Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come scaricare da BitTorrent in forma anonima

di

Certo che sei proprio incontentabile. Hai appena scoperto come navigare sul Web senza lasciare tracce, leggendo la mia guida dedicata, ed ora sei già alla ricerca di un metodo per scaricare i file dalla rete BitTorrent in forma anonima, senza che nessuno se ne accorga. Lo so, sei un tipo che ci tiene parecchio alla sua privacy, sia online che non, ed è dunque naturale che ti interessino tali questioni. Ad ogni modo, voglio accontentarti anche questa volta. Date le tue necessità, ho infatti deciso di redigere questo tutorial interamente incentrato proprio sull’argomento. Contento?

Posizionati dunque ben comodo dinanzi il tuo fido PC ed inizia immediatamente a concentrarti sulla lettura di tutto quanto riportato in questo post dedicato, appunto, a come scaricare da BitTorrent in forma anonima. Insieme, andremo a scoprire come riuscire nell’impresa grazie all’uso di un client Torrent alternativo che punta proprio sulla privacy e sull’anonimato oltre che come fare altrettanto (o quasi) andando ad agire sulle impostazioni di uTorrent. Per completezza d’informazione, a fine guida sarà altresì mia premura consigliati ulteriori client Torrent “tradizionali” ai quali puoi rivolgerti per effettuare il download dei tuoi file e che puoi configurare in maniera praticamente analoga ad uTorrent per scaricare in anonimato.

Allora? Posso sapere che cosa ci fai ancora li impalato? Prenditi qualche minuto di tempo libero tutto per te ed inizia a mettere in pratica le istruzioni sul da farsi che trovi di seguito. Alla fine, ne sono certo, potrai diti ben contento e soddisfatto di quanto appreso ed inoltre, vedrai, tutti i tuoi amici interessati alla cosa non esiteranno a chiederti info sul da farsi. Che ne dici, scommettiamo?

Indice

Anomos (Windows/Linux)

Come scaricare da BitTorrent in forma anonima

Vuoi scaricare da BitTorrent in forma anonima? Allora affidati a Anomos. Il nome è abbastanza esplicativo: si tratta infatti di un programma a costo zero e specifico per sistemi operativi Windows e Linux che consente di effettuare il download dei file Torrent dalla rete BitTorrent mantenendo l’anonimato. In soldoni, sfrutta un sistema di P2P derivato dalle rete di file sharing BitTorrent che, grazie ad un complesso sistema di rete e alla crittografia avanzata dei dati, è in grado di garantire la privacy degli utenti. Fantastico, vero?

Per servirtene, collegati innanzitutto alla pagina di download del programma presente e clicca sul bottone Download annesso alla stessa. Attendi dunque qualche istante affinché il download del file venga avviato e portato a termine dopodiché facci doppio clic sopra per aprirlo.

Adesso, fai clic sul pulsante Next, su Install e successivamente su Finish dopodiché attendi che la finestra del programma risulti visibile sul desktop. Per cominciare a scaricare file Torrent in anonimato, clicca sulla voce File nella parte in alto a sinistra della schermata di Anomos, seleziona la dicitura Anonymize and open a .torrent file e seleziona il file .torrent di riferimento. Potrai poi seguire la procedura di download tramite la schermata principale.

A scaricamento completato, ti basterà fare clic sull’icona della cartella nella parte in alto del programma per accedere subito ai tuoi file. Se poi in corso d’opera desideri interrompere o riprendere il download, puoi servirti dei bottoni Play e Pausa in alto a sinistra.

Nota: Se durante la procedura d’installazione del programma vedi apparire degli avvisi relativi alla necessità di installare Microsoft Visual C++ 2008 e OpenSLL Light acconsenti pure alla cosa. Sono indispensabili per poter utilizzare Anomos in maniera corretta.

Usare uTorrent per scaricare in forma anonima

Non vuoi utilizzare il programma di cui sopra e preferiresti dunque configurare uTorrent, il client per eccellenza per quel che concerne il download dei file Torrent, in modo tale da riuscire a scaricare da BitTorrent in forma anonima? Detto fatto. Per riuscirci, devi affidarti ad un server proxy e devi mettere mano alle impostazioni del programma. Adesso ti spiego subito come.

