Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come recuperare i preferiti di Google Chrome

di

Hai involontariamente disinstallato Google Chrome e ora non riesci più a recuperare i siti che avevi salvato nei preferiti? Vorresti reinstallare Chrome in seguito a dei malfunzionamenti che stai riscontrando ma, prima di procedere, vorresti essere certo che i tuoi preferiti vengano preservati, in modo da poterli ripristinare quando ne avrai bisogno? Nessun problema: in entrambi i casi, se vuoi, posso fornirti il mio aiuto.

Scopo di questo mio tutorial, infatti, sarà proprio mostrarti come recuperare i preferiti di Google Chrome. L’operazione può essere effettuata facilmente sia su computer, sia su smartphone e tablet. Ti avviso però: nel caso in cui tu stia provando a recuperare i segnalibri in seguito alla rimozione di Chrome, se prima non avevi fatto un backup di questi ultimi (sul cloud o in locale), non posso garantirti che riuscirai a recuperarli. Anzi, se li hai rimossi e subito dopo hai chiuso il browser, devo purtroppo informarti che molto difficilmente potrai ripristinarli.

Ciò detto, direi di non indugiare oltre e di passare all’azione. Non mi resta, dunque, che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo affinché tu riesca a ritrovare i preferiti di Chrome su tutti i dispositivi di tuo interesse.

Indice

Come recuperare i preferiti di Google Chrome: computer

Google Chrome Computer

Se sei d’accordo, inizierei parlandoti delle opzioni che hai a disposizione per recuperare i preferiti di Google Chrome su computer. In questo caso potrai agire direttamente dal browser stesso o dall’hard disk del tuo computer. A tempo debito, ti mostrerò anche come esportare i preferiti. Continua a leggere per tutti i dettagli sulle procedure.

Come recuperare i preferiti sincronizzati con account Google

Sincronizzazione Chrome

Quando utilizzi Chrome, hai la possibilità di effettuare il login con il tuo account Google: in questo modo, i siti che registri come preferiti — insieme al resto dei dati di navigazione — possono essere collegati direttamente al tuo account e sincronizzati in automatico su tutti i dispositivi su cui installi Chrome effettuando l’acceso con il medesimo account.

Il collegamento dei preferiti (e le altre impostazioni di navigazioni) all’account Google avviene tramite la sincronizzazione. Pertanto, se questa opzione è stata precedentemente attivata per il tuo account, ti basterà effettuare il login su Chrome per ritrovare i preferiti. Per effettuare questo passaggio ti è sufficiente avviare il browser in questione e fare clic sul pulsante Accedi collocato in alto a destra.

Dopodiché, inserisci le credenziali del tuo account Google (guarda qui se dovessi averle dimenticate) e premi due volte di fila sul pulsante Avanti, per effettuare l’accesso. Come dici? Devi utilizzare Chrome su un altro computer e vuoi sapere come attivare la sincronizzazione dei preferiti di modo che tu possa poi recuperarli in un secondo momento?

Ti accontento sùbito, si tratta di un’operazione quasi banale nella sua semplicità. Una volta che hai effettuato il login su Chrome, come ti ho spiegato sopra, fai clic sull’icona del tuo profilo, in alto a destra (se non hai mai impostato prima un’immagine del profilo, quest’ultima avrà l’iniziale del nome del tuo account). A questo punto, ti basta premere sul pulsante Attiva la sincronizzazione dal menu che si apre e, infine, cliccare sul pulsante Sì, accetto per confermare l’operazione.

Per assicurarti che i preferiti siano tra gli elementi sincronizzati da Chrome, premi sul pulsante ⋮ collocato in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre. Nella schermata successiva, vai su Sincronizzazione e servizi Google > Gestisci i dati da sincronizzare e assicurati che ci sia la spunta su Sincronizza tutto o, se non vuoi sincronizzare tutti i dati, sulla voce Preferiti.

Visto com’è facile? I tuoi preferiti saranno sincronizzati automaticamente e li troverai su ogni dispositivo sul quale effettuerai il login con il tuo account Google. Per altri dettagli su questa procedura, ti rimando al mio tutorial sull’argomento.

Come recuperare i preferiti di Google Chrome dall’hard disk

Preferiti Chrome su hard disk

Se hai erroneamente rimosso i preferiti di Chrome hai ancora la possibilità di recuperarli dall’hard disk del tuo computer. Tuttavia, devo avvertirti che la cosa è possibile soltanto se non hai ancora riavviato Chrome da quando è avvenuta la rimozione, ossia se il browser è rimasto aperto. Se utilizzi anche un altro computer per navigare con Chrome e qualora anche seguendo i passaggi che andrò ad elencarti di seguito non dovessi riuscire a recuperare i preferiti, prova a ripetere la stessa procedura sull’altro computer che usi.

