Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come migliorare la fotocamera del telefono

di

Uno dei comparti maggiormente in evoluzione contestualmente al mondo dei moderni smartphone è sicuramente quello fotografico. Non è infatti inusuale che tra le principali novità dei dispositivi si punti spesso su lenti imponenti e su un sapiente utilizzo dell'intelligenza artificiale.

Insomma, comprendo perfettamente il motivo per cui potresti essere interessato a come migliorare la fotocamera del telefono, nel senso di trarre il meglio dalle lenti poste anteriormente e posteriormente sul tuo dispositivo. Hai sentito dire che ormai le possibilità in tal senso sono ampie, vero? Non ti hanno mentito.

Sarai felice di sapere che in questa sede mi appresto a scendere nel dettaglio di quelle che ritengo essere le soluzioni più interessanti attualmente proposte dal mercato. Non importa che tu disponga di uno smartphone Android o di un iPhone: tra una questione e l'altra, ci sono buone probabilità in merito al fatto che tu possa trovare pane per i tuoi denti. Detto questo, ti lascio alle rapide indicazioni di seguito: a me non resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e soprattutto buon divertimento nel migliorare gli scatti!

Indice

Come migliorare la fotocamera del telefono Android

Visto che sei alla ricerca di possibilità relative a come migliorare la fotocamera del telefono, ritengo sia giusto partire dal mondo dei dispositivi Android. Quest'ultimo è infatti quello che vede maggiormente entrare in campo personalizzazioni e soluzioni legate ai singoli produttori, quindi è anche il mondo per cui vale la pena sottolineare quanto messo a disposizione nei vari contesti. Questo anche considerando il sempre più diffuso impiego dell'intelligenza artificiale (no, non si fa riferimento a ChatGPT e simili, bensì all'impiego di funzionalità IA in campo fotografico).

Come migliorare la fotocamera del telefono Samsung

Come migliorare la fotocamera del telefono Samsung IA

Se disponi di uno smartphone Samsung recente, ad esempio relativo alla gamma Samsung Galaxy S23, potresti voler approfondire una soluzione interessante di cui non esattamente tutti sono a conoscenza. Ciò a cui faccio riferimento è l'app Galaxy Enhance-X, che il noto produttore consente di scaricare gratuitamente mediante il Galaxy Store, ovvero il negozio digitale preinstallato sui dispositivi Samsung. Se non sai come sfruttare quest'ultimo, potrebbe interessarti consultare la mia guida su come scaricare app, ma in linea generale la procedura è quella classica.

In ogni caso, ciò di cui si parla è un'applicazione, attualmente ancora in versione preliminare Beta, che si prefigge l'obiettivo di migliorare le foto con pochi tap mediante funzionalità basate sull'intelligenza artificiale. Si tratta insomma di una soluzione che può permettere anche a un utente neofita di perfezionare i propri scatti, garantendo l'accesso a feature come la correzione della sfocatura, l'ottimizzazione dei colori in HDR e la rimozione delle ombre.

Sono proprio queste le funzioni messe in evidenza sin dal primo avvio di Galaxy Enhance-X: una volta effettuato lo scorrimento delle varie schede, puoi dunque tranquillamente premere sul pulsante Fatto per procedere. Ti verrà dunque richiesto di fornire all'app l'autorizzazione per accedere ai file (chiaramente necessaria per migliorare le foto), cosa che puoi fare spostando su ON la levetta relativa all'app Galaxy Enhance-X. Dopodiché, puoi tranquillamente tornare all'app.

A questo punto, vedrai comparire a schermo la semplice schermata principale: non ti resta che fare tap sull'opzione Seleziona immagine da modificare per procedere. Seleziona, dunque, la foto presente in memoria che a tuo parere non è uscita particolarmente bene e vedrai comparire la schermata dell'editor. Il primo consiglio che posso darti in questo contesto è quello di provare a premere l'icona Magia, collocata in basso a destra, che è quella che effettua ottimizzazioni automatiche basate sull'IA.

