Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come salvare i video di WhatsApp sul PC

di

Il telefono è da un po’ che prova ad avvisarti, ma tu lo hai ignorato e hai fatto finta di niente. Ora, però, ha raggiunto davvero il suo limite e lo spazio in memoria è praticamente esaurito. A chi non è mai capitato? Controllando tra i vari file alla ricerca di qualcosa da cancellare, ti sei accorto di avere un gran quantitativo di video di WhatsApp salvati sullo smartphone.

Dopo un’attenta selezione, hai deciso quali tra i video in questione tenere ma, nonostante il gran lavoro, continuano a essere troppi e a occupare uno spazio eccessivo sul dispositivo. Così, per risolvere definitivamente il problema, hai deciso di tentare una nuova operazione: trasferirli sul PC per poi cancellarli dalla memoria del telefono.

Come dici? Le cose stanno esattamente in questo modo ma non sai come salvare i video di WhatsApp sul PC? Non ti preoccupare, si tratta di un’operazione semplicissima che puoi compiere in tanti modi diversi: se vuoi sapere quali, continua a leggere, li trovi elencati proprio qui sotto.

Indice

WhatsApp Web

 Scaricare video da WhatsApp Web

Uno dei metodi più semplici per salvare i video da WhatsApp al PC è utilizzare WhatsApp Web, il servizio online che permette di replicare la celebre app di messaggistica sul browser del computer.

Per avvalertene, accertati come prima cosa che il tuo smartphone sul quale è presente l’app di WhatsApp sia connesso a Internet. Dopodiché, recati nella pagina ufficiale di WhatsApp Web da PC ed effettua l’associazione dei due dispositivi tramite l’QR Code.

Se non sai come fare, procedi in questo modo: se utilizzi un dispositivo Android, avvia WhatsApp sul telefono, fai tap sull’icona ⋮ (in alto a destra) e premi sulla voce WhatsApp Web presente nel menu che ti viene proposto. Se invece usi iPhone, fai tap sulla scheda Impostazioni di WhatsApp (in basso a destra) e premi sulla voce WhatsApp Web/Desktop.

Ora, nella nuova schermata apertasi, premi sul pulsante OK e inquadra l’QR Code presente nella pagina Web con la fotocamera del tuo telefono (che nel mentre si sarà attivata). Dopo un paio di secondi, dovresti riuscire a vedere le tue chat direttamente dal PC.

Ora puoi salvare i video di WhatsApp sul computer direttamente tramite WhatsApp Web. Per farlo, recati nella chat dove è presente il video di tuo interesse, cercalo, e clicca su di esso. Dalla nuova schermata che si è aperta, poi, premi sul pulsante Scarica (la freccia che punta verso il basso) e nell’arco di qualche secondo il video sarà salvato nella cartella Download del tuo PC. Per trovare rapidamente i video, puoi premere sul titolo della chat, in alto, e andare nella sezione Media, link e documenti della barra laterale di destra.

Per completezza d’informazione, ti comunico che i medesimi passaggi si possono compiere anche tramite il client di WhatsApp per Windows e macOS, nel caso avessi deciso di scaricarlo precedentemente sul tuo computer. Per maggiori dettagli su come utilizzare WhatsApp da PC ti lascio alla mia guida sul tema.

Google Foto

Scaricare video da Google Foto

Un’altra valida opzione a tua disposizione è costituita da Google Foto, il servizio di Google che permette di archiviare foto e video in cloud e sincronizzarli su tutti i propri dispositivi, gratuitamente e anche senza limiti di spazio (a patto di accettare un limite di risoluzione di 16MP per le foto e 1080p per i video).

Per poter sincronizzare i tuoi video di WhatsApp su Google Foto, innanzitutto, devi far sì che essi vengano salvati nella Galleria del tuo smartphone. Per fare ciò, apri l’app di WhatsApp, recati nelle Impostazioni della stessa, fai tap sulla voce Chat e, per concludere l’operazione, imposta su ON la levetta accanto alla voce Visibilità dei media/Salva nel Rullino foto.

