Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come sbloccare lo SPID

di

Eri convinto di ricordare le tue credenziali d’accesso SPID ma, dopo aver immesso più volte una password errata, hai ricevuto uno spiacevole messaggio indicante il blocco immediato dell’identità digitale? Non hai tempo di recarti presso un ufficio fisico per richiedere assistenza e ti piacerebbe risolvere il problema in completa autonomia? Se questa è la tua reale esigenza, sappi che ti trovi proprio nel posto giusto, al momento giusto.

Nelle battute successive di questa guida, infatti, ti spiegherò per filo e per segno come sbloccare lo SPID usando le procedure automatiche messe a disposizione dai vari enti certificatori. Non temere, a dispetto di quanto possa sembrare, la procedura è tutt’altro che complicata: basta avere alcune informazioni di base per risolvere brillantemente il problema in pochi minuti.

Dunque, senza indugiare oltre, mettiti bello comodo e leggi attentamente tutto quanto ho da spiegarti sull’argomento: sono sicuro che, al termine della lettura di questa guida, avrai le idee ben chiare sull’argomento e sui passi da compiere per sbloccare l’accesso SPID. Detto ciò, non mi resta altro da fare, se non augurarti buona lettura e farti un grosso in bocca al lupo per tutto!

Indice

Informazioni preliminari

Come sbloccare lo SPID

Prima di entrare nel vivo di questa guida e di spiegarti, nel concreto, come sbloccare lo SPID, lascia che ti fornisca qualche informazione in più in merito ai potenziali motivi del blocco. Il primo, nonché quello più diffuso, riguarda l’inserimento di una password errata per più volte consecutive in un arco temporale ristretto: in casi del genere, l’account viene temporaneamente bloccato per ragioni di sicurezza e si ripristina automaticamente, trascorso un certo tempo di inattività.

Può capitare, tuttavia, che alcuni Identity Provider applichino delle politiche di sicurezza più severe, impedendo il recupero autonomo delle credenziali SPID (come nel caso di Lepida): quando ciò avviene, bisogna necessariamente rivolgersi al team di assistenza dell’ente certificatore, che provvederà a effettuare la verifica dell’identità del richiedente e a riattivare, in tempi brevi, l’accesso SPID.

Se, invece, non ti è più possibile usare l’identità SPID perché ne hai dimenticato le credenziali o i codici di accesso secondari, la soluzione è spesso ancor più semplice: tutto ciò che bisogna fare è seguire la procedura automatica di recupero/ripristino prevista dall’ente certificatore, per ottenere le informazioni richieste tramite SMS sul numero fornito in fase di attivazione dell’identità digitale, oppure tramite email. Affinché il tutto vada a buon fine, è necessario avere a disposizione alcune informazioni aggiuntive, quali il proprio codice fiscale e il codice identificativo dell’identità SPID, che viene recapitato tramite email in fase di attivazione dell’identità digitale.

Come sbloccare lo SPID bloccato

Come sbloccare lo SPID bloccato

Dopo averti spiegato quali sono le motivazioni che potrebbero condurre al blocco provvisorio di SPID, è arrivato il momento di fornirti qualche indicazione in più riguardo le procedure necessarie per ottenere nuovamente l’accesso alla tua identità digitale.

Per esempio, se il tuo SPID è bloccato perché non ricordi più il nome utente oppure la password che usavi per effettuare l’accesso, ti dico fin da subito che quasi tutti gli Identity Provider consentono di recuperare le credenziali in completa autonomia: all’atto pratico, tutto ciò che bisogna fare è recarsi sul sito Web dell’ente certificatore dell’identità SPID, selezionare la voce relativa allo smarrimento di username e/o password e seguire la semplice procedura guidata, per ottenerli nuovamente. Durante questa fase, potrebbe essere necessario di specificare il codice identificativo di SPID e/o il proprio codice fiscale e, successivamente, si rivela indispensabile l’inserimento del codice monouso ricevuto tramite SMS sul numero di cellulare certificato. Per approfondimenti al riguardo, consulta pure il mio tutorial su come recuperare lo SPID, nel quale ti ho fornito tutte le indicazioni del caso.

Se, invece, non riesci più a effettuare l’accesso SPID poiché il tuo account è stato temporaneamente sospeso (se, ad esempio, hai inserito una password errata per più volte in un lasso di tempo ristretto), potresti dover semplicemente attendere alcuni minuti prima di tentare un nuovo accesso al sistema. Nella maggior parte dei casi, questa procedura si rivela risolutiva.