Scegliere il server proxy

Come scaricare da BitTorrent in forma anonima

Per poter configurare uTorrent per scaricare in modo anonimo hai bisogno di un server proxy, come anticipato. Per dirla in maniera molto semplice, i proxy, nel caso in cui non ne fossi a conoscenza, altro non sono che dei computer remoti che si interpongono fra il nostro dispositivo e i siti che vogliamo visitare consentendoci di camuffare la nostra reale posizione geografica (es. facendoci risultare negli USA o in altri Paesi) e il nostro indirizzo IP. Di conseguenza, sono utilissimi per preservare la privacy online.

Per procurarti gli indirizzi dei server da utilizzare per la tua connessione, puoi recarti su siti Web come HideMy.nameNordVPN sui quali puoi trovare liste sempre aggiornate di server proxy gratuiti sparsi in tutto il globo. Da notare che per ogni server va impostata anche una porta da utilizzare per la connessione e che sono disponibili server di diverso tipo, come HTTP, HTTPS e SOCKS4/5. Fai molta attenzione a tutte queste caratteristiche per la configurazione di uTorrent.

Per maggiori dettagli ed approfondimenti sulla questione e per conoscere altri proxy a cui affidarti, ti consiglio di leggere il mio tutorial su come proxare l’IP ed il mio post sui server proxy.

Configurare uTorrent

Come scaricare da BitTorrent in forma anonima

Una volta individuato il server proxy da usare, puoi passare alla configurazione vera e propria di uTorrent per scaricare in forma anonima. Se stai usando uTorrent su Windows, avvia il software richiamandolo dal menu Start o facendo doppio clic sull’icona annessa al desktop dopodiché clicca sulla voce Opzioni sulla barra degli strumenti nella finestra che si è aperta su schermo e scegli, dal menu che si apre, la dicitura Impostazioni.

Nell’ulteriore finestra che ti verrà mostrata, clicca sulla voce Connessione che sta a sinistra, individua la sezione Server proxy a destra e compila i campi visualizzati con i dati richiesti (tipologia di connessione, proxy, porta ed eventuali dati di login). Scegli poi se usare il proxy per le ricerche dei nomi host e/o per le connessioni peer to peer.

Provvedi altresì a regolare le opzioni disponibili in corrispondenza della sezione Privacy proxy che sta più in basso, a seconda di quelle che sono le tue esigenze e preferenze. Per concludere, conferma ed applica le modifiche apportate facendo clic sui pulsanti Applica e OK.

Se poi vuoi fare in modo da crittografare il protocollo BitTorrent in uscita, clicca sulla voce BitTorrent nella parte sinistra della finestra delle impostazioni del programma ed attiva l’opzione tramite il menu a tendina che trovi acanto alla voce in uscita:. Scegli pure liberamente se permettere le connessioni in ingresso non crittografate oppure no lasciando o rimuovendo la spunta dalla casella adiacente.

Se invece stai usando uTorrent su Mac, avvia il programma facendo clic sulla sua icona annessa al Launchpad dopodiché accedi alle impostazioni del software pigiandolo sulla voce Preferenze… annessa al menu uTorrent nella barra dei menu, appunto. Nella finestra che vedi apparire sulla scrivania, clicca sulla scheda Network che sta in alto e compila i campi che trovi in corrispondenza della voce Server proxy: con i dati relativi al server proxy che hai scelto di impiegare (tipologia, indirizzo, porta ed eventuali dati di login).

Indica inoltre, spuntando le caselle in basso, se intendi usare il proxy per le ricerche dei nomi host e/o per le connessioni peer to peer ed è fatta. Se poi vuoi rendere anche la connessione criptata in uscita, recati nella scheda BitTorrent sempre annessa alle preferenze del programma e seleziona Abilita oppure Forza, a seconda di ciò che preferisci.

Se hai bisogno di maggiori dettagli riguardo la configurazione di uTorrent in generale, ti rimando alla lettura della mia guida dedicata, appunto, a come usare uTorrent. Se possiedi un Mac, da’ un’occhiata al mio articolo su come usare uTorrent su Mac che, appunto, ho scritto in via specifica per la versione del programma dedicata ai computer di casa Apple.

