Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come non crashare su Fortnite

di

Come dici? Giocare a Fortnite sul tuo PC è diventato un “incubo”? Il titolo non fa altro che andare in crash, costringendoti a continui riavvii e a interrompere sessioni di gioco che fino a quel momento si stavano rivelando particolarmente proficue? Brutta situazione. Scommetto che già stai pensando al peggio: hai il timore che ci sia qualcosa che non va nel tuo fido computer da gaming e stai già valutando l’ipotesi di cambiarne qualche componente, vero?

Fermo lì! Non c’è ancora bisogno di arrivare a tanto. Ti assicuro che, in molti casi (e mi auguro sia anche il tuo), questi malfunzionamenti sono dovuti a cause banali; il che significa che è possibile risolvere la situazione in una manciata di minuti e di clic. Come? Leggi questo tutorial su come non crashare su Fortnite e lo scoprirai.

Andremo innanzitutto a vedere come verificare che il computer in uso soddisfi i requisiti minimi per far “girare” Fortnite. Successivamente, ti aiuterò ad accertarti che sul tuo PC non manchino alcuni file necessari alla stabilità del gioco. Come dici? I problemi che riscontri riguardano console e smartphone e non il PC? Non preoccuparti, anche in questi casi ci sono delle soluzioni da poter mettere facilmente in pratica. Trovi spiegato tutto qui sotto: buona lettura e in bocca al lupo!

Indice

Come non crashare su Fortnite: PC

Fortnite PC

Come ti ho accennato poc’anzi, gli arresti anomali su Fortnite potrebbero essere dovuti a molteplici cause, di cui ti parlerò in modo specifico qui sotto. Dovrai procedere per tentativi mettendo in pratica le soluzioni che ti fornirò in ogni capitolo per capire quale sia l’esatta ragione che impedisce il regolare funzionamento del gioco sulla tua postazione e far tornare la situazione alla normalità, o almeno si spera. Mi raccomando: effettua ognuna delle procedure accertandoti prima che il gioco sia chiuso.

Verificare requisiti minimi

Specifiche Windows 11

Se le componenti del tuo computer (in particolare la scheda grafica e il processore) sono decisamente meno performanti di quelle indicate nei requisiti minimi di gioco per Fortnite indicati da Epic Games, potresti riscontrare numerosi problemi con il framerate del gioco e, inoltre, quest’ultimo potrebbe arrestarsi in modo imprevisto. Prima di procedere con le varie soluzioni del tutorial che stai leggendo, dunque, accertati innanzitutto che le specifiche del tuo computer siano in linea con quelle riportate come minime dai produttori: te le elenco qui di seguito.

Requisiti minimi

  • Sistema operativo: Windows 7 o versioni successive a 64bit;
  • Scheda video: Nvidia GTX 960, AMD R9 280 o una scheda video compatibile con DirectX 11 o versioni successive;
  • Memoria video: 2 GB o superiori;
  • Processore: Intel Core i5-7300U con frequenza 3,5 GHz;
  • Memoria RAM: 8 GB.

Allora hai controllato che le specifiche del tuo computer siano equivalenti o superiori a queste che ti ho appena mostrato? Come dici? Non hai la più minima idea di come effettuare questa verifica? Non preoccuparti, è un gioco da ragazzi: se hai un PC equipaggiato con Windows 11 o Windows 10, premi la combinazione di tasti Win+R (il tasto Win è quello con la bandierina di Windows), poi digita msinfo32 nell’unico campo della finestra che si apre e premi il tasto Invio.

Nella schermata che ti viene mostrata, puoi controllare tutte le specifiche del tuo computer (cliccando sulle voci Componenti e Risorse Hardware). Per altri dettagli su queste procedure ti rimando al mio tutorial su come vedere le caratteristiche del proprio computer.

Verificare file di gioco

Verifica file Fortnite

Per errore, alcuni dei numerosissimi file necessari al corretto funzionamento di Fortnite potrebbero essere stati rimossi o corrotti, ma non temere: il launcher di Epic Games include una comoda funzionalità grazie alla quale è possibile verificare che tutto il contenuto della cartella d’installazione di Fortnite sia in ordine e funzionante.

Per servirtene, avvia il suddetto programma, fai clic sulla voce Biblioteca che trovi nel menu di sinistra, premi sul pulsante posto in basso al riquadro di Fortnite e, nel menu che ti viene mostrato, premi sulla voce Verifica. Il launcher, a questo punto, avvierà il controllo dei file di Fortnite (potrebbero volerci anche diversi minuti), e, se necessario, verrà avviato il download in automatico degli elementi mancanti o danneggiati. Tutto qui!

