Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scaricare film da uTorrent

di

Esasperato dall’estrema lentezza di eMule, hai chiesto ai tuoi amici di consigliarti dei software più veloci e tutti ti hanno consigliato uTorrent? Beh, devo dire che ci hanno visto giusto! uTorrent è uno dei client Torrent più famosi al mondo. È semplice da utilizzare e include molte funzioni interessanti. Il suo unico difetto è che la versione gratuita include banner pubblicitari abbastanza invasivi, software promozionali e funzioni non molto apprezzate dalla community (es. quelle legate alle crypto) per cui molti utenti ormai preferiscono optare per soluzioni più “pulite”, come qBittorrent (che ti consiglio anche io di prendere in considerazione).

Ciò detto, se tutto questo per te non rappresenta un problema, leggi pure la guida che sto per proporti e scopri subito come scaricare film da uTorrent. Il software è disponibile gratuitamente per Windows e per macOS, quindi puoi usarlo senza problemi indipendentemente dal sistema operativo installato sul tuo computer. L’importante è scegliere con cura i file da scaricare, vedremo a breve come.

_Attenzione: ti ricordo che scaricare abusivamente da Internet materiale audiovisivo protetto da diritto d’autore è illegale. Questa guida è stata scritta a puro scopo illustrativo, non è mia intenzione incentivare la pirateria, pertanto non mi assumo alcuna responsabilità su come tu possa usare le informazioni presenti nell’articolo.

Indice

Come scaricare e installare uTorrent

Come scaricare e installare uTorrent

Per imparare come scaricare film da uTorrent, il primo passo che devi compiere è naturalmente quello relativo al download e all’installazione del programma sul tuo computer. uTorrent è disponibile in due edizioni: Web e Classic. Nel primo caso, hai a disposizione un servizio di torrent che si integra nel browser Web (solo per Windows e macOS) e ne esegue il download tramite il browser stesso; nell’ultimo caso si tratta di un client desktop per Windows, macOS (versioni precedenti alla 10.15) e Linux.

Collegati quindi al sito Internet di uTorrent e clicca sul pulsante Prodotti in alto e seleziona l’icona del sistema operativo relativamente all’edizione di uTorrent che vuoi scaricare; premi poi sui tasti Scarica gratuitamente e Scarica ora in prossimità della versione Basic gratuita (ignora quelle a pagamento) per prelevare il file d’installazione.

Su Windows, dopo aver fatto doppio clic sul file .exe appena scaricato, nel caso in cui tu voglia installare uTorrent Classic, clicca prima sul tasto e poi sui tasti Next (per due volte consecutive) e Agree. Rifiuta tramite il tasto Decline l’installazione di software aggiuntivi e premi sui tasti Next (per due volte consecutive) e Finish, per concludere il setup. Per uTorrent Web, la procedura è simile ma ti raccomando di rifiutare l’installazione (anche in questo caso) di software aggiuntivi.

Se utilizzi un Mac, per installare uTorrent devi aprire il pacchetto .dmg che hai scaricato dal sito Internet del programma e trascinare l’icona di uTorrent nella cartella Applicazioni.

Configurare uTorrent

Ora hai installato uTorrent sul tuo computer, ma in realtà il programma non è ancora pronto all’uso. Per scaricare i film dalla rete BitTorrent, e farlo alla massima velocità possibile, devi compiere due operazioni molto importanti: devi entrare nel pannello di configurazione del tuo router per aprire la porta, cioè il canale di comunicazione, usata dal programma per accogliere le connessioni in entrata, e devi regolare le impostazioni di uTorrent Classic in base alle prestazioni della tua connessione Internet.

Il primo passaggio, la configurazione del router, è molto semplice ma richiede un pizzico di attenzione (in quanto ogni dispositivo ha un menu di configurazione differente e quindi non potrò essere super-preciso nelle mie indicazioni). L’ottimizzazione dei parametri di connessione è ancora più immediata, fa tutto uTorrent tramite la sua procedura di configurazione guidata. Mettiamoci all’opera!

