Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Scopri le migliori offerte sul canale Telegram ufficiale. Guarda su Telegram

Come usare Alexa come cassa

di

Hai appena acquistato un Amazon Echo e ti stai divertendo tantissimo a esplorare tutte le funzionalità di questo dispositivo, unitamente a quelle di Alexa: l’assistente vocale di Amazon, la cui notorietà ha ormai superato quella di molti personaggi del jet set internazionale. Ebbene, effettuando qualche ricerca in Rete, sei venuto a conoscenza del fatto che è possibile usare gli Amazon Echo anche come casse, per riprodurre l’audio proveniente da computer, smartphone, tablet e altri dispositivi in modalità wireless o cablata. Tuttavia non sei riuscito a compiere l’operazione in oggetto e vorresti una mano da parte mia per rimediare.

Le cose stanno così, vero? Allora sappi che non c’è nessun problema! Se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo libero, posso infatti spiegarti come usare Alexa come cassa e come connettere, dunque, i dispositivi Echo a smartphone, tablet, televisori e altri apparecchi dotati di connettività Bluetooth per ottenere un’esperienza sonora più “potente” e coinvolgente possibile (l’effetto finale, poi, dipende chiaramente dal modello di Amazon Echo in tuo possesso e dalla grandezza degli speaker integrati).

Detto questo, visto che ti vedo particolarmente preso dall’argomento, direi di mettere da parte le chiacchiere e di darci subito da fare. Coraggio allora: rimboccati le maniche, leggi quanto ho da spiegarti nei prossimi capitoli e cerca di mettere in pratica le mie indicazioni. Il risultato saprà stupirti!

Indice

Informazioni preliminari

Amazon Echo Dot

Prima di entrare nel vivo della guida e spiegarti come fare per usare Alexa come cassa, ci sono alcune informazioni preliminari che è mi sembra doveroso fornirti per permetterti di avere le idee perfettamente chiare sulla questione.

Innanzitutto, le procedure che sto per illustrarti sono valide per tutti i dispositivi della famiglia Amazon Echo dotati di solo altoparlante (es. Echo ed Echo Dot). Qualche differenza c’è per i dispositivi Echo con display (es. Echo Show 5 ed Echo Show 8), che però sono anche meno adatti all’uso come speaker.

Echo Show 8 (2ª generazione, modello 2021) | Schermo intelligente HD c...
Vedi offerta su Amazon
Echo Show 5 (3ª generazione) | Schermo touch intelligente e compatto, ...
Vedi offerta su Amazon
Echo Show 8 (3ª gen., modello 2023) | Schermo touch intelligente HD co...
Vedi offerta su Amazon
Echo Show 10 (3ª generazione) | Schermo intelligente in HD con movimen...
Vedi offerta su Amazon
Ti presentiamo Echo Hub | Pannello di controllo per la Casa Intelligen...
Vedi offerta su Amazon
Echo Pop | Altoparlante Bluetooth intelligente con Alexa, compatto e d...
Vedi offerta su Amazon
Echo Dot (5ª generazione, modello 2022) | Altoparlante intelligente Wi...
Vedi offerta su Amazon
Echo Studio | Il nostro altoparlante Wi-Fi e Bluetooth con il migliore...
Vedi offerta su Amazon
Echo (4ª generazione) | Altoparlante intelligente Wi-Fi e Bluetooth, s...
Vedi offerta su Amazon
Echo Dot (4ª generazione) - Altoparlante intelligente con Alexa - Bian...
Vedi offerta su Amazon

Altra cosa importante da sottolineare è che la riproduzione dell’audio tramite Bluetooth, diversamente da come magari qualcuno potrebbe sospettare, non è in alcun modo collegata con la connettività Wi-Fi, pur trattandosi sempre di una tecnologia “senza fili”, motivo per cui è possibile usare Alexa come cassa senza WiFi.

Inoltre, è possibile usare Alexa come cassa senza Internet, riproducendo i contenuti disponibili localmente sul dispositivo di riferimento, ma chiaramente si possono anche riprodurre i contenuti accessibili online, come ad esempio quelli dei servizi di streaming musicale.

