Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Amazon Black Friday 2017
Scopri le migliori offerte della settimana dell'Amazon Black Friday 2017. Vedi le offerte Amazon

Come tagliare una SIM

di

Hai acquistato uno smartphone di ultima generazione per sostituire quello un po’ più datato che hai usato negli ultimi mesi ma appena sei tornato a casa hai scoperto che non è compatibile con la tua vecchia SIM? Non disperare. Evidentemente il cellulare che hai comprato funziona con le Micro SIM o le Nano SIM e non con le Mini SIM, ma ciò non rappresenta un problema. Puoi infatti recarti in un qualsiasi centro del tuo operatore telefonico e richiedere un cambio di scheda (che può essere gratis oppure a pagamento a seconda delle politiche aziendali) o, se proprio vai di fretta, puoi tentare la strada del “fai da te”.

Ebbene sì, con l’aiuto di un paio di un paio di forbici e di una semplice limetta tagliare una SIM diventa possibile, eccome! Puoi dunque tagliare la tua vecchia scheda e trasformarla in una Micro SIM o una Nano Sim perfettamente funzionante. Certo, per riuscirci occorre un po’ di pazienza ed un discreto livello di attenzione ma il risultato spesso è soddisfacente, posso assicurartelo.

Se sei quindi realmente interessato a scoprire che cosa si deve fare per poter tagliare una SIM ti suggerisco di prenderti qualche minuto di tempo libero e di concentrarti sulla lettura delle indicazioni che sto per fornirti con questa guida. Sono sicuro che alla fine riuscirai nel tuo intento e che qualora necessario sarai anche pronto a spigare ai tuoi amici bisognosi di ricevere una dritta analoga come fare per ottenere il medesimo risultato. Scommettiamo?

Se la tua esigenza è quella di tagliare una SIM trasformando la scheda standard in tuo possesso in una Micro SIM o in una Nano SIM oppure se hai la necessità di trasformare la tua Micro SIM in una Nano SIM, devi innanzitutto recuperare il materiale necessario per effettuare questo tipo di operazione. Di seguito trovi un elenco di tutta “l’attrezzatura” ciò di cui hai bisogno.

  • Un foglio A4 su cui andrai a stampare il modello per tagliare la SIM in modo preciso.
  • Una stampante per stampare il modello per tagliare la SIM.
  • Nastro biadesivo per fissare la SIM sul modello.
  • Un pennarello indelebile per tracciare sulla SIM le linee guida per il ritaglio.
  • Un paio di forbici per tagliare la SIM.
  • Una limetta o un po’ di carta abrasiva per limare i bordi della SIM prima di inserirla nello smartphone.

Una volta reperito tutto il necessario, ti suggerisco di appuntare i codici ICCID e IMEI della SIM che potrebbero andare persi durante il ritaglio. Nel caso in cui te lo stessi chiedendo, tali codici sono indispensabili nelle procedure di passaggio a nuovo operatore con portabilità del numero. Questi codici si possono anche recuperare in altro modo, così come ho provveduto a spiegarti nei miei tutorial su come recuperare ICCID e come risalire al codice IMEI, ma, come si suol dire, prevenire è sempre meglio che curare.

Ora che hai a tua disposizione tutto il materiale per poter tagliare una SIM ed ora che hai appuntato i codici ICCID e IMEI della tua scheda, il primo passo che devi compiere è quello di scaricare sul tuo computer il modello grazie al quale ottenere le linee guida per il ritaglio in modo tale da poter riuscire nel tuo intento senza dover impazzire con le misure dei vari tipi di scheda (che per la cronaca sono di 25mm x 15mm x 0.76mm per le Mini-SIM, 15mm x 12mm x 0.76mm per le Micro-SIM e 12.3mm × 8.8mm × 0.67mm per le Nano-SIM).

Per fare ciò, clicca qui in modo tale da poterti subito collegare alla pagina Web di riferimento del modello, pigia poi sul pulsante per effettuare il download del file che ti viene mostrato a schermo (la forma del pulsante e la posizione possono variare in base al browser Web e al sistema operativo utilizzato ma solitamente si tratta di un pulsante a forma di freccia posto in alto o in basso). Se non compare alcuna pulsante per eseguire il download, puoi salvare il modello per ottenere le linee guida per il ritaglio facendo pigiando con il tasto destro del mouse o del trackpad in un punto qualsiasi del documento e selezionando poi la voce Salva con nome o Salva (la voce può variare a seconda del browser Web o del sistema operativo da te utilizzato) dal menu che si apre.

Screenshot del modello per tagliare Micro Sim in Nano SIM

A download ultimato, apri il modello che hai appena scaricato, richiama il comando di stampa dal menu File e stampa quindi il documento su un foglio A4. Prima di dare il via alla procedura di stampa, verifica che il livello di zoom sia impostato su 100% (o un rapporto di scala 1:1) altrimenti rischi di ottenere un documento dalle proporzioni alterate e quindi non utilizzabile per poter tagliare la SIM.