Verificare pacchetti Visual C++ Redistributable

Installare Visual C++ Redistributable

Fortnite, come altri giochi, per funzionare su Windows necessita delle librerie software Microsoft Visual C e Microsoft Visual C++ (in sostanza si tratta di un insieme di “indicazioni” in base alle quali il software di gioco può effettuare delle funzioni mentre il gioco stesso è in esecuzione). Entrambe le librerie fanno parte del pacchetto Microsoft Visual C++ Redistributable e dovrai necessariamente scaricare quest’ultimo per eseguire Fortnite senza problemi (anche se possiedi già il pacchetto, installalo nuovamente per essere poi certo che lo stesso funzioni a dovere).

Per ottenere Visual C++ Redistributable recati su questa pagina con qualsiasi browser di navigazione. Fatto ciò, procedi cliccando, di volta in volta, su ognuno dei link posti nella sezione Visual Studio 2015, 2017, 2019 and 2022 (oppure, se hai letto questo capitolo della guida e sei a conoscenza di quale sia l’architettura del processore del tuo PC, clicca direttamente sulla voce relativa a quest’ultima es. X64).

A questo punto, sia su Windows 11 sia su Windows 10, procedi aprendo i file eseguibile che hai appena scaricato (es. VC_redist.x64.exe). Se sul tuo computer è già presente il pacchetto, premi il pulsante Ripristina, poi premi sul pulsante alla richiesta di controllo utente di Windows e, infine, fai clic sulla voce Chiudi. Altrimenti, se il pacchetto non è presente sul PC, una volta aperto il file d’installazione suddetto, clicca sulla casella accanto alla voce relativa al contratto di licenza per accettarlo.

Dopodiché, premi sul pulsante Installa (rispondi alla richiesta controllo utente di Windows) e al termine del processo automatico Visual C++ Redistributable sarà automaticamente disponibile sul tuo computer (se il file di installazione che hai avviato non è compatibile con il tuo processore, ti verrà comunicato al termine del processo, in tal caso installa un altro dei file che hai scaricato). Per concludere la procedura ti basta fare clic sul pulsante Riavvia, in questo modo il PC sarà riavviato e potrai poi controllare se i problemi con Fortnite si sono risolti aprendo il gioco stesso.

Aggiornare driver scheda video

Installare driver GPU Nvidia

Molto spesso, per far funzionare correttamente i giochi, è necessario che questi ultimi siano pienamente supportati dai driver della scheda video del computer (a volte portando all’ultima versione disponibile i driver, si ottiene un miglioramento generale delle prestazioni e la stabilità dei titoli). Fortnite non fa eccezione. Accertati, dunque, che la tua scheda grafica sia aggiornata.

Se quella che utilizzi è una GPU NVIDIA, collegati alla sezione di download del sito ufficiale del produttore, seleziona il tuo modello di GPU facendo clic, di volta in volta, sui pulsanti accanto alle voci del modulo che hai di fronte (es. Tipo di prodotto, Serie del prodotto e così via) e premi sul pulsante Ricerca. Come dici? Non sai quale sia la tua GPU? Allora dai un’occhiata a questa mia guida.

A questo punto, premi sul pulsante Download immediato due volte di fila, poi avvia il file .exe appena ottenuto, premi sul pulsante e poi su OK, Accetta e continua e Avanti. Infine, clicca sui pulsanti Chiudi e Riavvia, per riavviare il PC e applicare così l’aggiornamento dei driver.

Se, invece, hai una GPU AMD, apri questa pagina del sito del produttore e premi sul pulsante Download now. A scaricamento ultimato, apri il file .exe di cui hai appena effettuato il download e clicca prima sul pulsante e, poi, sul pulsante Install (sarà individuata in automatico la tua scheda).

Ora scegli il driver più recente (certificato da Microsoft) tra quelli proposti, premendo sul relativo pulsante, e premi sui pulsanti Installa e Fine (dopo aver scelto se riavviare il PC sùbito o meno facendo clic sulle apposite caselle mostrate in basso).

Aspetta, mi stai dicendo che hai avuto qualche problema con l’aggiornamento dei driver anche se hai seguito alla lettera le indicazioni fornite poc’anzi? Se le cose stanno così, allora, ti consiglio di leggere quanto ho scritto quando ti ho spiegato come aggiornare la scheda video (nello stesso tutorial ti mostro anche come aggiornare i driver delle schede grafiche integrate Intel).

