Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Migliori tablet per studenti: guida all’acquisto

di

Hai bisogno di acquistare un tablet da destinare principalmente allo studio, da portare praticamente ovunque e da utilizzare sia per leggere il materiale educativo che per seguire lezioni e videoconferenze, e vorresti dunque qualche consiglio al riguardo? Nessun problema, sono qui proprio per questo.

Se mi dedichi qualche minuto del tuo tempo libero, posso infatti dirti quali caratteristiche prendere maggiormente in considerazione prima dell’acquisto e darti qualche “dritta” su quello che ritengo essere i migliori tablet per studenti attualmente in commercio.

Chiaramente, si tratta di valutazioni personali: non esiste il “miglior tablet” in assoluto, poiché le esigenze possono differire da persona a persona. Per questo motivo, prima ancora di muovere qualsiasi passo, valuta con calma quelle che sono le tue necessità ed effettua la tua scelta basandoti su di esse: solo in questo modo potrai fare un acquisto “azzeccato”!

Indice

Caratteristiche da prendere in considerazione

Come appena detto, il miglior tablet per studenti, in senso assoluto, non esiste: è necessario fare la propria scelta in base alle esigenze del momento, al tipo di scuola frequentato e, soprattutto, tenendo conto di una serie di caratteristiche tecniche che possono influenzare – non di poco – la resa effettiva del nuovo acquisto. Di seguito ti elenco dunque quelle che, a mio avviso, sono le più importanti.

Ampiezza dello schermo

Migliori tablet per studenti

Il primo aspetto di cui tener conto è l’ampiezza dello schermo, misurata in base alla dimensione della sua diagonale ed espressa in pollici. In commercio esistono tablet con display di diverse dimensioni: le più comuni sono 7″8″10″12″.

In questo caso, ti consiglio di lasciar perdere gli schermi piccoli e di orientarti su uno schermo con diagonale pari a 10″, che consente un utilizzo agevole del tablet, senza affaticare troppo la vista.

Inoltre, se sei alla ricerca di un device che faciliti la scrittura di testi lunghi (ad es. appunti, tesi, relazioni e così via), ti consiglio di valutare l’acquisto di un tablet da oltre 10 pollici, che può essere associato a una base/cover con tastiera e può trasformarsi in un vero e proprio notebook.

Tecnicamente, la qualità dello schermo e l’esperienza di lettura offerta può essere influenzata anche da altri fattori, oltre che l’effettiva dimensione della diagonale. Eccone alcuni.

  • Risoluzione – rappresenta il numero di pixel contenuti sul display: maggiore è la risoluzione, più nitidi saranno i contenuti visualizzati su schermo.
  • Densità di pixel – misurata in punti per pollice (o ppi), indica il numero di pixel riprodotti in ogni pollice di schermo. Maggiore è la densità di pixel, più chiari saranno i contenuti (specialmente i testi) riprodotti su schermo.
  • Tecnologia del pannello – la maggior parte dei tablet in commercio monta display di tipo IPS LCD ma esistono alcuni device, come quelli di fascia alta, usano pannelli Super AMOLED. I primi sono in grado di riprodurre i colori in modo leggermente più fedele ai secondi e hanno una resa migliore in presenza di luce solare, tuttavia i display AMOLED riproducono perfettamente i neri (poiché i pixel, di fatto, sono spenti) e sono caratterizzati da una migliore gestione energetica.
  • Supporto HDR/P3 – queste tecnologie consentono di ampliare, rispettivamente, la gamma di luci e ombre e la quantità di colori visualizzati sullo schermo.
  • Angolo di visione – rappresenta l’attitudine di un display a rendere visibili i contenuti riprodotti da angolazioni differenti.

Supporto alla SIM dati

Migliori tablet per studenti

Altro aspetto da tenere in considerazione riguarda la presenza o meno del supporto alla SIM dati e, di conseguenza, alla connessione a Internet tramite 3G, 4G/LTE o 5G: i tablet dotati di questa caratteristica sono leggermente più pesanti rispetto a quelli equipaggiati con solo modulo Wi-Fi e, generalmente, sono più costosi.

