Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sincronizzare i sottotitoli

di

Ami guardare film e telefilm in lingua originale e ti ritrovi spesso ad avere che fare con dei sottotitoli che vanno in anticipo o in ritardo rispetto al video? Ho delle buone notizie da darti: utilizzando le funzioni di alcuni lettori multimediali, puoi far fronte alla cosa in una manciata di clic. Esistono poi anche dei programmi concepiti in via specifica per lo scopo in questione grazie ai quali è possibile apportare le dovute modifiche in maniera permanente ai file dei sottotitoli.

Come dici? L’argomento sembra essere interessante e vorresti approfondirlo? Benissimo. Direi quindi di fare così: prenditi qualche minuto di tempo libero solo per te, posizionati bello comodo dinanzi il tuo fido computer e inizia a concentrarti sulla lettura di questa mia guida, interamente incentrata su come sincronizzare i sottotitoli.

Allora? Posso sapere che ci fai ancora lì impalato? Comincia a mettere in pratica le indicazioni sul da farsi che trovi qui di seguito: sono sicuro che, alla fine, potrai dirti ben contento e soddisfatto di quanto appreso e che, addirittura, in caso di necessità, sarai pronto a fornire utili suggerimenti a tal proposito a tutti i tuoi amici. Scommettiamo?

Indice

Informazioni preliminari

Sottotitoli

Prima di entrare nel vivo della questione e, quindi, scoprire come sincronizzare i sottotitoli, è doveroso fare una precisazione: l’operazione risulta fattibile solo ed esclusivamente nel caso dei sottotitoli aggiunti ai file video come tracce dedicate, vale a dire come file separati che possono anche trovarsi all’interno di un contenitore video.

In questo caso specifico, infatti, il filmato si presenta in un formato container, cioè un formato di file contenitore che include al suo interno tutto ciò che riguarda un filmato, dunque: il video stesso, l’audio, i metadati, i menu e i sottotitoli. Sono facilmente distinguibili guardando l’estensione. I formati video più comuni di questo tipo: MKV, AVI, MP4, VOB e MOV.

Quando, invece, ci si ritrova ad avere a che fare con dei file video su cui i sottotitoli sono stati impressi direttamente sui vari frame (hard sub), per cui non si presentano come un file a sé stante, la sincronizzazione non è cosa fattibile. In tal caso, infatti, si tratta di “scritte” applicate direttamente sul filmato che non possono essere gestite in maniera separata da quest’ultimo.

Come sincronizzare i sottotitoli con VLC

VLC sottotitoli

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, direi che possiamo finalmente passare all’azione e andare a scoprire, dunque, come sincronizzare i sottotitoli. In primo luogo, voglio spiegarti come riuscire nell’impresa utilizzando VLC: un famoso player multimediale gratuito e di natura open source in grado di gestire senza problemi e senza dover ricorrere all’uso di codec extra praticamente ogni genere di file video e che offre anche diverse e interessanti opzioni per la gestione e la visualizzazione degli stessi. È disponibile per Windows, macOS e Linux.

Per servirtene, provvedi in primo luogo a scaricare il software sul tuo computer recandoti sul suo sito Internet e facendo clic sul bottone Scarica VLC.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sullo schermo, clicca sui pulsanti OK, Avanti (per tre volte di fila) e Installa, per portare a termine il setup.

Se stai usando macOS, invece, apri il pacchetto .dmg appena ottenuto, trascina l’icona di VLC nella cartella Applicazioni del computer, fai clic destro su di essa, seleziona la voce Apri dal menu contestuale e premi sul bottone Apri, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le restrizioni imposte da Apple verso le applicazioni provenienti da sviluppatori non certificati (operazione necessaria solo alla prima esecuzione).

Ora che visualizzi la finestra del programma sullo schermo, trascinaci sopra il file video da riprodurre relativamente al quale ti interessa andare ad agire. In alternativa, puoi aprirlo cliccando sul menu Media (su Windows) oppure su quello File (su macOS) posto nella parte in alto a sinistra della finestra e scegliendo la voce Apri file.

A questo punto, metti in pausa la riproduzione facendo clic sul bottone Pausa che si trova nella parte in basso del player, recati nel pannello relativo alla sincronizzazione dei sottotitoli aprendo il menu Strumenti (su Windows) oppure quello Finestra (su macOS) che trovi sempre in alto nella finestra di VLC e seleziona da quest’ultimo la voce Sincronizzazione traccia.

