Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
Salvatore Aranzulla Day
Evento di formazione SEO con Salvatore Aranzulla. Scopri il programma

Come vedere lo schermo del cellulare sul PC

di

Vorresti trasmettere lo schermo del tuo cellulare sul computer ma, scaricando alcune applicazioni che hai trovato in giro sullo store del tuo dispositivo, non riesci a venirne a capo. Magari potresti pensare che quest’operazione non sia possibile e stai pensando di rassegnarti. Non farlo: non gettare la spugna proprio ora! In realtà, la procedura è semplicissima e richiede soltanto di cercare gli strumenti idonei allo scopo.

Esistono, infatti, tantissime app e software che promettono di fare ciò di cui hai bisogno, ma solo alcune funzionano a dovere. Come dici? Non vedi l’ora di sapere quali? Allora dammi ancora qualche minuto, perché in questa guida ti illustrerò come vedere lo schermo del cellulare sul PC tramite app e software che sfruttano la connessione USB dello smartphone e strumenti che utilizzano la connessione a Internet o il collegamento wireless per trasmettere lo schermo del telefono sul PC.

Coraggio, non attendere oltre: mettiti bello comodo e leggi questo mio tutorial. Ti assicuro che, grazie ai miei suggerimenti, indipendentemente dal modello di smartphone che utilizzi e dal sistema operativo installato su di esso (sia esso un device Android o un iPhone), riuscirai a raggiungere il tuo obiettivo. Allora, sei pronto per cominciare? Sì? Perfetto: a me non resta che augurarti buona lettura e buon divertimento!

Indice

Operazioni preliminari

Prima di parlare delle soluzioni da utilizzare per vedere lo schermo del cellulare sul PC, è doveroso segnalare che alcuni degli strumenti elencati nei paragrafi che seguiranno potrebbero richiedere l’installazione di alcuni componenti per il loro corretto funzionamento.

Questo discorso vale principalmente per i dispositivi con sistema operativo Android, in quanto potrebbe essere necessario installare i driver ADB sul PC. Non sai cos’è ADB? È un acronimo che sta per Android Debug Bridge ed è un tool che permette di facilitare la comunicazione tra i device Android e i computer, in modo da utilizzare strumenti di debug e accedere a funzionalità altrimenti precluse.

Per scaricare ADB, effettua il download di Android SDK Platform Tools sul computer in uso oppure scarica Android Studio, un software di sviluppo di Android che permette l’installazione semplificata di ADB tramite l’SDK Manager.

Inoltre, dovrai attivare il debug USB accedendo alle Impostazioni di Android. Fai quindi tap sull’icona delle Impostazioni, che puoi trovare nella home screen. Scorri la schermata e accedi alla voce Info sul telefono. Adesso individua la dicitura Numero build e fai tap su di essa per sette volte consecutive, fin quando non visualizzi un messaggio che ti avvisa del fatto che la modalità sviluppatore è attiva. Torna adesso al menu precedente, facendo tap sul pulsante Indietro, e accedi alla sezione Opzioni sviluppatore. Scorri quindi la schermata e attiva la voce Debug USB, spostando la levetta da OFF a ON.

Per alcuni servizi potrebbe essere richiesto l’accesso ai permessi di root per trasmettere lo schermo sul PC. Se non sei sicuro che il tuo smartphone Android abbia sbloccati questi permessi, puoi utilizzare l’applicazione Root Checker. In caso di responso negativo, puoi pensare di effettuarne il root.

A tal proposito, ti consiglio di leggere la mia guida su come effettuare il root su Android. Leggi però attentamente questa mia guida, in quanto questa procedura potrebbe causare danni al tuo dispositivo, perdita di dati e/o l’invalidamento della garanzia. Pertanto, non mi assumo nessuna responsabilità, nel caso in cui tu voglia metterla in pratica.

