Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come disattivare servizi a pagamento TIM

di

Nonostante tu abbia effettuato una ricarica nei giorni scorsi, ti sei accorto che il credito della tua SIM TIM è nuovamente esaurito. Controllando gli ultimi addebiti ricevuti, hai notato uno strano importo relativo a un servizio che non hai mai richiesto: molto probabilmente si tratta di un servizio a valore aggiunto (VAT).

Se non ne hai mai sentito parlare prima d’ora, devi sapere i VAT (conosciuti anche come servizi a contenuto o servizi premium) sono dei servizi a pagamento, offerti via SMS, MMS o Internet, che danno accesso a news, giochi, meteo e altre informazioni più o meno interessanti. Alcuni di essi sono assolutamente legittimi e utili, per chi li richiede. Altri, invece, usano tecniche piuttosto truffaldine e si attivano senza che l’utente ne abbia fatto richiesta. O meglio, senza che l’utente si accorga di averne fatto richiesta.

Se questo è il tuo caso e, adesso, vorresti sapere come disattivare servizi a pagamento TIM, lascia che sia io a spiegarti come riuscire nel tuo intento. Nei prossimi paragrafi, infatti, ti dirò come disattivare i cosiddetti VAS e come richiederne il blocco preventivo alla celebre azienda telefonica italiana.

Inoltre, troverai anche la procedura dettagliata per disattivare i servizi “ufficiali” di TIM, sia sua rete mobile che su rete fissa. Detto ciò, a me non resta altro che augurarti una buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Come disattivare servizi a pagamento TIM mobile

Se la tua intenzione è disattivare servizi a pagamento TIM su una linea mobile, sarai contento di sapere che puoi procedere sia in completa autonomia, accedendo alla tua area personale MyTIM, che chiamando il servizio clienti della celebre azienda telefonica italiana. Come fare? Te lo spiego sùbito!

Numero TIM per disattivare servizi a pagamento

Come disattivare servizi a pagamento TIM

Il metodo più rapido per disattivare i servizi a valore aggiunto (VAS) è agire telefonicamente chiamando gratuitamente il numero verde del CSP (Call Center Unico), un servizio attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, appositamente creato per bloccare i VAS non richiesti e disponibile per i clienti di tutti gli operatori telefonici nazionali.

Per procedere, prendi il tuo smartphone, apri il dialer (l’app che usi per effettuare le chiamate), richiama il tastierino numerico, componi il numero 800.44.22.99 e avvia la chiamata, premendo sull’apposito pulsante (solitamente la cornetta verde). Dopo aver ascoltato il messaggio di benvenuto e segui le indicazioni della voce guida per scoprire i servizi a valore aggiunto attivi sulla tua linea e richiederne la disattivazione.

In alternativa, puoi chiamare il 119 (o il +39.339.911.9119 se ti trovi all’estero), il servizio di assistenza telefonica di TIM, e premere la combinazione di tasti suggerita dalla voce guida, in modo da parlare con un operatore TIM in carne e ossa.

Nel momento in cui scrivo questa guida, è sufficiente premere il tasto 3 (per due volte consecutive), per accedere alla sezione dedicata all’assistenza, e poi 2 per poter parlare con un operatore TIM al quale richiedere la disattivazione dei contenuti a pagamento attivi sulla tua linea. Per la procedura dettagliata, puoi dare un’occhiata alla mia guida dedicata al numero TIM per parlare con un operatore.

Nel malaugurato caso in cui non riuscissi a liberarti dei servizi a pagamento chiamando uno dei numeri che ti ho indicato nelle righe precedenti, puoi tentare di farlo in autonomia inviando un SMS gratuito al 119 con il testo “disattivazione servizi VAS”.

In alternativa, puoi tentare di recuperare il messaggio ricevuto dopo l’attivazione del servizio e verificare le istruzioni di disattivazione contenute al suo interno: solitamente, è possibile disattivare un VAS inviando un SMS con scritto NO oppure STOP al numero dell’azienda a cui fa capo il servizio a valore aggiunto oppure chiamando uno specifico numero di telefono e seguendo le indicazioni della voce registrata.