Dunque, se prevedi di utilizzare il tablet in ambienti dotati di collegamento Wi-Fi o sei abituato a impiegare lo smartphone come hotspot, puoi evitare l’acquisto di un device dotato di supporto SIM. Se, invece, hai bisogno di una connessione da poter sfruttare ovunque tu sia, avere a disposizione un alloggiamento per la scheda SIM è quasi d’obbligo.

Chiaramente, per sfruttare al massimo le potenzialità delle più recenti reti 4G (con velocità teoriche fino a 300 Mbps in download), sarebbe preferibile optare per l’acquisto di un tablet con supporto LTE di categoria 6 o superiore, se non addirittura 5G: quest’ultimo, però, non è ancora particolarmente diffuso, poiché le reti 5G non sono ufficialmente disponibili ma soltanto in fase di test su alcune zone del suolo nazionale.

Supporto alla tastiera

Migliori tablet per studenti

Esistono in commercio dei tablet cosiddetti convertibili“2-in-1”, che vengono forniti con una tastiera rimovibile, sotto forma di base (spesso dotata di batteria aggiuntiva) o di cover. Tablet del genere possono avere diverse dimensioni e caratteristiche tecniche e spaziano dalla fascia bassa del mercato a quella definita high-end. Va comunque specificato che non sempre la tastiera è inclusa nella confezione di vendita del tablet: spesso va acquistata a parte.

Tuttavia, ti farà piacere saper che la maggior parte dei tablet animati da Android (in particolare, quelli dotati di supporto alla tecnologia OTG) e tutti quelli dotati di sistema operativo Windows 10 integrano il supporto nativo alla tastiera esterna: ciò significa che, in caso di bisogno, puoi acquistare una tastiera compatta dotata di connettore USB/microUSB, oppure di tecnologia wireless Bluetooth, e collegarla al tablet in modo semplicissimo. Per saperne di più, da’ pure un’occhiata alla mia guida su come collegare la tastiera al telefono, valida anche per i tablet, nella quale ti ho fornito una panoramica della situazione inerente i dispositivi Android e iOS/iPadOS.

Supporto alla scrittura con penna

Migliori tablet per studenti

Le tue modalità di studio prevedono l’aggiunta di appunti scritti a mano, la realizzazione di grafici e disegni o, in generale, la creazione di contenuti “a mano libera”? Se le cose stanno in questo modo, ti farà piacere sapere che esistono dei tablet, generalmente di fascia alta, dotati di supporto alla scrittura con penna. Quest’ultima, a seconda del modello di tablet scelto, viene inclusa nella confezione di vendita del dispositivo o può essere acquistata separatamente.

Esistono inoltre delle penne “passive”, solitamente molto economiche, le quali permettono di scrivere e/o disegnare anche su schermi che non offrono supporto ufficiale alle penne digitali: la loro precisione è però molto bassa e, di conseguenza, andrebbero considerate soltanto se la reale necessità è quella di evidenziare documenti, contrassegnarli con qualche forma particolare e poco più.

Spazio di archiviazione

Migliori tablet per studenti

Altro parametro da tenere in considerazione in fase di scelta è la quantità di spazio di archiviazione, o memoria interna, presente a bordo.

In tal frangente, esistono principalmente due categorie di device: quelli dotati di memoria fissa e quelli dotati di memoria espandibile. Questi ultimi, in particolare, consentono di archiviare documenti, foto, video e quant’altro su schede di memoria esterne, denominate microSD, che vanno ad aggiungersi alla quantità di spazio di archiviazione già disponibile nel dispositivo.

Personalmente, per fini di studio, ti consiglio di optare per tablet che dispongono di memoria interna pari o superiore a 32 GB (ai quali va sottratto lo spazio occupato dal sistema operativo e dalle app preinstallate sul dispositivo) e, se sai già di dover archiviare registrazioni audio, videolezioni o altre categorie di file di grandi dimensioni, di scegliere un dispositivo dotato di memoria espandibile.