Per far sì che tutto funzioni a dovere, inoltre, dovrai esserti prima accertato che la sincronizzazione dei preferiti di Chrome con il tuo account Google sia attiva, pertanto ti invito a leggere il capitolo precedente per le istruzioni su come effettuare questo passaggio. Se utilizzi un computer su cui è installato Windows dovrai procedere utilizzando lo strumento Esplora file del sistema operativo in questione. Per avviare questo strumento, ti basta un clic sull’icona della cartella collocata in basso, sulla barra delle applicazioni.

Una volta che hai aperto Esplora file, clicca sulla scheda Visualizza (in alto) e, da qui, fai clic sulla casella accanto alla voce Elementi nascosti, in alto a destra, per mettere una spunta su di essa (se questa non è ancora presente). In un secondo momento, ti basterà premere nuovamente su questa casella per disabilitare la visualizzazione dei file e le cartelle nascoste.

A questo punto procedi aprendo il percorso Disco locale (C:) > Utenti > [nome utente] > AppData > Local > Google > Chrome > User Data > Default (se la cartella Default non dovesse essere presente, apri la cartella Profile 1).

Se, invece, quello che utilizzi è un Mac, procedi aprendo il Finder (l’icona del volto sorridente che trovi sul Dock). Premi, dunque, la combinazione di tasti cmd+shift+[.] (il tasto del punto) per abilitare la visualizzazione dei file e le cartelle nascosti (ti basterà in un secondo momento premere di nuovo questa combinazione di tasti per disabilitare l’opzione). Una volta ultimati questi passaggi procedi con il Finder per aprire il percorso Macintosh HD > Utenti > [nome utente] > Libreria > Application Support > Google > Chrome > Default (se non trovi la cartella default, apri la cartella Profile 1).

Nelle cartelle dei percorsi che ti ho indicato dovresti trovare due file: il primo è chiamato Bookmarks e il secondo Bookmarks.bak. Procedi copiando questi due file in un altro percorso a tua scelta (questi file ti serviranno in caso qualcosa dovesse andare “storto”) e tieni la cartella dal quale hai copiato i file aperta. Adesso puoi chiudere Google Chrome e, una volta che hai effettuato quest’ultimo passaggio, torna alla cartella dalla quale hai copiato i file di cui sopra e cancella il file chiamato Bookmarks (non cancellare per nessun motivo il file Bookmarks.bak).

A questo punto, crea una copia del file Bookmarks.bak, in questa stessa cartella e rinominala Bookmarks (per eseguire questo passaggio fai clic con il tasto destro del mouse sul file in questione e clicca sulla voce Rinomina, digita, quindi, un nome e premi il tasto Invio). Fatto ciò, disconnetti momentaneamente il computer da Internet.

Ora, riapri Chrome e procedi esportando i preferiti di Chrome creando un file HTML. Per eseguire questo passaggio ti basta cliccare sull’icona ⁝, in alto a destra, cliccare sulla voce Preferiti e, da qui, fare clic sulla voce Gestione preferiti posta a sinistra.

Nella finestra che si apre, premi sull’icona ⁝ in alto a destra e clicca sulla voce Esporta preferiti e cerca di ricordare la posizione in cui salvi il file HTML creato in questo modo. Adesso collegati di nuovo a Internet e, per ultimare la procedura, importa i preferiti salvati nel file HTML come ti spiegherò nella seconda parte del capitolo successivo.

Come esportare i preferiti da Google Chrome

Esportare preferiti Chrome

Chrome ti offre anche la possibilità di esportare i tuoi preferiti in un file HTML. Quest’ultimo ti servirà, ad esempio, per “trasferire” i preferiti da un account Google all’altro. Per effettuare quest’operazione dovrai aver innanzitutto attivato la sincronizzazione dei tuoi dati di utilizzo di Chrome con il tuo account Google (ti ho spiegato in questo capitolo come effettuare quest’operazione).

Una volta che hai avviato Chrome e hai effettuato il login premendo sul pulsante Accedi, in alto a destra, procedi facendo clic sull’icona ⁝, in alto a destra e, nel menu che si apre, clicca sulla voce Preferiti. Da qui, spostati nel menu a sinistra per cliccare sulla voce Gestione preferiti. Nella pagina che hai di fronte, fai clic sull’icona ⁝, in alto a destra e procedi cliccando sulla voce Esporta preferiti dal menu. Ecco fatto! Ora avrai a disposizione un file HTML con tutti i tuoi preferiti: tienilo in un posto sicuro se intendi importarli su un altro account Google.

