Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come velocizzare Windows 10

di

Hai acquistato un nuovo computer con su installato Windows 10? Hai da poco aggiornato il tuo PC alla più recente versione del sistema operativo di casa Microsoft? Se la risposta ad una di queste due domande è “si” ma se nonostante l’update le prestazioni offerte ti sembrano inferiori alle tue aspettative ho una buona, anzi ottima notizia da darti: sei capitato nel posto giusto, o meglio sulla guida giusta! Leggendo le seguenti righe, utilizzando i software che sto per proporti ed attenendoti alle mie indicazioni potrai infatti scoprire tutto ciò che è possibile fare per cercare di velocizzare Windows 10.

Ricorrendo all’impiego di alcune apposite applicazioni e disattivando alcune funzionalità non indispensabili del sistema operativo dovresti infatti riuscire a velocizzare Windows 10 in maniera abbastanza facile e senza neppure troppa fatica. Chiaramente, è bene che tu lo tenga presente, non ti prometto miracoli. Detta in altri termini, se il tuo PC è “conciato male”, pur provando a velocizzare Windows 10 con le indicazioni che sto per forniti potresti non riuscire ad ottenere i risultati sperati. Ad ogni modo, se hai qualche minuto di tempo libero tentar non nuoce.

Se sei dunque effettivamente interessato a scoprire che cosa è possibile fare per provare a velocizzare Windows 10, ti suggerisco di metterti ben comodo e di concentrarti sulla lettura di questa guida. Pronto? Si? Benissimo, allora mettiamo al bando alle ciance e cominciamo subito a darci da fare.

Velocizzare Windows 10 dopo aver acquistato un nuovo PC

Rimuovere i software inutili preinstallati

Screenshot di Should I Remove It? su Windows 10

Se vuoi sapere che cosa bisogna fare per poter velocizzare Windows 10 perché hai acquistato un nuovo computer equipaggiato con questo sistema operativo e ti sembra un po’ lento, ti suggerisco di cominciare andando a rimuovere tutti i software inutili che di solito vengono preinstallati dalle aziende nei computer che si vendono negli store di elettronica oltre che nei supermercati. Mi riferisco a versioni di prova di antivirus, programmi multimediali, toolbar aggiuntive per il browser e altri programmi essenzialmente di dubbia utilità.

Per rimuovere tutti questi programmi con facilità puoi ricorrere all’impiego di Should I Remove It?. Si tratta di un’applicazione gratuita che analizza tutti i programmi installati sul computer e segnala all’utente quali si possono e si devono rimuovere perché inutili o addirittura perché considerati pericolosi.

Per scaricare Should I Remove It? sul tuo PC clicca qui per collegarti subito al sito Internet del programma dopodiché pigia prima sul pulsante Download (Free!) e poi su Download “Should I Remove It?”.

Una volta completato il download, fai doppio clic sul file appena scaricato e nella finestra che si apre fai clic prima su e poi su Next. Accetta quindi le condizioni di utilizzo del programma, mettendo il segno di spunta accanto alla voce I Accept the terms in the License Agreement e clicca prima su Next per tre volte consecutive, poi su Install e poi Finish per completare il processo d’installazione e per avviare Should I Remove It?.

Nella finestra che a questo punto andrà ad aprirsi, individua i programmi che hanno la barra del Removal con la percentuale più alta, vale a dire quelli più inutili e/o pericolosi, e cerca informazioni su di essi cliccando sul pulsante What is it?.

Pigiando sul pulsante si aprirà il sito Internet di Should I Remove It con una descrizione del software selezionato e le ragioni per le quali andrebbe rimosso. Clicca quindi sul pulsante Uninstall per dare il via alla procedura di disinstallazione.

Disabilitare l’avvio automatico di processi e programmi

Screenshot di Gestione attività su Windows 10

Un’altra ottima soluzione che potrebbe permetterti di velocizzare Windows 10 consiste poi nel disattivare l’avvio automatico dei processi e dei programmi che vengono eseguiti in maniera automatica al momento dell’accensione del computer.

Per disattivare i programmi e i processi superflui dall’avvio automatico di Windows 10, fai clic destro su un punto vuoto della barra delle applicazioni e selezionando la voce Gestione attività dal menu che compare in modo tale da accedere al task manager di Windows.

Nella finestra che a questo punto andrà ad aprirsi, clicca sul pulsante Più dettagli, seleziona la scheda Avvio e disattiva i programmi e i processi che non vuoi partano automaticamente ad ogni accesso a Windows cliccando su di essi e pigiando poi sul pulsante Disabilita che risulta collocato nella parte in basso a destra della finestra visualizzata. Mi raccomando, non disabilitare l’antivirus (es. avguard, Microsoft Security Client ecc.) e componenti del sistema operativo (es. Sistema operativo Microsoft Windows).

