Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come installare Win 7 da USB

di

Hai un computer con il lettore DVD rotto o, comunque, sprovvisto di unità ottica, non hai alcuna intenzione di acquistare un masterizzatore USB ma, al tempo stesso, hai la necessità di installare Windows 7 sul tuo PC? Se la risposta è affermativa ma, date le circostanze, sei convinto del fatto che si tratti di un’impresa fuori dalla tua portata, sappi che ti sbagli… e anche di grosso! Infatti, puoi rimediare facilmente al tuo problema andando a installare Win 7 da USB.

No, non ti sto prendendo in giro! Sì tratta realmente di un’operazione fattibile e, ti dirò di più, anche più veloce della “classica” installazione fatta tramite DVD. Tutto quello di cui hai bisogno è una sufficiente dose di attenzione e un minimo di pazienza oltre che, come intuibile, di una chiavetta USB su cui riversare l’immagine ISO del sistema operativo Microsoft.

Allora? Che ne diresti di mettere le chiacchiere da parte e di cominciare subito a darti da fare? Sì? Grandioso. Posizionati bello comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero solo per te e inizia subito a concentrarti sulla lettura delle indicazioni che trovi qui di seguito. Sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso. Scommettiamo?

Indice

Requisiti minimi richiesti

Per poter effettuare l’installazione di Windows 7, devi in primo luogo essere consapevole dei requisiti minimi richiesti per poter far funzionare il sistema operativo in maniera corretta. Li trovi indicati qui di seguito.

  • Processore: a 32 bit o a 64 bit da 1 GHz o superiore.
  • RAM: almeno 1 GB (per sistemi a 32 bit) o 2 GB (per sistemi a 64 bit).
  • Spazio su disco: almeno 16 GB (per sistemi a 32 bit) o 20 GB (per sistemi a 64 bit).
  • Scheda video: integrata o dedicata con supporto alle librerie DirectX 9 e al driver WDDM 1.0 o successivi.

Per ulteriori dettagli, puoi fare riferimento alla pagina Web informativa apposita presente sul sito Internet di Microsoft.

Operazioni preliminari

Prima di entrare nel vivo della questione, andando a scoprire in concreto quali sono le operazioni da compiere per installare Win 7 da USB, ci sono alcune operazioni preliminari che devi necessariamente compiere: devi, in primo luogo, preoccuparti di reperire l’immagine ISO del sistema operativo e poi devi preoccuparti di trasferire quest’ultimo su una chiavetta USB.

Se poi desideri installare Windows 7 senza però perdere i dati attualmente presenti sull’hard disk, un’altra cosa che devi fare è quella di suddividere quest’ultimo in più partizioni. Per maggiori dettagli, prosegui pure nella lettura.

Reperire l’immagine ISO

Se hai il dischetto d’installazione di Windows 7 e hai la possibilità di usufruire di un lettore CD/DVD in accoppiata al tuo PC, puoi in primo luogo sfruttare quest’ultimo per ricavare l’immagine ISO del sistema operativo, seguendo le istruzioni sul da farsi che ti ho fornito nel mio tutorial su come estrarre file ISO da CD e DVD. Se non possiedi un masterizzatore e vuoi acquistare uno esterno, puoi aiutarti nella scelta leggendo la mia guida all’acquisto.

Se non hai il dischetto di Windows 7 a tua disposizione o, comunque, non puoi usufruirne, puoi ricavare l’immagine ISO del sistema operativo effettuandone il download dal sito Internet di Microsoft. Tieni presente, però, che si tratta di un’operazione fattibile solo immettendo un product key valido e solo per le versioni retail di Windows 7 (quelle acquistate nei negozi). Allo stato attuale, infatti, non è possibile scaricare l’immagine ISO di Windows 7 dal sito Internet di Microsoft se si è in possesso di una licenza OEM, vale a dire una copia di Windows trovata già installata sul computer in uso.

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, per eseguire il download di Windows 7 dal sito Microsoft, collegati alla pagina Web apposita, clicca sul pulsante Verifica e segui le indicazioni che ti vengono fornire su schermo. Se qualche passaggio non ti è chiaro, puoi fare riferimenti alla mia guida incentrata in maniera specifica su come scaricare Windows 7 per saperne di più.

Creare la chiavetta USB con Windows 7

Una volta reperita l’immagine ISO di Windows 7, devi creare la chiavetta USB con il sistema operativo che andrai a sfruttare per effettuare l’installazione di quest’ultimo sul tuo PC.

Per cui, provvedi in primo luogo a collegare una chiavetta USB vuota (o comunque senza alcun dato importate all’interno, in quanto il contenuto verrà sovrascritto) da almeno 4 GB al computer. Se non possiedi una pendrive oppure quella che hai non è abbastanza capiente, puoi comperarne una seguendo le dritte che ti ho fornito nella mia guida all’acquisto dedicata alle chiavette USB.