Nella finestra che si apre, utilizza il campo adiacente la voce Sincronizzazione traccia sottotitoli per regolare il tempo di visualizzazione dei sottotitoli (in secondi). Clicca quindi sui pulsanti [+] e [-] adiacenti per ritardare o anticipare i sottotitoli di 0,100 secondi, oppure digita manualmente la tempistica che vuoi applicare ai sottotitoli, e clicca sul pulsante Chiudi (su Windows) o chiudi semplicemente la finestra cliccando sulla relativa “x” in alto a sinistra (su macOS) per salvare i cambiamenti.

In alternativa, VLC permette anche di sincronizzare i sottotitoli “al volo” senza dover accedere ad alcun menu, usando i soli tasti della tastiera. Per la precisione, premendo il tasto G permette di diminuire il ritardo dei sottotitoli di 50 ms (d ogni pressione), mentre il tasto H consente di aumentare il ritardo dei sottotitoli di 50 ms (sempre a ogni pressione).

Adesso, riprendi normalmente la visione del tuo film o telefilm preferito, facendo clic sul pulsante Play che trovi nella parte in fondo alla finestra di VLC e, se hai impostato i valori in maniera corretta, i tempi dei sottotitoli dovrebbero essere già sistemati.

Quando hai finito di guardare il film o il telefilm a cui hai cambiato il tempo dei sottotitoli, ripristina le impostazioni predefinite di VLC, altrimenti tutti i video che vedrai avranno i sottotitoli ritardati o anticipati. Per farlo, torna nel menu Strumenti (su Windows) o Finestra (su macOS), seleziona la voce Sincronizzazione traccia e imposta 0 come valore nel campo adiacente la voce Sincronizzazione traccia sottotitoli.

Tieni presente che la procedura che ti ho appena illustrato non altera i file dei sottotitoli, ma funziona solo in tempo reale nel lettore multimediale. Per cui, vedendo i video in altri programmi o ripristinando le impostazioni di VLC torneranno fuori tempo.

Come sincronizzare i sottotitoli con Media Player Classic

MPC-HC

Anche con Media Player Classic, il media player meglio noto con il nome abbreviato di MPC-HC, puoi sincronizzare i sottotitoli dei video in riproduzione: si tratta di un programma gratuito, per soli sistemi operativi Windows, grazie al quale è possibile riprodurre senza problemi la maggior parte dei formati video e audio in circolazione. Diversamente da quel che lascia intendere il nome, non ha nulla a che vedere con Windows Media Player di casa Microsoft.

Per effettuarne il download sul tuo computer, recati sul sito Internet ufficiale del programma e fai clic sul pulsante MPC-HC – Download Now! che si trova in alto al centro.

A scaricamento ultimato, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sulla scrivania, fai clic sul pulsante . Clicca poi sul bottone OK per confermare l’uso dell’Italiano come lingua, premi sui pulsanti Avanti (per cinque volte consecutive) e Installa, spunta la casella accanto alla voce Avvia MPC-HC e fai clic sul pulsante Fine, per chiudere la finestra per il setup e avviare il software.

Ora che visualizzi la schermata principale del programma sul desktop, trascinaci sopra il filmato con sottotitoli che intendi riprodurre. In alternativa, apri il file video facendo clic sul menu File collocato in alto a sinistra e selezionando la voce Apri file da quest’ultimo.

Adesso, premi sul pulsante F1 sulla tastiera per aumentare il ritardo di 500 ms (a ogni pressione) e quello F2 per diminuire il ritardo di 500 ms (a ogni pressione).

Se poi desideri modificare di quanti ms aumentare e diminuire il ritardo a ogni pressione dei tasti di cui sopra, metti in pausa il filmato premendo sul bottone Pausa che si trova nella parte in basso del player, clicca sul menu Riproduzione presente in alto, seleziona la voce Traccia Sottotitolo e quella Opzioni.

Nell’ulteriore finestra che ora ti viene mostrata, digita il valore che preferisci nel campo che trovi in corrispondenza della voce Delay step, premi sul pulsante OK per applicare le modifiche, avvia la riproduzione del video premendo sul pulsante Play sito in basso e serviti nuovamente dei pulsanti F1 e F2 come ti ho indicato poc’anzi per apportare le dovute regolazioni ai sottotitoli.

Da notare che, similmente a quanto è possibile fare con VLC, le modifiche alla sincronizzazione dei sottotitoli avranno effetto solo ed esclusivamente durante la visione del filmato. Il file video originale e il relativo file dei sottotitoli, infatti, non subiranno alcuna modifica definitiva.

