolutamente indispensabile per creare presentazioni.
  • Facebook (Android/iOS/Windows 10 Mobile) – l’applicazione ufficiale del celebre social network permette anche di realizzare slideshow di foto, anche se in maniera non troppo comoda. Per fare slideshow su Facebook, bisogna infatti aver scattato almeno 5 foto collegate tra loro nell’arco delle ultime 24 ore o aspettare alcuni eventi speciali (es. la celebrazione di un’amicizia o una ricorrenza), in cui è la stessa app a proporre la realizzazione di slideshow. In alternativa, è possibile selezionare uno slideshow realizzato da amici e scegliere l’opzione per crearne uno nuovo o – soluzione che ti consiglio io – usare soluzioni di terze parti (come quelle menzionate in questo post) e pubblicare lo slideshow come un normalissimo video.

Fare slideshow online

Se vuoi creare una presentazione in poco tempo, puoi avvalerti di alcuni strumenti online accessibili gratuitamente, come quelli di cui ti parlo nelle prossime righe.

WeVideo (Online)

Una soluzione molto valida per realizzare una slideshow online è WeVideo, strumento che però ha alcune limitazioni: vengono messi a disposizione soltanto 5 minuti al mese per la realizzazione di video e la risoluzione massima per le esportazioni è di 480p.

Per utilizzare WeVideo, collegati alla sua pagina principale e registrati pigiando sui pulsanti Facebook o Google, oppure compila il modulo che vedi a schermo per eseguire la registrazione tramite un indirizzo email.

Nella schermata successiva, scegli se utilizzare WeVideo gratuitamente, facendo clic sul collegamento WeVideo Free account, oppure se sottoscrivere un abbonamento facoltativo per sbloccare le limitazioni citate, con prezzi che partono dai 3,74 € al mese. Se intendi usufruire di WeVideo senza pagare, fai anche clic sul pulsante Continua per due volte consecutive e infine su Dashboard.

Nella schermata di editor, premi su (+) Create new e poi su Try it. Utilizza quindi i bottoni presenti nella barra in alto, per importare un filmato e per creare una presentazione. Fai clic sul simbolo di una cartelletta, poi su quello di una nuvoletta e infine sulla dicitura Browse to Select, per importare gli elementi multimediali. Trascina tutto ciò che hai caricato nella timeline tramite il drag & drop.

Altri pulsanti utili sono il simbolo di una nota musicale che serve per aggiungere un sottofondo musicale, l’icona di due quadrati sovrapposti che è relativa al menu delle transizioni, e anche quella del quadro, che serve per aggiungere un sottofondo animato.

Una volta completata la presentazione, fai clic sul bottone Finish situato in alto, dai un titolo al filmato, premi sui pulsanti Set e Finish e, al termine, sul bottone Download Video, per scaricare il filmato sul tuo computer.

Altre soluzioni online per fare slideshow

Ti sono piaciuti particolarmente i suggerimenti che ti ho dato nelle righe precedenti? In questo caso sono sicuro che troverai molto interessanti le altre soluzioni proposte qui di seguito e anche quelle indicate nella mia guida su come fare video con foto e musica online.

  • Magisto è un ottimo servizio online utile allo scopo oggetto di questa guida. È utilizzabile gratuitamente anche se presenta alcune limitazioni, come il limite massimo di 10 elementi multimediali per la realizzazione delle presentazioni e quello di 15 minuti per l’esportazione. Inoltre, le presentazioni possono essere salvate solo online, ma volendo è possibile rimuovere tutte le limitazioni citate attraverso la sottoscrizione di un piano in abbonamento, il cui costo parte da 4,99 $ al mese.
  • Adobe Spark Video si tratta di un altro servizio online completamente gratuito che è utilizzabile anche su iOS. Integra tantissimi strumenti utili per realizzare di una presentazione in quanto si tratta di un programma sviluppato dalla nota azienda Adobe.
  • Sharalike– è un ottimo servizio online gratuito (previa registrazione) che permette di creare slideshow con foto e musica attingendo, se lo di desidera, anche all’immenso database di Spotify. Applica un watermark ai video di output. Per scoprire più in dettaglio come funziona, leggi il mio tutorial su come fare video con foto e musica gratis.