Galaxy Enhance X Samsung Effetto Magia

Vedrai dunque comparire a schermo uno slider Prima e Dopo, che potrai utilizzare per vedere i cambiamenti apportarti. Per il resto, in basso noterai la presenza delle opzioni HDR, Illumina, Correzione sfocatura e Nitidezza. Come puoi ben immaginare, di tratta di funzionalità essenzialmente automatiche, fatta eccezione magari per qualche funzione pensata per scegliere “quanto spingere” lato ottimizzazione. In ogni caso, ciò che ti consiglio di fare è provare a sbizzarrirti con quanto messo a disposizione da Samsung, dando magari un'occhiata anche alle funzionalità presenti nella sezione Altro (ad esempio, Rimuovi riflesso e Rimuovi ombre) e salvando il risultato finale mediante l'icona della freccia verso il basso presente in alto a destra e selezionando poi la voce Salva (oppure condividendo il tutto mediante l'apposita opzione).

Insomma, Samsung mette a disposizione dei propri utenti “più fedeli” (che dispongono di smartphone di fascia alta di recente generazione), una soluzione che può potenzialmente rivelarsi interessante per migliorare gli scatti. Per il resto, se disponi invece magari di un dispositivo Samsung non compatibile con Galaxy Enhance-X, il consiglio è quello di continuare con la lettura del tutorial, visto che le indicazioni che mi appresto a fornirti sono per certi versi valide anche in quel contesto.

Come migliorare la fotocamera del telefono Xiaomi

Come migliorare la fotocamera del telefono Xiaomi

Un altro esempio specifico che ti posso fare è quello relativo agli smartphone Xiaomi. Se sei in possesso di un dispositivo di questo tipo e hai notato che le fotografie che hai ottenuto non sono esattamente il massimo, ciò che puoi fare è cercare di sfruttare al meglio le funzionalità presenti nell'app Fotocamera integrata. Questo tra l'altro, avviene un po' in tutti i dispositivi Android, quindi potrebbe interessarti dare un'occhiata al tutto anche nel caso tu disponga di un modello legato a un altro brand.

In ogni caso, una volta giunto nella schermata principale, assicurati di essere posizionato sulla modalità Foto (trovi l'indicazione nella barra in basso) e inizia a concentrarti sulla barra superiore, nella quale trovi dei pulsanti che ti danno la possibilità di abilitare o meno alcune funzioni relative allo scatto. Il primo pulsante, di solito, è quello dedicato al flash LED: spesso si tende ad attivare sempre il flash LED quando si scatta una foto, pensando (erroneamente), che la luce del flash LED possa aiutare a scattare al meglio, a prescindere dalle condizioni di luce. Questa convinzione è del tutto errata, ma per fortuna esiste la comoda funziona di automatismo, per cui sarà l'algoritmo dell'app a decidere se utilizzare o meno il flash LED quando sta per scattare una foto: fai dunque tap su questo pulsante e poi premi sull'icona di un fulmine seguito dalla lettera A per abilitare il flash LED automatico.

Il secondo pulsante è invec quello dell'HDR, che sta per High Dynamic Range: il suo scopo risiede nell'ottimizzare gli scatti andando a sovrapporre più immagini in una sola, per ottenere il miglior risultato in termini di luci, ombre e dettagli. Anche in questo caso, ti consiglio di ricorrere alla funzione di HDR automatico, riconoscibile dall'icona HDRA, in modo tale che sia lo smartphone a decidere se utilizzare o meno tale funzione, in base alle condizioni di luce. L'HDR, infatti, è molto utile in condizioni di scarsa illuminazione, mentre se viene utilizzato in condizioni di luce ottimale, il risultato potrebbe non essere dei migliori, tanto che potresti notare un'alterazione dei colori.

Il terzo pulsante è quello dedicato all'AI, che sta per Intelligenza Artificiale: il suo scopo è quello di applicare dei “filtri”, i n base alla scena che si sta scattando, per andare a enfatizzare lo scatto ottenuto, migliorando colori, contrasto e illuminazione. Se stai cercando di ottenere delle foto d'effetto, ma magari non molto fedeli alla realtà, ti consiglio di utilizzare questa funzione.

