Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come fotografare gioielli

di

Negli ultimi tempi stai provando a fotografare gioielli con l’intenzione di proporli sul tuo sito e-commerce, ma ti sei presto reso conto che non è affatto di un’impresa semplicissima. In effetti, quando si tratta di oggetti piccoli che, spesso, risultano anche particolarmente luminosi e riflettenti, bisogna ricorrere a degli accorgimenti particolari.

Ho deciso, pertanto, di realizzare questo tutorial appositamente per illustrarti le tecniche più idonee per realizzare degli scatti di buona qualità per braccialetti, anelli, collane, orecchini o qualsiasi altro tipo di ornamento, fornendoti anche tutte le indicazioni sull’attrezzatura idonea allo scopo.

Ti basterà dedicare solo qualche minuto del tuo prezioso tempo alla lettura dei prossimi paragrafi per apprendere come fotografare gioielli: vedrai che, al termine di questo tutorial, sarai in grado di ottenere il risultato sperato e ti sentirai anche particolarmente fiero quando esporrai le immagini selezionate nelle vetrine virtuali del tuo negozio online. Allora, sei pronto? Perfetto, non mi rimane che augurarti buona lettura e buon lavoro!

Indice

Attrezzatura

light box gioielli

Avere a disposizione l’attrezzatura corretta è fondamentale per riuscire a realizzare fotografie nitide e ben definite dei gioielli. Ovviamente, molto dipenderà dalla macchina fotografica di cui disponi: sotto questo aspetto ti consiglio vivamente di dotarti di una Reflex che, grazie alla possibilità di regolare manualmente una vasta gamma di impostazioni e alla disponibilità di obiettivi intercambiabili in grado di venire incontro a differenti esigenze, permette di realizzare scatti di alta qualità ed estremamente professionali.

Canon Italia EOS 4000D + EF-S DC III Fotocamera Reflex, Nero, Lunghezz...
Vedi offerta su Amazon
Nikon D5600 Fotocamera Reflex Digitale, 24.2 Megapixel, LCD Touchscree...
Vedi offerta su Amazon

Anche i modelli mirrorless, comunque, offrono diverse impostazioni in grado di supportarti in questa specifica attività e garantiscono allo stesso tempo un livello qualitativo ottimale. Se, invece, vuoi provare e realizzare gli scatti con lo smartphone, più avanti troverai un capitolo dedicato nel quale ti illustrerò come ottimizzare le riprese con la fotocamera del cellulare, a patto che si tratti di uno smartphone con una buona fotocamera.

Sony Alpha 6000L - Kit Fotocamera Digitale Mirrorless con Obiettivo In...
Vedi offerta su Amazon
Panasonic LUMIX G DC-GX800KEGS Fotocamera Digitale Mirrorless 4K, Obie...
Vedi offerta su Amazon

L’obbiettivo dovrà necessariamente essere macro, in grado, ovvero, di cogliere i dettagli anche negli oggetti più piccoli grazie a un rapporto di riproduzione ottimale: le loro lenti sono progettate appositamente per offrire prestazioni ottiche di alto livello su distanze di messa a fuoco basse e profondità di campo ridotte.

Sigma 258101, Obiettivo 105 mm f/2.8 Macro (Ex DG OS HSM) per Canon, N...
Vedi offerta su Amazon
Sigma Obiettivo 105mm-F/2.8 AF MACRO EX DG OS HSM, Attacco Nikon
Vedi offerta su Amazon

In secondo luogo, anche se tutte le fotocamere sono dotate di efficientissimi stabilizzatori d’immagine, è opportuno reperire un cavalletto: il treppiede, infatti, è un fondamentale alleato per eliminare del tutto quegli inevitabili disturbi dovuti all’impercettibile tremolio delle mani, che viene naturalmente colto dal dispositivo durante le riprese.

Amazon Basics - Treppiede leggero estensibile fino a 1,52 m, con custo...
Vedi offerta su Amazon
Phinistec 175cm Alluminio Treppiede Reflex Cavalletto per Macchina Fot...
Vedi offerta su Amazon

È essenziale che le immagini dei gioielli siano il più nitide possibile e sotto questo aspetto diventa determinante l’elemento della luminosità. Probabilmente le foto più evocative sono quelle in cui la luce naturale la fa da padrone, ma purtroppo in questo ambito le variabili sono tante e non è per niente facile cogliere la giusta situazione ambientale.