Porte aggiuntive

Migliori tablet per studenti

Altra caratteristica alla quale prestare attenzione in fase di scelta è la presenza di porte aggiuntive, oltre alla classica porta di ricarica (microUSB, USB-C o Lightning, per i tablet a marchio Apple). Numerosi tablet Android e Windows 10, per esempio, sono dotati di porte microUSB e di porte microHDMI che consentono il collegamento diretto a dispositivi di archiviazione esterna, tramite un apposito adattatore la già citata tecnologia USB OTG, oltre che a televisori e a monitor.

Per quanto riguarda gli iPad di Apple, la possibilità di espansione della memoria non è permanente: non si possono usare schede microSD (non ci sono slot dedicati), a meno di non affidarsi ad adattatori o hub USB-C/Lightning, ma anche in questo caso è possibile solo copiare file da e verso l’unità esterna e non usarla come estensione della memoria di sistema. Per quanto concerne le chiavette, si possono usare senza problemi avvalendosi eventualmente di adattatori o hub USB-C/Lightning.

Apple Adattatore per fotocamere Lightning-USB 3
Vedi offerta su Amazon

Quanto a tastiere e mouse, i dispositivi Bluetooth sono supportati da iPad senza problemi. Il supporto per le tastiere esterne USB non certificate da Apple, invece, è ad oggi parziale e non sempre garantito.

Inoltre, se è tua intenzione ascoltare videolezioni con l’ausilio delle “classiche” cuffie con filo, controlla che sul tablet da te scelto sia presente il jack audio da 3.5 mm, caratteristica non sempre scontata in tempi moderni. Se, invece, sei un assiduo utilizzatore delle cuffie Bluetooth, il problema non esiste, in quanto la totalità dei tablet attualmente esistenti offre questo tipo di connettività.

Fotocamere

iPad

Accennavamo alle videolezioni. Ebbene, nella scelta di un tablet per studiare possono essere importanti anche le fotocamere.

In particolare, quella frontale può essere utile per affrontare lezioni a distanza; quella posteriore (o quelle posteriori, visto che alcuni tablet ne hanno più d’una) possono essere utili per eseguire la scansione di documenti.

Valutare le fotocamere purtroppo non è facile: guardare al numero de Megapixel non basta. Devi cercare degli scatti di prova e delle valutazioni da chi ha già provato il prodotto. Chiaramente, più si va in alto con il prezzo e più aumenta, generalmente, la qualità delle fotocamere.

CPU e RAM

Migliori tablet per studenti

Anche nell’ambito educazionale, sarebbe bene prestare attenzione alle caratteristiche inerenti le prestazioni del tablet, quali processore (o CPU) e RAM.

Il primo, nella fattispecie, determina la velocità con cui il dispositivo riesce a eseguire il sistema operativo e tutte le app installate sullo stesso. La velocità di un processore viene misurata in GHz e, in alcuni casi, una singola CPU fisica può avere più “core” logici: in questo caso, si parla di CPU dual-core, quad-core, esa-core e così via. La caratteristica principale dei processori multi-core è che sono in grado di effettuare più calcoli contemporaneamente e, di conseguenza, di fornire prestazioni migliori, a parità di velocità, rispetto alle CPU single-core.

La RAM, invece, è la parte di memoria che comunica in maniera quasi diretta con il processore e che contiene i dati e le informazioni che devono essere elaborate da quest’ultimo; all’atto pratico, più RAM è presente su un tablet, migliore è la gestione del multi-tasking, ossia dell’attitudine a eseguire più app contemporaneamente.

Batteria

Migliori tablet per studenti

Generalmente, le batterie dei tablet riescono a garantire la copertura di una giornata di lavoro completa, tuttavia si tratta di un parametro molto indicativo che, all’atto pratico, coinvolge un gran numero di fattori.

Oltre alla capacità effettiva della batteria (misurata in mAh, o milliampereora, oppure in Wh, watt-ora), che resta comunque importante, bisogna tenere in considerazione anche la categoria di app in esecuzione sul tablet e, non di meno, le ottimizzazioni messe a punto nel sistema operativo: per esempio, grazie a una serie di ottimizzazioni software, una batteria da 4.000 mAh può durare quanto o più di una batteria da 5.000 mAh.

