Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come inviare la posizione su Whatsapp

di

Tu e i tuoi amici avete in programma di passare una serata all’insegna della musica, assistendo a un festival musicale all’aperto. Purtroppo, però, a causa di alcuni imprevisti e dell’elevato numero di partecipanti all’evento, tu e il tuo gruppo non siete riusciti a ritrovarvi nel luogo stabilito per l’appuntamento. Alcuni di loro sono rimasti indietro e hai quindi bisogno di trovare una soluzione che permetta loro di raggiungerti, nel caso in cui dovessi spostarti. A questo proposito, hai sentito parlare della possibilità di inviare la posizione su WhatsApp ma, dal momento in cui non sei molto pratico con la tecnologia, non sai come riuscire nell’intento.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vuoi sapere se posso aiutarti a risolvere questo piccolo inconveniente? Certamente, non devi assolutamente preoccuparti. Inviare la posizione su WhatsApp è davvero un gioco da ragazzi e sono sicuro che anche tu, dopo aver completato la lettura di questo mio tutorial, farai quest’affermazione. Sto infatti per spiegarti in dettaglio tutte le procedure da eseguire per condividere la propria posizione geografica su WhatsApp agendo da un device Android o uno iOS.

Insomma, si può sapere che cosa stai aspettando? Prenditi qualche minuto di tempo libero (non ci vuole molto tempo per riuscire in questo intento), tieni sotto mano il dispositivo tramite il quale vuoi eseguire quest’operazione e segui attentamente le mie istruzioni. Sei pronto per iniziare? Sì? Benissimo! Ti auguro allora una buona lettura e, soprattutto, un buon divertimento con i tuoi amici!

Indice

Attivare la localizzazione (requisito preliminare)

Prima di spiegarti nel dettaglio come inviare la posizione su WhatsApp, devo illustrarti la procedura relativa all’attivazione della localizzazione, requisito preliminare per poter riuscire nell’intento di condividere la posizione grazie al sensore GPS integrato nello smartphone.

Android

Agendo da un dispositivo Android, fai tap sull’app Impostazioni che è situata nella schermata principale (è il simbolo di un ingranaggio), dopodiché scorri il menu che vedi a schermo fino a individuare la voce Geolocalizzazione e pigia su di essa. Adesso, sposta da OFF a ON la levetta che vedi situata in alto, in corrispondenza della dicitura Non Attiva: in questo modo, la scritta cambierà in Attiva e avrai così terminato la procedura per attivare il modulo GPS.

Le procedure appena indicate fanno riferimento a uno smartphone Android da me in possesso (Wiko Lenny 3), che è aggiornato alla versione 6.0 del sistema operativo Google. Le indicazioni possono però variare leggermente a seconda del device e della versione Android in uso. Per esempio, per attivare la geolocalizzazione su uno smartphone aggiornato alla versione 8.0 di Android, devi invece fare tap sulle voci Impostazioni > Sicurezza e privacy > Servizi di localizzazione e devi spostare la levetta da OFF a ON, in corrispondenza della dicitura Accedi alla mia posizione (questa procedura appena indicata fa riferimento a uno smartphone Huawei Mate 10 Pro).

In maniera più semplice, puoi attivare la geolocalizzazione agendo tramite il pannello di controllo che è accessibile con uno swipe dall’alto verso il basso: dal menu a tendina presente a schermo pigia quindi sul pulsante Posizione (o Geolocalizzazione).

iOS

Se hai un iPhone, per attivare il GPS, fai tap sull’app Impostazioni che trovi nella schermata principale del device (è quella con il simbolo dell’ingranaggio); scorri poi il menu che ti viene mostrato fino a individuare la voce Privacy (è il simbolo di una manina), fai tap su di essa e infine pigia sulla voce Localizzazione. Adesso, sposta la levetta da OFF a ON, in corrispondenza della dicitura Localizzazione, e il GPS si attiverà.

