Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Siti per raccolta fondi

di

Per finanziare un tuo progetto personale, ti è stato consigliato di organizzare una raccolta fondi online. Essendo però alla tua prima esperienza di questo genere, non sai bene come procedere e, in particolare, a quale piattaforma affidarti per illustrare il tuo progetto e racimolare i soldi necessari per avviarlo. Per questo motivo, hai effettuato alcune ricerche sul Web e sei finito dritto su questa mia guida.

Le cose stanno così, dico bene? Allora lasciati dire che oggi è proprio il tuo giorno fortunato. Nei prossimi paragrafi di questo tutorial, infatti, ti elencherò una serie di siti per raccolta fondi che potrebbero fare al caso tuo. Per ciascun servizio menzionato, sarà mio compito indicarti le principali funzionalità e fornirti tutte le indicazioni necessarie per creare il tuo account e organizzare una nuova raccolta fondi.

Se è proprio quello che stavi cercando, non dilunghiamoci oltre ed entriamo nel vivo di questo tutorial. Tutto quello che devi fare è ritagliarti cinque minuti di tempo libero da dedicare alla lettura delle prossime righe e seguire attentamente le indicazioni che sto per darti. Così facendo, ti assicuro che riuscirai a individuare il sito più adatto alle tue esigenze e creare la tua prima raccolta fondi. Buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Migliori siti per raccolta fondi

Se sei alla ricerca di siti per raccolta fondi, devi sapere che esistono diversi servizi che permettono di organizzare una colletta online, sia per finanziare progetti personali che per raccogliere fondi da destinare a organizzazioni o enti benefici. Qui sotto puoi trovare alcune soluzioni di questo genere: nonostante la buona reputazione dei servizi che trovi indicati, ti consiglio comunque di verificare sempre l’affidabilità della piattaforma a cui intendi “appoggiarti”, magari leggendo le recensioni e le esperienze di altri utenti su siti come Trustpilot e facendo ricerche su Google.

GoFundMe

GoFundMe

Tra i migliori siti per racconta fondi che puoi prendere in considerazione c’è GoFundMe. È una delle più popolari piattaforme di questo genere che permette a singoli individui, gruppi e organizzazioni no-profit di creare vere e proprie campagne tramite le quali esporre il proprio progetto, indicando l’obiettivo minimo di fondi da raccogliere per poterlo realizzare. È disponibile anche sotto forma di applicazione per dispositivi Android (anche su store alternativi, per i device senza servizi Google) e iOS/iPadOS.

Il servizio in questione consente di registrarsi gratuitamente e di creare nuove raccolte fondi senza spendere un centesimo. Le uniche commissioni previste sono applicate sulle donazioni effettuate tramite carta di credito o di debito (2,9% dell’importo della donazione più 0,25 euro), necessarie appunto per la gestione delle carte di pagamento e il trasferimento sicuro dei fondi.

Se ritieni GoFundMe una valida soluzione per organizzare la tua raccolta fondi, collegati al sito ufficiale del servizio, clicca sul pulsante Crea una campagna, in alto a destra, inserisci i dati richiesti nei campi Nome, Cognome, Indirizzo email e Password e premi sul pulsante Avanti.

Nella nuova schermata visualizzata, digita il tuo numero di telefono nel campo apposito, apponi il segno di spunta accanto a una delle opzioni disponibili tra SMS e Chiamata vocale e clicca sul pulsante Invia codice, per ottenere un codice necessario per verificare la tua identità: inserisci, quindi, il codice in questione nel campo Codice di verifica e premi sul pulsante Verifica per completare la registrazione.

A questo punto, clicca sul pulsante Crea una nuova raccolta fondi, specifica il tuo Paese di residenza (es. Italia) e il codice postale della tua città nei campi appositi e, tramite il menu a tendina Per cosa stai raccogliendo fondi?, indica la categoria della tua raccolta fondi (es. Animali e animali domestici, Celebrazioni ed eventi, Istruzione, Sogni, speranze e desideri, Viaggi e avventure, Matrimoni e lune di miele ecc.).

Clicca, poi, sul pulsante Avanti, indica l’importo minimo che vorresti raccogliere con la campagna che stai creando nel campo Inserisci l’importo dell’obiettivo e premi nuovamente sul pulsante Avanti.

