Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per ritocchi fotografici

di

Alcuni scatti che hai realizzato sul tuo smartphone o sul tuo tablet non sono particolarmente belli? Vorresti provare a ritoccare queste foto ma non hai molta dimestichezza con Photoshop e con tutti gli altri programmi di photo editing per PC? Se hai risposto in modo affermativo a entrambe le domande, dovresti provare le app per ritocchi fotografici che sto per elencare in questo articolo. Come potrai notare, le soluzioni in questione sono non solo quasi tutte gratuite, almeno per quanto riguarda la loro versione base, ma sono soprattutto semplici da utilizzare!

Anche se, come ti ho appena accennato, le applicazioni per ritoccare foto di cui ti parlerò oggi sono davvero semplicissime da utilizzare, potrai contare sul mio aiuto per scoprire tutte le loro principali caratteristiche. Certo, non puoi pretendere che queste app permettano di raggiungere gli stessi risultati raggiungibili con soluzioni professionali pensate per il desktop, ma posso assicurarti che il risultato finale sarà comunque apprezzabile.

Ora tutto ciò che devi fare è metterti bello comodo, prenderti cinque minuti di tempo libero tutto per te, provare le varie soluzioni che trovi elencate qui sotto e scegliere quelle che, secondo te, fanno al caso tuo. Vedrai, dopo la lettura di questo post i tuoi scatti acquisteranno nuova vita! Non mi resta che augurarti buona lettura e, cosa ancora più importante, buon divertimento!

Snapseed (Android/iOS)

Snapseed è una delle migliori app per ritocchi fotografici che tu possa installare gratuitamente sul tuo smartphone o sul tuo tablet. Questa app, sviluppata da Google, offre numerosi strumenti che permettono di ritoccare le immagini modificandone il colore, l’esposizione, la luminosità e numerosi altri parametri. Comunque sia Google non ha sacrificato l’intuitività sull'”altare” della completezza e, infatti, SnapSeed è caratterizzata da un’interfaccia “pulita” che facilita il lavoro all’utente.

Dopo aver scaricato SnapSeed sul tuo device Android o iOS, avvia la app facendo tap sul pulsante Apri o pigiando sulla sua icona collocata in home screen e, per iniziare a ritoccare le tue foto, tocca un punto qualsiasi del display scegliendo, nella schermata che compare, l’immagine che vuoi editare.

Per iniziare ad agire sull’immagine, pigia sull’icona della matita (in basso a destra) e scegli una delle tante opzioni messe a disposizione da SnapSeed per ritoccare le foto: Calibra, per calibrare i principali parametri dell’immagine quali la luminosità, il contrasto i colori e quant’altro; Nitidezza, per rendere più nitido lo scatto; Ritaglia, per ritagliare la foto; Ruota, per capovolgerla o, semplicemente, per ruotarla di 90°; Prospettiva, per modificarne la sua prospettiva; Bilanciamento del bianco, per migliorare la fedeltà cromatica e così via.

Se, invece, vuoi applicare un filtro all’immagine, scegline uno dei filtri disponibili nell’applicazione: Sfocatura, per sfocare la foto; HDR, per applicare l’effetto HDR; Enfasi, per enfatizzarne determinati colori; Retrolux, per applicare alla foto un particolare effetto “ingiallito”, etc.

Per salvare ogni modifica apportata alla tua foto, pigia di volta in volta sul segno di spunta collocato in basso a destra. A lavoro ultimato, premi invece sull’icona della freccia e, nel menu che si apre, fai tap su una delle voci disponibili: Condividi, se vuoi condividere la foto ritoccata con altri; Salva, per salvare l’immagine sul tuo device; Esporta, per creare una copia della tua foto modificandone dimensioni, formato e qualità o Esporta come, per creare una copia dell’immagine in una cartella selezionata. Hai visto com’è stato semplice ritoccare foto con SnapSeed?

Autodesk Pixlr (Android/iOS)

Autodesk Pixlr è un’altra app per ritocchi fotografici che ti consiglio di provare sul tuo device. Questa soluzione gratuita, che come avrai notato è sviluppata dalla software house Autodesk, è disponibile sia su Android che su iOS e mette a disposizione degli utenti un set piuttosto ricco di strumenti molto utili per chi ama fare editing fotografico. Pixlr offre, inoltre, una funzione che permette di creare meravigliosi collage fotografici: un “plus” davvero interessante che rende la app ancora più completa.