A questo punto, fai tap sulla voce Condividi la mia posizione e assicurati che la dicitura Condividi la mia posizione presente nella schermata successiva sia attiva; altrimenti sposta la levetta da OFF a ON. Torna indietro nella sezione Localizzazione e verifica che, in corrispondenza dell’elenco delle app che hanno accesso alla posizione, vi sia impostata la dicitura Sempre per l’app WhatsApp. Nel caso vi sia la voce Mai, fai tap su di essa e pigia su Sempre.

Inviare la posizione su Whatsapp da Android

Inviare a un contatto di WhatsApp la propria posizione è una procedura molto semplice da effettuare. Agendo da un dispositivo Android, pigia come prima cosa sull’icona dell’app di WhatsApp (in questa mia guida ti ho spiegato come installare l’app di messaggistica) situata nella schermata principale (è il simbolo di un fumetto di colore verde con all’interno una cornetta bianca). Dopodiché, tramite la sezione Chat, individua la chat singola o la chat di gruppo nella quale desideri condividere la posizione e fai tap su di essa.

Adesso, premi sul pulsante con il simbolo della graffetta che puoi vedere in basso e poi pigia sulla voce Posizione dal menu a tendina che compare a schermo. Una volta eseguita quest’operazione, puoi vedere una mappa e un pallino di colore blu, corrispondente alla tua posizione attuale.

A questo punto, pigia sul pulsante Condividi posizione attuale, per attivare la condivisione della posizione in tempo reale. Come vedi a schermo nel menu successivo, questa può essere inviata per una durata di tempo prestabilita: 15 minuti, 1 ora o 8 ore. Una volta scelta la durata della condivisione, pigiando sulla relativa voce, premi sul pulsante con il simbolo dell’aeroplanino per confermare l’invio.

In questo modo avrai condiviso la posizione in tempo reale e questa potrà aggiornarsi automaticamente sulla mappa, fino al termine del periodo di tempo stabilito. La persona con la quale hai condiviso la posizione in tempo reale potrà quindi seguire i tuoi eventuali spostamenti in tempo reale.

Per interrompere la condivisione della posizione in tempo reale prima della scadenza, pigia sul pulsante Interrompi condivisione che vedi all’interno della chat.

La condivisione della posizione in tempo reale funziona anche in background e può essere utilizzata reciprocamente da tutte le persone con la quale è stata condivisa (e quindi funziona anche nei gruppi di WhatsApp). Le persone (o la persona) con le quali l’hai condivisa possono infatti pigiare sul pulsante Visualizza posizione attuale nella chat e condividere la loro posizione, premendo su Tocca per condivere la tua posizione attuale.

Nel caso in cui la posizione venga condivisa in un gruppo, basta visualizzare la mappa, per distinguere dove si trovano le diverse persone: ciascun “pallino” della posizione è contraddistinto dalla foto profilo dell’utente.

Come alternativa all’invio della posizione in tempo reale è possibile condividere la propria posizione attuale. Per farlo, pigia sul pulsante con il simbolo della graffetta all’interno della chat, poi sul pulsante Posizione e infine sulla dicitura Invia la tua posizione. In questo specifico caso non è necessario interrompere la condivisione, in quanto si tratta di un invio statico.

Qualora ti servisse, sappi che è anche possibile condividere la posizione di un luogo situato nelle vicinanze, anziché la propria posizione esatta: per farlo, pigia su una delle voci presenti a schermo, in corrispondenza della dicitura Luoghi nelle vicinanze e scegli il luogo da condividere. Più facile di così?!

Inviare la posizione su Whatsapp da iOS

Per inviare la posizione su WhatsApp da dispositivi iOS (quindi da iPhone), devi come prima cosa avviare l’app di WhatsApp scaricata in precedenza (se non hai ancora eseguito il download e l’installazione dell’app, leggi la mia guida dedicata all’argomento) e poi pigia sul titolo della conversazione singola o di gruppo nella quale vuoi condividere i tuoi spostamenti.