Con la luce artificiale, invece, risulta tutto più facile. Se, inoltre, sei orientato in particolare alla realizzazione di scatti still life (tradotto letteralmente “natura morta”), ovvero immagini nelle quali è presente solo l’oggetto inanimato, ti consiglio vivamente di acquistare una economica e funzionale light box. Si tratta di un piccolo box fotografico (ne esistono anche in formato mini) all’interno del quale vengono introdotti gli articoli da immortalare, ed è composto da pareti monocromatiche illuminate da luci a LED fornite in dotazione.

YOTTO Mini Studio Fotografico 25CM Tenda Pieghevole Portatile Fotograf...
Vedi offerta su Amazon
Box fotografico, Tenda Studio light box 33x26x26cm Orthland studio fot...
Vedi offerta su Amazon
YOTTO Studio fotografico tenda 40x40x40 cm Portatile Tenda Studio Lumi...
Vedi offerta su Amazon

Tramite un’apposita apertura in una delle pareti è possibile riprendere l’oggetto, che sarà posizionato in maniera armonica con lo sfondo (solitamente per i gioielli si utilizza un pannello bianco, grigio o nero): potrai, quindi, facilmente impostare la luminosità tramite il regolatore collegato alle lampade LED per farne risaltare le qualità e creare suggestivi giochi di luce e ombra: l’abilità del fotografo, poi, farà il resto.

Come fotografare gioielli still life

gioielli still life

Vorresti poter realizzare delle foto in grado di rendere i tuoi gioielli protagonisti assoluti della scena e nelle quali vengano messe in risalto tutte le loro peculiarità? Uno dei modi migliori per effettuare scatti in grado di esaltarne la bellezza e la luminosità è quello di posizionare l’oggetto su uno sfondo monocromatico, in modo da concentrare l’attenzione dell’osservatore unicamente su di esso. Vediamo, dunque, come fotografare gioielli still life da esporre sulle vetrine dei principali e-commerce come Amazon, eBay o Etsy o su un e-commerce di proprietà.

Il metodo più semplice e vantaggioso per applicare la tecnica di fotografia still life, come indicato anche prima, è quello di realizzare un piccolo set fotografico composto da light box, cavalletto e fotocamera con obbiettivo macro: i gioielli, in questo modo, sembreranno esposti in una vera e propria teca virtuale.

La prima regola, importantissima, riguarda lo sfondo: quest’ultimo deve risultare estremamente pulito e privo di imperfezioni. In secondo luogo è opportuno sceglierne uno monocromatico (eventuali texture potrebbero distogliere l’attenzione dal vero protagonista dello scatto), che contrasti con i colori dell’articolo e allo stesso tempo conferisca ulteriore eleganza all’immagine.

Lo sfondo più gettonato è sicuramente il bianco, che permette anche di giocare maggiormente con luci e ombre. In questo caso, però, si introducono alcune difficoltà legate ai materiali che, per loro natura, sono estremamente riflettenti. Per capire come fotografare gioielli sfondo bianco, puoi provare a prendere alcune essenziali contromisure aggiuntive al fine di illuminare l’oggetto in modo uniforme e far risaltare tutti i colori dei diversi elementi che lo compongono.

Se, ad esempio, ti stai chiedendo come fotografare gioielli senza riflessi, devi sapere che è possibile smorzare e filtrare la luce diretta delle lampade LED tramite l’installazione di una tendina in materiale translucido, in grado di creare una illuminazione diffusa e omogenea. Se, poi, nell’oggetto è compresa anche una gemma, puoi inserire anche una luce diretta con un angolo di incidenza idoneo a esaltarne i riflessi colorati.

Andoer 24" 60cm 5 in 1 (Oro, Argento, Bianco, Nero, Trasparente) Multi...
Vedi offerta su Amazon
Neewer® 5 In 1 Portabile 24 X 36 "/ 60 X 90 cm Rotonda Pieghevole Mult...
Vedi offerta su Amazon

In alternativa allo sfondo bianco, puoi utilizzare pannelli di colore nero o grigio, ad esempio, o sperimentare soluzioni cromatiche creative in base alle caratteristiche dell’oggetto.

