Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come ricevere le mail sul cellulare

di

Il tuo lavoro ti richiede di viaggiare spesso e, per tale motivo, non hai la possibilità di stare di fronte a un computer per visionare le email che ricevi continuamente. Sei a conoscenza della possibilità di configurare la posta elettronica su smartphone ma, facendo alcuni tentativi, non sei riuscito nell’intento. Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo e vorresti una mano per venire a capo della situazione? Non devi assolutamente preoccuparti, perché ci sono qui io a darti una mano.

Nella guida di oggi, ti illustrerò come ricevere le mail sul cellulare così da tenere traccia della posta elettronica e poter rispondere ai messaggi comodamente tramite lo smartphone. Ti indicherò, quindi, alcune applicazioni che possono aiutarti in questo obiettivo sia che tu possieda un cellulare con sistema operativo Android che un iPhone.

Dimmi un po’: sei impaziente di provare le app che ho selezionato per te? Se le cose stanno in questo modo, dovremmo iniziare immediatamente! Coraggio: siediti bello comodo e prendi in mano lo smartphone per installare e configurare le applicazioni che ti consiglierò. Scommetto che non faticherai a trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze. A me non resta altro che augurarti una buona lettura e, soprattutto, un buon lavoro!

Indice

Informazioni preliminari

smartphone

Prima di iniziare a parlarti di quelle che sono le app che puoi utilizzare sul tuo smartphone o tablet per leggere la posta elettronica, voglio darti alcuna informazioni al riguardo. Devi sapere, infatti, che la posta che ricevi solitamente sul tuo computer leggendola da Webmail può essere gestita sui dispositivi mobili previa configurazione tramite protocolli IMAP/POP (per la ricezione della posta) e SMTP (per quella in uscita).

La differenza tra protocollo IMAP e POP sta nel fatto che il primo — più moderno e quindi consigliato — è disegnato per l’uso della posta su più dispositivi in contemporanea e sincronizza i messaggi su tutti i device; quello POP, invece, è più datato e prevede (salvo funzioni di backup offerte da alcuni provider) il download della posta su un solo dispositivo con conseguente cancellazione dei messaggi dal server (quindi rendendone impossibile la sincronizzazione su più device in contemporanea). Se vuoi approfondire questo argomento, ti consiglio la lettura di questo mio tutorial.

Allo stato attuale delle cose, per tua fortuna, tutto questo discorso può venire meno, in quanto provider di posta elettronica, come Gmail e Outlook, consentono di sincronizzare le mail sul cellulare facilmente con i moderni client usando nome utente e password senza dover indicare alcun dato di configurazione. Di base, dunque, le caselle si configurano automaticamente in IMAP.

Fatta questa premessa, vediamo invece quali sono i client di posta elettronica che puoi scaricare sul tuo smartphone o tablet Android o iPhone/iPad per leggere le email.

Gmail (Android/iOS/iPadOS)

Gmail

Tra i migliori client di posta elettronica disponibili per smartphone, sicuramente ti consiglio Gmail. Quest’applicazione, sviluppata da Google, è distribuita in modo completamente gratuito su Android e su iOS/iPadOS. Qualora non ne fossi al corrente, permette non solo di leggere le email degli account di posta Gmail, ma anche di configurare quelli di provider di terze parti, come Outlook, Yahoo e qualsiasi servizio email tramite i parametri IMAP/SMTP, di cui ti ho parlato nel capitolo precedente.

È bene sottolineare che su iPhone e iPad l’app ufficiale di Gmail è l’unica che consente di ottenere le notifiche push (quindi in tempo reale) per i messaggi ricevuti in modo sicuro, in quanto l’app Mail predefinita non supporta questa funzione (consente solo di ricevere notifiche basate su controlli periodici della casella di posta a intervalli di tempo prestabiliti, i quali consumano molta batteria) e i client di terze parti per consentire le notifiche push fanno viaggiare tutte le comunicazioni sui propri server, il che rappresenta un potenziale rischio per la privacy (quindi è sconsigliabile farne uso).

Ciò detto, per usare l’app di Gmail su Android, raggiungi il Play Store e pigia sul pulsante Installa (l’app Gmail potrebbe essere già installata “di serie” e puoi trovare la sua icona in home screen). Su iPhone, invece, tramite l’App Store, premi sul pulsante Ottieni e sblocca il download e l’installazione tramite Face ID, Touch ID o password dell’account iCloud.

Fatto ciò, avvia l’app Gmail e premi sul pulsante Accedi per configurare un account di posta elettronica. Se sono stati già registrati degli account Google sullo smartphone, selezionane uno dall’elenco e il gioco è fatto. In caso contrario, premi sulla dicitura Aggiungi un altro account per configurarne uno.