Bisogna altresì tenere conto che il collegamento Bluetooth può comportare un lieve lag tra immagine e suono. Per risolvere questo problema, potresti valutare di usare Alexa come cassa AUX (il collegamento via cavo, infatti, annulla il rischio di ritardi nella trasmissione), ma devi tenere conto del fatto che non tutti gli Amazon Echo sono adatti allo scopo.

Mi spiego meglio. Quasi tutti gli speaker Amazon Echo sono dotati di uscita audio AUX da 3,5mm (vale a dire il classico jack per le cuffie), ma si tratta, per l’appunto, di un’uscita, che serve a riprodurre l’audio degli Echo su casse esterne, non viceversa. Gli unici modelli di Amazon Echo attualmente commercializati dotati di entrata audio e che si possono quindi usare come cassa cablata, da connettere a televisori o altri apparecchi dotati di jack audio da 3.5mm, sono Echo di 3ª e successivi ed Echo Studio.

Infine, una cosa ovvia ma che è sempre bene precisare: usare Alexa come cassa non significa poter comandare con la voce i dispositivi associati. L’unica cosa che si può fare è comandare la riproduzione multimediale con i comandi vocali di base, come ad esempio “pausa”, “stop”, “prossimo brano”, “brano precedente” o “riprendi dall’inizio”.

Comandi più avanzati, ad esempio quelli per aprire app, accendere o spegnere il televisore ecc. non funzioneranno: questo è bene che tu lo sappia.

Come usare Alexa come cassa Bluetooth

App Alexa

Fatte le dovute precisazioni di cui sopra, è giunto il momento di passare all’azione e di scoprire come usare Alexa come cassa. Iniziamo, per la precisione, dalla procedura per usare Alexa come altoparlante Bluetooth da abbinare a smartphone e tablet, valida ad esempio per usare Alexa come cassa iPhone.

In questo caso, il primo passo che devi compiere è avvicinarti al tuo Amazon Echo e pronunciare la frase “Alexa, attiva Bluetooth” (o qualcosa di molto simile). Lo speaker entrerà in modalità di pairing e si renderà quindi “visibile” agli altri dispositivi Bluetooth nei paraggi.

Una volta eseguiti i passaggi di cui sopra, prendi il tuo smartphone o tablet e attua la classica procedura di associazione prevista dal sistema operativo installato sul telefono da te in uso, come di seguito indicato.

  • Android — fai tap sull’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio), accedi alle sezioni relative ai dispositivi collegati e a quella delle preferenze di connessione, dunque a quella relativa al Bluetooth (in altri casi potresti dover andare in Impostazioni > Bluetooth o percorsi simili, ogni versione di Android fa un po’ storia a sé) e sposta su ON la relativa levetta (se necessario), dopodiché sfiora la voce relativa alla possibilità di accoppiare un nuovo dispositivo e fai tap sul nome del dispositivo Echo. Tieni presente che le indicazioni relative alle voci da selezionare potrebbero differire a seconda della versione di Android in uso e di marca e modello dello smartphone o del tablet.
  • iOS/iPadOS – tocca l’icona delle Impostazioni(quella a forma di ruota d’ingranaggio), accedi alla sezione Bluetooth, sposta su ON la levetta situata in cima allo schermo (se necessario) e seleziona il nome del dispositivo Echo.

A procedura di abbinamento avvenuta e conclusa, lo speaker di Amazon ti avviserà della cosa, comunicandoti di essersi connesso al tuo smartphone o tablet.

A questo punto, dovresti poter già sentire l’audio del tuo device tramite la cassa di Amazon.

Quando necessario, potrai rimuovere l’associazione, puoi pronunciare il comando Alexa, disconnetti Bluetooth o agire tramite il pannello delle impostazioni del Bluetooth sul tuo smartphone o tablet.

Lo stesso discorso è valido per eseguire nuovamente la connessione tra i due dispositivi. In tal caso, ti basterà pronunciare il comando “Alexa, connetti Bluetooth” o agire tramite il pannello delle impostazioni del Bluetooth del tuo smartphone o tablet.

