Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come aprire file EXE

di

Hai scaricato un file da Internet per utilizzare uno specifico software, che ti è necessario per lavoro. Tra le istruzioni allegate al download, viene indicato che bisogna eseguire il file .EXE relativo al programma ma, essendo tu alle primissime armi con il mondo dell’informatica, non hai idea di cosa voglia dire. Non preoccuparti, oggi ci sono qui io ad aiutarti.

Se non sai cosa sia un file EXE, posso dirti, in breve, che si tratta di una tipologia di file che generalmente contiene al suo interno una serie di dati che possono essere di qualsiasi forma (testo, immagini e modelli grafici), con lo scopo di eseguire un codice per l’esecuzione di un software. Questi file sono utilizzati principalmente in ambiente Windows, ma possono essere eseguiti, tramite strumenti di terzi parti, anche su sistemi operativi differenti, come per esempio macOS.

Fatta questa premessa, nei prossimi paragrafi, ti illustrerò come aprire file EXE sui computer con sistema operativo Windows, ma anche su quelli con macOS (quindi sui Mac), adoperando soluzioni ad hoc. Inoltre, ti spiegherò come estrarre il contenuto di un file con questa estensione, per poterne visionare il contenuto prima di eseguirlo. Coraggio, che ci fai ancora lì impalato: rimboccati le maniche e mettiti subito all’opera! Siediti comodamente, presta attenzione ai suggerimenti che ti fornirò e mettili in pratica: ti assicuro che riuscirai molto facilmente nel tuo intento. A me non resta che augurarti una buona lettura!

Indice

Come aprire file EXE su Windows

Se il tuo intento è quello di aprire un file EXE su Windows, nei prossimi paragrafi ti indicherò alcune soluzioni che ti assicureranno di eseguire o estrarre il contenuto di un file EXE in pochi e semplici passaggi.

Eseguire un file EXE

Eseguire un file EXE su Windows è un’operazione che richiede giusto qualche secondo. Nella quasi totalità dei casi, infatti, facendo doppio clic (con il tasto sinistro del mouse) su un file di questo genere, questo viene eseguito automaticamente e sullo schermo viene mostrata, tramite un’interfaccia grafica, il suo contenuto, come ad esempio un software o una procedura d’installazione.

Se, però, non sono stati cambiati i parametri di sicurezza di Windows, nel momento in cui viene effettuato un doppio clic, viene mostrata una schermata del Controllo dell’account utente di Windows che chiede all’utente se acconsentire o meno all’esecuzione del file. Una risposta affermativa comporta l’effettiva visualizzazione del contenuto del file EXE; in caso di diniego, invece, Windows non esegue il file.

In alcuni casi, un file EXE non può essere comunque avviato sulla versione di Windows installata sul computer, in quanto non compatibile. In questo caso, le soluzioni sono due: si cerca una versione aggiornata del software a cui fa riferimento il file EXE oppure si utilizzano i parametri di compatibilità di Windows.

A tal proposito, se dovessi avere problemi nell’esecuzione di un file EXE, puoi provare a fare clic con il tasto destro su di esso e selezionare la voce Proprietà, dal menu contestuale. Nella schermata che ti viene mostrata, seleziona poi la scheda Compatibilità e prova a utilizzare le combinazioni di configurazioni che meglio si adattato alla corretta esecuzione del file EXE.

Spesso, però, la maggior parte dei problemi di compatibilità possono essere risolti eseguendo il file EXE con i permessi di amministratore. Dalla scheda Compatibilità, devi mettere un segno di spunta nella casella Esegui questo programma come amministratore e premere poi il tasto OK. In questo modo, il file EXE verrà sempre aperto con questa tipologia di permessi.

In alternativa, puoi eseguire il file EXE con i permessi di amministratore soltanto in quella specifica sessione, facendo clic con il tasto destro su di esso e selezionando la voce Esegui come amministratore, nel menu contestuale.

Se il problema, invece, è relativo all’architettura del sistema, non c’è molto da fare: se, ad esempio, stai tentando di eseguire un programma a 64 bit su un sistema operativo a 32 bit, non ci saranno impostazioni di compatibilità che ti permetteranno di raggiungere il tuo scopo. L’unica soluzione al problema sarà scaricare una versione a 32 bit del software da eseguire o passare a un sistema a 64 bit.

Attenzione: poiché anche malware e virus sono in formato EXE, fai sempre attenzione agli eseguibili che lanci sul tuo PC. L’avvio di software provenienti da fonti poco affidabili (es. i circuiti peer-to-peer) potrebbe infatti comportare l’infezione del sistema da parte di codice malevolo. Se vuoi qualche consiglio su come riconoscere file infetti, fai riferimento alla guida che ho dedicato all’argomento.

Estrarre un file EXE

Se hai la necessità di estrarre un file EXE, per vederne il contenuto prima ancora di eseguirlo, possono venire in aiuto alcuni software adibiti a tale scopo, come ad esempio 7-Zip o WinRAR. In questa mia guida ti parlerò di 7-Zip, un software che permette di gestire il contenuto di diversi file, come ad esempio i 7z, GZIP, ZIP in maniera totalmente gratuita. Inoltre, riesce a estrarre il contenuto dei molti altri formati, come per l’appunto quelli con estensione EXE.

