Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come attivare le opzioni sviluppatore

di

Utilizzando continuamente il tuo smartphone Android, ti sei sempre chiesto come poterlo velocizzare o poter cambiare alcune delle sue opzioni, come ad esempio la presenza delle animazioni durante il lancio delle app. Fino a ora non ti sei mai trovato nella necessità di doverlo fare, ma avendone sentito parlare ti sei chiesto come attivare le opzioni sviluppatore sul tuo smartphone Android, necessarie per effettuare le suddette operazioni e per usare alcuni software (es. quelli per recuperare i dati cancellati dallo smartphone collegando quest’ultimo al PC).

Ci ho azzeccato, vero? Se è così, sappi che stai leggendo la guida giusta! Oggi, infatti, ho intenzione di spiegarti in maniera semplice e concisa come effettuare questa semplice operazione senza alcun tipo di difficoltà e senza rischi collaterali. Come dici? Non sei propriamente un esperto di telefonia? Non preoccuparti, le mie istruzioni sono, come al solito, semplici e adatte a tutti!

Sei pronto, dunque? Dopo aver letto questa guida sarai in grado di attivare le opzioni sviluppatore e di conoscerne il funzionamento. Prenditi qualche minuto e mettiti comodo, leggi con attenzione i passaggi che ti sto per elencare e sono sicuro che raggiungerai il tuo obiettivo in un batter d’occhio. Iniziamo? Buona lettura!

Indice

Informazioni preliminari

Prima di spiegarti dettagliatamente come attivare le opzioni sviluppatore sul tuo telefono Android, lascia che ti illustri brevemente le potenzialità di questa operazione e le precauzioni che dovresti utilizzare nel procedere e nell’attivarle.

Devi sapere, infatti, che le opzioni sviluppatore sono estremamente utili per personalizzare al massimo il proprio smartphone e usare talune soluzioni, come i già citati software per recuperare dati cancellati da PC, ma espongono il telefono a possibili rischi dovuti alla modifica di configurazioni di sistema.

Innanzitutto voglio rassicurarti: l’operazione per attivare le opzioni sviluppatore è molto sicura e non comporta alcun rischio. Ciò a cui dovrai fare attenzione è l’utilizzo improprio delle funzionalità sbloccate: sebbene molte opzioni siano innocue, e spesso non possono causare nulla se non lievi problemi risolvibili disattivandole nuovamente, altre funzioni vanno a modificare il funzionamento del sistema operativo Android fino a, possibilmente, renderlo più lento o meno sicuro.

Ti consiglio dunque di lavorare sulle opzioni presenti in questo menu solamente se sai quello che stai facendo, o se stai seguendo qualche guida dettagliata e affidabile. Cerca inoltre di non modificare opzioni delle quali non sei sicuro e di informarti sempre il più possibile riguardo agli effetti che queste modifiche possono causare.

Nello specifico: non modificare, se non ti è davvero necessario, le opzioni presenti nella sezione Rendering con accelerazione hardware, responsabili del funzionamento del chip grafico, e quelle presenti nella sezione Reti, riferite al funzionamento del Wi-Fi e della scheda SIM.

In ogni caso, vi sono invece molte opzioni utili e interessanti da utilizzare in questo menu, una volta sbloccato. Puoi, ad esempio, attivare il debug USB necessario per eseguire alcune operazioni di scambio tra il PC e lo smartphone, oppure ottimizzare il sistema operativo Android in modo da velocizzare l’interfaccia del tuo telefono.

A seconda di quello che vuoi fare, dunque, attivare le opzioni sviluppatore può esserti molto utile e aprire la strada per un utilizzo più consapevole del tuo smartphone.

Come attivare le opzioni sviluppatore

Ora che conosci le precauzioni da osservare nell’utilizzare le opzioni sviluppatore e sei a conoscenza dei possibili utilizzi delle stesse, sei pronto per attivarle con pochi e semplici passaggi. Infatti, che tu voglia sapere come attivare le opzioni sviluppatore su Samsung, come attivare le opzioni sviluppatore su Huawei, come attivare le opzioni sviluppatore su Xiaomi o altre marche ancora ancora, le operazioni che ti sto per elencare rimangono valide e funzionanti. Può cambiare solo leggermente il nome o la disposizione di qualche menu, ma nulla che tu non possa risolvere con un pizzico di intuito o una semplice ricerca su Google.

Innanzitutto, individua sul tuo dispositivo e fai tap sull’icona delle Impostazioni. Solitamente puoi trovare questa icona nella home o nel menu delle app e la puoi riconoscere dall’icona a forma di Ingranaggio.

Una volta fatto questo, scorri verso il basso fino a trovarla e premi sulla voce del menu Informazioni sul telefono (oppure Info o qualcosa del genere, la voce esatta può cambiare da device a device), normalmente posta come ultima o penultima voce del menu Impostazioni. Nel nuovo sottomenu apertosi puoi visualizzare tutte le informazioni tecniche sul tuo smartphone, ma non preoccuparti se ti sembra tutto troppo complicato: puoi ignorare tranquillamente tutte le voci presenti, dato che te ne serve solamente una.

Scorri nuovamente verso il basso, fino a individuare la voce Numero build. Ora, fai tap su di essa per un totale di 7 volte di seguito.

Dopo il terzo tap vedrai comparire una scritta che riporta Ti mancano x tap per diventare uno sviluppatore, dove il numero dei tap rimanenti diminuirà mano a mano che continui a premere. Dopo aver premuto 7 volte, ti viene presentata la scritta Ora sei uno sviluppatore.

Fai ora tap sul tasto Indietro per tornare al menu delle Impostazioni. Individua quindi la voce del menu Sistema/Sistema e aggiornamenti e fai tap su di essa. Generalmente la puoi trovare sopra alla voce Informazioni sul telefono, o comunque nella parte finale del menu Impostazioni. Una volta entrato nel menu Sistema, se è presente, fai tap sul pulsante Avanzate per far comparire tutte le opzioni disponibili.

Come puoi vedere, ecco la voce del menu Opzioni sviluppatore: ti basta premere su di essa per entrare nel menu e raggiungere il tuo obiettivo. In alcuni casi, però, prima di poter accedere al menu Opzioni sviluppatore ti sarà richiesto di inserire il PIN, come misura di protezione da danni accidentali.

Ora sei libero di esplorare in tranquillità il menu delle opzioni sviluppatore che, tenendo conto delle precauzioni che ti ho esposto nel capitolo precedente, può darti davvero molte possibilità di personalizzazione e comprensione del funzionamento del tuo smartphone.

Puoi inoltre disattivare le opzioni sviluppatore facendo tap sull’interruttore con la scritta On posto in cima al menu. Come vedi, si tratta di un’operazione davvero semplice e alla portata di tutti. Comodo, vero?

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.