Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ricaricare Apple Pay

di

Negli ultimi tempi hai cominciato a utilizzare sempre con più frequenza il sistema di pagamento Apple Pay per effettuare i tuoi acquisti sia nei negozi fisici che online, ma ora ti sei reso conto che il credito disponibile sulla carta che usi nel tuo wallet sta per esaurirsi e, dunque, hai assoluta necessità di “rifornirlo” per continuare a usufruirne. Oppure, sei semplicemente curioso di scoprire se tale servizio permette di ricaricare il tuo conto telefonico o quello relativo a un servizio di banking online esterno.

Ebbene, posso fornirti io tutte le risposte che cerchi su come ricaricare Apple Pay con questa mia guida dedicata all'argomento: di seguito, infatti, potrai trovare una spiegazione sia delle modalità con le quali è possibile aggiungere fondi al servizio in questione che, ove possibile, di come utilizzarlo per effettuare il trasferimento di denaro verso un conto esterno.

Se, dunque, ho bene interpretato l'intenzione della tua ricerca, ti chiedo solamente di dedicare qualche minuto del tuo prezioso tempo alla lettura dei prossimi paragrafi: sono certo che le indicazioni che troverai ti torneranno utili in diverse occasioni e che, alla fine, avrai una visione più chiara delle potenzialità e della diffusione di questo metodo di pagamento sviluppato da Apple. Allora, affare fatto? Perfetto, in tal caso non mi resta che augurarti buon proseguimento!

Indice

Informazioni preliminari

logo Apple Pay

Prima di entrare nel vivo di questa guida e mostrarti in che modo è possibile caricare soldi su Apple Pay o, viceversa, utilizzare quest'ultimo per effettuare ricariche su un altro conto da te sottoscritto, credo sia opportuno fare una breve premessa per spiegarti meglio in cosa consiste il servizio in questione.

Innanzitutto, devi sapere che si tratta, sostanzialmente, di un metodo di pagamento che consente di acquistare prodotti, beni o servizi utilizzando il proprio iPhone (a partire dal modello iPhone 6), iPad (versione Air 2 e superiori), Apple Watch o Mac.

Come probabilmente avrai potuto notare tu stesso, Apple Pay sta costantemente prendendo piede anche in Italia e, di fatto, sono sempre di più gli esercenti che hanno adottato questo sistema per agevolare il pagamento degli acquisti effettuati nei loro negozi, sia fisici che online.

La procedura di attivazione di Apple Pay è davvero disarmante per la sua immediatezza: occorre, infatti, semplicemente associare una carta di credito/debito erogata da uno degli istituti che supportano tale metodo di pagamento (qui puoi trovare l'elenco completo di quelle compatibili) all'app Wallet presente di default in tutti i device citati poc'anzi. Allo stesso tempo, però, ci tengo a rassicurarti sul fatto che le misure adottate per proteggere le transazioni, unite ai sistemi di sicurezza integrati nei device stessi, rendono questo sistema estremamente protetto.

Suppongo che tu abbia già provveduto ad attivare il servizio: in caso contrario, ti suggerisco vivamente di leggere questa mia guida dedicata a come funziona Apple Pay per avere una panoramica completa su tutti gli aspetti di questo sistema di pagamento.

Come caricare soldi su Apple Pay

aggiungere carta all'app Wallet su iPhone

Se ti stai chiedendo come caricare soldi su Apple Pay, come ti ho anticipato nel capitolo preliminare di questa guida, l'unico modo di farlo è quello di collegare una carta di credito/debito al servizio in questione, per poi procedere alla sua ricarica tramite i canali messi a disposizione dalla banca di riferimento.

L'associazione della carta va eseguita tramite l'app Wallet già integrata nei dispositivi Apple compatibili: una volta avviata, occorre premere il pulsante con il simbolo [+] dalla schermata principale e selezionare al passaggio successivo l'opzione Carte di debito o credito. A seguire, potrai scegliere se inquadrare la scheda in questione (abilitando l'app all'accesso alla fotocamera) per far sì che questa acquisisca automaticamente i dati, o inserire manualmente le relative informazioni. La procedura si completa immettendo il codice di verifica inviato via SMS dai sistemi della banca che ha emesso la carta.

Dopo aver eseguito l'associazione potrai, dunque, caricare i soldi sulla carta in diversi modi per incrementare il credito disponibile: ad esempio, è possibile procedere attraverso le funzionalità dedicate presenti nell'app o nel sito di banking online del relativo istituto di credito, tramite bonifico, eseguendo un versamento, una ricarica in contanti presso un punto vendita affiliato al circuito di emissione della carta o, ancora, tramite gli sportelli Bancomat provvisti di tale funzione: tutto dipende, ovviamente, dai servizi che la banca stessa mette a disposizione dei propri clienti.

