Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come fare bordo con Photoshop

di

Da quando hai imparato come photoshoppare le foto, sei riuscito a fare con le tue foto dei lavori fantastici che nemmeno tu credevi possibili per un non esperto di grafica, eppure ci sono alcune operazioni semplicissime che non sei ancora riuscito bene a capire come si fanno.

Non vergognartene, so che ti stai chiedendo da giorni come fare un bordo con Photoshop – un semplicissimo bordo – e non sei ancora riuscito a trovare l’opzione giusta per riuscirci. È normale, perché la funzione è un po’ nascosta, ma c’è ed è anche semplicissima da usare. Sei pronto a scoprire come? Bene, allora prenditi cinque minuti di tempo libero e segui le indicazioni che sto per darti. Sono convinto che resterai piacevolmente stupito dalla qualità dei risultati che riuscirai ad ottenere!

Io per il tutorial utilizzerò Photoshop CC 2015, ma le indicazioni riportate di seguito sono valide per tutte le versioni più recenti di Photoshop. Inoltre sono valide sia per i sistemi Windows che per i Mac. Insomma, indipendentemente dalla versione di Photoshop che hai sul PC e dal sistema operativo che utilizzi, non avrai il benché minimo problema a seguire le istruzioni che sto per darti. Coraggio allora, rimboccati le maniche e mettiti subito all’opera!

▶︎ Come fare bordo con Photoshop su PC/Mac | Come fare bordo con Photoshop su smartphone e tablet

Come fare bordo con Photoshop su PC/Mac

Se vuoi imparare come fare un bordo con Photoshop, il primo passo che devi compiere è avviare Photoshop sul tuo PC e aprire la foto a cui desideri aggiungere il bordo (recandoti nel menu File > Apri o semplicemente trascinando l'immagine nella finestra del programma).

Adesso devi duplicare il livello di sfondo dell’immagine. Clicca quindi con il tasto destro del mouse sul livello denominato Sfondo che si trova nel riquadro collocato in basso a destra e seleziona la voce Duplica livello dal menu che compare. Rispondi OK all’avviso che compare sullo schermo.

Come fare bordo con Photoshop

Dopo aver duplicato il livello di sfondo, devi recarti nel menu Livello > Nuovo > Livello di Photoshop (in alto) e cliccare sul pulsante OK per confermare la creazione di un nuovo livello vuoto. Il livello può avere qualsiasi colore di sfondo, non è importante ai fini della creazione del bordo.

Come fare bordo con Photoshop

Adesso devi tornare nel pannello dei livelli (in basso a destra) e trascinare il livello che hai appena creato (Livello 1) sotto il livello di sfondo duplicato che hai ottenuto in precedenza (Sfondo copia).

Come fare bordo con Photoshop

Superato anche questo step, puoi passare all’azione e creare il tuo bordo in Photoshop. Accertati quindi che nel pannello dei livelli ci sia selezionato il nuovo livello che hai creato poc’anzi (Livello 1) e vai nel menu Immagine > Dimensione quadro di Photoshop.

Nella finestra che si apre, scegli un’unità di misura dai menu a tendina che si trovano al centro (io ti consiglio di usare i pixel, ma la scelta spetta a te), assicurati che l’opzione di ancoraggio sia fissata al centro dell’immagine (basta cliccare sul riquadro centrale nella tabella che si trova in fondo alla finestra) e ridimensiona l’immagine in base alle dimensioni che vuoi far assumere al bordo.

Ad esempio, se la tua immagine è grande 1211 x 750 pixel, imposta delle dimensioni pari a 1311 x 850 pixel nei campi dedicati a Larghezza e Altezza in modo che il bordo sia di 100 pixel. L’importante è che l’incremento di dimensioni sia uguale per la larghezza e per l’altezza, altrimenti otterrai un bordo più spesso su un lato e più sottile sull’altro.

Come fare bordo con Photoshop

Per concludere, clicca sul quadratino collocato accanto alla voce Colore di estensione quadro, seleziona il colore che vuoi far assumere al bordo della foto e clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

Come fare bordo con Photoshop

Bene. Adesso potresti anche concludere il tuo lavoro. Se la tua intenzione era quella di ottenere un bordo semplice di un singolo colore, non ti resta altro che salvare la tua immagine recandoti nel menu File > Salva con nome di Photoshop e scegliendo un formato di output (es. JPEG o PNG) dall’apposito menu a tendina.

Come fare bordo con Photoshop

Bordo sfumato

Se non ti accontenti di un bordo semplice per le tue foto, puoi creare un bordo sfumato o con dei pattern (cioè dei temi ripetuti all’infinito) sfruttando gli strumenti di riempimento di Photoshop.

Assicurati quindi che nel pannello dei livelli ci sia selezionato il Livello 1 (cioè il nuovo livello che hai creato prima), fai clic destro sull’icona del secchiello nella barra degli strumenti di Photoshop (quella che si trova sul lato sinistro dello schermo) e seleziona lo strumento sfumatura dal menu che compare.

Come fare bordo con Photoshop

Adesso puoi sbizzarrirti con i tanti effetti di sfumatura disponibili in Photoshop e utilizzarli per creare un bordo personalizzato per la tua foto. Per creare un bordo sfumato usando i due colori che hai selezionato nella tavolozza di Photoshop (quella che si trova in basso a sinistra), scegli i colori che preferisci di più nella tavolozza e utilizzali per riempire il bordo della tua immagine.