AirDroid (Android)

AirDroid

Tra le applicazioni che permettono di vedere lo schermo del cellulare sul PC, ti consiglio di utilizzare AirDroid. Quest’app gratuita ha lo scopo di gestire un dispositivo tramite l’interfaccia Web o l’applicazione dedicata, così da visualizzare i file presenti all’interno della sua memoria interna oppure utilizzare altre funzionalità per la sua gestione. Un esempio di queste è quella di Mirroring, per trasmettere lo schermo di un dispositivo e utilizzarlo da remoto. Sebbene l’applicazione sia disponibile per Android e iOS, su quest’ultimo sistema operativo è possibile soltanto gestire la memoria interna. In questo capitolo, quindi, affronterò l’argomento per i soli cellulari Android, così da sfruttare la funzionalità di Mirroring.

Per iniziare a trasmettere lo schermo del cellulare Android sul computer, è necessario installare due applicazioni: AirDroid e AirMirror. Effettua il download di entrambe le applicazioni tramite i link che ti ho fornito, facendo tap sul pulsante Installa e poi su Accetto. A installazione completata, avvia innanzitutto AirDroid, tramite la sua icona che trovi nella home screen, ed effettua uno swipe da destra a sinistra fino a raggiungere la schermata di accesso. Fai quindi tap sul pulsante Accedi o Registrati e, tramite le schede in alto, decidi se effettuare l’accesso, nel caso in cui tu sia già in possesso di un account per questo servizio, oppure effettua la registrazione tramite email e password o social network.

Ad accesso effettuato, fai tap sul pulsante e poi raggiungi nuovamente la home screen del tuo cellulare. Avvia adesso l’app AirMirror e fai tap sul pulsante Accedi, inserendo le stesse credenziali utilizzate su AirDroid.

Effettuate queste operazioni, raggiungi il sito Internet ufficiale di AirDroid ed esegui l’accesso con le stesse credenziali utilizzate sul cellulare nelle righe precedenti. Attendi quindi qualche secondo, affinché avvenga la connessione con il dispositivo.

Nella schermata principale di AirDroid da Web, fai clic sull’icona AirMirror e poi conferma la notifica che si è aperta sullo schermo dello smartphone, facendo tap su Concedi. Vedrai quindi una finestra che mostra lo schermo del tuo smartphone Android, con la possibilità di utilizzarlo in remoto.

Questa procedura è valida soltanto se si è in possesso dei permessi di root. Nel caso in cui il dispositivo non possieda questi permessi, dovrai come prima cosa collegare il cellulare al PC tramite cavo USB in dotazione e attivare il debug dalle impostazioni di Android, così come già spiegato nel paragrafo precedente.

Attivata quindi la funzionalità di debug USB e, connesso il cellulare al PC, effettua l’accesso ad AirDroid Web. Dopodiché fai clic sull’icona AirMirror e segui le istruzioni a schermo per l’installazione del plugin per Google Chrome, così da connettere lo smartphone ad AirDroid per la condivisione remota.

In alternativa, tramite questo link, puoi scaricare il client desktop e accedere poi con le stesse credenziali utilizzate su AirDroid. Dalla barra laterale di sinistra, nell’interfaccia principale di AirDroid, fai clic sull’icona con il simbolo di un binocolo e seleziona la voce Non-root.

Seleziona poi il dispositivo da collegare (precedentemente connesso al PC tramite cavo USB) e fai clic sul pulsante Connetti, attendendo che un messaggio di conferma indichi che la connessione è avvenuta con successo. Facendo nuovamente clic sull’icona con il simbolo di un binocolo, dalla barra laterale di sinistra, seleziona il dispositivo dal quale vuoi proiettare lo schermo e scegli poi l’opzione AirMirror, per proiettare lo schermo dello smartphone sul tuo computer.