In caso di ripensamenti, potrai sempre e comunque abilitare nuovamente l’avvio automatico dei programmi su cui hai scelto di agire effettuando la procedura che ti ho appena indicato. In questo caso, in sostituzione del pulsante Disabilita troverai il pulsante Abilita.

Installare un buon antivirus

Come velocizzare Windows 10

Un buon sistema per cercare di velocizzare Windows 10 il più possibile consiste senza ombra di dubbio nel difendersi da eventuali minacce informatiche ricorrendo all’uso di un buon antivirus e, al contempo, nel cercare di scegliere un software per la protezione del sistema ch non vada a gravare tropo sulle risorse dello stesso. A questo proposito, ti suggerisco di ricorrere all’uso dell’antivirus gratuito Bitdefender Free.

Bitdefender protegge gratuitamente tutti gli aspetti del sistema: i file aperti e scaricati da Internet, le comunicazioni sui servizi di messaggistica istantanea, gli elementi scaricati tramite P2P e molto altro ancora. Occupa poche risorse e la sua interfaccia, molto essenziale, lo rende facile da usare anche per gli utenti meno esperti.

Per scaricare Bitdefender Free sul tuo computer, clicca qui in modo tale da poterti subito collegare al sito Internet di Bitdefender dopodiché pigia sul pulsante verde Scaricalo gratis, scorri l’annuncio che ti viene mostrato a schermo, clicca sul collegamento No, grazie! Voglio scaricare Bitdefender Antivirus Free ed attendi che il download dell’antivirus venga avviato e portato a termine.

A questo punto, apri il pacchetto d’installazione denominato Antivirus_Free_Edition.exe, clicca sul pulsante  e seleziona l’Italiano dal menu a tendina per la scelta della lingua. Accetta quindi le condizioni d’uso del software, apponendo il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini dell’accordo di licenza, deseleziona l’opzione Invia rapporti anonimi sull’utilizzo per non inviare statistiche d’uso dell’antivirus e porta a termine il setup pigiando prima su Pros. e poi su Avvia e Termina.

Tieni presente che BitDefender è si gratuito ma richiede la creazione di un account gratuito sul network MyBitdefender, altrimenti la copia del programma scade dopo 30 giorni d’utilizzo. Clicca dunque sull’icona dell’antivius che si trova accanto all’orologio di Windows, premi sui pulsanti Accesso Crea un nuovo account e compila il modulo che ti viene proposto oppure clicca sulle icone di Facebook e Google per autenticarti automaticamente usando i dati dei tuoi account su questi servizi. Per rendere effettiva la registrazione, ricordati di cliccare sul link di conferma ricevuto via email.

Ad operazione completata, per avviare un controllo completo del sistema con Bitdefender clicca con il tasto destro del mouse sull’icona del programma presente nell’area di notifica di Windows e seleziona la voce Scansione completa dal menu che si apre.

Nello sfortunato caso in cui il funzionamento di Bitdefender Free non sia stato di tuo gradimento o, a prescindere dalle motivazioni, fossi alla ricerca di un antivirus alternativo a quello che ti ho già proposto puoi consultare la mia guida sui migliori antivirus gratis mediante cui ho provveduto a segnalarti ulteriori ottime risorse a costo zero di questo tipo.

Velocizzare Windows 10 dopo aver aggiornato il vecchio PC

Cancellare i file inutili e gli errori nel registro di sistema

Come velocizzare Windows 10

Se desideri provare a velocizzare Windows 10 dopo aver aggiornato il tuo PC alla più recente versione del sistema operativo di casa Microsoft, ti suggerisco di provare a liberare eventuale spazio occupato sull’hard disk andando a cancellare i file inutili e gli errori presenti nel registro di sistema.

Per effettuare in modo semplice le operazioni che ti ho appena indicato ti suggerisco di ricorrere all’impiego del programma CCleaner. Se non ne hai mai sentito parlare, sappi che si tratta di uno dei più celebri ed affidabili programmi per la pulizia e la manutenzione dei sistemi operativi Windows.

Per scaricare CCleaner sul tuo computer, clicca qui in modo tale da collegarti al sito Internet del programma e poi pigia sulla voce Piriform.com.

A download completato, fai doppio clic sul file appena scaricato per aprirlo e nella finestra che si apre togli i segni di spunta dalle caselle collocate sotto la voce Optional per evitare l’installazione di toolbar e programmi aggiuntivi. Successivamente seleziona la lingua italiana dall’apposita menu a tendina collocato in alto e pigia sul bottone Installa per avviare l’installazione del programma. Per concludere, fai clic sul pulsante Run CCleaner.