Se associ più di un dispositivo Bluetooth al tuo Echo, sappi che lo speaker ricorderà automaticamente l’ultimo associato e tenterà di connettersi a quest’ultimo.

Per forzare la connessione a un altro dispositivo, dovrai aprire l’app Amazon Alexa per Android (è disponibile anche su store alternativi) e iOS/iPadOS (quella che hai già usato per la configurazione iniziale del tuo Amazon Echo), recarti nella sezione Dispositivi selezionando l’apposta voce sulla barra in basso, premi sul tasto Echo & Alexa in alto, fai tap sul nome del dispositivo Echo tra quelli in elenco, seleziona il box Stato nella schermata successiva, poi la dicitura Dispositivi Bluetooth che trovi nella sezione Wireless e premi sul bottone Associa Un Nuovo Dispositivo.

Dalla medesima schermata Dispositivi Bluetooth puoi altresì far dimenticare un dispositivo al tuo Amazon Echo ed evitare nuove connessioni a quest’ultimo.

Se vuoi connettere Alexa a un dispositivo diverso da smartphone e tablet, ma la procedura appena illustrata non ha dato risultati, puoi agire in un altro modo: recati nella schermata Dispositivi Bluetooth dell’app Alexa di cui sopra e premi sul nome del dispositivo da associare allo smart speaker di casa Amazon.

Chiaramente, il dispositivo da associare all’Amazon Echo deve essere stato impostato in modalità di pairing (abbinamento), il che solitamente si fa tenendo premuto il tasto di accensione, una combinazione di tasti indicata sul manuale d’uso o premendo un tasto dedicato.

Se hai un dispositivo Echo con display integrato, puoi accedere al menu del Bluetooth anche direttamente da quest’ultimo, richiamando il centro di controllo con uno swipe dall’alto verso il basso, selezionando l’icona delle Impostazioni (quella a forma di ruota d’ingranaggio) e poi la dicitura Bluetooth. Per approfondimenti, potresti trovare utile leggere la ma guida specifica su come collegare Alexa al telefono.

Come usare Alexa come cassa PC

Ti stai chiedendo come poter usare Alexa come cassa PC? Nessun problema! Qui sotto trovi spiegato come raggiungere questo risultato sia con Windows che con macOS. Ti assicuro che si tratta di un gioco da ragazzi.

Windows

Windows 11 Bluetooth

Se hai un PC equipaggiato con Windows, puoi usare Alexa come cassa Bluetooth senza WiFi in modo semplicissimo.

Per la precisione, se stai usando Windows 11, per prima cosa, clicca sul pulsante Start (quello con la bandierina di Windows) collocato sulla barra delle applicazioni e seleziona il collegamento Impostazioni (quello con la ruota d’ingranaggio) dal menu che si apre. Nella finestra che ora visualizzi sul desktop, scegli la voce Bluetooth e dispositivi e sposta la levetta accanto alla voce Bluetooth su ON (se necessario), dunque clicca sul pulsante Aggiungi dispositivo e seleziona l’opzione Bluetooth.

Se stai usando Windows 10, invece, clicca sul pulsante Start situato sulla barra delle applicazioni, seleziona il collegamento Impostazioni dal menu apertosi e, nella finestra successiva, clicca sulla dicitura Dispositivi, seleziona la voce Bluetooth e altri dispositivi dalla barra laterale di sinistra e porta su ON la levetta accanto alla voce Bluetooth (se necessario). In seguito, premi sul pulsante Aggiungi dispositivo Bluetooth o di altro tipo e seleziona l’opzione Bluetooth.

Se stai usando una versione di Windows meno recente (es. Windows 8), clicca sul pulsante Start che trovi sulla barra delle applicazioni e seleziona il collegamento relativo al Pannello di controllo dal menu che si apre. Nella finestra mostrata sul desktop, fai clic sulla voce Hardware e suoni e/o su quella Dispositivi e stampanti (a seconda del tipo di visualizzazione impostata) e clicca sul pulsante Aggiungi dispositivo.