Modificare modalità compatibilità

Impostare modalità compatibilità Fortnite

Se Fortnite sul tuo PC Windows si arresta in modo anomalo potresti provare anche a impostare la modalità di compatibilità per il file eseguibile del gioco. Ti spiego immediatamente come effettuare questo tentativo: inizia recandoti nel percorso dove è memorizzato il file .exe di Fortnite. Puoi individuare quest’ultimo aprendo lo strumento Esplora risorse (l’icona della cartella gialla) e andando in C: > Program Files > Epic Games > Fortnite > FortniteGame > Binaries > Win64 (questo è il percorso d’installazione predefinito del gioco).

Una volta giunto in quest’ultima cartella, seleziona il file FortniteClient-Win64-Shipping.exe. Se hai scelto un percorso personalizzato per l’installazione di Fortnite e non riesci a trovare il file in questione, cerca FortniteClient-Win64-Shipping nel campo di ricerca del menu Start o della barra delle applicazioni.

Una volta individuato il file eseguibile succitato, fai clic destro su di esso, poi scegli l’opzione Proprietà dal menu che ti viene mostrato e clicca sulla scheda Compatibilità posta in alto, nella finestra che ti viene proposta. A questo punto, spunta la casella Esegui il programma in modalità compatibilità per e assicurati che sul pulsante sotto quest’ultima dicitura sia visualizzata la voce Windows 8 (se così non fosse, fai clic sul pulsante stesso e seleziona l’opzione Windows 8).

Successivamente, fai clic sulla casella Disabilita ottimizzazioni schermo intero per apporre su essa la spunta e concludi premendo prima sul pulsante Applica e, infine, sul pulsante OK.

Altre soluzioni utili

Impostare DirectX 11 su Fortnite

Hai provato tutte le soluzioni che ti ho proposto finora ma il gioco continua irrimediabilmente a crashare? In questo caso ti consiglio di accertati che mentre Fortnite è in esecuzione sia chiuso qualsiasi altro tipo di programma in modo da non “stressare” le componenti del computer e permettere a esse di lavorare a carico ridotto (in modo particolare se queste ultime non sono particolarmente recenti o prestanti).

Oltre a ciò, se utilizzi Windows, puoi provare ad avviare il gioco come amministratore. Per fare questo, apri nuovamente la scheda Compatibilità del menu Proprietà del file FortniteClient-Win64-Shipping.exe (come ti ho indicato nel capitolo precedente). Successivamente, fai clic sulla voce Esegui questo programma come amministratore e, infine, premi sul pulsante Applica e poi sul pulsante OK.

Inoltre, se stai eseguendo il gioco con DirectX 12 e noti problemi, puoi provare a impostare la versione precedente di questa libreria software, ossia DirectX 11. Puoi compiere questo passaggio aprendo l’Epic Games Launcher e andando su Impostazioni > Fortnite > Argomenti aggiuntivi di riga comandi. A questo punto, digita d3d11 nel campo che ti viene mostrato e premi il tasto Invio.

Ti consiglio, altresì, di provare ad abbassare le impostazioni grafiche del gioco in modo da ridurre ancora di più il carico computazionale del tuo PC e rendere l’esecuzione del gioco più “agevole” e stabile. Puoi mettere in pratica questo accorgimento avviando Fortnite e cliccando prima sull’icona ☰ situata in alto a destra e poi sul pulsante dell’ingranaggio.

Nella sezione Video (quella con l’icona del monitor) puoi scegliere delle impostazioni più basse di quelle impostate premendo sugli appositi pulsanti (es. alla voce Antialiasing puoi selezionare le opzioni No o Medio; oltre all’Antialiasing ti consiglio anche di abbassare le opzioni impostate alle voci Texture e Ombre). Se hai bisogno di ulteriore aiuto con quest’ultima procedura dai pure uno sguardo al mio tutorial sulle migliori impostazioni per Fortnite.

In conclusione, in caso i problemi si protraessero, ti invito anche a non utilizzare programmi quali booster, ottimizzatori delle prestazioni del computer e simili. Questo tipo di software, infatti, molto spesso per incrementare il framerate dei giochi, crea malfunzionamenti agli stessi.

Se neanche questi accorgimenti sono utili, prova a reinstallare Fortnite. In caso di mancato successo di quest’ultima mossa “estrema”, beh, prendi in seria considerazione l’ipotesi di formattare il computer e/o portarlo in assistenza, per verificare la presenza di problemi con la RAM, con il disco, la scheda grafica o altri componenti.