Al termine della stampa, lascia asciugare il modello appena ottenuto per qualche minuto dopodiché prendi un po’ di nastro biadesivo e fissa la tua SIM nel campo MiniSIM (2FF) to MicroSIM (3FF) se la tua esigenza è quella di tagliare una SIM trasformando una scheda standard in una Micro SIM oppure nel campo MiniSIM (2FF) to NanoSIM (4FF) se hai la necessità di tagliare una SIM trasformando una scheda dalle dimensioni standard in una Nano SIM. Fissa invece la tua scheda nel campo MicroSIM (3FF) to nanoSIM (4FF) se possiedi una Micro SIM ed hai la necessità di trasformarla in Nano SIM. Come puoi facilmente intuire, per tagliare una SIM senza commettere errori devi capire con precisione il tipo di scheda compatibile con il tuo nuovo telefono (basta controllare il manuale di istruzioni o cercare su Google).

Come tagliare una SIM

Adesso premi il pennarello indelebile che precedentemente hai provveduto a procurarti e traccia sulla scheda le linee guida che vedi sul modello: le due linee orizzontali, le due linee verticali e la linea diagonale che si trova in basso a destra.

Procedi andando a staccare la scheda dal foglio dopodiché utilizza un paio di forbici per tagliare la SIM card.Mi raccomando: fai attenzione a non intaccare il chip della scheda, altrimenti dovrai buttarla!

Come adattare SIM a Microsim

Per finire, prendi una limetta e usala delicatamente sui bordi della SIM per eliminare eventuali imperfezioni del taglio, dopodiché inserisci la scheda nello smartphone e incrocia le dita affinché vada tutto per il verso giusto!

Per concludere, inserisci la scheda nel tuo smartphone. Se tutto è andato per il verso giusto entro qualche minuto vedrai comparire il nome del tuo operatore nella parte alta del display dello stesso e potrai dunque effettuare e ricevere chiamate (oltre che inviare messaggi, navigare su Internet in 3G/LTE ed effettuare tutte le altre innumerevoli operazioni che generalmente è possibile fare da mobile) via analogamente a quanto facevi prima di effettuare la procedura per tagliare una SIM.

Per ulteriori dettagli sull’intera procedura da seguire per tagliare una SIM puoi anche dare un’occhiata su YouTube dove puoi trovare svariati filmati attraverso i quali viene illustrata in modo abbastanza dettagliato il procedimento da mettere in atto. Mi raccomando, se hai anche soltanto un dubbio non esitare a guardare uno o più video!

Come tagliare una SIM

Se trovi questa tecnica un po’ troppo, come dire, artigianale ma al tempo stesso non vuoi spendere del denaro per richiedere la sostituzione della tua vecchia scheda, puoi tagliare una SIM affidandoti a dei SIM cutter, degli di apparecchi che consentono di tagliare le SIM con estrema precisione evitando di danneggiare il loro chip.

Si tratta di piccoli attrezzi con prezzi compresi fra i 4,00 euro e i 10,00 euro a seconda del modello scelto che permettono di tagliare le SIM in maniera precisa senza rischiare di danneggiarle. Puoi reperirli nella maggior parte dei negozi di telefonia e di informatica oppure puoi effettuarne l’acquisto online, magari su Amazon.

Per tagliare una SIM utilizzando un SIM cutter basta inserire la scheda all’interno dell’apparecchio e schiacciare, un po’ come si fa con gli strumenti che si utilizzano per fare dei fori sui fogli di carta.

Come tagliare una SIM

La procedura da effettuare è abbastanza semplice e esente da rischi ma se comunque ritieni di aver bisogno di maggiori spiegazioni sul da farsi puoi dare uno sguardo su YouTube dove puoi trovare numerosi video mediate cui viene illustrato in maniera abbastanza dettagliata il procedimento da mettere in pratica.

Nello sfortunato caso in cui la procedura mediante cui tagliare una SIM non fosse andata a buon fine e/o qualora ci fossero problemi recati in un centro del tuo operatore e di’ al commesso di aver smarrito o rotto la tua scheda. Ti verrà chiesto di fornire un documento di identità e ti verrà fornita, a pagamento, una nuova scheda nel formato che più preferisci (in questo caso una Nano SIM). Per ulteriori dettagli, ti invito a consultare le apposite linee guida presenti sui siti Internet ufficiali di TIMVodafoneWind e 3 Italia. Se il tuo gestore è diverso da quelli che ti ho appena indicato, prova a cercare maggiori info collegandoti al relativo sito Internet e dando un’occhiata alla sezione dedicata all’assistenza oppure alla gestione delle schede.