In linea generale, gli iPad di Apple sono meglio ottimizzati nella gestione energetica rispetto a quelli Android o Windows.

Sistema operativo

Migliori tablet per studenti

In commercio esistono tablet dotati di sistema operativo AndroidiPadOS (o iOS) e Windows. Ciascuno di essi ha precise caratteristiche, punti di forza e debolezza e, anche in questo caso, la scelta dovrebbe essere effettuata in base alle proprie esigenze di studio.

  • Android – la piattaforma mobile di “Big G” offre un discreto grado di possibilità e ben sia adatta all’uso da parte degli studenti. La maggior parte dei modelli di tablet Android (fatta eccezione per quelli super economici e/o alcuni di quelli dei produttori cinesi) dispone del Play Store ufficiale di Google, dal quale possono essere scaricate numerosissime app per videoconferenze di classe, risoluzione di problemi, creazione di documenti e molto altro. Inoltre, grazie alla già citata tecnologia OTG, i tablet Android supportano l’utilizzo di device USB “standard” quali mouse, tastiere e chiavette USB esterni, il che ne amplia notevolmente gli scenari d’impiego.
  • iPadOS – è il sistema operativo preinstallato negli iPad di Apple, dalle fattezze simili a quelle di iOS (che, invece, si trova sugli iPhone). L’App Store di Apple è estremamente fornito di app dedicate allo studio, spesso meglio ottimizzate rispetto alle controparti per Android e Windows. Bisogna però dire che le possibilità di personalizzazione dei tablet della “mela morsicata” sono inferiori.
  • Windows 10 – è praticamente lo stesso sistema operativo che si trova installato sui computer, il quale consente di eseguire sia programmi “Desktop” tradizionali, sia applicazioni scaricabili dal Microsoft Store. Come è semplice intuire, le possibilità d’uso di Windows 10 sono pressoché illimitate e con interfacce spesso non ottimizzate per tablet, ma, trattandosi comunque di un sistema operativo relativamente esoso in termini di requisiti hardware (quantomeno in ambito mobile), il consiglio è quello di prenderlo in considerazione soltanto per modelli di tablet dalle prestazioni medio-alte. Esistono inoltre dispositivi dotati di Windows 10 S, una particolare variante del sistema operativo che consente la sola esecuzione delle app provenienti dal Microsoft Store: personalmente, in questo ambito, ti sconsiglio di prendere in considerazione un’opzione di questo tipo.

Quale tablet per studenti comprare

Ora che hai ben chiare le caratteristiche fondamentali da prendere in considerazione durante la scelta, è arrivato il momento di mostrarti quelli che, attualmente, sono i migliori tablet per studenti universitari, i migliori tablet per studenti di scuola media e i tablet adatti a scuole di ordini diversi, come le primarie o le superiori. Buona scelta!

Migliori tablet per studenti economici (fino a 200€)

Iniziamo questa disamina dai tablet appartenenti alla fascia economica del mercato, quelli dal costo inferiore a 200€, più che sufficienti per seguire video lezioni online, leggere testi e realizzare contenuti di base.

HAOQIN H10 (10.1″)

Migliori tablet per studenti

Il tablet HAOQIN H10, come puoi facilmente intuire dal nome, appartiene al mercato low-budget cinese. Parliamo di un dispositivo con diagonale da 10.1″ e risoluzione 800 x 1280 pixel, 2 GB di memoria RAM e spazio d’archiviazione interno pari a 32 GB, espandibili tramite microSD fino a 128 GB: ciò lo rende particolarmente adatto a chi ha bisogno di un dispositivo adatto principalmente alla lettura dei contenuti e alle videochiamate di gruppo, ma nulla di più. Completano il comparto hardware una batteria da 6.000 mAh e la presenza del modulo Wi-Fi: manca del tutto, in questo caso, la connettività tramite scheda SIM. Il sistema operativo di base è Android 9.0, con preinstallati il Play Store e i Play Services di Google.