Successivamente, devi procurarti il tool per trasferire l’immagine ISO di Windows 7 sulla chiavetta. Lo strumento in questione è messo a disposizione direttamente da Microsoft e si chiama Windows USB/DVD Download Tool.

Per effettuarne il download, recati sulla pagina Web apposita presente sul sito Internet di Microsoft e fai clic sul pulsante Scarica. Nel riquadro che si apre, seleziona la versione italiana del software spuntando la voce Windows7-USB-DVD-Download-Tool-Installer-it-IT.exe e fai clic sul pulsante Avanti.

A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sui pulsanti Avanti, Installa e Termina. Se vedi comparire un avviso relativo alla mancanza del .Net Framework 2.0, acconsenti pure al download e all’installazione di questo programma: si tratta di un componente gratuito fornito da Microsoft, senza il quale il tool non può funzionare.

In seguito, avvia Windows USB/DVD Download Tool facendo doppio clic sul relativo collegamento posto sul desktop e clicca sul bottone in risposta all’avviso che vedi comparire su schermo. Nella finestra che si apre, clicca quindi sul pulsante Sfoglia, seleziona l’immagine ISO di Windows 7 precedentemente scaricata, premi sul bottone Avanti e clicca prima sul pulsante relativo al dispositivo USB (assicurati di scegliere l’unità relativa alla chiavetta di tuo interesse) e poi su quello Copia.

Partizionare il disco

Come ti dicevo, se vuoi installare Windows 7 senza però perdere i dati attualmente presenti sul PC, prima di avanzare nella procedura ti invito ad effettuare il partizionamento del disco, in modo tale da creare una nuova partizione, appunto, destinata a contenere la nuova copia di Windows.

Potresti, ad esempio, creare una partizione di dimensioni contenute destinata solo al sistema operativo e ai programmi e sfruttare il resto del disco per archiviare i dati oppure suddividere il disco in modo da avere una partizione con la vecchia versione di Windows e i dati presenti attualmente sul PC unitamente ad una nuova partizione, grande quanto tutto lo spazio libero attualmente disponibile, per ospitare la nuova copia di Windows, i programmi e vari altri dati.

In tutti i casi, per compiere l’operazione in questione ti basta usare l’utility Gestione disco inclusa “di serie” in tutti gli OS Microsoft, come ti ho spiegato in dettaglio nel mio tutorial su come partizionare l’hard disk con Windows 7, oppure puoi scegliere di affidarti ad un software di terze parti, come nel caso di quelli che ti ho segnalato nella mia guida sui programmi per partizionare.

Come installare Windows 7 da USB

Una volta copiata l’immagine ISO del sistema operativo sulla chiavetta, per installare Windows 7 da USB, non ti resta che lasciare la pendrive collegata al PC (se vuoi installare il sistema operativo sul computer corrente) oppure collegarla al PC di tuo interesse, riavviare o accendere il computer (a seconda dello stato in cui si trovava in precedenza) ed effettuare il boot dalla chiavetta.

Per effettuare il boot dalla chiavetta, premi un tasto qualsiasi della tastiera del computer appena compare sullo schermo la scritta Premere un tasto per avviare da CD ROM o DVD ROM. Se il tuo PC non rileva la pendrive e si avvia normalmente il sistema già installato sul computer, prova ad accedere al BIOS e a impostare la chiavetta USB come unità di boot primaria: se non sai come riuscirci, puoi seguire le indicazioni sul da farsi che ti ho fornito nel mio articolo su come entrare nel BIOS.

Sempre a proposito del BIOS, ti segnalo che nell’andare a installare Windows 7 potrebbe anche rivelarsi necessario sfruttare la funzione Legacy BIOS, la quale permette di emulare il vecchio BIOS sui PC equipaggiati con l’UEFI (in soldoni, la versione più evoluta e aggiornata del BIOS) e, nel caso della versione x86 del sistema operativo, disattivare il Secure Boot sui PC UEFI, ovverosia quella funzione che di sicurezza dell’UEFI che impedisce l’esecuzione di sistemi operativi sprovvisti di apposita firma digitale. Trovi maggiori dettagli a riguardo nella guida che ti ho linkato qualche riga più su.

Una volta visualizzata la schermata iniziale del setup di Windows, per procedere con l’installazione del sistema operativo, fai clic sul bottone Avanti (in modo da confermare l’uso della lingua italiana) e poi su quello Installa.