Importare preferiti Chrome

Vuoi sapere anche come effettuare quest’ultimo passaggio? Non c’è problema, te lo spiego volentieri. Una volta che hai aperto Chrome e hai effettuato il login con l’account sul quale vuoi “trasferire” i preferiti inclusi nel file HTML scaricato precedentemente, fai clic sull’icona ⁝, in alto a destra. Clicca, a questo punto, sulla voce Preferiti e, da qui, fai clic sulla voce Importa preferiti e impostazioni nel menu che si apre a sinistra.

Clicca, quindi, sul menu a tendina presente nel riquadro apertosi e, successivamente, fai clic sulla voce File HTML preferiti nell’elenco. Infine, premi sul pulsante Scegli file e inserisci il file HTML che hai scaricato prima. Un gioco da ragazzi, vero? Per trovare i preferiti appena importati, fai clic sull’icona », in alto a destra nella barra dei preferiti, scorri l’elenco verso il basso e fai clic sulla voce Importati.

Come recuperare i preferiti di Google Chrome: smartphone e tablet

Google Chrome smartphone

Come probabilmente sai già Chrome è disponibile anche su dispositivi Android e iOS/iPadOS. Anche in questo caso, come ti ho spiegato precedentemente, puoi recuperare i preferiti del browser tramite la sincronizzazione del tuo account Google. Prosegui con la lettura per sapere tutto al riguardo.

Come recuperare i preferiti sincronizzati con account Google

Sincronizzazione Chrome su smartphone

Se hai precedentemente attivato la sincronizzazione con il tuo account Google su Chrome, ti basta effettuare il login sul browser con lo stesso account sincronizzato per ritrovare i tuoi preferiti. Per effettuare questo passaggio, una volta che hai avviato l’applicazione del browser della casa di Mountain View, fai tap sull’icona ⁝, in alto a destra.

Dopodiché, premi sulla voce Impostazioni e, da qui, premi sulla voce Accedi a Chrome. Inserisci, quindi, le credenziali del tuo account Google (guarda qui se dovessi averle dimenticate) e premi due volte di seguito sul pulsante Avanti per effettuare l’accesso. Ora dovresti trovare i preferiti premendo sull’icona ⁝ collocata nell’angolo alto destro e, successivamente, facendo tap sulla voce Preferiti.

Se intendi attivare la sincronizzazione sul tuo account Google per ritrovare i tuoi preferiti in un secondo momento, effettua il login con il tuo account Google su Chrome come ti ho appena mostrato e, successivamente, fai tap sull’icona ⁝, in alto a destra. Da qui, premi sulla voce Impostazioni e, successivamente, premi sulla voce Sincronizzazione e servizi Google. Infine, fai tap sull’interruttore accanto alla voce Sincronizza i tuoi dati di Chrome per attivare l’opzione. Dalle impostazioni puoi anche scegliere se sincronizzare tutto o solo alcuni elementi, tra cui i Preferiti.

Facile, vero? In questo modo ogni volta che aggiungerai un preferito potrai ritrovarlo su tutti i dispositivi sui quali effettuerai il login con l’account Google sul quale hai attivato la sincronizzazione.

Come recuperare i preferiti dalla memoria del telefono

Percorso preferiti Chrome Android

Ti stai chiedendo come recuperare i preferiti di Google Chrome dalla memoria interna del telefono? In questo caso, devi sapere che in modo analogo a quanto avviene su Windows e macOS, su Android i preferiti del browser vengono salvati in uno specifico percorso. Devo informarti, tuttavia, che se non hai sbloccato sul tuo dispositivo i permessi di root non potrai avere accesso alla cartella in cui sono salvati i file relativi ai preferiti.

Qualora tu abbia intenzione di eseguire questa procedura solo per recuperare i preferiti, ad ogni modo, mi sento di doverti sconsigliartelo, data la complessità del processo per ottenere i permessi di root (e anche perché, nella maggior parte dei casi, effettuare il root invalida la garanzia del proprio smartphone o tablet e aumenta i rischi di sicurezza). Inoltre, anche ottenendo i permessi, le probabilità di riuscire a ottenere i file dei preferiti sono comunque piuttosto scarse.

Detto questo, se sul tuo dispositivo hai già precedentemente effettuato il root, puoi utilizzare un qualsiasi file manager o collegare il tuo telefono o tablet al computer per esplorare il percorso Memoria condivisa interna > Android > data > com.android.chrome > app_chrome > default / bookmarks all’interno del quale dovresti trovare i file con i file relativi ai preferiti di Chrome.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.