Teclast P10HD (10.1″)

Migliori tablet per studenti: guida all'acquisto

Il P10HD di Teclast è un tablet dalle modeste prestazioni, più che adatto a chi ha bisogno di un dispositivo che consenta la partecipazione a conferenze di gruppo e la visione di documenti e contenuti educativi. Dotato di schermo da 10.1″ e risoluzione pari a 1080 x 1920 pixel (Full HD), questo dispositivo monta un processore SC9863A octa-core con 3 GB di RAM e 32 GB di spazio di archiviazione interno. Completano il reparto hardware una batteria da ben 6.000 mAh, la connettività Wi-Fi e la possibilità di utilizzare reti cellulari 4G/LTE. Il sistema operativo di partenza è Android 9.0 e, sebbene si tratti di un tablet cinese, il P10HD è dotato del Google Play Store (e dei Google Play Services).

Huawei MediaPad T3 (10.1″)

Migliori tablet per studenti

Altro tablet di fascia economica degno di nota è il MediaPad T3 di Huawei, un device dotato di schermo IPS con diagonale da 800 x 1280 pixel, processore Qualcomm Snapdragon 425 Quad-core da 1.4 GHz e, nella configurazione che ti propongo, 3 GB di RAM e 32 GB di spazio d’archiviazione interno, non espandibili. Questo modello prevede la sola connettività Wi-Fi, tuttavia il medesimo tablet è disponibile anche in variante dotata di supporto al 4G. Il sistema operativo di partenza è Android 7.0.

HUAWEI T5 Mediapad Tablet, Display da 10.1", 1080p Full HD, 64 GB Espa...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy Tab A (10.1″)

Migliori tablet per studenti

Il Samsung Galaxy Tab A è un altro dispositivo assolutamente degno di nota, che aggiunge alle discrete (ma apprezzabili) prestazioni hardware la classica qualità costruttiva dei dispositivi prodotti dal big coreano. Nella variante che ti propongo, è presente uno schermo con diagonale pari a 10.1″ e risoluzione 1920 x 1200 pixel, un processore octa-core da 1.8 GHz e 2 GB di memoria RAM. Lo spazio di archiviazione interno è di 32 GB, che può essere ampliato fino a 512 GB tramite microSD, ed è presente il solo modulo Wi-Fi (sebbene ne esista anche una variante dotata di LTE). L’interfaccia proprietaria OneUI, basata su Android 9.0, prevede inoltre l’interessante modalità Bambino, tramite la quale è possibile creare un ambiente dedicato ai più piccoli, agevolando quindi lo studio e l’apprendimento al sicuro dai rischi della Rete.

Samsung Galaxy Tab A 10.1, Tablet, Display 10.1" WUXGA, 32 GB Espandib...
Vedi offerta su Amazon

Migliori tablet per studenti di fascia media (da 200€ a 400€)

Se necessiti di un tablet dalle buone prestazioni e non vuoi spendere un occhio della testa, puoi prendere in considerazione uno dei device che mi appresto a suggerirti di seguito.

Chuwi Hi10 X (10.1″)

Migliori tablet per studenti

Il Chuwi Hi10 X è uno di quei tablet che, nella confezione di vendita, dispone di tutto il necessario per studiare in modo agevole. Il dispositivo monta un display da 10.1″ con risoluzione pari a 1920 x 1200 pixel, ha un processore Intel Celeron N4100 Gemini Lake con velocità massima di 2.4 GHz, accompagnato da 6 GB di memoria RAM e spazio di archiviazione pari a 128 GB, espandibile tramite microSD. La batteria ha una capacità pari a 24.05 Wh, con supporto alla ricarica rapida, mentre il sistema operativo è Windows 10.

La parte interessante di questo tablet, tuttavia, rappresenta gli strumenti e le porte di espansione: a bordo del tablet, nella cui confezione di vendita sono incluse sia la tastiera che la penna attiva, sono presenti ben due porte USB-C e una porta microUSB, oltre al jack da 3.5 mm per le cuffie. Inoltre, la parte tastiera include un’ulteriore porta USB a dimensione standard.