GoFundMe

Nella schermata Aggiungi una foto e un video, fai clic sul pulsante +, seleziona un’immagine dal tuo computer e premi sull’opzione Fatto, in modo da caricarla e associare alla tua campagna. In alternativa, puoi allegare un video di YouTube inserendone il relativo URL nel campo Aggiungi un link di YouTube e cliccando sul pulsante Usa il video. In entrambi i casi, premi poi sul pulsante Avanti per proseguire nella creazione delle tua campagna.

A questo punto, inserisci il titolo della raccolta fondi nel campo apposito e, nella sezione Per quale ragione stai raccogliendo fondi?, aggiungi tutte le informazioni relative alla tua campagna. In particolare, ti consiglio di inserire una tua breve presentazione e di illustrare nel dettaglio il tuo progetto, specificando chi beneficerà dei fondi raccolti, come saranno utilizzati e tutte le risposte che un donatore vorrebbe avere prima di effettuare una donazione.

Per visualizzare il risultato finale, premi sul pulsante Anteprima della campagna e, dopo esserti accertato di aver inserito correttamente tutte le informazioni che ritieni opportune, clicca sulla voce Avanti. Infine, nella schermata Hai quasi finito, verifica che i dati visualizzati a schermo siano corretti, inserisci eventuali dati mancanti e premi sul pulsante Raccolta fondi completa, per pubblicare la tua prima campagna su GoFundMe.

Adesso, premi sul pulsante Avanti e, nella nuova schermata visualizzata, fai clic sul pulsante Copia per copiare il link della tua raccolta fondi e condividerlo manualmente con le persone di tuo interesse. Inoltre, cliccando sulle opzioni che preferisci tra Facebook, Messenger, Twitter, Email e WhatsApp, puoi condividere la tua campagna sui social network, tramite email e/o WhatsApp.

Per gestire la tua campagna, invece, clicca sul tuo nome, in alto a destra, seleziona l’opzione Le tue raccolte fondi dal menu che compare e premi sulla voce Gestisci relativa alla campagna di tuo interesse. Nella nuova pagina aperta, puoi modificare le impostazioni della tua raccolta fondi (Modifica e Impostazioni), pubblicare nuovi aggiornamenti (Aggiorna) e condividere la campagna (Condividi).

Inoltre, nelle sezioni Donatori e Donazioni, puoi visualizzare le persone che hanno contribuito alla tua campagna e le donazioni ricevute. Cliccando, invece, sull’opzione Preleva, puoi specificare i dati necessari per il prelievo dei fondi.

In caso di ripensamenti, ti segnalo che puoi eliminare una raccolta fondi in qualsiasi momento. Per farlo, accedi alla campagna di tuo interesse, seleziona l’opzione Modifica e Impostazioni, fai clic sulla voce Elimina la raccolta fondi, digita il messaggio “Elimina” nel campo apposito e premi nuovamente sull’opzione Elimina la raccolta fondi, per confermare la tua intenzione ed eliminare definitivamente la campagna. Per saperne di più, ti lascio alla mia guida su come funziona GoFoundMe.

Facebook

Facebook

Forse non tutti lo sanno, ma anche Facebook consente di creare raccolte fondi, scegliendo tra una campagna personale o una raccolta fondi in favore di un’organizzazione benefica. In entrambi i casi, la creazione di una campagna è totalmente gratuita e, solo per le raccolte personali, viene applicata una commissione (in Italia è di 1,53% dell’importo della donazione più 0,31 euro) su ogni donazione, necessaria a coprire le spese di elaborazione. È possibile organizzare una raccolta fondi anche da smartphone e tablet, usando l’app di Facebook per Android (disponibile anche su store alternativi, per i device senza servizi Google) e iOS/iPadOS.

Se ritieni Facebook una valida soluzione per organizzare la tua raccolta fondi, collegati alla pagina principale del celebre social network e, se ancora non lo hai fatto, accedi al tuo account: inserisci, quindi, i tuoi dati nei campi Email o numero di telefono e Password e clicca sul pulsante Accedi. Se, invece, non hai ancora un account, potrebbe esserti utile la mia guida su come creare un profilo su Facebook.

A questo punto, seleziona l’opzione Raccolta fondi collocata nelle barra laterale a sinistra (se non visualizzi tale voce, clicca prima sull’opzione Altro), premi sul pulsante Raccogli donazioni e, nella nuova schermata visualizzata, scegli se creare una campagna in favore di una organizzazione di beneficienza o una raccolta fondi personale.