Se, a questo punto, stai seriamente valutando l'ipotesi di avvalerti di un conto online compatibile con Apple Pay, posso suggerirti diverse valide opzioni: una di queste è senza ombra di dubbio HYPE, una banca online a cui è associata una carta del circuito Mastercard (sia fisica che virtuale) che permette una gestione totale del conto da smartphone. Se vuoi approfondire l'argomento, ho dedicato questo articolo ai vari aspetti legati al suo funzionamento.

Rimanendo nell'ambito dei sistemi di pagamento Smart che possono essere associati ad Apple Pay, ti consiglio vivamente di valutare uno dei piani offerti Flowe: si tratta di un conto corrente che, come ti spiego più nel dettaglio in questa guida dedicata, si caratterizza per un forte orientamento alla salvaguardia dell'ambiente e, allo stesso tempo, per la disponibilità di una vasta gamma di servizi in grado di ottimizzare la gestione del risparmio.

Ultimo ma non per importanza, anche Revolut ha realizzato una perfetta integrazione con i sistemi di pagamento di Apple: se non hai mai sentito parlare di questo conto online (il cui piano base è del tutto gratuito) e desideri approfondire i vantaggi che derivano dalla sua apertura, qui puoi trovare tutto ciò che ti occorre sapere.

Come ricaricare con Apple Pay

Nei prossimi capitoli desidero mostrarti come ricaricare con Apple Pay, illustrandoti, quindi, le modalità con le quali è possibile trasferire fondi da una carta associata al suddetto sistema di pagamento verso un conto differente che sia, però, compatibile con lo strumento in questione.

Come ricaricare conto con Apple Pay

ricarica credito conto Revolut con Apple Pay

Come ti mostrerò a breve, non è assolutamente difficile apprendere come ricaricare conto con Apple Pay e fare in modo, quindi, che una determinata somma venga trasferita dalla carta di credito che hai preventivamente associato al suddetto metodo di pagamento verso un altro conto corrente supportato: per renderti tutto più chiaro, ho preso come riferimento il servizio di banking online offerto da Revolut, di cui ti ho accennato anche nel capitolo precedente.

Se, dunque, hai già sottoscritto un conto con l'operatore in questione e disponi dell'app Revolut sul tuo iPhone/iPad, per cominciare avvia quest'ultima, quindi esegui il riconoscimento con il codice prescelto per accedere alla sua schermata principale.

A seguire, seleziona la scheda Conti, quindi pigia sul pulsante con il simbolo [+] che compare appena al di sotto del saldo e, nella schermata che compare, inserisci la cifra che intendi trasferire digitandola tramite il tastierino virtuale o selezionando uno dei tagli preimpostati proposti.

Arrivato a questo punto, per completare la ricarica Revolut con Apple Pay non dovrai fare altro che pigiare sul pulsante che riporta la dicitura Pay e a fianco il logo della mela e pigiare al passaggio successivo sul bottone Paga con codice, verificando che la carta indicata corrisponda a quella desiderata. Se così non fosse, puoi facilmente modificarla dall'app Wallet seguendo gli step illustrati in questa guida su come cambiare metodo di pagamento su iPhone.

Per concludere la transazione non dovrai fare altro che immettere il codice dispositivo della carta in questione e attendere alcuni istanti che venga portata a termine l'elaborazione della richiesta.

Chiaramente non tutti i conti supportano Apple Pay, quindi le indicazioni appena esposte per Revolut potrebbero non essere valide per altri conti. Prima di procedere verifica bene che il tuo conto (o quello che intendi aprire) siano compatibili con la ricarica tramite Apple Pay.

Come ricaricare conto telefonico con Apple Pay

logo Apple Pay e app Wallet

Se desideri realizzare come ricaricare conto telefonico con Apple Pay, in quanto vorresti utilizzare questo metodo di pagamento anche per gestire le spese relative al piano sottoscritto con il tuo provider di telefonia mobile, devo purtroppo informarti che — almeno nel momento in cui scrivo — tale possibilità non è stata ancora integrata da nessuno dei gestori nazionali.

Se, dunque, ha intenzione di ricaricare Iliad Apple Pay o fare una ricarica Vodafone Apple Pay, non posso far altro che consigliarti di utilizzare uno dei tanti strumenti ad hoc proposti dai rispettivi gestori. Se vuoi scoprirli tutti, fai pure riferimento a queste guide dedicate relative ai principali provider come TIM, Vodafone, WINDTRE e Iliad.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.