Lenovo P10 (10.1″)

Migliori tablet per studenti

In una lista di tablet per studenti, non si può non prendere in considerazione il Lenovo P10. Si tratta di un tablet con schermo da 10.1″, risoluzione Full HD (1080 x 1920 pixel) e memoria interna pari a 64 GB, espandibili fino a 256 GB tramite microSD.

Il dispositivo è animato da un processore Qualcomm Snapdragon 450 octa-core a 1.8 GHz, accompagnato da 4 GB di memoria RAM e da una batteria da 7.000 mAh. Il Lenovo P10 dispone sia di connettività Wi-Fi che di modulo SIM LTE, con supporto alle microSIM. Il sistema operativo di partenza è Android 7.1 Nougat.

Samsung Galaxy Tab S5e (10.5″)

Migliori tablet per studenti

Altro ottimo tablet appartenente alla fascia media del mercato è il Galaxy Tab S5e: si tratta di un device dotato di schermo SuperAMOLED con diagonale pari a 10.5″, processore octa-core, 4 GB di memoria RAM e 64 GB di memoria interna, espandibili tramite microSD. La batteria ha una capacità di 7.040 mAh, il sistema operativo di base è Android 9.0 e non è presente, in questa configurazione, il supporto alla scheda SIM.

Samsung Galaxy Tab S5e, Tablet, Display 10.5" SuperAMOLED, 64 GB Espan...
Vedi offerta su Amazon

Microsoft Surface Go Mcz-00004 (10″)

Migliori tablet per studenti

Se, per studiare, ritieni di aver bisogno della perfetta _via di mezzo_ tra tablet e computer, puoi prendere in considerazione il Surface Go di Microsoft. In questa variante, il tablet si presenta con processore Intel Pentium 4415Y dual-corea 2.3 GHz, 4 GB di RAM e memoria interna da 64 GB. A bordo del tablet sono presenti, oltre al jack per cuffie da 3,5 mm, una porta USB-C, un lettore di schede microSD, una porta Surface Connect e una porta proprietaria per cover con tasti. La batteria ha una capienza di 24 Wh (con autonomia media dichiarata di 9 ore) ed è presente il modulo per la connettività Wi-Fi. Il tablet è compatibile con la cover con tasti Microsoft e la penna attiva Surface Pen, acquistabili separatamente.

Microsoft Surface Mcz-00004 10 '' (25, 4 cm), 1800 x 1200, Processore ...
Vedi offerta su Amazon

Migliori tablet per studenti di fascia alta (oltre 400€)

Concludiamo questa guida dando un’occhiata a quelli che sono i tablet per studenti appartenenti alla fascia alta del mercato, che si contraddistinguono, in particolare, per le elevate prestazioni.

Samsung Galaxy Tab S4 (10.5″)

Migliori tablet per studenti

Il Samsung Galaxy Tab S4 è un dispositivo completo e dotato di tutto il necessario per studiare in mobilità. Il tablet ha un display da 10.5″, SuperAMOLED, con risoluzione WQXGA (1600 x 2560 pixel) ed è animato da un processore a 2.35 GHz octa-core, abbinato a 4 GB di RAM e 64 GB di spazio d’archiviazione interno, espandibili tramite microSD. La batteria è da 7.300 mAh, sono presenti il modulo Wi-Fi e la connettività LTE e, in questa variante, la penna attiva S Pen è inclusa nella confezione di vendita. Il Samsung Galaxy Tab S4 è compatibile con la modalità DeX, che ne prevede l’utilizzo in modalità desktop quando il tablet è collegato a un monitor esterno.

Samsung S6 Galaxy Tab - Tablet da 10.5", 128 GB, S Pen inclusa, Scherm...
Vedi offerta su Amazon

Samsung Galaxy Tab S6 (10.5″)

Migliori tablet per studenti

Un gradino più in alto c’è il Galaxy Tab S6, dotato di schermo da 10.5″ con tecnologia SuperAMOLED e risoluzione pari a 1600 x 2560 pixel. A bordo del tablet è presente una CPU Qualcomm Snapdragon octa-core a 2.84 GHz, accompagnata da 6 GB di RAM e ben 128 GB di memoria interna, espandibili fino a 512 GB con l’ausilio di una microSD. La batteria ha una capacità di 5.100 mAh, sono presenti i moduli per Wi-Fi ed LTE, la penna attiva S Pen è inclusa nella confezione di vendita ed è possibile sfruttare il device, animato dal sistema operativo Android, in modalità DeX.

