Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scoprire password Instagram

di

Diciamocelo: non pensi molto alla sicurezza dei tuoi account online. Anzi, spesso ti capita di aprire un'app, ad esempio Instagram, e di digitare la password d'accesso al tuo profilo in pubblico, dove qualcuno potrebbe captarla abbastanza facilmente. Ma dimmi, come ti sentiresti se qualcuno riuscisse a captare la tua password di Instagram? Malissimo, vero? E allora cerca di informarti un po' sull'argomento e preparati ad affrontare al meglio eventuali rischi legati alla privacy dei tuoi account: se vuoi, posso darti una mano io.

Lascia che ti illustri le tecniche che usano i malintenzionati per scoprire la password di Instagram delle proprie vittime e, cosa ancora più importante, fatti spiegare come puoi difenderti da attacchi di questo tipo (nonché come prevenirli): in questo modo sarai debitamente “equipaggiato” per evitare accessi indesiderati al tuo account Instagram. Mettiti bello comodo, prenditi il tempo che ti serve per leggere i prossimi paragrafi e, cosa ancora più importante, metti in pratica le “dritte” che ti darò.

Attenzione: le informazioni riportate in questo articolo sono state scritte a mero scopo illustrativo. Per tale motivo non mi assumo alcuna responsabilità circa l'uso che ne farai. Ti ricordo che violare l'account Instagram di un'altra persona utilizzando una delle tecniche descritte qui sotto, può rappresentare una grave violazione della privacy e tale azione potrebbe essere perseguibile penalmente.

Indice

Come scoprire password Instagram di un altro account

Esistono varie tecniche di hacking che rendono possibile scoprire password Instagram di una persona e che, purtroppo, vengono utilizzate con successo dai criminali informatici a danno di un numero crescente di utenti. Per difenderti da questo genere di attacchi informatici, devi ovviamente conoscere le “armi” utilizzate dal “nemico”. Di cosa si tratta? Te lo spiego subito in dettaglio.

Keylogging

Keylogging

Una delle tecniche di hacking più utilizzate dai cybercriminali riguarda l'utilizzo dei software keylogger, programmi piuttosto avanzati che sono in grado di eseguire lo “sniffing” della tastiera, cioè sono in grado di captare tutto ciò che un utente digita sulla tastiera, password comprese, e le inviano ai malintenzionati (che poi spesso ne traggono guadagno rivendendo i dati rubati).

Oltre ai keylogger più avanzati, che registrano il testo digitato sulla tastiera e lo inviano ai cracker che quindi possono agire a distanza, esistono anche dei keylogger meno potenti che possono essere utilizzati anche da utenti che non hanno molta dimestichezza con il mondo dell'hacking.

Uno di questi è Home KeyLogger, un software-spia di cui ti ho parlato in maniera approfondita in un tutorial; oppure, c'è anche l'applicazione iKeyMonitor per Android e iOS, progettata per scopi legittimi di parental control, ma che può tuttavia essere usata in modo improprio. Se sei curioso sul suo funzionamento, dai un'occhiata a questa mia guida.

Applicazioni spia

Applicazioni spia Instagram

Dato che tutto ciò che è appartiene al mondo dell'informatica può essere potenzialmente “hackerabile”, anche gli smartphone e i tablet non sono immuni dagli attacchi informatici.

Questi ultimi, infatti, potrebbero ospitare delle app-spia che, come i keylogger, registrano il testo digitato dall'utente, o addirittura scattano foto completamente inosservate. Inoltre, tengono traccia delle chiamate in entrata e in uscita, degli SMS, delle attività svolte online e molto altro ancora.

Se ne dovessi cercare una, tuttavia, presta la massima attenzione: le app spia che funzionano davvero, oltre a essere molto costose, possono spesso sembrare valide ma, in realtà, nascondere dei malware e rappresentare una minaccia per chi le usa. Ti consiglio quindi di verificare sempre l'affidabilità delle app prima di installarle su qualunque dispositivo.

A volte anche alcune le app per il parental control e le applicazioni anti-furto vengono utilizzate per scopi “malevoli” (magari dai propri stessi familiari!). Ne è un esempio l'app Qustodio per Android e iPhone/iPad di cui ti ho parlato in modo dettagliato nella guida in cui spiego come come spiare un dispositivo Android.

Phishing

Phishing

Un'altra tecnica di hacking dalla quale desidero metterti in guarda è il phishing. Come viene utilizzata? Il malintenzionato invia un'e-mail che sembra provenire dal team di Instagram alla potenziale vittima.