Premi poi sul pulsante (+), situato in basso a sinistra e fai tap sulla dicitura Posizione che vedi a schermo. Adesso, pigia sul pulsante Condividi posizione attuale, in modo da condividere la posizione in tempo reale per una durata stabilita (15 minuti, 1 ora o 8 ore) e infine fai tap sul pulsante con il simbolo di un aeroplanino, per confermare l’operazione d’invio.

La posizione inviata si aggiornerà automaticamente e, in caso di spostamenti, sarà visibile all’interno della mappa condivisa con tutti i membri della chat. La condivisione sarà attiva fino al termine del periodo di tempo da te stabilito ma potrai interromperla in qualsiasi momento pigiando su Interrompi condivisione per due volte consecutive.

Questo strumento funziona nello stesso identico modo all’interno di conversazioni singole o di gruppo: i partecipanti della chat possono quindi visualizzare la posizione (Visualizza posizione attuale) e interagire con la stessa (Tocca per condividere la tua posizione attuale).

È inoltre possibile condividere una singola posizione statica, anziché quella dinamica in tempo reale; in questo caso si tratta di un invio singolo che non necessita di essere interrotto. Per effettuare quest’operazione, pigia sul pulsante con il simbolo (+) situato all’interno della conversazione, fai tap sulla voce Posizione e infine sulla dicitura Invia la tua posizione.

Oltre a ciò, è possibile condividere anche la posizione di un luogo nelle vicinanze: per farlo, basta pigiare su una delle voci visibile a schermo, in corrispondenza della dicitura Luoghi nelle vicinanze e scegliere il luogo di proprio interesse.

In caso di problemi

Le procedure appena indicate per la condivisione della posizione su Whatsapp fanno riferimento a una funzionalità dell’applicazione di messaggistica istantanea che è stata introdotta lato server. Per questo motivo, questo strumento è già attivo di default su tutti i dispositivi e non è quindi necessario attendere un aggiornamento.

Nel caso in cui dovessi comunque riscontrare dei problemi relativi al suo utilizzo, puoi procedere aggiornando manualmente l’applicazione di WhatsApp su Android e iOS, eseguendo le procedure che ti indico qui di seguito.

Se sei in possesso di un device Android, avvia il Play Store facendo tap sulla sua icona situata nella schermata principale (è l’icona con il simbolo del play colorato), poi pigia sul pulsante con il simbolo () e, dal menu a tendina che vedi a schermo, fai tap sulla dicitura Le mie app e i miei giochi.

Adesso, individua la sezione Aggiornamenti o Installate: se in una di queste vi è la dicitura Aggiorna, in corrispondenza dell’icona di WhatsApp, significa è disponibile un aggiornamento. Pigia quindi sul pulsante Aggiorna per effettuarne il download, e al termine, premi sulla voce Apri per avviare l’applicazione. Se invece è presente la dicitura Apri al posto di Aggiorna, significa che WhatsApp è già aggiornato all’ultima versione disponibile.

Se hai un iPhone, invece, pigia come prima cosa sull’icona dell’App Store (il negozio che presenta il simbolo di una “A” stilizzata di colore bianco su sfondo azzurro), dopodiché premi sul pulsante Aggiornamenti situato nella barra in basso (è il simbolo di una freccia verso il basso).

Se l’applicazione WhatsApp è presente nella schermata che si apre e vi è la dicitura Aggiorna accanto, significa che è disponibile un aggiornamento. Fai quindi tap sul pulsante Aggiorna per scaricarlo e installarlo; al termine premi sul pulsante Apri per avviare WhatsApp e usufruire delle funzionalità di cui ti ho parlato.

Ti consiglio inoltre di leggere il mio tutorial nel quale ti ho spiegato come attivare gli aggiornamenti automatici per le applicazioni Android e iOS, in modo da non avere problemi in caso di funzionalità introdotte con i successivi aggiornamenti.