Ti ricordo che se hai deciso d’installare uTorrent Web non è necessario che effettui alcuna configurazione particolare, in quanto si tratta di un client “pronto all’uso” per gli utenti meno esperti.

Aprire le porte del router per uTorrent

Come scaricare film da uTorrent

Innanzitutto sappi che l’operazione di apertura delle porte dal router non è obbligatoria da eseguire, in quanto la maggior parte delle volte il software procede con una configurazione iniziale ottimale per il suo corretto funzionamento che consente comunque il download dei torrent.

È evidente che, nel caso in cui dovessi avere difficoltà nel download dei torrent o la velocità risultasse stranamente bassa, aprire la porta utilizzata da uTorrent Classic per accogliere le connessioni in entrata è la soluzione migliore (uTorrent Web sfrutta le porte del browser Web che sono già aperte di default).

Per vedere quale porta viene usata, se utilizzi Windows, recati nel menu Opzioni > Impostazioni di uTorrent Classic e seleziona la voce Connessione dalla barra laterale di sinistra (nella finestra che si apre). Il valore di tuo interesse è quello che trovi indicato nel campo Porta usata per le connessioni in entrata.

Se utilizzi un Mac, invece, recati nel menu uTorrent > Preferenze (nella parte alta a sinistra dello schermo) e seleziona la scheda Network dalla finestra che si apre. Il numero della porta è quello che trovi indicato accanto alla dicitura Porta TCP in ingresso.

A questo punto devi aprire il browser (es. Chrome, Internet Explorer o Safari) e devi accedere al pannello di configurazione del tuo modem/router. Solitamente, l’indirizzo del router è 192.168.1.1 oppure 192.168.0.1 ma in alcuni casi può essere anche diverso. Se incontri delle difficoltà nel rintracciare l’indirizzo esatto, scopri come entrare nel router leggendo il mio tutorial sull’argomento.

Una volta entrato nel pannello di amministrazione del modem/router, devi digitare la combinazione di username e password necessari a modificare le impostazioni del dispositivo. Le combinazioni standard più diffuse sono admin/admin e admin/password.

Superato anche questo step, devi entrare nella sezione del pannello di configurazione del router dedicata all’inoltro porte (o port mapping) e, nella pagina che si apre, devi creare una nuova regola impostando la porta di uTorrent Classic come porta interna e porta esterna. Come accennato in precedenza, non posso essere molto preciso nelle mie indicazioni in quanto ogni marca di modem/router ha un pannello di amministrazione differente, ma se vuoi posso farti un paio di esempi pratici.

  • Se hai un modem/router TIM, devi selezionare la voce Port mapping dalla barra laterale di destra. Dopodiché devi compilare il modulo relativo ai Virtual Server personalizzati digitando il numero della porta di uTorrent Classic nei campi Porta interna e Porta esterna, l’indirizzo IP locale del tuo computer nel campo IP destinazione e un nome di tua preferenza (es. uTorrent) nel campo nome. Come Tipo porta imposta TCP. Per salvare i cambiamenti clicca su Attiva e Avanti. Se non sai qual è l’indirizzo IP del tuo computer, scoprilo seguendo le indicazioni presenti nel mio tutorial su come visualizzare indirizzo IP.
  • Se hai un modem/router D-Link devi andare nella scheda Avanzate e devi selezionare la voce Inoltro porte dalla barra laterale di sinistra. Dopodiché devi cliccare sul pulsante Aggiungi e devi compilare il modulo che ti viene proposto digitando il numero della porta di uTorrent Classic nei campi Porta esterna iniziale, Porta esterna finale e Porta Interna, l’indirizzo IP locale del tuo computer nel campo Indirizzo IP server (nome host) e il nome alla regola nel campo Nome server. Per salvare i cambiamenti clicca su Applica.

Configurare uTorrent Classic

Come scaricare film da uTorrent

Dopo aver ultimato la configurazione del router, avvia nuovamente uTorrent Classic e ottimizza le impostazioni del programma in maniera tale che i download vengano effettuati alla massima velocità possibile.