Se ti ho incuriosito e ti sei deciso a provare Autodesk Pixlr sul tuo smartphone o sul tuo tablet, scarica l’applicazione, aprila e, nella sua schermata iniziale, fai tap sul pulsante foto per scegliere l’immagine che vuoi ritoccare. Dopo aver effettuato la scelta, utilizza gli strumenti situati in basso per modificare la foto.

Pigia quindi sull’icona con i due cerchi per accedere agli strumenti di editing di Pixlr che permettono di ritagliare la foto, ruotarla, aggiungere una sfocatura, apportare la correzione automatica dei vari parametri, correggere gli occhi rosi, regolare la nitidezza, il contrasto e quant’altro; fai tap sull’icona del pennello per accedere ai pennelli di Pixlr grazie ai quali è possibile schiarire la foto, scurirla, aggiungere un effetto pixellato o disegnare sull’immagine; premi sull’icona dei due fogli sovrapposti per aggiungere all’immagine uno dei tanti effetti e filtri disponibili nella app; pigia sull’icona della cornice per inserire nell’immagine una delle tante cornici disponibili e/o per aggiungere adesivi, bordi e altre decorazioni o, se lo desideri, fai tap sul simbolo Tt per aggiungere del testo alla foto e per formattarlo a tuo piacimento scegliendo fra i numerosi font e stili disponibili.

A lavoro ultimato, ricordati di salvare tutte le modifiche apportate alla tua foto premendo sull’opzione fatto (in alto a destra) e, successivamente, scegli se esportare l’immagine sulla memoria del tuo dispositivo e/o condividerla su un qualsiasi social network.

AfterFocus (Android/iOS)

Sei alla ricerca di un’app per ritocchi fotografici che possa permetterti di sfocare lo sfondo dei tuoi scatti, in modo tale da emulare l’effetto bokeh di alcune fotocamere e smartphone di ultima generazione? Beh, in tal caso ti consiglio di installare e provare sul tuo dispositivo AfterFocus, una soluzione gratuita che in pochi tap ti permetterà di scegliere quale porzione dell’immagine sfocare e quale no. AfterFocus, inoltre, offre i “classici” strumenti che permettono di modificare esposizione, luminosità, contrasto e tutti gli altri parametri delle foto.

Dopo avere portato a termine il download di AfterFocus sul tuo smartphone o sul tuo tablet Android o iOS, avvia la app, pigia sul bottone Album situato nella sua schermata iniziale e scegli la foto che vuoi ritoccare. Dopodiché scegli se fare tap sulla voce Smart per utilizzare lo strumento di sfocatura automatica o se pigiare sulla voce Manual per utilizzare lo strumento di sfocatura manuale.

Personalmente ho provato a utilizzare la sfocatura “smart” diverse volte, ma ho riscontrato non pochi problemi con questa modalità. Sono rimasto molto soddisfatto, invece, dello strumento manuale che permette di delimitare “a mano” l’area da sfocare e l’area da lasciare così com’è.

A questo punto, dopo aver pigiato sulla voce Manual, colora di rosso l’area della foto che non vuoi che venga sfocata e l’algoritmo di AfterFocus sfocherà soltanto l’area non selezionata in rosso. Nel compiere questa operazione, cerca di essere il più preciso possibile e vedrai che il risultato finale sarà davvero spettacolare!

Una volta che avrai finito di portare a termine questa delicata operazione, pigia sul bottone Next (in alto a destra) e, dopo qualche secondo, lo sfondo della tua immagine verrà sfocato, mentre l’area in rosso non subirà alcuna modifica. Se sei contento del risultato finale, premi sul bottone Save per salvare l’immagine nella galleria e conferma il tutto pigiando sull’opzione Yes.

Adobe Photoshop Mix (Android/iOS)

Adobe Photoshop Mix, è una delle migliori applicazioni per ritocchi fotografici che è possibile installare su un dispositivo Android o iOS. L’app permette non solo di modificare colore, esposizione, contrasto, luminosità e tutti gli altri parametri dell’immagine, ma anche di lavorare su più livelli creando dei veri e propri fotomontaggi. Possiamo dire che tutte queste feature rendono Adobe Photoshop Mix una degna controparte mobile di Photoshop, il noto programma per ritoccare foto sul PC.