Una volta viste le principali funzioni poste nella barra superiore, ti consiglio di recarti all'interno delle Impostazioni dell'app: per farlo, fai tap sul pulsante menu posto in alto a destra, andando poi a premere il pulsante Impostazioni. Giunto in questa schermata, sposta quindi su ON la levetta associata alla voce Correggi la distorsione negli scatti ultra ampi, utile quando utilizzi il sensore ultra-grandangolare, così come imposta la Qualità dell'immagine su Alta. Certo, le impostazioni possono potenzialmente variare di modello in modello, ma devi sapere che sugli smartphone Xiaomi è usualmente possibile accedere anche alla modalità Pro.

Per trovare quest'ultima a partire dalla schermata principale dell'app, scorri da sinistra verso destra fino a individuare la voce Pro. Una volta giunto in questa sezione, potrai accedere a tutti i controlli manuali per scattare una foto, per cui potrai regolare qualsiasi aspetto dello scatto, come ISO e tempo di esposizione.

Inoltre, nella barra superiore potrai notare che al centro è presente un numero, che cambia in base ai megapixel del sensore del tuo smartphone (ad esempio 50): toccando su di esso andrai ad abilitare lo scatto alla massima risoluzione, per cui otterrai degli scatti molto più dettagliati, ma allo stesso tempo il file dell'immagine sarà anche molto più pesante. Questa modalità è consigliata anche se stai pensando di scattare una foto tramite zoom digitale. Invece di utilizzare quest'ultimo, che può restituire un risultato scadente, scatta la foto a risoluzione piena e poi vai a effettuare un ritaglio sulla porzione di foto che ti interessa.

Come migliorare la fotocamera di altri telefoni Android

Come migliorare la fotocamera di altri telefoni Android

Effettuati degli esempi relativi a brand specifici, che dal mio punto di vista rappresentano bene le attuali possibilità messe a disposizione dal mercato, vale la pena approfondire rapidamente anche quanto risulta generalmente possibile fare con gli altri dispositivi Android. Capisco bene, infatti, che potrebbe interessarti comprendere, ad esempio, come migliorare la fotocamera del telefono OPPO.

Ebbene, in questi casi ciò che ti consiglio di tenere in considerazione sono innanzitutto le questioni approfondite nel capitolo relativo a Xiaomi. Se infatti da un lato è vero che l'app Fotocamera di ogni produttore può fare storia a sé, introducendo tra l'altro magari funzionalità specifiche per singolo modello, dall'altro vale la pena precisare che di solito il funzionamento di questo tipo di soluzioni è sempre tutto sommato simile.

Per intenderci, l'opzione AI/IA relativa all'ottimizzazione automatica con intelligenza artificiale è quasi sempre collocata nella barra in alto relativamente all'opzione Foto, così come in genere le ulteriori modalità specifiche possono essere raggiunte scorrendo le opzioni in basso, trovando magari la sezione Altro. È qui indicativamente che si possono magari trovare funzionalità specifiche per le macro (foto molto ravvicinate) e molto altro, quindi il consiglio che possono darti in questo contesto è esplorare quanto messo a disposizione dal tuo specifico modello, andando chiaramente a dare un'occhiata anche ai vari menu legati alle schede.

Per farti un esempio concreto, è qui che di solito si trovano eventuali possibilità specifiche legate magari a mondi come l'astrofotografia. A tal proposito, se ti interessa dare un'occhiata a quelle che sono alcune possibilità in tal senso, il consiglio è quello di approfondire i miei tutorial su come fotografare le stelle con il telefono e su come fotografare la Luna col cellulare. Non posso chiaramente scendere maggiormente nel dettaglio, visto che tutto dipende dal modello di dispositivo Android a tua disposizione e ci sono molteplici variabili in gioco, ma i produttori del mondo smartphone hanno tutto l'interesse a mettere in luce le funzionalità fotografiche specifiche dei singoli modelli e non dovresti dunque avere troppi problemi nel comprendere cos'è effettivamente in grado di fare il tuo dispositivo in questo campo. Per il resto, ti consiglio comunque di proseguire con la lettura della guida, visto che potresti trovare altri dettagli utili.

Come migliorare la fotocamera del telefono iPhone

Come migliorare la fotocamera del telefono iPhone

Come dici? Non ti interessano più di tanto le indicazioni relative ad Android (a cui in realtà potresti però voler dare un'occhiata, visto che ci sono dettagli potenzialmente interessanti), in quanto disponi di un iPhone? Non c'è problema: mi appresto a scendere nel dettaglio anche delle possibilità a tua disposizione in questo contesto.