Ti ricordo che AirDroid è un servizio che permette di utilizzare la maggior parte delle funzionalità in modo totalmente gratuito. È possibile, però, sottoscrivere un piano in abbonamento al costo di $ 1,99 al mese o $ 19,99 all’anno, per sbloccare alcune limitazioni della versione gratuita, come ad esempio la possibilità di effettuare un traffico illimitato di dati quando lo smartphone e il computer sono connessi in remoto, cioè non nella stessa rete domestica. Infatti, le connessioni effettuate all’interno della stessa rete Wi-Fi, sono illimitate senza alcuna restrizione.

TeamViewer (Android/iOS)

Il celebre software di condivisione desktop remoto per computer TeamViewer è disponibile anche su smartphone (e su tablet) per trasmettere e gestire il loro schermo da remoto, tramite l’app TeamViewer QuickSupport. Questa supporta la condivisione dello schermo tramite connessione a Internet, quindi non è necessario che lo smartphone e il computer si trovino nella stessa rete Wi-Fi.

Puoi effettuarne il download raggiungendo il Play Store di Android o l’App Store di iOS. Per installare l’applicazione su Android, fai tap sul pulsante Installa e poi su Apri; su iOS, invece, pigia sul pulsante Ottieni, autenticati tramite Touch IDFace ID o immissione della password dell’ID Apple e premi su Apri.

Contestualmente, sul tuo computer devi scaricare il client desktop di TeamViewer. Raggiungi quindi il sito Web ufficiale del programma ed effettua il download della versione compatibile con il sistema operativo in uso sul tuo computer, ad esempio Windows Mac. A scaricamento completato, se utilizzi Windows, fai doppio clic sul file scaricato e scegli le opzioni Avviare soltanto e Per scopi privati/non commerciali. Conferma quindi facendo clic sul pulsante Accetto-Avvia e poi sul pulsante , nella finestra di Controllo dell’account utente.

Se utilizzi un Mac, invece, apri il pacchetto dmg di TeamViewer e fai doppio clic sul pacchetto d’installazione Install TeamViewer contenuto al suo interno. Nella finestra che si apre, pigia su ContinuaContinuaAccettaInstalla, digita la password di amministrazione del Mac, dai Invio e clicca su Chiudi e Sposta per concludere il setup.

Sul tuo iPhone, prima di avviare l’applicazione, devi avviare l’app Impostazioni, la cui icona con il simbolo di un ingranaggio si trova in home screen. Accedi quindi al Centro di controllo, fai tap su Personalizza controlli e individua la sezione Ulteriori controlli.

Pigia, infine, sull’icona [+] accanto alla dicitura Registrazione schermo. In questo modo, puoi avviare l’applicazione TeamViewer QuickSupport ed eseguire poi i passaggi che ti indicherò nelle righe successive.

Sul tuo smartphone Android, invece, avvia l’applicazione ed effettua uno swipe da destra a sinistra per due volte consecutive sullo schermo e poi fai tap sulla voce Eseguito. Nella finestra che visualizzi a schermo, fai tap sul pulsante Download e installa l’addon richiesto, nel caso in cui ti venga notificato.

Adesso, l’applicazione è pronta: quello che devi fare è appuntarti il numero di nove cifre che vedi sul display del tuo cellulare, all’interno dell’app TeamViewer QuickSupport. Avvia poi il client desktop, inserisci il codice nel campo ID interlocutore, attiva la casella Controllo remoto e fai poi clic sul pulsante Connetti. Sullo smartphone, fai tap su Consenti alla notifica che si apre per l’autorizzazione al supporto remoto.

Su iPhone devi svolgere un’operazione in più: apri il Centro di Controllo e tieni premuto a lungo il pulsante di registrazione, così da mostrarti un menu contestuale; seleziona quindi da questo la voce TeamViewer e fai poi tap su Avvia trasmissione.

Effettuando le procedure che ti ho indicato, puoi proiettare lo schermo del tuo cellulare Android o iOS sul PC. Su Android, puoi anche gestirlo in remoto, possibilità invece preclusa su iOS.

