Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ricaricare TIM

di

Sei appena passato a TIM con il tuo cellulare e non hai ancora avuto modo di approfondire la questione relativa alle ricariche? Ti piacerebbe scoprire come ricaricare TIM nella maniera più facile e veloce possibile, magari senza dover acquistare una scheda da “grattare” o doverti recare in una tabaccheria o un’edicola? Beh, sono lieto di informarti che sei capitato nel posto giusto al momento giusto.

Di seguito trovi un rapido – ma spero esaustivo – elenco di tutte le possibili modalità di ricarica dei numeri TIM. Ce n’è davvero per tutte le esigenze: dalle classiche schede da “grattare” a cui facevamo prima riferimento alle ricariche online tramite PayPal o carta di credito. Pensa, puoi addirittura ricaricare il credito della tua SIM usando una app per smartphone.

Indipendentemente dalla modalità di ricarica scelta, l’operazione non prevede costi aggiuntivi (in genere si paga solo l’importo della ricarica, che può andare da 6 a 150 euro) e viene completata nel giro di pochi secondi. L’arrivo del nuovo credito ti verrà notificato direttamente da TIM entro pochi minuti dalla ricarica. Adesso però basta chiacchiere e passiamo all’azione.

Indice

Numero per ricaricare TIM

Come ricaricare TIM

Cominciamo dai metodi più “tradizionali”. Se hai acquistato una scheda Ricaricard TIM puoi aggiungere il nuovo credito sul tuo numero semplicemente chiamando il 40916 e restando in attesa per qualche secondo. Il servizio automatico ti comunicherà prima alcune offerte, poi il tuo credito residuo e ti elencherà le varie operazioni che puoi compiere: tu pigia sul tasto relativo all’opzione di ricarica, che dovrebbe corrispondere al 1.

Successivamente, premi 1 per scegliere la Ricaricard come metodo di ricarica da utilizzare e digita il codice di 16 cifre riportato sulla scheda per completare l’operazione. Entro qualche secondo dovresti ricevere un SMS di conferma con l’ammontare del tuo nuovo credito.

Seguendo la procedura appena vista insieme, puoi ricaricare la tua SIM anche tramite altri strumenti: Banco TIM (un servizio bancario che permette di ricaricare i numeri TIM tramite un codice associato alla propria carta di debito, attualmente associato al tasto 2); Passepartout (per ricaricare i numeri TIM tramite un PIN abbinato alla carta di credito, attualmente associato al tasto 3) Ti ricarico e Paghetta (dei servizi che permettono di ricaricare le SIM di parenti e amici, attualmente associati al tasto numero 4).

Se preferisci, puoi anche ricaricare la tua linea tramite SMS. Tutto quello che devi fare è inviare un messaggio al 40916 inserendo il testo RIC [codice della Ricaricard] senza le parentesi quadre. Il messaggio può essere inviato anche dall’estero, a patto di avere sufficiente credito sulla SIM.

App per ricaricare TIM

Se preferisci affidarti a mezzi più “tecnologici”, ti consiglio di scaricare subito sul tuo smartphone l’applicazione ufficiale MyTIM per Android o iOS, la quale permette di monitorare i consumi di traffico, minuti e messaggi, attivare nuove offerte e ricaricare TIM tramite PayPal o carta di credito.

Per utilizzare l’app MyTIM devi autenticarti con il tuo account TIM. Se non hai ancora un account TIM, premi sul bottone Registrati e compila il modulo che si apre con email e password da usare per autenticarti sui servizi online di TIM. Dopodiché pigia sul pulsante Avanti, immetti il tuo numero di telefononell’apposito campo di testo, vai ancora avanti e completa la procedura di registrazione digitando il codice di verifica che riceverai via SMS.

Ad accesso effettuato, per utilizzare la funzione di ricarica, pigia sull’apposita icona presente in basso (quella con il simbolo dell’). Seleziona quindi l’importo da ricaricare dall’apposito menu (puoi scegliere una cifra compresa fra 5 e 50 euro), accertati che nel campo Numero da ricaricare ci sia indicato il tuo numero e premi su Nuovo metodo per scegliere il metodo di pagamento da utilizzare.

A questo punto, digita i dati della tua carta di credito oppure pigia sul pulsante PayPal per pagare con PayPal (effettuando l’accesso al tuo account), premi sul pulsante Ricarica e il gioco è fatto. Se nel menu di ricarica, anziché una cifra, selezioni l’opzione Ricaricard, potrai ricaricare la tua SIM tramite Ricaricard.

Sito per ricaricare TIM

Se preferisci operare dal PC, puoi collegarti al sito Internet di TIM ed effettuare una ricarica tramite il servizio MyTIM Mobile. Come si usa? Nulla di più facile: collegati all’home page del sito di TIM, clicca sul pulsante Ricarica subito e compila il modulo che ti viene proposto scegliendo l’importo desiderato (da 6 a 25 euro), digitando il numero della SIM da ricaricare e selezionando un metodo di pagamento fra carta di credito e PayPal (in fondo alla pagina).

Se non l’hai fatto ancora, puoi creare un account gratuito sul sito di TIM e ricaricare la tua linea più velocemente senza doverne digitare ogni volta il numero. Per precedere, pigia sul bottone MyTIM che si trova in alto a destra e poi sul pulsante Registrati presente nel box che compare sullo schermo.

A questo punto, digita email e password da usare per accedere all’account, sposta verso destra la levetta situata a fondo pagina, vai avanti e fornisci anche il tuo numero di telefono. Metti poi la spunta sulla casella per confermare di essere intestatario del numero inserito e vai ancora avanti per confermare la tua identità e completare la registrazione.