Per scaricare 7-Zip, raggiungi il sito Web ufficiale del programma e fai clic sulla dicitura Download, che trovi in alto, a fianco delle diciture relative all’architettura dei processori dei computer. Non sai se il tuo PC è a 32 o 64 bit? In questo caso, ti consiglio di consultare questa mia guida per essere sicuro della versione di 7-Zip da scaricare.

Dopo aver prelevato il file .EXE, fai clic su Sì, nella schermata di Controllo dell’account utente, e premi sul tasto Install, nell’interfaccia d’installazione del programma. Premi quindi sul pulsante Close, per completare la procedura.

Adesso, per estrarre il contenuto di un file EXE, fai clic con il tasto destro su quest’ultimo e, nel menu contestuale, seleziona la voce 7-Zip. Tra le opzioni che visualizzi, seleziona Estrai in “nomefile/”, in modo che il contenuto del file venga esportato in una cartella con lo stesso nome del file, situata nella stessa posizione in cui quest’ultimo si trova.

Fatto ciò, a processo completato, raggiungi la cartella appena creata da 7-Zip per visualizzare i dati estratti. È stato semplice, vero?

Come aprire file EXE su Mac

Utilizzi un Mac e non sei riuscito ad aprire un file .EXE scaricato da Internet? È normale. Su macOS, infatti, i file EXE non possono essere eseguiti normalmente, in quanto sono file realizzati su misura per i sistemi Windows.

Tuttavia, utilizzando strumenti di terze parti, è possibile farli funzionare anche sul sistema di casa Apple. Tra gli strumenti di questo tipo, che possono aiutarti a raggiungere il tuo scopo, ti consiglio WineBottler, un software basato su Wine che permette di creare un livello intermedio tra macOS e i file EXE, al fine di poterli eseguire.

Tramite WineBottler si possono quindi eseguire sia i software che richiedono un’installazione sia quelli che non la richiedono (quelli cioè “standalone”). Se sei interessato a questo strumento, raggiungi il suo sito Web ufficiale e fai clic sulla voce WineBottler x.x.x. Stable che trovi al centro della pagina. Salta l’eventuale schermata della pubblicità e attendi che si avvii il download del file .dmg.

Adesso, fai doppio clic sul file appena scaricato e, nella schermata che ti viene mostrata, trascina sia l’icona di Wine che quella di WineBottler nella cartella Applicazioni di macOS. Fatto ciò, avvia l’app WineBottler, tramite la sua icona presente nel Launchpad.

Nella scheda Download di WineBottler trovi già alcuni software di Windows preconfigurati per essere eseguiti su macOS. Se vuoi, invece, avviare un qualsiasi file EXE, spostati sulla scheda Advanced e premi sul tasto Select file, che trovi a fianco la dicitura Program installation.

Fatto ciò, seleziona una delle opzioni indicate sotto la dicitura Installation mode: Execute file (Installer), se il file EXE che intendi eseguire è un file d’installazione, Copy file (Program) to the App Bundle, se si tratta di un file standalone che non dipende da altri file, oppure Copy file (Program) and all files in the folder to the App Bundle, se si tratta di un file EXE relativo a un software portatile che dipende da altri file della cartella in cui si trova.

Arrivato a questo punto, seleziona la versione più recente di Windows per cui il software è compatibile, tramite il menu a tendina a fianco la voce System Version Info, e assicurati che siano spuntate le caselle a fianco delle voci Include Mono e Include Gecko.

Adesso, premi sul tasto Install, scegli un nome da assegnare al collegamento e la sua posizione, confermando la procedura tramite il tasto Save. Attendi quindi l’avanzamento del processo e, nel caso il file EXE richieda l’installazione, segui le indicazioni a schermo.

Ora, per avviare il file EXE, fai doppio clic sul collegamento che WineBottler ha creato e, nel caso in cui ti venga chiesto con quale processo eseguire il file, scegli quello associato al programma, tramite il menu a tendina presente nella schermata che ti viene mostrata. Adesso non ti resta altro che attendere il caricamento dell’interfaccia del software.

Non è stato difficile, vero? In ogni caso, se vuoi approfondire l’argomento su come aprire un file EXE su macOS, ti consiglio di leggere questa mia guida dedicata all’argomento.

Come aprire file EXE online

Se hai bisogno di estrarre un file EXE ma non vuoi (o non puoi) installare nuovi software sul tuo computer, puoi avvalerti di servizi online che permettono di effettuare tale operazione. Tra questi, quello che ti consiglio è Archive Extractor, che permette di estrarre il contenuto di oltre settanta estensioni diverse di archivi, tra cui appunto quelli autoestraenti in formato EXE.

Se sei interessato a questo servizio, raggiungi il link al sito Web che ti ho fornito e premi sul tasto Scegli file da computer, che trovi al centro della pagina. Adesso, individua il file EXE da aprire e premi sul pulsante Apri. In alternativa, puoi usare le diciture sottostanti per importare un file direttamente dal tuo servizio di cloud storage preferito (Google Drive o Dropbox) oppure da un link (URL).

Al termine del processo di analisi, potrai vedere a schermo il contenuto del file EXE: facendo clic su ogni singolo file, verrà effettuato il download di quest’ultimo. Premendo, invece, il tasto Salva tutto come ZIP, verrà scaricato l’intero archivio in formato ZIP, più gestibile e compatibile con i vari sistemi operativi.