Se necessario, arricchisci la scena con un elemento esterno, ad esempio con un espositore, in particolare laddove l’oggetto risulti difficile da fotografare per via della presenza di un perno (come negli orecchini) che impedisce di posizionarli in maniera composta su una superficie piana: l’importante è che non risulti invadente rispetto alle caratteristiche del gioiello.

Reflex

reflex formato RAW

Passiamo, ora, al lato più tecnico: se hai optato per la fotocamera Reflex, verifica in primis che essa sia impostata per esportare le immagini in formato RAW, essenziale per evitare perdite di qualità rispetto ai segnali catturati dal sensore: questa precauzione ti faciliterà molto il compito nella successiva fase di ritocco.

Potrai contare, inoltre, su una serie di impostazioni estremamente utili. In particolare, ti suggerisco di compensare manualmente l’esposizione, aumentando la luce e nel contempo di abbassare la sensibilità ISO: la luminosità intensa dei LED, l’esposizione alta e la staticità dell’oggetto ti permetteranno di realizzare scatti particolarmente nitidi e privi di qualsiasi rumore.

Tutte queste regolazioni sono facilmente individuabili nelle impostazioni della qualità dell’immagine della tua fotocamera Reflex. In alternativa, molti modelli mettono a disposizione delle procedure guidate che agevolano la definizione delle impostazioni in base a degli scenari prestabiliti.

Per quanto riguarda il diaframma, infine, la focale andrà regolata in base alla vicinanza dell’oggetto e al tipo di inquadratura che vuoi realizzare: se, ad esempio, vuoi riprendere un dettaglio del gioiello, dovrai ricorrere a un’apertura del diaframma maggiore e contestualmente, per ottenere una buona definizione, regolare la luminosità agendo eventualmente anche sui LED della light box.

Una volta esportate le immagini, è possibile ritoccarle tramite appositi software di post-produzione. In questa guida potrai trovare diversi suggerimenti sui migliori programmi per PC in grado di rendere i tuoi scatti ancora più appariscenti.

Smartphone

autoscatto smartphone

Vorresti provare a eseguire gli scatti direttamente dal tuo smartphone, ma temi che il risultato non sia soddisfacente? Sicuramente non otterrai lo stesso esito di una Reflex, ma esistono validi accorgimenti a cui puoi fare riferimento se, ad esempio, desideri realizzare come fotografare gioielli Instagram e postarli quindi sulle vetrine virtuali della celebre piattaforma social approfittando delle sue funzionalità dedicate alla vendita.

Fermo restando che valgono sempre le indicazioni fornite in relazione alla realizzazione di scatti in modalità still life, devi sapere che esistono appositi supporti per cavalletti che consentono di stabilizzare lo smartphone sul treppiede: è essenziale, infatti, che la foto sia realizzata con il dispositivo perfettamente immobile. In questo senso potrebbe risultare molto utile anche attivare un ritardo nell’autoscatto tramite le impostazioni di timer della fotocamera integrata nel cellulare.

Un altro accorgimento importante è quello di pulire la lente della fotocamera con accuratezza: quest’ultima, infatti, per cause oggettive legate all’utilizzo del dispositivo, è più facilmente soggetta a sporco, polvere, o alla presenza di impronte. Per fotografare oggetti piccoli, inoltre, è possibile applicare delle lenti aggiuntive per smartphone che consentono di definire meglio i dettagli, evitando sfocature o disturbi visivi di vario genere.

Apexel - Obiettivo macro HD a clip per fotocamera del cellulare, 100 m...
Vedi offerta su Amazon
Obiettivo Smartphone, Obiettivo Macro 20X + 10X, Lente HD da Cellulare...
Vedi offerta su Amazon

Anche sul cellulare è possibile usare delle impostazioni manuali che permettono di regolare con maggiore precisione la sensibilità ISO, la velocità dell’otturatore, l’apertura del diaframma e il bilanciamento del bianco: sui dispositivi Android, una volta avviata la fotocamera, ti basterà fare tap sul simbolo dell’ingranaggio per potervi accedere. Se hai un device Apple e, dunque, vuoi apprendere come fotografare gioielli iPhone, troverai la possibilità di regolare manualmente questi parametri facendo tap sull’icona Impostazioni e, a seguire, sulla voce Fotocamera.