Connetti (Windows 10)

Se possiedi un computer con Windows 10, ti consiglio di utilizzare l’applicazione Connetti che è già preinstallata nel sistema operativo di casa Microsoft. Questa soluzione permette di proiettare lo schermo di un dispositivo che supporta Miracast sul PC. È necessario però verificare che il cellulare Android abbia la possibilità di trasmettere lo schermo tramite questo protocollo e che è il PC possa supportare questo collegamento. Dovrai poi accettarti che sia il cellulare che il computer siano connessi alla stessa rete wireless: puoi accettartene seguendo i consigli che ti ho illustrato in questa mia guida.

Innanzitutto, sul computer, fai clic sul pulsante Start e premi poi il pulsante con il simbolo di un ingranaggio per accedere al pannello delle Impostazioni. Seleziona quindi la voce Sistema e poi clic sulla dicitura Proiezione in questo PC, dalla barra laterale di sinistra.

Se dovessi leggere una scritta in rosso che dice Questo dispositivo non supporta la ricezione di Miracast, quindi non puoi eseguirvi proiezioni in modalità wireless, significa che non puoi utilizzare la funzionalità nativa di Windows 10, in quanto probabilmente non vi è un’antenna wireless installata. In caso contrario, puoi effettuare le modifiche ad alcuni parametri, come la possibilità di richiedere un PIN per l’associazione tra i dispositivi.

Avvia ora l’applicazione Connetti, digitando il termine “connetti” nel campo di ricerca situato nella barra delle applicazioni di Windows, in basso a sinistra. Seleziona quindi il risultato corrispondente all’applicazione che hai ricercato.

Adesso, prendi il tuo cellulare Android ed effettua uno swipe dall’alto verso il basso, in prossimità del margine superiore dello schermo. In questo modo, hai aperto il Centro Notifiche di Android, nel quale sono presenti anche i pulsanti di accesso rapido alle funzionalità del dispositivo. In questa mia guida, eseguirò la procedura con il dispositivo in mio possesso (Huawei Mate 10 Pro) e, quindi, qualche passaggio potrebbe essere diverso in base al dispositivo da te in uso. Adesso, individua l’icona riportante la dicitura MirrorShare e attendi il completamento della ricerca.

Se non trovi questa icona di accesso rapido, accedi al pannello delle Impostazioni, tramite la sua icona con il simbolo di un ingranaggio che trovi nella home screen. Cerca quindi la voce Connessione dispositivo e seleziona la voce MirrorShare. Fai quindi tap sull’icona del computer su cui hai aperto l’applicazione Connetti e attendi che lo schermo del tuo dispositivo venga proiettato all’interno di quest’app di Windows 10.

QuickTime Player (Mac)

Utilizzando un Mac, puoi utilizzare il software QuickTime Player, per trasmettere lo schermo del tuo iPhone sul computer in maniera semplice. Questo programma è già preinstallato sul tuo Mac, quindi non hai la necessità di effettuare alcuna procedura di download e installazione.

Per iniziare a utilizzare QuickTime Player, collega l’iPhone al Mac tramite il cavo Lightning in dotazione e avvia questo programma, cercando la sua icona nel Launchpad, all’interno della cartella Altro. Fai poi clic con il tasto destro sull’icona di QuickTime Player presente nel Dock e, dal menu contestuale che si apre, seleziona la voce Nuova registrazione filmato.

Adesso, fai clic sul simbolo (▼che si trova accanto al pulsante rosso di registrazione. Dal menu contestuale, seleziona la voce iPhone che trovi sotto la dicitura Videocamera.

Attendi quindi qualche secondo cosicché il contenuto dello schermo dell’iPhone venga proiettato all’interno del riquadro di QuickTime Player.