A prescindere dalla versione di Windows adoperata, dopo aver compiuto i passaggi di cui sopra, pronuncia la frase “Alexa, attiva Bluetooth” (o qualcosa di molto simile), per attivare la modalità di pairing sull’Amazon Echo, dunque premi sul nome del dispositivo Echo comparso sul computer, per stabilire il collegamento.

Anche in questo caso, se non vedi comparire il nome del tuo Echo tra i dispositivi associabili, prova ad agire dall’app Amazon Alexa per smartphone e tablet, recandoti nella sezione Dispositivi della stessa, premendo sul tasto Echo & Alexa, facendo tap sul nome del dispositivo Echo in elenco, selezionando il box Stato, la dicitura Dispositivi Bluetooth, premendo sul bottone Associa Un Nuovo Dispositivo e, infine, sul nome del computer.

Successivamente, potrai selezionare il dispositivo di output audio per il computer (tra cui l’Amazon Echo) e regolarne il volume semplicemente cliccando sull’icona dell’altoparlante presente nell’area di notifica, accanto all’orologio di Windows.

Per connettere/disconnettere il computer da Alexa, ti basterà invece pronunciare i comandi vocali “Alexa, connetti Bluetooth” e “Alexa, disconnetti Bluetooth”.

Se hai un dispositivo Echo dotato di ingresso audio da 3.5mm, ti ricordo che puoi collegare anche il computer allo speaker fisicamente e usare Alexa come cassa PC AUX adoperando un comune cavo da 3.5mm.

Amazon Basics Cavo Auxiliary audio stereo (connettore da 3,5 mm maschi...
Vedi offerta su Amazon
UGREEN Cavo Aux 3.5mm Maschio HiFi Stereo Cable Audio Mini Jack Nylon ...
Vedi offerta su Amazon
KabelDirekt – 5 m – Cavo Aux e Cavo Jack 3,5 mm (Cavo Audio Stereo, Co...
Vedi offerta su Amazon

Mac

Bluetooth macOS

Se hai un Mac, e vorresti allora capire come usare Alexa come su macOS tramite Bluetooth, i passaggi da compiere sono, anche in tal caso, estremamente semplici.

In primo luogo, assicurati che la connettività Bluetooth sia attiva sul computer, facendo clic sull’icona di Impostazioni di Sistema (quella a forma di ruota d’ingranaggio) sulla barra Dock, selezionando la voce Bluetooth nella barra laterale di sinistra della finestra che si apre e portando su ON l’interruttore accanto alla voce Bluetooth a destra (se necessario).

A questo punto, pronuncia il comando “Alexa, attiva Bluetooth” (o qualcosa di simile), per attivare la modalità di pairing sull’Amazon Echo, individua il nome del dispositivo in Echo nella schermata sulla scrivania di macOS, portaci sopra il cursore e clicca sul pulsante Connetti che vedi comparire.

Se non compare il nome del tuo Echo tra i dispositivi associabili, puoi intervenire dall’app Amazon Alexa per smartphone e tablet, accedendo alla Dispositivi, premendo sul tasto Echo & Alexa, facendo tap sul nome del dispositivo Echo in elenco, scegliendo il box Stato, la dicitura Dispositivi Bluetooth, premendo sul tasto Associa Un Nuovo Dispositivo e sul nome del computer.

A collegamento stabilito, potrai scegliere il dispositivo di output audio del Mac, tra cui l’Amazon Echo, e regolarne il volume recandoti nuovamente in Impostazioni di Sistema, facendo clic sulla voce Suono nella barra laterale di sinistra e intervenendo sulle opzioni disponibili.

Per connettere e disconnettere il Mac da Alexa, invece, ti basterà pronunciare i comandi vocali “Alexa, connetti Bluetooth” e “Alexa, disconnetti Bluetooth”.

In alternativa, se hai un dispositivo Echo dotato di ingresso AUX, ti ricordo che puoi collegare il Mac allo speaker con un comune cavo da 3.5mm e usare Alexa come cassa via cavo.