Dopo aver portato a termine il download di Adobe Photoshop Mix sul tuo device, avvia la app e pigia sul pulsante Iscriviti gratis per creare gratuitamente il tuo account Adobe oppure, se hai già un account, fai tap sul bottone Accedi ed effettua il login inserendo le tue credenziali d’accesso negli appositi campi. Se lo desideri, puoi anche fare tap sui pulsanti di Facebook e Google per loggarti sfruttando i tuoi account.

Dopo aver eseguito l’accesso, pigia sul simbolo (+) posizionato in basso a destra e seleziona una delle “sorgenti” disponibili: Dispositivo per prelevare una foto dalla galleria del tuo device oppure Fotocamera per catturare nuove immagini direttamente dalla fotocamera del tuo smartphone/tablet.

Per apportare una modifica alla foto scelta, fai tap su una delle opzioni disponibili: Ritaglia, per ritagliare una porzione dell’immagine; Regolazione, per correggere in modo automatico la foto, per modificarne l’esposizione, la temperatura, il contrasto e quant’altro; Looks, per aggiungere un effetto o un filtro; Sagoma per ricavare una sagoma dalla foto (funzione molto utile se vuoi sovrapporre l’immagine a uno sfondo per creare fantastici fotomontaggi) o Fondi, per rendere trasparente l’immagine.

Per aggiungere un livello, fai tap sul pulsante (+), scegli dalla galleria una foto da aggiungere al tuo progetto e posizionala nel punto in cui desideri inserirla. Per modificare o eliminare un livello, fai un doppio tap sullo stesso e, nel menu che compare, scegli una delle opzioni disponibili: Duplica, per duplicarlo; Cancella, per eliminarlo; Ruota, per ruotare l’immagine presente nel livello; Rifletti X, per capovolgere la foto in orizzontale o Rifletti Y, per capovolgerla in verticale.

Quando sei contento del risultato ottenuto, premi sull’icona della freccia situata in alto a destra e fai tap sull’opzione Salva in galleria per salvare la foto ritoccata sul tuo dispositivo.

Altre app per ritocchi fotografici

Le app per ritocchi fotografici che ti ho consigliato nei precedenti paragrafi sono tra le migliori che tu possa installare sul tuo dispositivo. Tuttavia, ci sono molte altre ottime soluzioni che potrebbero fare al caso tuo e che trovi elencate nei prossimi paragrafi.

  • Prisma (Android/iOS) — se stai cercando un’app in grado di trasformare i tuoi scatti peggiori in veri e propri capolavori d’arte in 2-3 tap, l’hai appena trovata. Prisma, infatti, permette di applicare dei fantastici filtri che mitigano anche i difetti più marcati e risaltano il soggetto rappresentato in foto. Per applicare i filtri in questione, però, è necessario disporre di una connessione a Internet.
  • VSCO  (Android/iOS) — se non hai voglia e/o tempo di andare a modificare ogni singolo parametro delle tue foto “imperfette”, ti consiglio di provare questa soluzione. VSCO, infatti, mette a disposizione un buon numero di modelli preimpostati che permettono di correggere i principali difetti presenti nei propri scatti senza dover rapportarsi con strumenti di controllo avanzati.
  • Afterlight (Android/iOS/Windows 10 Mobile) — questa app mette a disposizione tutt’una serie di strumenti e filtri che permettono di modificare facilmente i principali parametri dei propri scatti: esposizione, luminosità, contrasto, esposizione e quant’altro. Per scaricare Afterlight sul proprio dispositivo è necessario acquistarla per 0,72 euro dal Google Play Store, per 1,09 euro dall’App Store e per 0,99 euro dal Microsoft Store.
  • Pixelmator (iOS/macOS) — questa è un’altra soluzione a pagamento ma, rispetto ad Afterlight, può essere utilizzata sia su iPhone e iPad (acquistandola da App Store per 5,49 euro) che su Mac (acquistandola dal Mac App Store per 32,99 euro). Pixelmator offre un set di strumenti molto ricco grazie al quale è possibile agire su praticamente ogni singolo parametro della propria foto. L’interfaccia elegante e intuitiva (sull’app per iOS) e i numerosi strumenti avanzati (sull’app per Mac) la rendono una delle migliori soluzioni presenti sulla piazza.

Come avrai notato, in questo articolo mi sono concentrato esclusivamente su soluzioni da adottare in ambito mobile per ritoccare foto. Se ti stai chiedendo come fare ritocchi fotografici su desktop, ti consiglio di leggere l’approfondimento che ho pubblicato a tal riguardo. Sono convinto che troverai molto utile anche questa lettura.