Se il tuo smartphone non dispone di molte impostazioni, esistono alcune utilissime app per fare foto che integrano funzionalità aggiuntive applicabili in tempo reale. Anche se la tentazione può essere forte, ti consiglio, infine, di evitare assolutamente l’utilizzo dello zoom digitale, che sgrana irrimediabilmente le immagini.

La fase di post-produzione diventa essenziale per l’elaborazione di immagini acquisite con lo smartphone e fortunatamente è possibile fare riferimento a una vasta gamma di applicazioni utili allo scopo: in questo articolo troverai diversi validi suggerimenti di app in grado, con pochi tap, di migliorare la qualità dei tuoi scatti. Il consiglio che desidero darti, però, soprattutto se si tratta di gioielli destinati alla vendita online, è di non esagerare con filtri ed effetti e di intervenire il più possibile solo sulla luminosità e sul contrasto, mantenendo i colori fedeli alla realtà.

Come fotografare gioielli indossati

gioielli indossati

Se preferisci utilizzare un modello per le tue fotografie, che ti consenta di conferire maggiore espressività all’immagine e suscitare nell’osservatore sentimenti di desiderio, immedesimazione e positività, ho realizzato questa sezione appositamente per aiutarti a capire come fotografare gioielli indossati.

La difficoltà principale, che in gran parte è legata anche alla creatività del fotografo, è quella di riuscire ad associare l’oggetto a un contesto, tramite l’utilizzo di un modello e la creazione di una situazione, facendo in modo che il gioiello ne emerga e ne resti protagonista. Spesso la semplicità è la soluzione migliore: innanzitutto, è fondamentale dare l’idea della loro vestibilità, mostrando unicamente il dettaglio della parte del corpo che li indossa, magari rappresentata nell’intento di eseguire un movimento naturale.

Sotto questo aspetto potrebbe essere utile applicare delle impostazioni in grado di migliorare la nitidezza dei soggetti in movimento: i sistemi di autofocus implementati in moltissimi modelli di fotocamere possono venire in soccorso per questo tipo di situazioni. Quando il movimento è prevedibile puoi utilizzare direttamente la modalità di AF singola, che mette a fuoco una sola volta il soggetto in corrispondenza del punto individuato, mentre per gli oggetti piccoli ti sconsiglio l’AF automatico che, soprattutto in combinazione con un obiettivo macro, ha bisogno di un tempo maggior per identificare il punto di focale.

La condizione migliore per realizzare degli scatti di qualità è indubbiamente quella offerta dalla luce naturale: sotto questo aspetto la difficoltà principale è data dall’imprevedibilità delle condizioni atmosferiche e, conseguentemente, dalla luminosità. Ad ogni modo i momenti migliori sono la mattina presto e il tardo pomeriggio, nei quali la luce risulta soffusa e la sua intensità è quella ideale per mettere in risalto le peculiarità dell’articolo.

Come per la luce artificiale, è importante che il gioiello non venga colpito direttamente dai raggi del sole, ma ne venga solamente sfiorato: in tal modo eviterai pericolosi riflessi e limiterai il ricorso a soluzione artificiose in post produzione.

In alternativa, se desideri fotografare i gioielli indossati con la luce artificiale, puoi considerare l’acquisto di un set fotografico costituito da un kit di illuminazione e da uno o più sfondi dotati di appositi supporti regolabili i quali, poi, sono intercambiabili in base alle esigenze. Per questo tipo di scatti, da un punto di vista tecnico, valgono le medesime indicazioni fornite per la modalità still life.

Neewer [Versione Base] Kit d’Illuminazione per Fotografia: 2,6x3m Sist...
Vedi offerta su Amazon

Spero vivamente di esserti stato d’aiuto nella realizzazione delle fotografie dei tuoi gioielli e di aver contribuito a migliorare la resa qualitativa dei tuoi scatti. Se la cosa ti ha coinvolto in maniera particolare e desideri, pertanto, approfondire la tua tecnica fotografica per applicarla anche ad ambiti diversi, credo che troverai molto utile anche questa guida, nella quale ti fornisco utili indicazioni su come realizzare foto professionali.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.