Ebbene, lato iPhone è tutto gestito, come d'altronde da tradizione Apple, in modo pulito e ordinato. Questo significa che le opzioni messe a disposizione dall'app Fotocamera, che puoi avviare premendo sull'apposita icona presente nella schermata Home, sono ampiamente comprensibili e “ricalcano” per certi versi quelle già descritte nel capitolo su Xiaomi. D'altronde, in campo fotografico è sempre tutto un po' simile.

Al netto della facilità d'uso, però, ci sono alcuni consigli specifici che posso fornirti. Il primo è quello di provare a scattare in ProRAW, che rappresenta un formato proprietario di Apple disponibile a partire dai tempi di iPhone 12 Pro. In parole povere, ciò che viene fatto è unire le informazioni legate al formato RAW classico all'elaborazione grafica di iPhone, così che risulti poi possibile essere più precisi in fase di post-produzione. Infatti, un po' tutti i principali parametri saranno regolabili in modo “chirurgico”, dall'esposizione al contrasto, passando per luci, bilanciamento del bianco e così via.

Insomma, se sei solito “mettere le mani” sulle foto, questa possibilità potrebbe tornarti utile. Per attivare il tutto, ti basta recarti nel percorso Impostazioni > Fotocamera > Formati e spostare su ON la levetta relativa all'opzione Apple ProRAW. Per il resto, ciò a cui posso indirizzarti se vuoi approfondire al meglio quanto offerto dal mondo Apple è approfondire i miei tutorial su come migliorare le foto di iPhone e su come fare foto belle con iPhone, in cui sono sceso maggiormente nel dettaglio di quelle che sono usualmente le possibilità offerte in questo contesto. Chiaramente in questa sede posso infatti solamente sfiorare la superficie, ma nel prosieguo del tutorial puoi in realtà trovare un buon numero di indicazioni generali che possono sicuramente aiutarti, al di là di quale sia lo smartphone a tua disposizione.

Consigli generali per fare buone foto con il telefono

Consigli generali foto telefono iPhone

Che si tratti di un dispositivo Android o di un iPhone, il mondo fotografico alla base è sempre quello. Ecco dunque che ritengo sia utile fornirti dei consigli generali per fare foto migliori con il telefono.

Forse ti sembrerà scontato come primo consiglio, ma pulire la lente della fotocamera è di fondamentale importanza per realizzare delle buone foto con il cellulare. Dal momento che la lente è una delle parti che si sporcano con maggiore facilità, dovresti compiere quest'operazione regolarmente, in modo tale da eliminare macchie e aloni che inciderebbero negativamente sulla qualità degli scatti.

Per effettuare le operazioni di pulizia, munisciti di un panno in microfibra oppure di un panno in pelle di daino o, ancora, di un panno in pelle di camoscio. Mi raccomando, non usare per nessuna ragione panni abrasivi, salviette di carta o prodotti ad aria compressa, perché potresti arrecare danni irreparabili alla lente. Poi non venirmi a dire che non ti avevo avvisato!

Una volta reperito l'occorrente, prendi il panno e strofinalo delicatamente sulla fotocamera (sia quella posteriore che anteriore) eseguendo dei movimenti circolari. Prova, poi, a guardarla in controluce per verificare che sia pulita e, se necessario, ripeti l'operazione finché non otterrai il risultato desiderato. Per maggiori dettagli, potrebbe interessarti consultare il mio tutorial su come pulire il telefono.

Usare la luce giusta è un altro aspetto di fondamentale importanza per ottenere il meglio dalla propria fotocamera. Senza una buona illuminazione, infatti, le foto o i video realizzati con lo smartphone potrebbero essere sottoesposti (ovvero troppo bui) o, al contrario, sovraesposti (ovvero troppo luminosi).

Luce giusta foto iPhone telefono

Cerca, quindi, di bilanciare nel modo corretto l'illuminazione trovando una location in cui la luce non è né troppo poca né troppo intensa. Certo, puoi provare a regolare manualmente alcuni parametri in post-produzione, così da esporre correttamente la scena, ma a livello di base è sempre bene avere una buona illuminazione.

