Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero
eBay Black Week
Migliaia di prodotti in promozione su eBay. Scopri le offerte migliori

Office per Mac

di

Hai appena acquistato il tuo primo Mac, ti piacerebbe scaricare e installare il pacchetto Office di Microsoft per redigere documenti, creare fogli di calcolo e presentazioni ma, non avendo ancora molta dimestichezza con il mondo Apple, non sai se l’operazione in questione è effettivamente possibile e, nel caso, come compierla? Direi allora che sei capitato sul tutorial giusto, al momento giusto!

Se mi dedichi un minimo della tua attenzione, infatti, posso fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno riguardo Office per Mac. Ti anticipo subito che sì, la celebre suite per la produttività dell’azienda di Redmond è disponibile anche per i computer di Apple, completa di tutti i suoi applicativi più popolari: Word, Excel, PowerPoint, Outlook e OneNote.

In alternativa, sappi che ci sono delle soluzioni per la produttività che si possono scaricare e utilizzare assolutamente a costo zero, che sono altrettanto valide e di cui mi occuperò nella parte finale di questa guida. Ora, però, non perdiamo altro tempo e passiamo all’azione. Trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno proprio qui sotto. Buona lettura e buon lavoro!

Indice

Informazioni preliminari

Prima di entrare nel vivo del tutorial, andandoti a spiegare come scaricare e installare Office per Mac, ci sono alcune informazioni preliminari al riguardo che è mio dovere fornirti.

In primo luogo, sappi che esistono varie opzioni per ottenere Office su Mac. Quella più consigliata è legata alla sottoscrizione dell’abbonamento a Microsoft 365: qualora non ne avessi mai sentito parlare, si tratta di un servizio che presenta un costo pari a 7 euro/mese (per il piano Personal, valido per 1 computer) oppure a 10 euro/mese (per il piano Family, valido per 6 computer), di cui, però, è possibile attivare una prova gratuita di 30 giorni, funzionante senza limitazioni e senza obbligo di rinnovo.

Il servizio in questione consente di utilizzare tutte le applicazioni del pacchetto Office compatibili con macOS (Word, Excel, PowerPoint, Outlook e OneNote) e di ricevere i relativi aggiornamenti in maniera illimitata. Il piano consente altresì di ottenere 1 TB di spazio online su OneDrive, 60 minuti di conversazioni al mese su Skype e di usare le app mobile di Office senza limitazioni sui dispositivi di qualsiasi dimensione (che altrimenti sarebbero gratuite solo sui device di dimensioni pari o inferiori a 10.1″).

In alternativa è disponibile anche Office Home & Student, una variante più classica della suite che non comprende OneNote, Outlook, OneDrive e Skype e che prevede il pagamento una tantum di 149 euro. Supporta solo gli aggiornamenti per la versione acquistata e non prevede alcuna trial gratuita.

Microsoft Office Home & Student 2019 | il pagamento avviene una sola v...
Vedi offerta su Amazon
Microsoft Office Home & Student 2019 | si installa su un solo disposit...
Vedi offerta su Amazon

Sappi poi che i programmi che compongono la suite Office possono essere installati sul Mac tutti insieme, scaricando la suite d’ufficio direttamente dal sito Internet di Microsoft, oppure singolarmente, prelevando solo le applicazioni di proprio interesse dal Mac App Store.

Sempre sul negozio delle applicazioni di macOS, è disponibile il pacchetto Microsoft 365, il quale consente di scaricare le singole applicazioni in un sol colpo. Da notare che nel caso delle applicazioni disponibili sul Mac App Store, il download viene eseguito gratis, ma per usarle è comunque necessario attivare un piano Microsoft 365.

Per completezza d’informazione, ti segnalo poi che Office è disponibile sui dispositivi mobili di Apple, ovvero su iPhone e iPad, sotto forma di applicazione unica o singole app per Word, Excel, PowerPoint, OneNote, Outlook e OneDrive). Il loro uso è gratuito, a patto però che il device in uso presenti dimensioni pari o inferiori ai 10.1″. Anche in questo caso, però, alcune funzioni avanzate restano a esclusivo appannaggio degli utenti abbonati a Microsoft 365.

Infine, ti segnalo che è possibile accedere a una versione online della suite, di cui ti parlerò più in dettaglio nel passo finale di questa guida, che funziona gratuitamente da qualsiasi browser ed è al 100% a costo zero (anche se, ovviamente, non include tutte le funzioni della versione desktop).

