Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scoprire se sei nella lista restrizioni su Facebook

di

Da qualche tempo, un utente che faceva parte della tua lista amici su Facebook e pubblicava contenuti con regolarità sul suo profilo, apparentemente, ha del tutto smesso di condividere storie e post. Il fatto ti sembra così strano da farti sorgere un dubbio: e se l'utente in questione avesse deciso di inserirti nella lista restrizioni?

Se davvero fosse così, infatti, l'utente suddetto potrebbe continuare a far parte della tua lista amici ma alcuni dei suoi contenuti potrebbero esserti “nascosti”. Alla luce di quanto appena detto, scommetto che vorresti sapere se c'è un modo per verificare se quel tuo contatto su Facebook ha applicato delle restrizioni al tuo account, vero?

Bene, ti anticipo che la risposta a questa tuo interrogativo è affermativa (con alcune limitazioni) e, se hai qualche minuto di tempo da dedicarmi, posso spiegarti in modo chiaro e semplice proprio come scoprire se sei nella lista restrizioni su Facebook. Come dici? Sei già tutt'orecchi pronto ad approfondire l'argomento? Perfetto! In tal caso non mi resta altro che augurarti una buona lettura!

Indice

Scoprire se sei nella lista restrizioni su Facebook

Nei prossimi capitoli del tutorial che hai di fronte andremo a vedere quali sono i metodi per capire se un utente ti ha inserito nella lista restrizioni su Facebook. Dato che tale operazione non comporta alcun tipo di notifica per il profilo al quale vengono applicate le restrizioni, sarà necessario mettere in pratica alcuni espedienti “indiretti”. Ecco tutti i dettagli al riguardo.

Esaminare le impostazioni per la privacy dei post pubblicati dagli altri utenti

Facebook app

Un utente inserito nella lista restrizioni di Facebook da un altro utente può visualizzare solo alcuni dei post e delle storie pubblicati da quest'ultimo. Si tratta di quei contenuti che sono stati impostati come pubblici. Tali elementi possono essere visualizzati da qualsiasi utente di Facebook e, quindi, anche da quelli che non fanno parte della lista amici del profilo che li ha condivisi.

Gli unici altri contenuti pubblicati da un utente che possono essere visualizzati da un account al quale sono state applicate le restrizioni sono i post e le storie nei quali quest'ultimo è stato taggato.

Fatte queste premesse, dunque, se sei interessato a sapere se un utente ha inserito il tuo profilo nella lista restrizioni, dovrai innanzitutto visualizzare il profilo di tale utente controllando le impostazioni della privacy relative ai contenuti pubblicati da quest'ultimo.

Compiere questa operazione è davvero semplicissimo: se utilizzi l'applicazione di Facebook per Android o iPhone/iPad, dopo aver avviato la stessa, premi sull'icona della lente d'ingrandimento posta in alto a destra e digita nel campo apposito il nome e il cognome dell'utente che ti interessa.

Fai tap, quindi, sull'anteprima del profilo cercato mostrata in basso e scorri la pagina personale dell'utente in questione. Controlla i vari post pubblicati da quest'ultimo e fai attenzione se tali contenuti presentano l'icona del mappamondo posta in alto, sopra di essi (sotto il nome dell'utente).

Post pubblico Facebook app Android

Se sul profilo dell'amico che hai cercato poc'anzi sono presenti solo post di questo tipo, oltre a quelli nei quali sei taggato, e se i post sono pubblicati a distanza di molto tempo (es. mesi) l'uno dall'altro, l'utente potrebbe aver incluso il tuo account nella lista restrizioni.

Attenzione però: la persona alla quale appartiene il profilo che stai visualizzando potrebbe anche avere scelto intenzionalmente di pubblicare solo questo tipo di contenuti sul proprio diario e, quindi, di fatto, l'utente non ti sta “nascondendo” alcun post e non ti ha inserito nella lista restrizioni. Infine, se presenti, controlla anche le storie pubblicate dall'utente premendo sulla sua foto profilo (fai poi tap sulla dicitura Visualizza la storia).

Se anche queste ultime presentano in alto l'icona del mappamondo (e sono quindi impostate come pubbliche), le probabilità che il tuo profilo sia stato inserito nella lista restrizioni aumentano.

Storia Facebook app

Inoltre, il fatto che sulla pagina personale del tuo amico “manchino” alcuni post che sei certo di aver visualizzato in precedenza nella sezione Notizie di Facebook, è un altro potenziale indice che l'utente potrebbe averti inserito nella lista restrizioni. Anche in questo caso, non c'è certezza assoluta: il tuo amico potrebbe, infatti, anche aver semplicemente cancellato tali contenuti.

Per ripetere i passaggi visti sopra da computer, ti è sufficiente collegarti al sito Web di Facebook o avviare l'applicazione dello stesso social network per Windows 10/11, digitare il nome dell'utente che ti interessa nel campo dell'icona della lente d'ingrandimento (per richiamarlo sull'applicazione fai clic sull'icona stessa) e ripetere gli stessi passaggi elencati precedentemente.

Qualora te lo stessi chiedendo, non c'è invece modo di scoprire se un utente ha nascosto i tuoi contenuti dal suo feed, se non accedere al suo account e controllare le relative impostazioni (ma ovviamente non è una cosa che si può fare).

Esaminare i profili degli altri utenti con un altro account

Facebook post app Android

Ti stai ancora chiedendo come scoprire se sei nella lista restrizioni su Facebook, vero? Ebbene, al momento in cui ti scrivo, gli unici modi che permettono di verificare con certezza che ciò sia effettivamente accaduto consistono nel controllare il profilo dell'utente che potrebbe aver applicato le restrizioni con un account differente da quello che si utilizza abitualmente o con il profilo di un amico.

In entrambi i casi, per le ragioni specificate all'inizio del capitolo sopra, dal momento che è necessario controllare se sul profilo dell'utente “sospettato” sono presenti contenuti visibili soltanto agli amici di quest'ultimo (e, quindi, non impostati come pubblici) il profilo che si sceglierà di utilizzare per compiere tale verifica deve avere nella propria lista amici l'account dell'utente “sospettato”.

Fatte queste premesse, quindi, se hai bisogno di aiuto per richiedere l'amicizia su Facebook, creare un altro account sullo stesso social network o effettuare l'accesso con un profilo differente dal tuo, ti rimando direttamente agli articoli che ho scritto su questi argomenti.

Una volta che avrai avuto accesso a un altro profilo e avrai aggiunto tra gli amici l'utente che potrebbe averti inserito nella lista restrizioni, dovrai ripetere gli stessi passaggi elencati in precedenza. Controlla, dunque, se sono presenti o meno post o storie che non potevi visualizzare dal tuo account “regolare” (dovrebbero avere il logo dei due omini collocato sopra di essi). In caso affermativo, l'utente ha necessariamente applicato le restrizioni al tuo account.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.