Per riempire il brodo dell’immagine, non devi far altro che cliccare sul punto in cui desideri far iniziare la sfumatura (es. l’angolo in alto a sinistra della foto), tenere premuto il tasto sinistro del mouse, trascinare la sfumatura fino al punto desiderato (es. l’angolo in basso a destra della foto) e rilasciare il clic del mouse.

Come fare bordo con Photoshop

Se vuoi modificare il tipo di sfumatura o la direzione di quest’ultima, clicca su uno dei pulsanti che si trovano in alto a sinistra accanto al menu a tendina con la sfumatura selezionata attualmente.

Espandendo invece il menu a tendina con la sfumatura selezionata, puoi scegliere altri effetti di sfumatura tra quelli disponibili “di serie” in Photoshop.

Come fare bordo con Photoshop

Bordo con pattern

Al bordo sfumato preferisci un bordo con pattern? Nessun problema. Accertati che nel pannello dei livelli ci sia selezionato il “solito” Livello 1 e vai nel menu Modifica > Riempi di Photoshop.

Nella finestra che si apre, seleziona l’opzione Pattern dal menu a tendina Contenuto, seleziona il pattern di tuo interesse dal riquadro sottostante e clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

Se i pattern inclusi di default in Photoshop non ti piacciono, sappi che puoi scaricarne altri da Internet o addirittura crearli partendo da immagini personalizzate. Trovi spiegato tutto nel mio tutorial su come creare pattern Photoshop.

Come fare bordo con Photoshop

Effetto rilievo e ombreggiatura

Ti piacerebbe dare un effetto rilievo o un’ombreggiatura alla foto che si trova all’interno del bordo? Nulla di più facile. Vai nel pannello dei livelli (quello che si trova nell’angolo in basso a destra dello schermo), fai clic destro sul livello Sfondo copia e seleziona la voce Opzioni di fusione dal menu che compare.

Come fare bordo con Photoshop

Nella finestra che si apre, metti il segno di spunta accanto all’effetto che vuoi applicare alla foto (es. Ombra esterna per applicare un effetto ombreggiatura alla foto o Smusso ed effetto rilievo per far sembrare la foto rilevata), regola le preferenze dell’effetto selezionato facendo clic sul suo nome (es. per l’ombra esterna puoi impostare il colore dell’ombra e la sua direzione) e clicca sul pulsante OK per salvare i cambiamenti.

Come fare bordo con Photoshop

Effetto cornice

A un classico bordo colorato preferisci una cornice in stile quadro? In questo caso, recati nel menu Filtro > Rendering > Cornice immagine di Photoshop, seleziona una delle tante cornici disponibili nel menu a tendina Fotogramma e imposta le relative preferenze usando i controlli presenti in basso.

Ad esempio, cliccando sul campo Colore rampicante puoi scegliere il colore della cornice, usando le barre di regolazione di margine e dimensione puoi regolare le dimensioni di quest’ultima e così via.

Come fare bordo con Photoshop

Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, clicca sul pulsante OK e la cornice verrà applicata automaticamente all’immagine.

Come fare bordo con Photoshop

Perfetto! Ora non ti resta che andare nel menu File > Salva con nome di Photoshop, impostare il formato di file che preferisci di più dall’apposito menu a tendina (es. JPEG o PNG) e salvare la foto con bordo in una cartella di tua scelta. Dopo aver dato l’OK per il salvataggio, potrai anche regolare il livello qualitativo dell’immagine di output (ricorda che maggiore è la qualità di output è più “pesante” è il file che si ottiene).

Come fare bordo con Photoshop su smartphone e tablet

Photoshop è disponibile anche sotto forma di varie app per smartphone e tablet. Tra le sue “incarnazioni” mobile più interessanti, ti segnalo Photoshop Express che è disponibile per tutte le principali piattaforme software (Android, iOS e Windows Phone) ed è gratis.

Per fare un bordo con Photoshop Express, apri la app, salta il suo tutorial iniziale e scegli se effettuare l’accesso con il tuo ID Adobe o meno (se effettui l’accesso, potrai salvare le tue foto sul servizio cloud di Adobe e sincronizzarle su tutti i tuoi device). Dopodiché seleziona la foto da modificare, pigia sull’icona con i due rettangoli e scegli il tipo di bordo da applicare all’immagine scegliendo fra Base, Margini e Fotogrammi.

Come fare bordo con Photoshop

Una volta individuato il tipo di bordo che ti piace di più, selezionalo usando le miniature che compaiono in basso, scegli il colore da usare per quest’ultimo (usando la tavolozza che compare sullo schermo) e salva il risultato finale pigiando sull’icona della condivisione che si trova in alto a destra (su iOS il quadrato con la freccia che va verso l’alto, su Android i tre pallini collegati tra loro).

Nella schermata che si apre, puoi scegliere se condividere la foto sui social (es. suFacebook o Twitter) o se salvarla in locale nel rullino di iOS, Android o Windows Phone. Purtroppo non ci sono tutte le impostazioni avanzate di Photoshop per Windows e macOS, ma direi che in termini di rapporto semplicità/efficace c’è ben poco di cui lamentarsi!