In qualsiasi momento puoi sempre aggiungere un nuovo account di posta nell’app Gmail, facendo tap sulla miniatura in alto a destra e premendo sul tasto Aggiungi un altro account. Se vuoi approfondire quest’argomento, puoi fare riferimento alla mia guida su come configurare Gmail su iOS oppure quella relativa a come aggiungere un account Google su Android.

Quello che devi fare è seguire le istruzioni a schermo: scegli un provider tra quelli elencati, che richiederanno l’inserimento dell’indirizzo email e della password ad esso associata. Se, tra i servizi nell’elenco, hai scelto la voce Altro, dovrai inserire anche i parametri IMAP e SMTP per la corretta comunicazione con il server di posta elettronica, di cui ti ho parlato in questo tutorial.

Dopo che hai configurato l’account di posta elettronica, potrai accedere alla schermata principale dell’app Gmail. Se dovessi ricevere dei messaggi a schermo sul consenso all’accesso alle funzionalità dello smartphone, come ad esempio le notifiche, acconsenti.

Potrai leggere tutti i messaggi di posta elettronica ricevuti nella cartella Principale. Per accedere a tutte le altre cartelle, come ad esempio quella contenente i messaggi inviati, le bozze o lo spam, premi sull’icona del menu in alto a sinistra. Per scrivere una nuova email, invece, premi sul tasto Scrivi che trovi in basso.

Outlook (Android/iOS/iPadOS)

Outlook

Tra le altre app utili alla gestione delle email su smartphone (e anche su tablet), ti consiglio Outlook, scaricabile gratuitamente su Android e su iPhone/iPad. Quest’app è stata sviluppata da Microsoft per gestire gli account di posta elettronica Hotmail, Outlook e Live. È possibile, però, configurare anche gli account di altri servizi, come Gmail, Yahoo e account in IMAP e POP3.

Per scaricare l’app Outlook su Android, raggiungi il Play Store e fai tap sul pulsante Installa (è disponibile anche su store alternativi); su iOS/iPadOS, invece, raggiungi l’App Store, premi sul pulsante Ottieni e sblocca il download e l’installazione tramite Face ID, Touch ID o password dell’account iCloud.

Arrivato a questo punto, avvia l’app Outlook e premi sul pulsante Aggiungi account. Ti verrà richiesto selezionare un account Microsoft (se già precedentemente configurato nel dispositivo) oppure di aggiungerne uno nuovo. In quest’ultimo caso, premi sul tasto Ignora questo account ed esegui il login con nome utente e password, seguendo le istruzioni a schermo.

Se l’indirizzo da te inserito non è tra i servizi preconfigurati, ti verrà richiesto di inserire i dati relativi ai parametri IMAP/POP e SMTP. Se vuoi configurare invece un account Gmail sull’app Outlook, premi sul tasto Aggiungi account di Google e segui le istruzioni a schermo per effettuare il login con il tuo indirizzo Gmail e la password ad esso associata.

Puoi configurare altri indirizzi di posta elettronica anche in un secondo momento, avviando l’app Outlook, facendo tap sulla miniatura in alto a sinistra e premi l’icona con il simbolo di un ingranaggio. Nella nuova schermata, premi sulla voce Aggiungi account di posta elettronica per aggiungerne uno nuovo, seguendo le istruzioni a schermo.

Dopo aver aggiunto un account, verrai indirizzato nella schermata principale di Outlook. Premi sui pulsanti Ignora, nel caso dovessi visualizzare i tutorial sul funzionamento dell’app. Dopo la sincronizzazione della posta elettronica, che richiederà qualche istante, troverai i messaggi ricevuti nella cartella Posta in arrivo, raggiungibile premendo la miniatura in alto a sinistra.

Se invece vuoi comporre un nuovo messaggio di posta elettronica, premi sull’icona della matita che trovi in basso a destra. Se vuoi approfondire l’argomento sul download e sulla configurazione dell’app Outlook, ti consiglio di leggere la mia guida su come scaricare Outlook.

Spark Mail (Android/iOS/iPadOS)

Spark Mail

Uno tra i migliori client di posta elettronica per smartphone e tablet è Spark Mail. Quest’app gratuita permette di inviare e ricevere le mail, con un’interfaccia utente accattivante e intuitiva. Da sottolineare che, come accennato poc’anzi, trattandosi di un client di terze parti, anche se la sua software house (Readdle) è molto affidabile, per fornire le notifiche push e usufruire di altre funzioni basate sul cloud, prevede che tutti i messaggi viaggino per i suoi server, il che potrebbe rappresentare un rischio per la privacy.

Detto questo, puoi scaricare l’app su Android tramite il Play Store (o store alternativi) oppure su iOS/iPadOS. Dopo averla avviata, salta il tutorial iniziale e digita l’indirizzo email dell’account di posta elettronica che vuoi configurare, seguendo le istruzioni a schermo che, nel caso di provider non riconosciuto, ti verrà richiesto di configurarlo manualmente con i parametri IMAP e SMTP. Se possiedi un account Google, puoi anche premere il tasto Accedi con Google.