Come sincronizzare i sottotitoli con Aegisub

Aegisub

Se vuoi apportare modifiche radicali ai sottotitoli, dunque non solo durante la visualizzazione del filmato come visto insieme nelle righe precedenti, ti suggerisco di rivolgerti a Aegisub Advanced Subtitle Editor: si tratta di un editor di sottotitoli gratuito disponibile per Windows e macOS, tecnologicamente all’avanguardia e abbastanza semplice da usare. Grazie ad esso, è possibile creare e modificare i sottotitoli in maniera facilissima.

Per scaricarlo sul tuo computer, collegati al sito Internet del programma e clicca sul collegamento Full Install che trovi in corrispondenza del nome del sistema operativo che stai usando, nella sezione Downloads.

A scaricamento ultimato, se stai impiegando Windows, apri il file .exe ottenuto e, nella finestra che vedi comparire sul desktop, clicca sul pulsante . In seguito, seleziona l’Italiano dal menu a tendina per la scelta della lingua e premi sui bottoni OK, Avanti (per tre volte), Installa e Fine.

Se stai usando macOS, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma nella cartella Applicazioni del computer. Successivamente, fai clic destro su di essa, seleziona la voce Apri dal menu che ti viene mostrato e clicca sul pulsante Apri in risposta all’avviso che compare sullo schermo, in modo tale da avviare il software andando però ad aggirare le limitazioni di Apple verso gli sviluppatori non certificati (operazione che va effettuata solo al primo avvio).

Ora che, a prescindere dal sistema operativo usato, visualizzi la finestra del programma sullo schermo, per sincronizzare i sottotitoli, provvedi in primo luogo a selezionare il file video di tuo interesse, facendo clic sul menu Video che si trova in cima e selezionando la voce Apri Video da quest’ultimo. Provvedi poi ad aprire la traccia relativa ai sottotitoli, facendo clic sul menu File e selezionando la voce Apri Sottotitoli dallo stesso.

A questo punto, clicca sul menu Timming (posto sempre nella parte in alto della finestra), seleziona la voce Cambia Tempo, indica il ritardo dei sottotitoli nel campo adiacente la voce Tempo annesso alla nuova finestra visualizzata, seleziona la voce Avanti oppure quella Indietro se, rispettivamente, i sottotitoli vengono visualizzati in anticipo oppure in ritardo, regola le ulteriori impostazioni in corrispondenza delle sezioni Agisci su e Temi secondo le tue esigenze e fai clic sul bottone OK.

Premi poi il pulsante Play situato sotto il player per visualizzare in anteprima i cambiamenti apportati al sincrono dei sottotitoli. Se ti soddisfano, salva le modifiche sovrascrivendo il file originale dei sottotitoli cliccando sul menu File e sulla voce Salva Sottotitoli. Se, invece, vuoi creare un nuovo file, dopo aver fatto clic sulla voce File scegli l’opzione Salva Sottotitoli come e indica posizione, nome e formato di output.

Come sincronizzare i sottotitoli con Subtitle Workshop

Subtitle Workshop

Un altro ottimo strumento al quale puoi appellarti per regolare il sincrono dei sottotitoli andando ad apportare modifiche dirette al file video è  Subtitle Workshop: si tratta di uno dei migliori software gratuiti per sistemi operativi Windows per creare e modificare i sottotitoli dei filmati in tempo reale.

Per effettuarne il download, visita il sito Internet del programma e clicca sul bottone Download che si trova in alto.

A scaricamento ultimato, avvia il file .exe ottenuto e, nella finestra che compare sul desktop, clicca sui pulsanti Next, I Agree, Next e Install. Porta poi a termine il setup premendo sul bottone Finish.

Ora che visualizzi la finestra principale del programma sul desktop, apri il file video relativamente al quale ti interessa andare ad agire, facendo clic sul menu Movie che si trova in alto e poi sulla voce Open. In seguito, carica la traccia relativa ai sottotitoli, cliccando sul menu File e quindi sulla voce Load Subtitle.

A questo punto, apporta le modifiche relative alla sincronizzazione dei sottotitoli, facendo clic sul menu Edit posto nella parte in alto della finestra del programma, selezionando la voce Timings da quest’ultimo e premendo poi su Set delay.

Nella nuova finestra visualizzata, imposta quindi il segno [+] se i sottotitoli vengono visualizzati in anticipo o quello [-] se i sottotitoli vengono visualizzati in ritardo, digita il tempo che intercorre tra i sottotitoli e le battute nel campo adiacente, seleziona l’opzione relativa alla sincronizzazione dal menu in basso (a seconda delle tue necessità) e clicca sul bottone Apply, così da applicare i cambiamenti.