Nel messaggio in questione viene incluso un link: cliccandoci, l'utente viene rimandato a una pagina di login che somiglia molto a quella di Instagram e nella quale viene richiesta l'immissione di nome utente e password: se l'utente “abbocca”, i dati di accesso digitati sul finto sito di Instagram finiranno direttamente tra le mani dei cybercriminali.

Ingegneria sociale

Ingegneria sociale

L'ingegneria sociale è un'altra tecnica di hacking dalla quale ti metto in guardia. In questo caso, i malintenzionati che ricorrono a questa particolare tecnica si avvicinano all'utente e, con una scusa qualsiasi, gli chiedono di prestargli lo smartphone, il tablet o il computer.

Una volta entrati in possesso dei dispositivi della vittima, i criminali approfittano della situazione per accedere agli account e alle informazioni personali di quest'ultima, oppure installare applicazioni spia.

Mi chiedi come puoi difenderti da una minaccia di questo tipo? Semplice: se qualcuno dovesse chiederti di prestargli uno dei tuoi dispositivi, non acconsentire per alcuna ragione al mondo (a meno che, ovviamente, non si tratti di una persona super-fidata)!

Password salvate nel database dei browser

Attacco database browser

Sei solito salvare le password ai tuoi account direttamente nel browser? Male, molto male! Se un malintenzionato riuscisse ad accedere al database del browser che utilizzi per accedere a Instagram, non avrebbe alcun problema a intrufolarsi nel tuo account. E in questo caso, oltre al danno, dovresti subire anche la beffa visto che saresti tu stesso ad aver agevolato il “lavoro” al cybercriminale di turno.

Se non credi a quel che sto dicendo, prova a dare un'occhiata al mio tutorial su come recuperare le password salvate su Internet Explorer, Firefox e Chrome: ti accorgerai di quanto è semplice compiere un'operazione del genere!

Come evitare di farsi rubare la password di Instagram

Adesso, dopo aver preso in considerazione le tecniche di hacking più utilizzate per rubare la password di Instagram, è giunto il momento di passare al “contrattacco” e scoprire come difendersi. Segui, con attenzione, i suggerimenti che sto per darti e scopri come mettere in sicurezza il tuo account.

Utilizzare una password lunga e difficile da indovinare

Password Instagram

Usare una password lunga e difficile da indovinare è molto importante per evitare spiacevoli “intrusioni” nel proprio account Instagram. Quanto dovrebbe essere lunga la tua password? Almeno 15-18 caratteri, alternando numeri, lettere e simboli (es. !, £,$, %, &, /, #, *, =, +, ?, ^, ç, @ ecc.). Oltre a ciò, ti consiglio di cambiare la password del tuo account Instagram almeno 1 volta al mese, per rendere ancora più difficile la sua individuazione.

Dato che, molto probabilmente, sei iscritto a numerosi servizi online e social network, potresti avere difficoltà a ricordare tutte le password dei tuoi molteplici account. In tal caso, puoi risolvere il problema ricorrendo a un password manager come NordPass, di base gratuito, che permette di memorizzare e tenere traccia di password di siti Web e reti Wi-Fi, carte di credito e molto altro. È compatibile con tutti i sistemi operativi, dispositivi e browser principali.

Attivare l'autenticazione a due fattori

Instagram autenticazione a due fattori (1)

Un altro modo per tenere lontano pericolosi intrusi dal tuo account, è attivare l'autenticazione a due fattori. Dal momento in cui attiverai questa importante impostazione di sicurezza, potrai accedere a Instagram da un nuovo dispositivo o da un nuovo browser soltanto dopo aver inserito una seconda chiave d'accesso che ti verrà inviata dal team di Instagram via SMS o tramite un'app di autenticazione.

In questo modo, anche nel momento in cui qualcuno dovesse intercettare la tua password, non potrà accedere al tuo account Instagram (visto che la seconda chiave d'accesso la riceverai soltanto tu).

Per attivare l'autenticazione a due fattori, apri l'applicazione ufficiale di Instagram sul tuo dispositivo Android o iOS, fai tap sulla tua foto profilo collocata in basso a destra e, nella schermata successiva, pigia sul simbolo ≡ situato in alto a destra. Nel menu che si apre, premi sulla voce Impostazioni, . Dopodiché scorri la schermata che visualizzi e fai tap sulla voce Sicurezza.

Ora, premi sulla voce Autenticazione a due fattori e poi sul pulsante Inizia per scegliere un metodo di sicurezza tra App di autenticazione e Messaggio di testo: sposta su ON la levetta corrispondente all'opzione che preferisci.