Una volta visualizzata la finestra del programma, per provare a velocizzare Windows 10 andando a liberare spazio sul computer non devi far altro che selezionare gli elementi che desideri rimuovere dal computer utilizzando le opzioni presenti nella barra laterale di sinistra (di default sono già selezionate tutte le principali opzioni su cui il software andrà ad agire) e pigiare poi sul pulsante Avvia pulizia.

Per agire sul registro di sistema e far fronte alle eventuali problematiche ad esso correlate pigia invece sulla scheda Registro e poi clicca prima su Trova problemi e successivamente su Ripara selezionati.

Se desideri saperne di più riguardo il funzionamento di CCleaner, da’ uno sguardo alla mia guida su come scaricare e utilizzare CCleaner.

Individuare e rimuovere le minacce informatiche

Screenshot che mostra come togliere Sweet Page

Nonostante la messa in pratica delle dritte che ti ho fornito continui a notare una certa lentezza nell’uso del PC? Si? Beh, forse c’è qualcosa che non va sotto il punto di vista della sicurezza che l’antivirus non riesce ad individuare: il tuo computer potrebbe essere stato attaccato da un malware che ne impedisce un funzionamento a “pieni giri”.

Per risolvere anche questo eventuale problema, utilizza Malwarebytes Antimalware che è completamente gratuito, non si “pesta i piedi” con l’antivirus e permette di debellare tutte le principali forma di malware in una manciata di clic.

Per provarlo subito, clicca qui in modo tale da collegati al suo sito Web ufficiale e clicca sulla voce Scarica e poi su quella Scarica subito.

In seguito, avvia il pacchetto d’installazione del software e clicca prima su  e poi su OK e Avanti. Apponi quindi il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza e porta a termine il setup premendo Avanti cinque volte consecutive e poi Installa e Fine.

Attendi poi che la finestra del software compaia sul desktop (e in caso contrario provvedi ad avviare tu “manualmente” il programma facendo clic sulla sua icona) dopodiché attendi che Malwarebytes scarichi da Internet le definizioni antimalware più recenti e fai clic sulla scheda Scansione collocata in alto.

In seguito, seleziona la sezione Ricerca elementi nocivi collocata sulla sinistra e poi fai clic sul pulsante Avvia scansione. Aspetta quindi che il software porti a compimento il controllo dell’intero computer dopodiché assicurati che ci sia il segno di spunta accanto a tutte le minacce rilevate e clicca su Applica azioni per debellarle.

Ripristinare il computer

Come ripristinare Windows 10

Nello sfortunato caso in cui l’utilizzo dei software che ti ho consigliato e la messa in atto degli stratagemmi indicati nelle precedenti righe non dovessero sortire alcun effetto, ti invito a non gettare ancora la spugna ed a provare a velocizzare Windows 10 riportando lo stato del sistema alle impostazioni di fabbrica sfruttando l’apposita funzione di ripristino presente nel sistema operativo.

Per provare a velocizzare Windows 10 ripristinando il computer pigia sul campo di ricerca annesso alla barra delle applicazioni e digita impostazioni dopodiché premi sul primo risultato visualizzato.

Nella nuova finestra che a questo punto andrà ad aprirsi clicca su Aggiornamento e sicurezza, pigia sulla voce Ripristino collocata nella bara laterale di sinistra e poi fai clic sul pulsante Per iniziare collocato in corrispondenza della sezione Reimposta il PC.

Mediante il riguardo che ora ti viene mostrato sul desktop, scegli l’opzione Mantieni i miei file, se è tua intenzione effettuare il ripristino del computer andando a rimuovere le app e le impostazioni ma continuando a mantenere i tuoi file personali (foto, documenti di testo, ecc.), oppure scegli l’opzione Rimuovi tutto, se desideri rimuovere tutti i file personali, le app e le impostazioni. Su alcuni computer, solitamente i laptop, puoi inoltre trovare l’opzione Ripristinare le impostazioni predefinite che consente di riportare il computer allo stato di fabbrica, vale a dire con gli stessi programmi, servizi ecc. che avevi trovato sullo stesso al momento dell’acquisto.

Successivamente attieniti all’apposita procedura guidata che ti verrà mostrata a schermo ed attendi che la procedura di ripristino di Windows 10 venga avviata e portata a termine.

Per ulteriori dettagli sul da farsi, consulta la mia guida su come ripristinare Windows 10. Mi raccomando, in caso di dubbio dagli almeno un’occhiata.