Office per Mac: download

Fatte le doverose precisazioni di cui sopra, entriamo nel vivo della questione e andiamo a scoprire, insieme, come eseguire il download di Office per Mac e, ovviamente, come installare la famosa suite per la produttività sul computer, sia prelevandola dal sito Internet di Microsoft che dal Mac App Store. Per tutti i dettagli del caso, prosegui pure nella lettura.

Sito Microsoft

Office 365 installazione macOS

Se vuoi effettuare il download di Office per Mac dal sito Internet di Microsoft, il primo passo che devi compiere è quello di avviare il browser che in genere impieghi per navigare in Rete dal computer (es. Safari) e recarti sulla pagina Web dedicata a Microsoft 365.

Successivamente, fai clic sul collegamento Provalo gratis per 1 mese, per ottenere la versione di prova gratuita del programma. Se, invece, vuoi ottenere direttamente la versione a pagamento, premi sul pulsante Acquista ora che trovi in corrispondenza della soluzione di tuo interesse. In tutti i casi, esegui poi l’accesso con il tuo account Microsoft (oppure creane uno al momento, seguendo le indicazioni presenti nel mio tutorial su come creare un account Microsoft).

Una volta effettuato il login, se non hai ancora fornito a Microsoft una modalità di pagamento, fai clic sul collegamento Inizia ora! Aggiungi una modalità di pagamento presente in basso e indica se è tua intenzione usare la carta di credito o prepagata oppure PayPal. In seguito, se non hai ancora fornito a Microsoft il tuo indirizzo, fai clic sul collegamento Aggiungi indirizzo profilo e compila con i dati richiesti i campi sullo schermo, dopodiché premi sul bottone Salva.

Dopo aver effettuato i passaggi appena descritti, premi sul pulsante Sottoscrivi e, nella nuova pagina che ti viene mostrata, seleziona il collegamento Installa Office che trovi nel box Installa, sulla sinistra. Clicca quindi sul pulsante Installa nella nuova finestra comparsa sullo schermo, in modo da avviare il download della suite.

A scaricamento completato, apri il file .pkg ottenuto e, nella schermata che vedi comparire sulla scrivania, premi in sequenza sui pulsanti Continua, Accetta e Installa, in modo da avviare la procedura d’installazione di Office. Quando richiesto, digita poi la password di amministrazione del Mac nell’apposito campo e fai clic sul bottone Installa software. Completato il setup, clicca sul pulsante Chiudi.

A questo punto, avvia uno dei programmi inclusi nel pacchetto Office. Una volta visualizzata sullo schermo la finestra del software scelto, ti verrà chiesto di inserire i dati relativi al tuo account Microsoft, in modo da poter abilitare l’abbonamento sottoscritto e attivare la relativa licenza. Fatto ciò, nel giro di pochi istanti dovresti essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità dei programmi Office.

Tieni presente che se hai attivato la trial di Microsoft 365 e vuoi evitare di dover pagare allo scadere del periodo di prova attualmente in essere, devi preoccuparti di disattivare preventivamente il rinnovo automatico della sottoscrizione. Per riuscirci, ti basta intervenire da questa pagina Web.

Mac App Store

Microsoft 365 Mac App Store

Se preferisci scaricare Office per Mac dal Mac App Store, il negozio delle applicazioni per macOS, avvia quest’ultimo selezionando la relativa icona (quella con la “A” e lo sfondo blu) che trovi sulla barra Dock o nel Launchpad e visita la sezione dedicata a Word, Excel, PowerPoint, OneNote, Outlook e/o OneDrive), a seconda delle singole applicazioni che intendi scaricare e installare. Se, invece, vuoi eseguire il download in contemporanea di tutti i programmi, visita la sezione dedicata al bundle Microsoft 365.

Nella schermata che visualizzi, premi quindi sul pulsante Ottieni, quindi su quello Installa e, se richiesto, autorizza il download tramite password dell’ID Apple oppure mediante Touch ID (se il tuo Mac supporta la suddetta tecnologia).

Una volta completata la procedura di download e installazione delle applicazioni, accedi al Launchpad, facendo clic sulla relativa icona (quella con il razzo spaziale) che trovi sulla barra Dock e seleziona l’icona del programma che intendi avviare.