Se hai selezionato la prima opzione, ti sarà proposta un'app da usare a questo scopo, come Google Authenticator: segui le indicazioni che compaiono a schermo per proseguire alla sua installazione e/o configurazione, inserendo il codice che ricevi da Instagram nell'app e poi il codice di conferma, ricordandoti di appuntare i codici di recupero.

Se hai scelto di usare il numero di telefono (sconsigliato), invece, inserisci il codice di conferma che ti sarà inviato via SMS da Instagram al numero che hai collegato al tuo account; premi poi sul pulsante Fine e prendi nota dei codici di recupero.

Complimenti! Hai appena attivato l'autenticazione a due fattori e ora il tuo account è più sicuro! Se hai bisogno di aiuto, consulta pure la mia guida su come attivare il 2FA.

Non accedere a reti Wi-Fi pubbliche

Password Instagram reti pubbliche

Quando sei fuori casa, connettiti a Internet tramite la rete tuo operatore o una rete Wi-Fi protetta, evitando le reti Wi-Fi pubbliche, visto che sono più vulnerabili agli attacchi informatici e sono preda facile dei malintenzionati che provano a “sniffare” i dati dei malcapitati utenti.

Inoltre, comincia a usare una VPN per cifrare i dati che viaggiano sulla tua connessione e renderli inaccessibili a malintenzionati e provider. Le VPN consentono anche di superare le censure online, accedere ai cataloghi esteri dei servizi di streaming e altro ancora.

Ce ne sono tante tra cui scegliere: io personalmente ti consiglio NordVPN (di cui ti ho parlato approfonditamente qui) e Surfshark (trovi la mia recensione qui) che sono tra le più complete, funzionano su smartphone, tablet e computer e hanno prezzi bassi; oppure, Atlas VPN (di cui puoi leggere la mia recensione qui), Privado VPN o ExpressVPN.

Non cliccare su link di provenienza incerta

Instagram

Difendersi dal phishing è piuttosto facile, visto che basta ignorare le finte e-mail provenienti da Instagram. Nonostante ciò, un numero sempre più elevato di utenti cade in questa trappola apparentemente innocua, ma decisamente efficace. La cosa migliore da fare è ignorare tutte le email in cui viene richiesto l'accesso o il cambio della password di Instagram.

Se vuoi accedere a Instagram o hai bisogno di cambiare la password del tuo account, ti invito alla lettura della mia guida su come cambiare password Instagram.

Come scoprire password Instagram dimenticata

Ora che abbiamo visto come i malintenzionati possono accedere alla tua password e come proteggerti, forse ti starai chiedendo come recuperare password Instagram se, semplicemente, non la ricordi. Ecco come puoi procedere in questo caso.

Recuperare password memorizzate nel browser

Password chrome

Come ti ho spiegato nel capitolo dedicato, salvare le password nel browser è una pratica che sconsiglio, perché poco sicura e facilmente vulnerabile agli attacchi esterni; se sei però solito farne uso, potresti voler sapere come recuperare quelle che hai già memorizzato.

Per la maggioranza dei principali browser, ti basterà recarti nel menu delle Impostazioni e accedere alla sezione relativa alle password e credenziali per visualizzare l'elenco di tutte le chiavi d'accesso salvate. Ti ho parlato in dettaglio di queste procedure nella mia guida su come recuperare password salvate su Internet Explorer, Firefox e Chrome.

Tuttavia, al fine di evitare il ripetersi di situazioni simili, ti consiglio l'uso di un password manager, come menzionato nel paragrafo precedente, come NordPass, che offre la massima sicurezza e affidabilità.

Resettare la password di Instagram

Instagram resettare password

La password di Instagram può essere reimpostata in pochi passi sia da PC che da smartphone tramite l'applicazione per Android e iOS/iPadOS.

Nel primo caso, collegati alla pagina Web iniziale di Instagram tramite browser e clicca sulla voce Password dimenticata?. Nella schermata successiva, indica il tuo indirizzo e-mail, il numero di telefono o il nome utente e clicca sul pulsante Invia link di accesso per ricevere un'email con le istruzioni per proseguire.

Per scoprire la password di Instagram da iPhone o da uno smartphone Android, avvia l'app premendo sulla sua icona situata nell'elenco delle app installate e, nella schermata di accesso, premi sulla voce Ricevi assistenza con accesso; dopodiché, digita l'indirizzo e-mail, il numero o il nome utente e fai tap sul pulsante Avanti per scegliere le opzioni di recupero.

Ti ho parlato in dettaglio di tutte le possibili procedure nella mia guida su come recuperare password Instagram.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.