Ora, tramite l’app di Google Foto disponibile per Android e iOS, devi attivare la sincronizzazione dei file presenti sullo smartphone. Se non l’hai mai utilizzata, una volta scaricata e avviata, rispondi affermativamente al messaggio relativo al backup e al salvataggio automatico dei file e seleziona l’opzione Alta qualità (per avere spazio gratuito e illimitato).

Se, invece, la utilizzi da tempo ma non hai attivato questa funzione, procedi in questo modo: se utilizzi Android, fai tap sull’icona ☰, seleziona le voci Impostazioni e Backup e sincronizzazione dal menu che si apre e imposta l’omonima levetta su ON. Su iPhone, invece, premi sulla tua foto profilo (in altro a destra) e poi segui la stessa procedura indicata in precedenza per Android.

Ora è tutto pronto! Per scaricare i tuoi video da Google Foto (una volta sincronizzati sul cloud), collegati alla pagina di Google Foto tramite il browser che utilizzi sul PC ed effettua l’accesso al tuo account Google. Seleziona, dunque, il video che intendi scaricare e, dalla nuova schermata, premi sull’icona ⋮ e poi sulla voce Scarica presente nel menu (oppure usa la combinazione di tasti Shift+D). Missione compiuta!

Inoltre, ti segnalo che tramite il client desktop di Google Drive per Windows e macOS puoi scaricare e sincronizzare i tuoi video tra Google Foto/Google Drive e computer. Te ne ho parlato dettagliatamente in questa guida.

Foto di iCloud

Scaricare video da iCloud

iCloud è un altro ottimo mezzo tramite il quale salvare i propri video WhatsApp su PC. Si tratta, come facilmente intuibile, di una soluzione pensata per iPhone, dato che è il “melafonino” a utilizzare questo servizio di cloud storage abbinato all’app Foto. Come per quanto visto nel paragrafo dedicato a Google Foto, è necessario attivare, come prima cosa, il salvataggio dei media di WhatsApp in Galleria.

In seguito, per poter scaricare i tuoi video su PC tramite il servizio cloud di Apple, controlla di aver attivato la sincronizzazione dell’app Foto su iCloud. Per farlo, accedi alle Impostazioni del tuo iPhone, premi sulla tua foto profilo e seleziona la voce iCloud dal menu che ti viene proposto. Fai quindi tap sull’opzione Foto e controlla che la levetta accanto alla voce Foto di iCloud sia attiva, altrimenti impostala su ON.

Nota bene che Foto di iCloud erode lo spazio di archiviazione presente su iCloud Drive, che è di soli 5GB nella versione gratuita del servizio: questo significa che per poter sincronizzare tutte le foto e i video avrai bisogno di attivare un abbonamento a pagamento per iCloud Drive.

Un volta sincronizzati i video con il cloud di Apple, non ti resta che recarti sulla pagina ufficiale di iCloud Foto da computer, accedere con il tuo ID Apple e selezionare, dal menu collocato a sinistra, le voci I miei album e WhatsApp. Infine, clicca sui video che desideri scaricare e premi sull’icona Scarica l’elemento selezionato (la nuvola con una freccia rivolta verso il basso). Se vuoi, puoi anche selezionare più elementi e scaricarli in contemporanea. A questo punto la procedura è ultimata!

Ti faccio presente, inoltre, che è possibile utilizzare anche il client di iCould disponibile per Windows e macOS (in questo caso integrato nel sistema, utilizzando l’applicazione Foto presente di default) per scaricare foto e video da iCloud sul computer. Maggiori informazioni qui.

Send Anywhere

Scaricare video da Send Anywhere

Una soluzione leggermente diversa rispetto alle precedenti è rappresentata da Send Anywhere, un servizio che consente di trasferire velocemente i file da un dispositivo all’altro in modalità wireless e senza registrazioni, attraverso l’uso di un codice, di un link o di un QR Code.

Se vuoi sapere come scaricare i video di WhatsApp sul PC tramite questo servizio, come prima cosa installa l’apposita applicazione disponibile per Android (sul Play Store o store alternativi) e per iOS. Una volta fatto, apri l’applicazione, accettane i Termini e le condizioni e offri tutte le autorizzazioni necessarie, premendo sul pulsante Consenti.