Per concludere, premi sul pulsante Play posto sotto il player per visualizzare le modifiche apportate. Se sei soddisfatto, salva i cambiamenti sovrascrivendo il file dei sottotitoli, facendo clic prima sul menu File e poi sulla voce Save. Se vuoi creare un nuovo file, invece, dopo aver fatto clic sul menu File seleziona la voce Save As, fai doppio clic sul formato di output e indica il nome e la posizione sul tuo computer che vuoi assegnargli. Ecco fatto!

Come sincronizzare i sottotitoli con Subtitle Edit

Subtitle Edit

Puoi sincronizzare i sottotitoli anche avvalendoti del programma gratuito e no-install Subtitle Edit. È solo per sistemi operativi Windows, abbastanza semplice da usare e, come lascia intendere il nome stesso, consente sia di creare che di editare i sottotitoli.

Mi chiedi come fare per potertene servire? Te lo dico subito. In primo luogo, recati sul sito Internet del programma e clicca sul collegamento Download latest version of Subtitle Edit posto al centro dello schermo. Nella nuova pagina visualizzata, clicca sul collegamento SExxx.zip
che trovi in cima, nella sezione Assets.

A scaricamento ultimato, estrai l’archivio ZIP ottenuto in una posizione a piacere e avvia il file .exe contenuto al suo interno. Nella finestra del programma che ora visualizzi sul desktop, apri il file video di tuo interesse facendo clic sul menu Video posto in cima e seleziona la voce Open video file da quest’ultimo. Apri poi il file relativo ai sottotitoli, cliccando sul menu File (sempre in alto) e poi sulla voce  Open.

Adesso, seleziona il menu Synchronization, clicca sulla voce Adjust all times a esso annessa, indica il ritardo che vuoi impostare ai sottotitoli mediante il campo apposito nella nuova finestra visualizzata, seleziona il pulsante Show earlier oppure quello Show later se, rispettivamente, le battute vengono visualizzate in ritardo oppure in anticipo, seleziona la modalità in base alla quale intervenire dal menu in basso e chiudi la finestra premendo sulla “x” collocata in alto a destra.

Avvia poi il filmato con sottotitoli, premendo sul pulsante Play sotto il player sulla destra e, se sei soddisfatto del risultato finale restituito, salva il file dei sottotitoli modificato cliccando sul menu File e sulla voce Save. Se non vuoi sovrascrivere il file originale, invece, dopo aver fatto clic sul menu File, seleziona la voce Save As e indica posizione, nome e formato che desideri assegnare al file dei sottotitoli.

Come sincronizzazione i sottotitoli Android e iOS

VLC iOS

Stai usando uno smartphone o un tablet Android oppure un dispositivo iOS e ti piacerebbe capire se esiste un sistema per sincronizzare i sottotitoli con quest’ultimo? Ma certo che sì: usa VLC e il problema è risolto. Il famoso media player di cui ti ho parlato nel passo a inizio guida è infatti disponibile anche per dispositivi mobili e, anche in tal caso, include delle funzioni utili allo scopo.

Per cui, provvedi innanzitutto a scaricare VLC sul tuo dispositivo. Se stai usando Android, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa. Se, invece, stai usando iOS, collegati alla relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni/Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple.

In seguito, se stai usando Android, apri VLC premendo sul bottone Apri comparso sullo schermo oppure sulla relativa icona che è stata aggiunta al drawer (la schermata di Android in cui trovi raggruppate tutte le app) e seleziona il filmato di tuo interesse, previo tap sul bottone con le linee in orizzontale collocato in alto a sinistra e scegliendo la voce Cartelle.

Una volta avviata la riproduzione del file video, mettilo in pausa premendo sul bottone Pausa che si trova in basso, dopodiché premi sul pulsante con il fumetto, seleziona la voce Ritardo dei sottotitoli dal menu che compare e premi sui pulsanti [+] e [-] per, rispettivamente, aumentare o diminuire di 50 ms il ritardo dei sottotitoli.

Se stai usando iOS, invece, apri il file video di tuo interesse usando un file manager o tramite l’app in cui è salvato, premi sull’icona della condivisione (quella con il rettangolo e la freccia) e seleziona l’icona di VLC dal menu che compare.

Una volta avviata la riproduzione del filmato, premi sul bottone Pausa, fai tap sul simbolo dell’orologio che trovi sempre in basso e sposta il cursore posto sulla barra sottostante la voce Ritardo sottotitoli per apportare le regolazioni desiderate.

A modifiche ultimate, sia nel caso di Android che di iOS, premi sul pulsante Play (posto sempre in basso) per riprendere la visualizzazione del filmato con i sottotitoli sincronizzati.