Ti segnalo che le procedure appena descritte sono valide anche per richiedere un eventuale rimborso in caso di attivazione non richiesta di un servizio a valore aggiunto. In tal caso, ti sarà utile sapere che puoi richiedere un rimborso entro 20 giorni dalla data attivazione. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come fare un reclamo a TIM.

Come disattivare servizi a pagamento TIM da MyTIM

Come disattivare servizi a pagamento TIM da MyTIM

Se preferisci procedere da smartphone e tablet, usando l’app MyTIM per dispositivi Android e iPhone/iPad, o da computer, accedendo alla tua area personale tramite browser, devi sapere che è possibile disattivare solo i servizi ufficiali di TIM, come TIM Chat, 1 Giga di scorta di TIM e Ti ho cercato di TIM.

Detto ciò, avvia l’app MyTIM (l’accesso è automatico se sei sotto copertura TIM), fai tap sull’icona dei quattro quadrati, in basso a destra, e seleziona l’opzione Linea dal menu che si apre. Adesso, seleziona la voce Servizi, per visualizzare l’elenco completo dei servizi attivi sulla tua linea, e premi su quello di tuo interesse, per effettuarne la disattivazione.

Allo stesso modo puoi procedere anche da computer. Per farlo, collegati al sito ufficiale di TIM, clicca sull’opzione MyTIM, in alto a destra, inserisci i dati associati al tuo account nei campi Username e Password e premi sul pulsante Entra, per effettuare il login. Se, invece, non hai ancora un account, seleziona l’opzione Registrati, per crearne uno. A tal proposto, potrebbe esserti utile la mia guida su come registrarsi su TIM.

A questo punto, seleziona l’opzione Linea collocata nella barra laterale a sinistra, scegli la voce Servizi e, nella nuova pagina aperta, potrai visualizzare tutti i servizi attivi sulla tua linea divisi per categoria (Intrattenimento, Servizi a contenuto, Gestione di chiamate, Servizi di ricarica, TIM ti avvisa e Altri servizi). Clicca, quindi, sul servizio che intendi disattivare e premi sul relativo pulsante di disattivazione.

Per esempio, se la tua intenzione è disattivare i servizi a pagamento TIM Lo Sai e Chiama ora, che consentono di sapere chi ti chiamato quando il tuo cellulare era spento o non raggiungibile, accedi alla sezione Servizi, individua il box Gestione chiamate e clicca sulla voce Lo sai e chiama ora di Tim. Nella nuova pagina aperta, premi sui pulsanti Disattiva e Conferma, per disattivare il servizio in questione. Per saperne di più, potrebbero esserti utili le mie guide su come disattivare Lo Sai di TIM e come disattivare Chiama ora di TIM.

Come disattivare servizi a pagamento TIM per sempre

Come disattivare servizi a pagamento TIM per sempre

Come dici? Vorresti disattivare i servizi a pagamento di TIM per sempre in modo tale da evitare di incappare in attivazioni e addebiti indesiderati? In tal caso, puoi richiedere il blocco preventivo di specifici servizi a pagamento.

Ti sarà utile sapere che puoi bloccare tutti i servizi vietati ai minori di 18 anni e quelli di Charity (ossia gli SMS per le donazioni agli enti di beneficenza), i servizi per l’anonimato, quelli per il pagamento di ticket autobus o altro mediante credito/conto telefonico e quelli relativi ai servizi bancari.

Per farlo, puoi sia chiamare il 119 e seguire le indicazioni per parlare con un operatore TIM, così come ti ho indicato nei paragrafi precedenti, che accedendo alla tua area personale tramite l’app MyTIM. In quest’ultimo caso, avvia l’app in questione, premi sull’icona dei quattro quadrati, in basso a destra, e scegli l’opzione Linea dal menu che si apre.