Nel primo caso, non devi far altro che scegliere l’organizzazione di tuo interesse, specificare l’importo da raccogliere e la data di scadenza dalla campagna. Se lo desideri, puoi anche modificare il titolo e la descrizione della raccolta fondi che viene generato in automatico. Infine, clicca sul pulsante Crea e il gioco è fatto. Ti segnalo che tutte le donazioni ricevute verranno inviate direttamente all’organizzazione di beneficenza che hai scelto in precedenza.

Facebook

Se, invece, hai scelto di creare una raccolta fondi personale, seleziona la categoria di tuo interesse (Cure mediche, Azienda, Animali, Famiglia, Istruzione, Viaggi, Volontariato ecc.) e, nella nuova pagina aperta, inserisci il titolo e la descrizione della campagna nei campi Qual è il titolo della tua raccolta fondi? e Perché stai raccogliendo denaro?.

Specifica, poi, il Paese in cui stai raccogliendo denaro (deve essere il Paese in cui si trova la tua banca) tramite il menu a tendina Dove stai raccogliendo denaro?, indica l’importo da raccogliere nel campo apposito e, nel campo Quando dovrebbe finire la tua campagna fondi?, imposta la data di scadenza della campagna che stai creando.

Se lo desideri, nella sezione Immagine di copertina, fai clic sul pulsante +, per personalizzare l’immagine di copertina associata alla tua campagna scegliendone una tra quelle disponibili nella sezione Foto disponibili o caricandone una dal tuo computer, premendo sul pulsante Carica nuova foto.

Infine, premi sull’opzione Crea, inserisci tutti i dati personali richiesti nella schermata Informazioni obbligatorie (necessari per verificare la tua identità e iniziare a ricevere donazioni) e clicca sul pulsante Invia. Tieni presente che tutte le raccolte fondi create con Facebook sono pubbliche e visibili anche da coloro che non hanno un account. Tuttavia, solo gli utenti registrati possono effettuare una donazione.

Per gestire le tue campagne, accedi nuovamente alla sezione Raccolte fondi, seleziona l’opzione Le tue attività e premi sulla raccolta fondi di tuo interesse. A questo punto, puoi modificare i dati e le informazioni inserite in precedenza e ottenere il link per condividere la campagna (Copia Link o Condividi). Premendo, invece, sull’icona dei tre puntini e selezionando l’opzione Configura i pagamenti, puoi inserire le coordinate bancarie per ricevere le eventuali donazioni.

Se, invece, vuoi cancellare una raccolta fondi, fai clic sull’icona dei tre puntini, seleziona l’opzione Elimina raccolta fondi dal menu che si apre e, nella nuova schermata visualizzata, premi sul pulsante Elimina. Per approfondire l’argomento, puoi dare un’occhiata alla mia guida su come fare una raccolta fondi su Facebook.

BuonaCausa.org

BuonaCausa.org

BuonaCausa.org è una piattaforma che consente di organizzare raccolte fondi online, campagne di crowdfunding e anche di fare una petizione online. È completamente gratuita e non applica alcun costo di commissione, neanche sulle singole donazioni. Gli unici costi da sostenere dai donatori sono quelli relativi al metodo di pagamento scelto per effettuare la donazione (es. il costo di un bonifico bancario previsto dalla propria banca o le commissioni applicate da PayPal per il trasferimento di denaro).

Per organizzare una raccolta fondi su BuonaCausa.org, collegati al sito ufficiale del servizio e clicca sul pulsante Registrati, in alto a destra, per creare il tuo account. Nella nuova schermata visualizzata, indica se sei una persona fisica, un’associazione o ente o un’azienda, inserisci tutti i dati richiesti, apponi il segno di spunta accanto alla voce Ho letto e accetto i Termini e Condizioni e clicca sul pulsante Registra.

Fatto ciò, accedi alla tua casella di posta elettronica, individua l’email inviata da BuonaCausa.org e fai clic sul link contenuto al suo interno, per verificare la tua identità e attivare il tuo account. Premi, poi, sul pulsante Login, in alto a destra, inserisci i dati associati all’account che hai appena creato nei campi Enter your email address e Enter password e clicca nuovamente sul pulsante Login, per accedere al tuo account.

A questo punto, seleziona la scheda Il tuo profilo, premi sull’opzione Modifica relativa alla voce Immagine profilo e clicca sui pulsanti Scegli file e Carica, per selezionare e caricare un’immagine dal tuo computer da usare come immagine di profilo su BuonaCausa.org, operazione necessaria per poter creare una nuova raccolta fondi.