Ad operazione completata, esegui l’accesso al servizio MyTIM Mobile cliccando sul pulsante MyTIM che si trova in alto a destra e digitando le tue credenziali nel box che compare sullo schermo. Dopodiché, vai nella scheda MyTIM Mobile (in alto a destra), clicca sul pulsante Ricarica subito

Se hai un conto corrente bancario e utilizzi un servizio di home banking, ti segnalo che puoi ricaricare il tuo credito telefonico anche tramite il sito o la app della tua banca. Basta selezionare l’apposita opzione dal menu iniziale, scegliere uno dei tagli di ricarica disponibili (di solito partono da cifre più alte rispetto a quelle presenti sul sito o nella app MyTIM Mobile) e i fondi verranno prelevati direttamente dal conto.

Ricaricare TIM con Satispay

Tra le soluzioni a tua disposizione per effettuare una ricarica TIM c’è anche Satispay, un’applicazione gratuita per dispositivi Android e iOS (iPhone, iPad e Apple Watch) che consente anche di effettuare acquisti nei negozi fisici e online, pagare bollettini, bollettini pagoPA, il bollo dell’auto e inviare denaro ai propri contatti.

Scarica Satispay e registrati con il codice ARANZULLA per ottenere 5€ di bonus all’iscrizione:
Scarica Satispay per AndroidScarica Satispay per iOS

Per prima cosa, è necessario creare il tuo account, collegare il tuo conto corrente bancario e impostare il budget settimanale. Se ancora non lo hai fatto, avvia l’app di Satispay, premi sul pulsante Inizia ora, inserisci i dati richiesti nei campi Inserisci il tuo numero di telefono e Inserisci la tua email e segui le indicazioni mostrate a schermo per verificare la tua identità e creare il codice PIN di 5 cifre che dovrai digitare ogni volta che vorrai accedere all’app.

Nella schermata Codice promo, inserisci il codice sconto ARANZULLA nel campo Inserisci il codice promo per ricevere 5€ come bonus di iscrizione, premi sul pulsante Avanti e prosegui con la registrazione.

Adesso, inserisci il codice IBAN del tuo conto corrente bancario nel campo Il tuo IBAN e compila il modulo di registrazione presente nella schermata Informazioni personali. Infine, scegli una delle opzioni disponibili tra Carta d’identità italiana, Patente di guida italiana e Passaporto e premi sul pulsante Scatta la foto per fotografare il tuo documento e procedere all’invio di quest’ultimo. Appena i dati saranno verificati riceverai una notifica.

Dopo aver creato il tuo account, per effettuare una ricarica telefonica (e usare l’app di Satispay per effettuare pagamenti e inviare denaro ad amici e conoscenti) è necessario impostare il budget settimanale, utile per indicare la somma di denaro della quale vuoi disporre settimanalmente sull’app. Per farlo, fai tap sulla voce Profilo in basso a destra, scegli l’opzione Imposta il budget e premi sul pulsante Modifica, dopodiché scegli il budget di tuo interesse (25, 50, 75, 100, 125, 150, 175, 200, 250 e 300 euro) e fai tap sui pulsanti Prosegui e Conferma.

Ti sarà utile sapere che per la prima ricarica del budget settimanale occorre attendere almeno due giorni lavorativi affinché la somma impostata come budget settimanale sia disponibile sul tuo conto. Successivamente, ogni settimana (la domenica sera) viene effettuato un controllo sul budget disponibile: se quest’ultimo è inferiore di almeno 5 euro al budget impostato, viene effettuata una ricarica automatica pari alla differenza tra budget impostato e budget disponibile.

Adesso sei pronto per effettuare una ricarica telefonica. Scegli, quindi, l’opzione Servizi nel menu in basso, fai tap sulla voce Ricariche telefoniche e scegli TIM come operatore telefonico. Nella schermata Scegli un contatto, premi sulla voce Al mio numero per ricaricare il tuo numero, altrimenti scegli il contatto di tuo interesse. In alternativa, fai tap sul pulsante + in alto a destra, inserisci il numero di telefono da ricaricare nel campo apposito e premi sul pulsante Avanti.

A prescindere dalla scelta fatta, indica il taglio della ricarica (10, 15, 20, 25, 30, 50, 80, 100, 150 e 200 euro) e fai tap sul pulsante Invia per effettuare la ricarica telefonica.

Ricaricare TIM in casi di emergenza

Come ricaricare TIM

Ti trovi in una situazione d’emergenza in cui il tuo credito è praticamente pari a zero e non hai modo di effettuare una ricarica? Allora faresti bene a prendere in considerazione il servizio Maxxi SOS ricarica di TIM che consente di ricevere 5 euro di ricarica “anticipata” da parte dell’operatore. Il credito ricevuto viene poi sottratto automaticamente alla prima ricarica effettuata + 1,50 euro di commissione.

Per usufruire di Maxxi SOS ricarica, chiama il 40916 quando il tuo credito è inferiore a 2,50 euro, segui le indicazioni del servizio automatico e scegli di ricaricare il tuo numero utilizzando il servizio Maxxi SOS ricarica. Maggiori info qui.

Qualora il servizio Maxxi SOS Ricarica non dovesse funzionare, prova a chiamare un qualsiasi numero di telefono e rispondi in maniera affermativa al messaggio che ti chiede se vuoi ricaricare il tuo credito di 5 euro sfruttando i sistemi di emergenza di TIM. Anche in questo caso, il credito verrà sottratto alla prima ricarica utile + una commissione di 1,50 euro (quindi in totale vengono sottratti 6,50 euro dal credito della SIM).

Articolo realizzato in collaborazione con Satispay