In altri frangenti, invece, potrebbe essere necessario seguire una procedura di sblocco del tutto simile a quella prevista per la reimpostazione della password, andando ad autorizzare la modifica di quest’ultima previo inserimento del codice monouso ricevuto tramite SMS; in altri casi ancora, potrebbe essere necessario rivolgersi direttamente allo staff tecnico dell’Identity Provider, per chiedere la riattivazione dell’account.

Chiaramente, la procedura da seguire varia in base all’ente certificatore che fornisce l’identità SPID e ai servizi di verifica supportati; di seguito ti illustro la procedura da seguire per recuperare lo SPID per alcuni dei principali provider.

Come sbloccare lo SPID Poste

Come sbloccare lo SPID Poste

Parliamo di PosteID di Poste Italiane: se hai bloccato provvisoriamente SPID perché hai effettuato troppi tentativi di login a distanza ravvicinata, ti farà piacere sapere che l’accesso SPID viene ripristinato automaticamente dopo 30 minuti dall’ultimo tentativo fallito. Dunque, tutto ciò che devi fare è attendere mezz’ora e ripetere nuovamente la procedura d’accesso mediante l’app PosteID per smartphone e tablet Android, iOS e iPadOS, il sito ufficiale di PosteID o il sistema di login con SPID specifico per il servizio di cui hai bisogno (ad es. il portale INPS). Tieni presente che, affinché lo sblocco vada a buon fine, dovrai autenticarti usando il nome utente e la password corretta associati alla tua identità digitale.

Se non ricordi più queste informazioni, puoi provare a recuperare il nome utente e/o la password in completa autonomia: tutto ciò che devi fare è collegarti a questa pagina Web da qualsiasi browser tu preferisca, specificare se recuperare il nome utente oppure effettuare il reset della password e seguire le indicazioni ricevute sullo schermo. Nel primo caso, ti verrà chiesto di inserire il codice identificativo di SPID (che dovresti aver ricevuto tramite email in fase di attivazione dell’identità digitale), per vederti recapitato il tuo username tramite email o SMS; nel secondo caso, invece, dovrai specificare il nome utente che eri solito usare per accedere all’identità digitale e inserire poi il codice monouso che ti viene recapitato via SMS sul numero di cellulare associato a SPID, in modo da proseguire con il ripristino della password.

Se riscontri qualche difficoltà, ti invito a far riferimento ai miei tutorial su come recuperare il nome utente e come ripristinare la password per lo SPID di Poste Italiane, nelle quali ti ho spiegato come procedere con dovizia di particolari.

Come dici? Sei rimasto chiuso fuori da SPID perché non ricordi più il codice PosteID? Nessun problema, puoi reimpostarlo in qualsiasi momento, sia dall’app omonima che dal computer. Per procedere, avvia l’app PosteID sul tuo smartphone oppure sul tablet, tocca il pulsante Entra nell’app e autenticati mediante riconoscimento facciale oppure impronta digitale. A questo punto, fai tap sul pulsante ☰ residente in alto a sinistra, tocca la voce Impostazioni annessa al menu che compare e premi sui pulsanti Cancella codice PosteID e Prosegui, per avviare la creazione di un nuovo codice.

Qualora non avessi preventivamente abilitato la possibilità di accedere tramite impronta digitale, subito dopo aver premuto il pulsante Entra nell’app, seleziona invece la voce Non ricordo il codice PosteID e immetti le tue credenziali SPID nei campi dedicati. Ora, fai tap sui pulsanti Accedi e Prosegui, inserisci il codice monouso che ti è stato recapitato, nel frattempo, tramite SMS e premi sui pulsanti Prosegui e Scegli codice PosteID, per avviare la creazione di un nuovo codice d’accesso. Per saperne di più, ti rimando alla lettura del mio tutorial su come recuperare il codice PosteID.

Se, per qualsiasi motivo, non riuscissi a sbloccare lo SPID poste in autonomia, puoi richiedere il supporto di un addetto ai lavori, contattando il numero verde gratuito 800.007.777 dal numero di cellulare certificato associato all’identità PosteID; la chiamata è gratuita sia da fisso che da mobile e il servizio di assistenza è disponibile dal lunedì al sabato, dalle ore 08:00 alle 20:00; per la richiesta di revoca delle credenziali, il servizio è invece disponibile tutti i giorni, 24 ore su 24. Maggiori info qui.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.