Nella stessa pagina, nelle sezioni Validazione utente e Dati di accredito, dovrai anche inviare e validare un tuo documento d’identità (necessario per verificare la tua identità) e inserire i dati relativi al metodo di pagamento (PayPal, Bonifico bancario e Bollettino postale) sul quale desideri ricevere l’importo delle donazioni.

Fatta anche questa, accedi alla sezione Le tue cause, fai clic sulla voce Crea una nuova causa e premi sul pulsante Seleziona relativa all’opzione Raccolta fondi. Nella nuova pagina aperta, inserisci il titolo della campagna nel campo Titolo della causa, specifica l’URL della pagina relativa alla tua raccolta fondi nel campo Indirizzo della causa, seleziona la categoria di tuo interesse (es. Animali, Assistenza sociale, Beni culturali ecc.) tramite l’apposito menu a tendina e clicca sul pulsante Procedi.

BuonaCausa.org

Nella schermata Contenuti, inserisci i dati richiesti nei campi Luogo della causa, Descrizione e Data di scadenza e inserisci eventuali foto e video cliccando sulle opzioni Modifica/Aggiungi relative alle voci Galleria di immagini e Video.

Premi, poi, sull’opzione Modifica relativa all’opzione Obiettivo, per specificare l’importo che vorresti raggiungere con la raccolta fondi e clicca sui pulsanti Procedi e Fine, per creare e pubblicare la tua raccolta fondi. Ti ricordo che finché non avrai completo la procedura di verifica della tua identità, così come ti ho indicato in precedenza, non potrai ricevere donazioni.

Accedendo alla sezione Le tue cause, puoi visualizzare tutte le raccolte fondi (e le eventuali donazioni ricevute) e le petizioni che hai creato: premendo sull’opzione Modifica relativa alla campagna di tuo interesse, ne puoi modificare i dati e le informazioni, mentre cliccando sull’opzione Elimina per due volte consecutive puoi cancellare la campagna in questione.

Altri siti per raccolta fondi

Splitted

Oltre alle soluzioni che ti ho indicato nei paragrafi precedenti di questa guida, devi sapere che esistono altri siti per racconta fondi. Eccone alcuni che potrebbero fare al caso tuo.

  • Splitted: è un sito italiano che permette di creare un evento online e organizzare una relativa raccolta fondi. Consente di creare sia raccolte benefiche e progetti solidali che campagne personali. Anche in questo caso, la creazione di una raccolta fondi è totalmente gratuitamente, mentre le commissioni per la gestione delle transazioni sono del 2,8% della somma depositata (1,9% per le raccolte fondi solidali). Per maggiori info, ti lascio alla mia guida su come fare una colletta online con Splitted.
  • Growish: è un’altra valida piattaforma che consente di organizzare gratuitamente raccolte fondi personali o collette online di vario genere (es. per organizzare un viaggio o un matrimonio). Per ogni donazione fino a 20 euro è prevista una commissione di 0,50 euro, mentre per donazioni di importo superiore è applicata una commissione del 2,90%. In entrambi i casi, è possibile scegliere se prendersi carico dei costi in questione o addebitarli ai donatori.
  • Collettiamo: permette di creare gratuitamente una vera e propria busta digitale per raccogliere fondi per progetti personali, con i donatori che possono effettuare versamenti tramite carta di credito o carta prepagata. Quando la busta digitale ha raggiunto l’importo desiderato, è possibile usare tutti i fondi raccolti sui siti partner di Collettiamo (es. Amazon) senza alcuna commissione. In alternativa, è possibile ricevere il denaro tramite bonifico su conto corrente: in tal caso, è prevista una commissione del 2,9% sull’importo trasferito.
  • Kickstarter: è la soluzione ideale per chi è alla ricerca di una piattaforma per creare campagne di crowdfunding, cioè una raccolta fondi collettiva che prevede una ricompensa per i donatori sotto forma di prodotti e servizi che abbiano un valore equivalente alla cifra investita dai finanziatori. Il servizio è gratuito e non prevede alcun costo se la campagna non raggiunge l’obiettivo minimo prefissato (in tal caso i soldi vengono restituiti ai donatori). In caso di successo, invece, è prevista una commissione del 5% sul ricavato totale e del 3% più 0,20 euro per ciascuna donazione (5% per donazioni sotto i 10 euro). Per saperne di più, puoi dare un’occhiata alla mia guida su come funziona Kickstarter.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.