Come non crashare su Fortnite: PS4

PS4

Vuoi sapere come non crashare su Fortnite per PS4, PS5 o altre console? Provvedo sùbito a fornirti possibili soluzioni al riguardo.

Verificare stato server

Verificare stato server Fortnite

Molto spesso i problemi di instabilità (quali, appunto, gli arresti anomali) in Fortnite per console sono dovuti a malfunzionamenti dei server di Epic Games. In questo caso, chiaramente, non è possibile mettere in atto accorgimenti e altre soluzioni per risolvere il problema e si è costretti ad attendere pazientemente il ripristino della situazione da parte di Epic stessa (potrebbero essere necessaria fino a qualche ora affinché tutto torni alla normalità).

Per essere certo che i problemi di crash non siano dovuti alla tua console o alla tua versione del gioco, collegati all’indirizzo status.epicgames.com. Nella pagina che si apre, cliccando sulla voce Fortnite posta in alto, potrai controllare lo stato delle funzioni del gioco (Game services, Login, Item shop ecc.). I problemi, se dovuti a Epic Games, continueranno a verificarsi fin quando non sarà mostrata la voce Operational accanto a ognuna di quelle che vedi in alto.

Modificare impostazioni matchmaking

Modificare matchmaking Fortnite

I problemi che riscontri, in alcuni casi, potrebbero avere a che fare anche con i server impostati per il matchmacking. Se lascerai al gioco scegliere automaticamente questi ultimi, dovresti venire inserito in quelli più “stabili”. Assicurati, dunque, che la funzione di matchmacking sia impostata sul valore Auto. Per fare questo, avvia Fortnite, premi il tasto X sulla schermata e iniziale e, poi, premi il tasto X sull’opzione Battaglia Reale.

A questo punto, premi il tasto Options per richiamare il menu di gioco. Procedi premendo il tasto X sulla voce Impostazioni, nel menu che ti viene mostrato e, poi, premi il tasto R1 per raggiungere la scheda con l’icona dell’ingranaggio. Premi, dunque, i tasti delle frecce direzionali per selezionare la voce Regione matchmacking e scegliere l’opzione Auto. Una volta fatto ciò, conferma le modifiche alle impostazioni premendo il pulsante Triangolo. Tutto qui!

Altre soluzioni utili

Eliminare Fortnite PS4

Se continui a riscontrare problemi di crash anche dopo aver verificato che non ci sono problemi con i server di Epic Games (su console, il più delle volte, gli arresti improvvisi sono dovuti proprio a questa ragione) puoi provare a eliminare e reinstallare Fortnite (tranquillo i tuoi progressi di gioco rimarranno intatti dal momento che sono salvati su cloud).

Per eliminare Fortnite da PS4, accedi al menu principale della console, portati sull’icona del gioco, premi il tasto Options del controller e, poi, seleziona la voce Elimina. Infine, dai conferma premendo X sul pulsante OK.

Una volta che il processo è stato ultimato, accedi al PS Store premendo il tasto X sulla relativa icona (una busta con il logo di PlayStation). Fatto ciò, muoviti verso l’alto, seleziona l’icona della lente d’ingrandimento con il tasto X e, nel campo che ti viene mostrato digita Fortnite.

Seleziona, quindi, l’icona del gioco in questione, premi il tasto X su di essa e, infine, premi sul pulsante Scarica. Al termine del download prova ad avviare Fortnite nuovamente per controllare se i problemi si sono risolti.

Se giochi su una console diversa da PlayStation e non sai come effettuare i passaggi visti poc’anzi sul tuo sistema di gioco, ti rimando alle mie guide su come scaricare Fortnite su Xbox e come installare Fortnite su Nintendo Switch.

Come non crashare su Fortnite: smartphone e tablet

Fortnite smartphone

Giochi Fortnite su uno smartphone o un tablet? In tal caso puoi mettere in pratica gli stessi identici accorgimenti di cui ti ho parlato nei capitoli su console. Come ultimo tentativo, puoi provare a eliminare il gioco dal tuo dispositivo e, successivamente, reinstallarlo. Trovi spiegato tutto nel mio tutorial su come scaricare Fortnite su un telefono o un tablet.

Qualora nessuna delle soluzioni appena viste abbia avuto successo, ti consiglio, infine, di consultare la bacheca dei problemi noti di Fortnite. Su quest’ultima, altri giocatori segnalano puntualmente tutti i malfunzionamenti che stanno riscontrando con il gioco in questione e potresti trovare in questo modo una soluzione al tuo problema: ti basta cliccare sui riquadri nella pagina per controllare eventuali soluzioni che sono riportate sotto la voce Workaround.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.