Come già detto, uTorrent Classic include un’utilissima funzione che analizza le prestazioni della connessione in uso e regola i parametri interni del programma in base ai risultati del test. Per sfruttarla, seleziona la voce Configurazione guidata dal menu Opzioni di uTorrent.

Nella finestra che si apre, accertati che ci sia il segno di spunta accanto alle voci Banda e Rete, seleziona la voce Milan, IT dal menu a tendina che si trova in alto e clicca sul pulsante Avvia i test. uTorrent eseguirà il controllo della connessione e, se tutto andrà per il verso giusto, compariranno due segni di spunta verdi sul lato destro della finestra. In caso contrario, se al posto dei segni di spunta verde compaiono delle “x” rosse, prova ad accedere nuovamente al pannello di amministrazione del router e controlla che sia tutto in ordine.

Al termine del test della linea, se tutto è andato bene, clicca sul pulsante Salva & Chiudi e le impostazioni di download e upload del programma verranno ottimizzate in maniera automatica in modo da rendere al meglio con la linea in uso.

Purtroppo la versione Mac di uTorrent non include una funzione per l’ottimizzazione automatica delle impostazioni. Per regolare in maniera efficace i parametri relativi a download, upload ecc. devi effettuare un test ADSL, devi usare il calcolatore online di Azureus per scoprire i valori da inserire in uTorrent e, infine, devi regolare manualmente tutti i parametri del programma. Per maggiori info sulla procedura da seguire da’ un’occhiata al mio tutorial su come velocizzare uTorrent Mac.

Un altro suggerimento che ti do è quello di usare una VPN, cioè una rete privata virtuale, che ti consenta di usare la rete BitTorrent e navigare online in modo anonimo, senza essere tracciato e potendo bypassare le censure regionali. Ci sono tante soluzioni VPN disponibili: tra quelle maggiormente affidabili ed economiche ti segnalo NordVPN (di cui ti ho parlato bene qui), Surfshark (qui la mia recensione) o Atlas VPN (approfondisci l’argomento qui), che offrono una cifratura avanzata delle comunicazioni, supportano tantissimi device e sistemi operativi e hanno server disseminati in tutto il mondo.

Siti per scaricare film da uTorrent

Archive.org

Ora sei pronto per scaricare film da uTorrent in italiano o in altre lingue… ma dove si trovano i film? Per trovare i file da scaricare devi rivolgerti a dei motori di ricerca per i torrent esterni che offrono un modo per cercare film (e tanti altri tipi di file) sulla rete BitTorrent.

A tal proposito, se cerchi dei siti Web che consentano di scaricare film dalla rete BitTorrent in maniera semplice e legale, dai un’occhiata i link che trovi qui sotto.

  • Public Domain Torrents – si tratta di un sito Internet che raccoglie i Torrent per scaricare vecchi film non più coperti da diritto d’autore. Purtroppo si tratta esclusivamente di opere in inglese, ma se per te la lingua non è un ostacolo troverai sicuramente del materiale interessante.
  • Archive.org – altro sito Web che mette a disposizione del pubblico film (e non solo) non più coperti da copyright. Non tutte le opere sono disponibili via Torrent, alcuni film si possono scaricare solo normalmente via browser, ad ogni modo parliamo sempre di film quasi esclusivamente in inglese. Fra quelli più interessanti ti segnalo “La notte dei morti viventi”.

Una volta selezionato il film di tuo interesse, clicca sul pulsante di download oppure sulla voce relativa al magnet link o torrent presente nella sua scheda. Nel caso venisse effettuato il download di un file in formato .torrent, fai doppio clic su di esso, per avviare la schermata di uTorrent. Per i magnet link, invece, si avvierà direttamente l’interfaccia di uTorrent con la richiesta di inserire in lista il file.

Tutto quello che devi fare è acconsentire al download tramite l’apposito tasto e, dunque, metterti comodo e aspettare che uTorrent porti al termine il suo lavoro scaricando il film che hai selezionato. In caso di problemi relativi alla velocità dei download, prova a mettere in pratica i consigli che trovi nella mia guida su come velocizzare Torrent.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.