Se ti trovi in una location buia, tra l'altro, puoi ottenere una foto esposta correttamente aumentando un po' il valore ISO e i tempi di esposizione. Al contrario, se ti trovi in un posto eccessivamente illuminato, puoi ridurre al minimo il valore ISO e diminuire anche i tempi di esposizione.

Inoltre, se vuoi ottenere dei buoni scatti, faresti probabilmente meglio a scordarti dello zoom digitale. Quest'ultimo, infatti, è un semplice ingrandimento digitale della foto, che per questo motivo può sgranare notevolmente i soggetti ritratti nello scatto. Lo zoom ottico, invece, avvicina il soggetto dell'immagine da immortalare grazie a elementi ottici e meccanici che accorciano o allungano la lunghezza focale, in base alle volontà di chi scatta.

Lo zoom ottico col passare degli anni si sta facendo strada su un buon numero di nuovi smartphone (dunque potresti tenere in considerazione questo aspetto della scheda tecnica se hai acquisti in previsione) e viene ottenuto sfruttando un gioco di lenti delle fotocamere posteriori: se possiedi uno di questi device, utilizza pure lo zoom ottico per avvicinarti al soggetto che vuoi fotografare; in caso contrario, non usare lo zoom digitale per i motivi che ti ho spiegato poc'anzi.

Un ulteriore fattore che potresti tenere in considerazione è l'impostazione della massima risoluzione di scatto/registrazione disponibile, dato che chiaramente questa può contribuire a realizzare foto e video di qualità, evitando di dover lavorare troppo in post-produzione.

Comporre scatto foto iPhone

Per impostare la massima risoluzione di scatto disponibile, puoi mettere in atto le seguenti procedure (che possono chiaramente variare a seconda della tipologia di dispositivo a tua disposizione=.

  • Su Android: avvia l'app Fotocamera, fai tap sull'icona dell'ingranaggio posta in alto, premi sulla voce Dimensioni foto e seleziona la risoluzione maggiore disponibile (ad esempio, 16MP). Per modificare la risoluzione dei video, invece, dal medesimo menu fai tap sulla voce Risoluzione video e seleziona la massima risoluzione disponibile sul tuo smartphone (ad esempio, FHD, QHD e così via). Considera che le diciture potrebbero variare un po' in base alla marca e al modello di dispositivo in tuo possesso e alla versione di Android installata su di esso.
  • Su iPhone: su iPhone non è possibile modificare la dimensione delle foto (che è già impostata di default al massimo), ma soltanto quella dei video. Per riuscirci, recati in Impostazioni > Fotocamera > Registra video e seleziona la massima risoluzione disponibile (ad esempio, 4K a 60fps).

Ti segnalo, comunque, che impostare la massima qualità di scatto/registrazione non garantisce per forza l'ottenimento di risultati migliori in termini di qualità, in quanto molto dipende dalle caratteristiche tecniche delle lenti montate sullo smartphone. Potresti insomma voler effettuare delle prove con le varie impostazioni disponibili e valutare il da farsi.

Al netto di questo, potrebbe magari interessarti approfondire anche la disponibilità di alcuni accessori. Certo, al giorno d'oggi non si tratta più probabilmente della migliore delle soluzioni, ma soprattutto se disponi di un iPhone un po' “datato” potresti magari voler provare a migliorare il tutto con delle lenti aggiuntive. Queste possono infatti essere installate sulla fotocamere del proprio telefono (solitamente tramite un meccanismo a clip) e permettono di usufruire di più possibilità di scatto.

Alcune di queste lenti aggiuntive, infatti, consentono di avere un grandangolo più ampio e persino il teleobiettivo che, rispettivamente, possono tornare utili per immortalare una porzione più ampia della scena che si sta catturando oppure per provare a fotografare un soggetto più da vicino.

Accessori foto iPhone

Ci tengo a dirti che i risultati che è possibile ottenere con questi accessori, generalmente, non sono di qualità eccelsa e, comunque, non sono nemmeno lontanamente paragonabili a quelli restituiti dalle ottiche delle macchine fotografiche vere e proprie. Tuttavia, dato questi “giocattolini” costano poche decine di euro e sono facilmente reperibili sia nei negozi di elettronica più forniti che negli store online (come Amazon), puoi anche pensare di sperimentarne l'uso, quantomeno per dare un tocco di originalità ai tuoi scatti.