Client Torrent “tradizionali” alternativi

Come anticipato in apertura, per completezza d’informazione voglio segnalarti ulteriori client Torrent che puoi utilizzare in maniera alternativa al software di cui sopra intervenendo sulle relative impostazioni e configurandoli per il download in forma anonima come visto poc’anzi per uTorrent. Li trovi indicati qui di seguito.

qBitTorrent (Windows/Mac/Linux)

Una tra le migliori alternative ad uTorrent presenti sulla piazza è senza ombra di dubbio qBitTorrent. È gratis, open source e non presenta alcun contenuto pubblicitario al suo interno. È compatibile con Windows, Mac e Linux.

Per scaricare qBitTorrent sul tuo PC, collegati al suo sito Internet ufficiale e fai clic prima sulla voce 32-bit & 64-bit installers che si trova accanto alla bandierina di Windows e poi sulla voce Download qBittorrent Windows. A download ultimato, apri il file .exe ottenuto e fai clic prima su  e poi su OK e Avanti. Seleziona quindi la casella Accetto le condizioni della licenza e clicca prima su Avanti due volte di fila. Per concludere il setup, premi su Installa e su Fine.

Se invece stai usando un Mac, per scaricare il programma devi cliccare prima sulla voce DMG collocata accanto al logo di Apple sul sito del software e poi sulla voce Download qBittorrent Mac OS X presente nella pagina che si apre. Apri quindi il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’inca di BitTorrent nella cartella Applicazioni di macOS. Successivamente avvia il programma facendoci clic destro sopra e scegliendo Apri per due volte di fila.

Per regolare le impostazioni del programma in modo tale da poter scaricare file Torrent preservando la tua privacy, premi sulla voce Strumenti annessa alla barra degli strumenti (su Windows) e su quella dei menu (su Mac) e poi clicca su Opzioni….

Transmission (Mac/Windows/Linux)

Come scaricare file Torrent

Un altro ottimo client Torrent a cui puoi appellarti è Transmission. È gratuito, semplicissimo da usare, molto leggero e non include pubblicità. È pensato principalmente per Mac ma è disponibile anche per Windows e Linux.

Per scaricarlo sul tuo computer Apple, collegati al suo sito Internet ufficiale del programma e fai clic prima sul collegamento Download now e poi sulla voce Transmission-x.xx.dmg . Apri quindi il pacchetto .dmg che contiene l’applicazione e trascina la sua icona nella cartella Applicazioni per completarne l’installazione. Avviala facendoci clic destro sopra e scegliendo Apri per due volte di fila.

Per intervenire sulle impostazioni del programma in modo tale da impostare un proxy e regolare gli altri eventuali settaggi relativi alla privacy, clicca sulla voce apposita che trovi sulla barra dei menu (su Mac) e su quella degli strumenti (su Windows).

Reperire i file Torrent da scaricare in forma anonima

A questo punto, se sono certo, ti starai sicuramente domandando come fare per reperire i file Torrent da scaricare in forma anonima usando le risorse e gli accorgimenti di cui sopra? La risposta è semplice: affidati ad un motore di ricerca apposito.

Tra i vari disponibili, io ti suggerisco di usare Torrentz2 che funziona basandosi sui database di numerosi siti Torrent. Non fornisce link diretti per il download ma rimanda alle pagine presenti sui portali da cui preleva i risultati. Per usarlo, collegati alla home page del servizio, immetti il nome del file Torrent che è tua intenzione scaricare nella barra di ricerca apposita posta in alto e fai clic sul bottone Search che sta a destra.

Una volta fatto ciò, vedrai apparire una nuova pagina con tutti i risultati della ricerca effettuata. Individua dunque i file che presentano un maggior numero di peer (vale a dire più condivisioni), seleziona uno dei siti Torrent disponibili per il download e, nella pagina che si apre, effettua il download del file .torrent (da aprire poi mediante doppio clic) o del magnet link (che il client prederà automaticamente in carico) relativo al file che hai scelto facendo clic sui pulsanti su schermo. Et voilà!

Torrentz2 a parte, come ti dicevo esistono anche diversi altri siti utili per cercare e scaricare file Torrent. Per cui, se mediante quest’ultimo non riesci a reperire ciò che ti occorre o comunque sia se cerchi delle alternative, ti suggerisco vivamente di affidarti ad altri siti Torrent, come quelli che ti ho segnalato nella mia guida sull’argomento. Ulteriori risorse utili allo scopo puoi poi trovarle nel mio articolo su i migliori motori di ricerca torrent gratis e nella mia guida su come cercare torrent.