Nella finestra che ti verrà mostrata, seleziona (se possibile) l’edizione del sistema operativo che vuoi installare (es. Windows 7 Home Premium x64) e clicca sul pulsante Avanti. Metti poi il segno di spunta accanto alla voce Accetto le condizioni di licenza e clicca ancora una volta sul bottone Avanti, per proseguire.

A questo punto, fai clic sul bottone Personalizzata (Utenti esperti) e, se vuoi reinstallare Windows 7 senza perdere i dati, seleziona la partizione del disco su cui installare il sistema operativo che hai eventualmente creato in precedenza, come ti ho spiegato nel passo a inizio guida. Se, invece, vuoi formattare il disco e cancellare tutti i dati in esso presenti, clicca sulla voce Opzioni unità avanzate che si trova in basso a destra, seleziona tutte le partizioni elencate e clicca sul pulsante Formatta (in basso) e su quello OK (al centro dello schermo).

In seguito, fai clic sui pulsanti Avanti e OK per avviare l’installazione vera e propria di Windows 7. Ci vorranno diversi minuti e qualche riavvio, per cui cerca di pazientare.

Ad installazione ultimata, si avvierà la procedura guidata del primo avvio del sistema, mediante la quale potrai configurare il tuo account utente e, successivamente, potrai finalmente cominciare a usare Windows 7. Per ulteriori dettagli, ti invito a fare riferimento al mio tutorial specifico su come installare Windows 7.

Come installare Windows 7 da USB su Windows 10

Hai effettuato l’upgrade da Windows 7 a Windows 10 ma ora ci hai ripensato e vorresti capire come fare per tornare sui tuoi passi? Se sono trascorsi meno di 30 giorni da quanto hai portato a termine la procedura, puoi effettuare il downgrade senza perdere i dati presenti sul computer (eccezion fatta per le applicazioni e driver installati in seguito all’aggiornamento) agendo dalle impostazioni di Windows 10.

Per riuscirci, fai clic sul pulsante Start di Windows 10 (quello con la bandierina di Windows) posto nella parte in fondo a sinistra della barra delle applicazioni, seleziona l’icona delle Impostazioni (quella con l’ingranaggio), clicca sulla dicitura Aggiornamento e sicurezza che trovi nella finestra che si è aperta sul desktop, seleziona la voce Ripristino presente nella barra laterale di sinistra e fai clic sul bottone Per iniziare posto in corrispondenza della voce Torna a Windows 7 (a destra). Fatto ciò, la procedura per effettuare il downgrade verrà subito avviata.

Se, invece, sono trascorsi oltre 30 giorni da quando hai aggiornato Windows 7 a Windows 10, per tornare alla versione precedente del sistema operativo, devi effettuare un’installazione “pulita” dell’OS, come ti ho spiegato nel passo precedente. Per maggiori dettagli sul da farsi, ti consiglio la lettura della mia guida su come tornare a Windows 7.

Come installare Windows 7 da USB su Mac

Come pulire il Mac

Possiedi un Mac e vorresti sapere se è possibile installare Windows 7 da USB su quest’ultimo? La risposta è affermativa. Per riuscirci, ti basta sfruttare Boot Camp, un’utility già inclusa in macOS che consente di creare un sistema dual-boot, installando Windows su un’apposita partizione del disco consentendo a quest’ultimo di “convivere” con macOS senza problemi.

Il tool in questione permette di creare una speciale chiavetta USB con il sistema operativo e i driver necessari a farlo funzionare. Per maggiori informazioni, ti invito a fare riferimento alla mia guida incentrata in via specifica su come installare Windows su Mac.

In alternativa, puoi valutare la possibilità di creare una pendrive con l’immagine ISO di Windows, come visto nel passo a inizio guida, e di usare quest’ultima per installare il sistema operativo in un ambiente virtuale, sfruttando dei software ad hoc (es. Parallels), come ti ho spiegato in maniera dettagliata nel mio articolo su come virtualizzare Windows su Mac.

Come installare Windows 7 da USB su Ubuntu

Vorresti sapere come fare per installare Windows 7 da USB su Ubuntu? Allora non ti resta altro da fare, se non partizionare il disco in modo da creare una partizione da destinare a Windows e, in seguito, effettuare il boot dalla chiavetta USB creata seguendo le istruzioni contenute nel passo a inizio guida.

Provvedi poi a installare una nuova copia di Windows 7 sulla partizione creata in precedenza e il gioco è fatto. Per approfondire il discorso, puoi fare riferimento alla mia guida specifica su come installare Windows su Linux.

Se, invece, non ti va di compiere i passaggi di cui sopra, puoi comunque installare Windows 7 su Ubuntu tramite macchina virtuale, andando a virtualizzare il sistema operativo con software appositi, come VirtualBox.