Come usare Alexa come cassa TV

Echo come cassa di Fire TV Stick

Ti piacerebbe usare Alexa come cassa TV? In questo caso, poiché sarebbe un peccato guardarsi film, serie e show televisivi con dei ritardi nell’audio, se sei in possesso di un dispositivo Echo con ingresso AUX, ti consiglio vivamente di usare il collegamento cablato.

Se invece preferisci optare per il collegamento via Bluetooth (o sei costretto a farlo, perché il tuo Amazon Echo non ha un’entrata audio), puoi agire in vari modi.

Se, ad esempio possiedi uno Smart TV dotato di connettività Bluetooth, puoi eseguire l’abbinamento tramite il menu del televisore, un po’ come accade con le cuffie Bluetooth (ricordandoti di attivare prima la modalità di pairing sull’Amazon Echo, tramite il comando “Alexa, attiva Bluetooth”).

In alternativa, puoi ricorrere a dei dispositivi Smart esterni e collegare questi ultimi ad Alexa, anziché il televisore stesso.

Se hai un’Amazon Fire TV Stick, puoi collegare quest’ultima ad Amazon Echo recandoti nelle sue impostazioni, andando nella sezione Controller e dispositivi Bluetooth e poi in quella Altri dispositivi Bluetooth, come ti ho spiegato in dettaglio nella ma guida specifica su come collegare Fire TV Stick ad Alexa.

Amazon Fire TV Stick Lite con telecomando vocale Alexa | Lite, il nost...
Vedi offerta su Amazon
Amazon Fire TV Stick con telecomando vocale Alexa (con comandi per la ...
Vedi offerta su Amazon
Fire TV Stick 4K di Amazon | Dispositivo per lo streaming con supporto...
Vedi offerta su Amazon
Fire TV Stick 4K Max di Amazon | Dispositivo per lo streaming con supp...
Vedi offerta su Amazon
Amazon Fire TV Cube | Lettore multimediale per lo streaming con contro...
Vedi offerta su Amazon

Se, invece, hai una Apple TV, puoi agire recandoti nella sezione Impostazioni, selezionando la voce Telecomandi e dispositivi e quella Bluetooth (sempre dopo aver attivato la modalità di pairing sull’Echo) del dispositivo. Per approfondimenti, potresti trovare utile leggere la mia guida su come collegare Apple TV.

Apple 2022 Apple TV 4K Wi‑Fi con 64GB di archiviazione (3ª generazione...
Vedi offerta su Amazon

Se possiedi un dispositivo Google Chromecast, invece, apri l’app Google Home sul tuo smartphone o tablet, tocca il riquadro del tuo dispositivo, sfiora l’icona delle impostazioni, la dicitura Audio, poi quella Altoparlante predefinito e l’opzione Accoppia altoparlante Bluetooth. Per maggiori dettagli potrebbe interessarti la lettura della ma guida su come collegare Google Chromecast.

Google TV Chromecast con (4K) Bianco Ghiaccio - Intrattenimento in str...
Vedi offerta su Amazon
Google TV Chromecast con (HD) Bianco Ghiaccio - Intrattenimento in str...
Vedi offerta su Amazon

Insomma, le possibili procedure da seguire sono sempre le stesse: attivare la modalità di pairing su Amazon Echo, andare nel menu del Bluetooth sul dispositivo da connettere e selezionare il nome del dispositivo Echo o, in alternativa, è possibile agire dall’app Amazon Alexa per smartphone e tablet, accedendo alla sezione Dispositivi, premendo sul tasto Echo & Alexa, sfiorando il nome del dispositivo Echo, scegliendo il box Stato, la voce Dispositivi Bluetooth, premendo sul bottone Associa Un Nuovo Dispositivo e sul nome del computer.

È possibile, in ogni caso, attivare e disattivare la connessione tra Amazon Echo e un dispositivo usando i comandi vocali “Alexa, connetti Bluetooth” e “Alexa, disconnetti Bluetooth” o agendo dall’app Alexa, come spiegato in precedenza.

In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.