Fatto ciò, premi sul tasto Inizia a usare Spark per raggiungere la schermata principale dell’app di posta elettronica. Per raggiungere le altre cartelle dell’account, premi sull’icona del menu in alto a sinistra. Per configurare invece altri account di posta, premi la voce Impostazioni e poi seleziona quella denominata Account.

Fatto ciò, premi sui tasti Aggiungi account, per configurare un nuovo account di posta elettronica, oppure fai tap sul tasto Accedi con Google, per aggiungere un account Gmail. Nel primo caso, nel riquadro in basso, seleziona la voce Account privato e scegli uno dei provider disponibili a schermo, seguendo le istruzioni a schermo per eseguire il login.

Mail (iOS/iPadOS)

Email

Se sei in possesso di un iPhone (o anche un iPad), puoi utilizzare l’app predefinita Mail, per ricevere la posta elettronica. Quest’ultima permette di configurare automaticamente gli account iCloud e quelli dei maggiori servizi di posta elettronica, come Google, Outlook, Yahoo e servizi email in IMAP e POP3.

Se non possiedi l’app Mail, perché l’hai rimossa per errore, puoi scaricarla dall’App Store di iOS/iPadOS usando questo link. Dopo aver aperto la pagina dello store, fai tap sul pulsante con il simbolo di una nuvoletta e, al termine dell’installazione, premi su Apri per avviare l’app in questione.

Dopo aver avviato Mail, seleziona uno dei servizi di posta elettronica e segui le istruzioni che vedi a schermo. Dovrai quindi digitare l’indirizzo email e la password ad esso associata. Nel caso in cui la tua email non sia tra i servizi in elenco, pigia sulla dicitura Altro, che richiederà, oltre ai dati di login, anche l’inserimento dei dati di configurazione del server IMAP e SMTP.

Se vuoi inserire successivamente altri indirizzi di posta elettronica, accedi all’app Impostazioni e vai su Impostazioni > Mail o Impostazioni > Contatti, premi su Aggiungi account e segui le istruzioni che ti vengono mostrate a schermo.

Dopo aver eseguito l’accesso, nella schermata che ti viene mostrata, assicurati che sia attiva almeno la levetta a fianco della dicitura Mail e premi poi il tasto Salva in alto. Attendi qualche secondo affinché avvenga correttamente la sincronizzazione dell’account di posta elettronica. Tutti i nuovi messaggi di posta ricevuti saranno disponibili all’interno della cartella Entrata o Posta in arrivo.

Selezionando la voce Caselle in alto, puoi sfogliare le altre cartella della tua casella di posta elettronica. Premendo sull’icona della matita in basso a destra, puoi invece comporre un nuovo messaggio di posta. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo di Mail e come configurare quest’app al meglio, ti consiglio di leggere la mia guida su come impostare Mail.

Altre app per ricevere le mail

Email

Nei capitoli precedenti, ti ho indicato alcune delle famose app che sono utilizzate da milioni di utenti ogni giorno per la ricezione della posta elettronica tramite smartphone. Esistono però tantissime altre app adibite a questo scopo e, nelle prossime righe, te ne voglio consigliare alcune.

  • Blue Mail (Android/iOS/iPadOS) – oltre alle app che ti ho presentato nei capitoli precedenti, puoi avvalerti anche di Blue Mail, app gratuita per ricevere la posta elettronica sia su Android che iOS/iPadOS. Quest’app è gratuita e il suo funzionamento non si discosta molto da quello che ti ho mostrato per le altre app di terze parti descritte in questa mia guida (vale dunque il “solito” discorso relativo alla privacy). Puoi utilizzarla per avere Alice Mail sul cellulare, ma anche per altri provider come Gmail, Yahoo, Outlook e iCloud, oltre per qualsiasi altro configurabile manualmente in IMAP o POP3.
  • Yahoo Mail (Android/iOS/iPadOS) – per i possessori di un account di posta Yahoo, utilizzare l’app gratuita Yahoo Mail potrebbe essere una scelta consigliata. Oltre agli account di quest’azienda, puoi configurare anche quelli altri servizi, come Gmail e Outlook, giusto per farti qualche esempio.
  • Libero Mail (Android/iOS/iPadOS) – se vuoi ricevere le mail di Libero sul cellulare, puoi far uso dell’app ufficiale e gratuita Libero Mail. Puoi configurare anche altri servizi di posta elettronica per la ricezione dei messaggi, come Gmail, Outlook, Virgilio, Tiscali e diversi altri. Ti ho parlato nel dettaglio di quest’app nelle mie guide su come configurare Libero Mail su Android e su come configurare Libero Mail su iPhone.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.