Nella nuova schermata visualizzata, seleziona la scheda Gestisci, fai tap sulla voce Blocco servizi a pagamento, sposta la levetta accanto alla voce Blocco servizi a contenuto da OFF a ON e premi sul pulsante Salva, per salvare le modifiche e bloccare i servizi a pagamento sulla tua SIM TIM. Nel momento in cui scrivo questa guida, non è possibile procedere dall’area MyTIM del sito TIM.

Come disattivare servizi a pagamento TIM fisso

Come disattivare servizi a pagamento TIM fisso

Per verificare e disattivare i servizi a pagamento TIM fisso attivi sulla tua linea, puoi sia chiamare il 187 che accedere alla tua area MyTIM. Prima di spiegarti come riuscire nel tuo intento, però, potrebbe esserti utile sapere che i servizi che possono essere attivati/disattivati sulla tua linea fissa sono quelli ufficiali di TIM, come il servizio di segreteria telefonica, quello di trasferimento di chiamata e quello per conoscere il numero chiamante in caso di non risposta.

Inoltre, è possibile disattivare Pay for me, un servizio gratuito attivo di default che consente di telefonare addebitando il costo a chi riceve la chiamata, e il servizio Chi è che consente di visualizzare sul display del telefono il numero di chi ti sta chiamando.

Chiarito ciò, per disattivare uno dei servizi appena citati in completa autonomia, collegati al sito ufficiale di TIM, premi sul pulsante MyTIM, in alto a destra, inserisci i dati associati al tuo account nei campi Username e Password e clicca sul pulsante Entra, per effettuare il login.

Nella nuova schermata visualizzata, seleziona l’opzione Linea e scegli la scheda Servizi, per visualizzare l’elenco completo dei servizi attivi sulla tua linea. A questo punto, non devi far altro che cliccare sul servizio che intendi disattivare e premere sul relativo pulsante di disattivazione. Allo stesso modo puoi procedere anche utilizzando l’app MyTIM per smartphone e tablet.

Ti segnalo che puoi verificare eventuali servizi attivi e i relativi addebiti in fattura anche accedendo alla sezione Fatture e cliccando sul pulsante Scarica PDF, relativo alla fattura di tuo interesse. A tal proposito, potrebbe esserti utile la mia guida su come vedere fatture TIM.

In alternativa, puoi chiamare il 187 e, dopo aver ascoltato il messaggio di benvenuto, premere la combinazione di tasti suggerita dalla voce guida, per parlare con un operatore in carne e ossa. Nel momento in cui scrivo questa guida, per metterti in contatto con un addetto TIM al quale poter richiedere la disattivazione dei servizi di tuo interesse, è sufficiente premere il tasto 1, per accedere alla sezione dedicata alle offerte e ai servizi attivi sulla tua linea e parlare con un operatore TIM.

Come disattivare servizi a pagamento TIM Business

Logo TIM Business

Se sei cliente TIM Business su linea mobile devi sapere che la procedura per disattivare eventuali servizi VAS attivi sulla tua linea è identica a quanto ti ho indicato nei paragrafi dedicati alla disattivazione di servizi per TIM mobile.

Infatti, anche in questo caso è sufficiente chiamare il numero 800.44.22.99 o rivolgersi all’assistenza clienti TIM Business, componendo il numero 191 (per professionisti e titolari di partita IVA) o il numero 800.191.101 (per le medie e grandi Aziende). In quest’ultimo caso è possibile anche richiedere il blocco preventivo dei servizi in questione (il blocco è attivo di default per le linee TIM Business attivate a partire da febbraio 2020).

In alternativa, è possibile visualizzare e disattivare un servizio a pagamento anche accedendo all’area MyTim Business. Per farlo, collegati al sito ufficiale di TIM Business, seleziona l’opzione Area clienti, inserisci i dati associati al tuo account nei campi Username e Password e premi sul pulsante Vai, per effettuare il login. A questo punto, accedi alla sezione Le tue linee, individua la voce Servizi, premi sul servizio di tuo interesse e segui le indicazioni mostrate a schermo per completarne la disattivazione.

Le indicazioni che ti ho appena fornito sono valide anche per la disattivazione dei servizi ufficiali di TIM, compresi quelli attivi su linee TIM Business fisse.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.