Reflector (iOS)

Un altro software che ti propongo per raggiungere il tuo scopo è Reflector, che permette di trasmettere lo schermo dell’iPhone sul computer sfruttando AirPlay, la tecnologia di trasmissione wireless inclusa nativamente in iOS. Il programma è a pagamento, al costo di $ 14,99, ma puoi effettuare la prova di valutazione gratuita dalla durata di sette giorni, che applica un watermark allo schermo.

Se vuoi provare le sue funzionalità, raggiungi il suo sito Web ufficiale e fai clic sul pulsante Try, che trovi nell’angolo in alto a destra. Nella nuova sezione a cui sei stato reindirizzato, scegli la versione compatibile con il sistema operativo attualmente in uso sul tuo PC.

Su Windows, dopo aver effettuato il download del file ReflectorXXX.msi, fai doppio clic su di esso, metti il segno di spunta sulla casella I accept the terms in the license agreement e premi poi il pulsante Install. Fai poi clic sul pulsante , nella finestra di Controllo dell’account utente di Windows, e premi poi sul tasto Finish per completare la procedura d’installazione.

Su Mac, invece, scarica il file Reflector-xxx.dmg e fai doppio clic su di esso. Nella schermata che si apre, trascina l’icona di Reflector nella cartella Applicazioni, così come indicato a schermo. Attendi la fine del trasferimento dei file sull’hard disk, così da completare l’installazione.

Avvia, adesso, Reflector tramite la sua icona sul desktop e, nella finestra che si apre, premi sul pulsante Try Reflector. Afferra quindi il tuo iPhone e accedi al Centro di controllo, effettuando uno swipe dal basso verso l’altro, in prossimità del margine inferiore dello schermo del tuo smartphone.

Fai quindi tap sul pulsante Duplica schermo e attendi che venga visualizzato il nome del computer tra l’elenco dei dispositivi su cui trasmettere lo schermo dell’iPhone.

Visualizzerai la richiesta di inserire un codice sul tuo iPhone: lo trovi sullo schermo del tuo computer. Dopo aver digitato il codice per il pairing, verrà mostrato sul computer lo schermo dell’iPhone. Come puoi vedere è presente un watermark che puoi rimuovere soltanto acquistando la versione completa.

Ti ricordo che, affinché la procedura possa funzionare, l’iPhone e il computer devono trovarsi collegati alla stessa rete Wi-Fi. Se non sai come eseguire quest’operazione, ti rimando alla mia guida su come connetterti in Wi-Fi. Per interrompere poi la proiezione dello schermo su PC, accedi nuovamente al Centro di controllo di iOS e, premendo sul pulsante Duplica schermo, interrompi la condivisione tramite la corrispondente voce.

Altre soluzioni per vedere lo schermo del cellulare sul PC

Vysor per Chrome

Se gli strumenti che ti ho indicato in questa mia guida non sono sufficienti, ti posso indicare altre soluzioni che possono aiutarti a raggiungere lo scopo. Un esempio è Vysor, che permette di trasmettere lo schermo di un dispositivo Android sul computer, sfruttando la funzionalità debug USB.

Scaricando l’applicazione sul proprio cellulare Android, tramite il Play Store, e collegandolo poi al computer tramite cavo USB, è possibile trasmettere lo schermo del dispositivo sul PC, utilizzando l’applicazione per Google Chrome. Se non usi questo browser, scaricalo tramite questo link ed effettua poi l’installazione dell’applicazione Vysor per Chrome dal Chrome Web Store. Se vuoi sapere come scaricare e installare Google Chrome, ti consiglio di leggere questa mia guida. Se poi utilizzi un iPhone, puoi pensare di utilizzare software di terze parti, come AirServer.

Ciò che ti consiglio di fare è di leggere le mie guide su come registrare lo schermo dell’iPhone e come trasmettere lo schermo di Android su PC per approfondire maggiormente l’argomento. Infatti, in queste mie guide, ti indicherò il funzionamento di tutti questi strumenti, così da poter raggiungere il tuo scopo, proiettando lo schermo del cellulare Android o iOS sul PC.