Samsung Galaxy Tab S4 + S Pen, Tablet, Display 10.5" SuperAMOLED, 64 G...
Vedi offerta su Amazon

Apple iPad Air 2019 (10.5″)

Migliori tablet per studenti

L’iPad Air 2019 rappresenta un ottimo compromesso tra dimensioni contenute ed elevata potenze di calcolo. Nel dispositivo, che monta uno schermo da 10.5″ con risoluzione pari a 1668 x 2224 pixel, “batte” un processore animato dal chip A12 Bionic, accompagnato da 64 GB o 256 GB di memoria interna. Non mancano il modulo Wi-Fi ac, il supporto al Bluetooth 5.0, alla connettività dati LTE e, non da meno, alla penna attiva Apple Pencil (venduta separatamente) e allo Smart Connector, che consente di collegare periferiche esterne compatibili come la Smart Keyboard (anch’essa acquistabile separatamente). Il sistema operativo di partenza è iOS 12, che, al primo aggiornamento, verrà avanzato a iPadOS.

Microsoft Surface Pro 7

Migliori tablet per studenti

Se hai bisogno di un tablet che sostituisca in tutto e per tutto un computer dotato di Windows 10, dotato di un’elevata potenza di calcolo e caratterizzato da prestazioni top di gamma, dovresti prendere in considerazione il Microsoft Surface Pro 7. Nella variante che ti propongo, il tablet monta un processore Intel Core i7 quad-core di decima generazione a 1.3 GHz, accompagnato da ben 16 GB di memoria RAM e da 256 GB di memoria interna, in formato SSD.

Lo schermo ha una diagonale pari a 12.3″, con risoluzione pari a 2736 x 1824 pixel, mentre la batteria ha una capienza di 44.2 Wh, con autonomia dichiarata media pari a 5 ore. Interessante la quantità di porte di espansione presenti sul tablet: una porta USB-C, una porta standard USB-A, un connettore jack da 3.5 mm, un’entrata Mini DisplayPort e un lettore di schede microSDXC. Il Surface Pro 7 è compatibile con la cover con tasti Microsoft e con la penna attiva Surface Pen, entrambe acquistabili separatamente.

Microsoft Surface Pro 7, Core i5, RAM 8 GB, SSD 128 GB, Platinum
Vedi offerta su Amazon

Apple iPad Pro 2020 (12.9″)

Apple iPad Pro 2020 (12.9")

Quanto a tablet per studenti pensati per ottenere il massimo delle prestazioni, non si può non menzionare l’iPad Pro di Apple, il tablet pensato per chi ha necessità di potenza e, al contempo, praticità. Il dispositivo è animato dal chip A12Z Bionic di Apple, con display Liquid Retina da 12.9″ e fotocamera anteriore da ben 7 MP.

Completano il comparto hardware il modulo Wi-Fi 802.11 ax e memoria interna pari a 128 GB, 256 GB, 512 GB oppure 1 TB, non espandibile. L’iPad Pro di Apple è disponibile sia in variante solo Wi-Fi che in variante Wi-Fi + LTE, non prevede il jack per le cuffie da 3.5 mm ma, in compenso, dispone di un ingresso USB-C.

A prescindere dal modello scelto, è presente la compatibilità con la penna attiva Apple Pencil, con la Apple Smart Keyboard Folio (entrambe acquistabili separatamente) e con la quasi totalità delle tastiere Bluetooth disponibili in commercio. Il sistema operativo all’accensione è iPadOS.

Nuovo Apple iPad Pro (12,9", Wi-Fi, 128GB) - Argento (4ª generazione)
Vedi offerta su Amazon
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.