Giunto a questo punto, fai tap sulla scheda Video dell’app, seleziona tutti i video che desideri trasferire sul PC e premi sulla voce Invia. Nella nuova schermata apertasi troverai un codice a sei cifre.

Ebbene, collegati tramite il browser del PC alla pagina Web ufficiale di Send Anywhere, immetti il codice in questione nel box Receive, salta la pubblicità e clicca sul pulsante di download, per avviare il download dei video condivisi dallo smartphone.

Se preferisci, puoi anche generare un link ai video, premendo sul pulsante Condividi il link, ma per fare questo dovrai registrati e creare un account gratuito su Send Anywhere, per poi accedere tramite le stesse credenziali al sito su PC.

Una volta generato il link tramite smartphone, ti basterà dunque recarti nella sezione My Link della pagina Web, cliccare sul pulsante Download e attendere che i video vengano scaricati nell’omonima cartella del PC. Un gioco da ragazzi!

Per completezza di informazione ti faccio presente che esiste anche un client di Send Anywhere per Windows, macOS e Linux, che permette di fare praticamente le stesse cose del sito (quindi credo non ti convenga installarlo).

Trasferimento via cavo

Scaricare video da Esplora File

Un’ultima possibilità che hai dalla tua consiste nel collegare il tuo smartphone al PC tramite cavo e procedere al trasferimento diretto dei video di WhatsApp.

Se hai uno smartphone Android e un PC Windows, puoi avvalerti direttamente dell’Esplora File, il file manager “di serie” del sistema operativo Microsoft, Per prima cosa, collega dunque il telefono al computer tramite cavo USB, dopodiché recati nel Centro notifiche dello smartphone, fai tap sulla notifica Dispositivo è in carica tramite USB e seleziona la voce Trasferimenti di File (MPT).

A questo punto, sul PC si sarà aperto automaticamente Esplora File mostrandoti la cartella relativa al tuo smartphone. Se questo non fosse avvenuto, clicca sull’icona Esplora File (la cartella gialla) collocata nella barra degli strumenti e, tramite il menu laterale, seleziona il nome del tuo telefono.

Non ti resta, ora, che addentrarti nella Memoria Interna o nella Scheda SD, in base a dove hai deciso di salvare i tuoi video di WhatsApp, e aprire le cartelle WhatsApp, Media e Whatsapp Video. A questo punto, seleziona tutti i video che vuoi salvare sul PC e copiali in una cartella di tua scelta. Maggiori info qui.

Scaricare video da Android File Transfer

Se, invece, desideri trasferire i tuoi video dal tuo smartphone Android al Mac, puoi avvalerti di Android File Transfer, un’applicazione gratuita ideata proprio per permettere questo tipo di trasferimento.

Come prima cosa, collegati dunque alla pagina ufficiale di Android File Transfer e clicca sul pulsante Download Now. Una volta scaricato il programma, apri il file .dgm ottenuto e trascina l’icona di Android File Transfer all’interno della cartella Applicazioni del computer.

Apri dunque Android File Transfer e rispondi al messaggio relativo alle applicazioni scaricate da fonti esterne, cliccando sul pulsante Apri. Android File Transfer, a questo punto, è pronto per essere utilizzato!

Collega il tuo smartphone al Mac tramite cavo USB e, sul telefono, come visto in precedenza, abilita il Trasferimento dei File (MPT) tramite la notifica Dispositivo è in carica tramite USB. Ora, all’interno dell’applicazione, saranno visibili tutte le cartelle della tua Memoria Interna e della Scheda SD; non ti resta che aprire le cartelle WhatsApp, Media e WhatsApp Video, selezionare i video che desideri salvare e trascinarli all’interno di una cartella o sulla Scrivania. Maggiori info qui.

Per trasferire i video di WhatsApp da iPhone, puoi avvalerti dell’Esplora File (in maniera simile a come visto poc’anzi per Android) o dell’applicazione Foto di Windows 10, delle utility Acquisizione immagine o Foto di macOS o di uno dei tanti programmi per esplorare l’iPhone dal computer. Maggiori info qui.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.