Apexel - Obiettivo macro HD a clip per fotocamera del cellulare, 100 m...
Vedi offerta su Amazon

Tra gli accessori che possono tornarti utili per migliorare la qualità delle foto scattate con il cellulare, ci sono anche treppiedi, gorillapod, selfie-stick e gimbal, che si rivelano particolarmente utili per mantenere lo smartphone quando si scatta una foto o si gira un video. Alcuni di questi dispositivi, come i gimbal dotati di stabilizzatore meccanico, inoltre, permettono di effettuare riprese stabilizzate.

Hitchy Treppiede Smartphone Cavalletto per Smartphone: 106cm Treppiede...
Vedi offerta su Amazon
Bastone Selfie Treppiede, Foneso Selfie Stick 3 in 1 Bluetooth Selfie ...
Vedi offerta su Amazon

Chiusa la rapida parentesi accessori, vale la pena soffermarsi un momento anche sulla possibilità di usare delle app Fotocamera (anche di terze parti), come quelle che permettono di regolare “manualmente” alcuni parametri di scatto (ad esempio, ISO, tempo di scatto e apertura del diaframma), visto che queste possono rivelarsi molto utili per migliorare le foto realizzate con la lente del proprio smartphone.

ProCam iPhone

L'uso di queste applicazioni, come Camera FV-5 per Android e ProCam 8 o Halide Mark II per iPhone (attenzione al fatto che app come ProCam 8 possono anche costare, ad esempio, 9,99 euro), possono consentirti di andare oltre alle classiche soluzioni Fotocamera integrate. Certo, in realtà queste ultime al giorno d'oggi sono più avanzate rispetto a un tempo, ma spesso gli utenti più attenti al mondo fotografico sono soliti fare uso di app di terze parti per cercare di trarre il massimo dalle lenti del proprio specifico dispositivo. In ogni caso, di seguito elenco alcuni parametri da tenere in considerazione a livello generale.

  • Sensibilità ISO: questo parametro indica il grado di amplificazione del segnale elettrico che viene inviato alle celle del sensore. Aumentando questo valore, le foto saranno più luminose anche in condizioni di poca luce. Tuttavia, visto lo “sforzo” che deve fare il sensore per restituire uno scatto più luminoso, non bisogna aumentare troppo il valore ISO, altrimenti si ottengono scatti “rumorosi”, caratterizzati da un effetto patinato che li rende inutilizzabili anche se sono correttamente esposti.
  • Velocità dell'otturatore: aumentando questo valore è possibile “congelare” la scena ed evitare di incappare in scatti che presentano del mosso o del micro-mosso, dovuti ai movimenti del soggetto o del fotografo. Diminuendo la velocità dell'otturatore, invece, è possibile realizzare scatti più luminosi (visto che la luce avrà più tempo per colpire il sensore) e anche creare degli effetti particolari, come il mosso artistico.
  • Apertura massima del diaframma: questo valore indica la quantità di luce che passa nell'obiettivo tramite il diaframma e viene misurato in _f_-stop (ad esempio, f/1.5 o f/3.5 e così via). Più questo valore è basso, più sarà la quantità di luce che entra nell'obiettivo generando scatti più luminosi. Ti avviso che la maggioranza delle app fotografiche non permette di regolare l'apertura del diaframma ma, qualora ne trovassi una che consente di farlo, saprai come impostare questo parametro.
  • Bilanciamento del bianco: se vuoi realizzare scatti che hanno delle tonalità cromatiche accurate, è importante correggere le dominanti di colore tramite il corretto bilanciamento del bianco.

Per il resto, al netto di quanto esplicitato in questa sede, potresti essere alla ricerca di ulteriori indicazioni per migliorare in ambito fotografico. A tal proposito, non posso che consigliarti di dare un'occhiata anche alle mie guide su come migliorare le foto su iPhone, su come fare belle foto col cellulare e sulle applicazioni per migliorare le foto, così che tu possa esplorare un po' tutte le possibilità a tua disposizione.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.