Dopo aver visualizzato la schermata dell’applicazione scelta, quando richiesto, effettua il login al tuo account Microsoft e decidi se abilitare la prova gratuita di 30 giorni di Microsoft 365 oppure se acquistare l’abbonamento. Se avevi già provveduto ad attivare la sottoscrizione a uno dei piani Microsoft 365 dal sito di Microsoft (come ti ho spiegato nel passo precedente), a login avvenuto potrai usufruire direttamente del pacchetto Office in modo completo.

Anche nel caso di Office per Mac scaricato dal Mac App Store, se hai abilitato la trial di Microsoft 365 e vuoi evitare di pagare allo scadere del periodo di prova corrente, devi provvedere a disattivare in via preventiva il rinnovo automatico della sottoscrizione, intervenendo da questa pagina Web.

Office per Mac gratis

Dopo aver scaricato e installato Office per Mac, ti sei reso conto che non fa propriamente al caso tuo e vorresti quindi rivolgerti a una di quelle soluzioni alternative e gratis a cui accennavo in apertura del tutorial? Allora prosegui pure nella lettura. Le trovi indicate proprio qui di seguito.

iWork

Pages

iWork è la risposta di Apple a Microsoft Office. Si tratta, infatti, di una suite per la produttività disegnata principalmente per un uso personale, la quale è composta da tre applicazioni.

  • Pages – è l’applicazione di Apple per l’elaborazione di testi molto facile da usare, con numerosi temi preimpostati e molte funzioni per la personalizzazione di testi e immagini. Non offre molte delle funzionalità avanzate presenti in Word, ma per un utilizzo non professionale va più che bene.
  • Numbers – si tratta di un’applicazione per lo sviluppo di fogli di calcolo. Purtroppo non è paragonabile a Excel in termini di funzioni o prestazioni, ma è molto facile da usare e permette di sfruttare al meglio tutte le funzionalità basilari dei fogli di calcolo. Altro suo punto a favore è la facilità con cui si riesce a navigare fra i dati dei fogli di lavoro usando il trackpad.
  • Keynote – ottima applicazione per la realizzazione di presentazioni. Probabilmente si tratta dell’unico software incluso in iWork che riesce per molti versi a superare in termini di efficacia e semplicità di utilizzo la controparte inclusa in Microsoft Office (PowerPoint in questo caso). Comprende numerosi, bellissimi, effetti per le presentazioni ed è molto intuitivo sotto ogni aspetto.

Tutte e tre le applicazioni assicurano una discreta compatibilità con i formati di file di Microsoft Office e sono scaricabili gratuitamente dal Mac App Store.

Quasi inutile sottolineare che iWork per Mac si integra perfettamente con le app di Pages, Numbers e Keynote per iOS/iPadOS, anch’esse scaricabili gratuitamente. Tutto grazie alla sincronizzazione dei file su iCloud, servizio che tra l’altro permette di usare una versione completamente online della suite a costo zero.

LibreOffice

Office per Mac

Te ne ho parlato già tante volte in passato. LibreOffice è un’eccellente suite per la produttività gratuita e open source nata per fornire agli utenti una valida alternativa free a software commerciali. Include applicazioni per la videoscrittura (Writer), i fogli di calcolo (Calc), le presentazioni (Impress), le equazioni matematiche (Math), i database (Base) e la creazione di locandine, brochure e altri documenti stampabili (Draw).

Supporta tutti i formati di file di Microsoft Office, sia in entrata che in uscita, e consente perfino di modificare i documenti PDF. È completamente in Italiano e comprende anche un efficiente correttore ortografico con controllo in tempo reale sui testi digitati.

Per scaricare LibreOffice sul tuo Mac, collegati al sito Internet della suite e clicca sul pulsante Scaricate la versione xx. Dopodiché clicca sul pulsante Interfaccia utente tradotta e scarica sul tuo computer anche il language pack necessario a tradurre l’interfaccia del software in italiano (che di default è in Inglese).

A download completato, apri quindi il pacchetto .dmg che contiene LibreOffice, trascina l’icona della suite nella cartella Applicazioni di macOS e attendi che la copia del software venga portata a termine. Dovrebbero volerci pochi secondi.

Ad operazione completata, fai clic destro sull’icona di LibreOffice, seleziona la voce Apri dal menu che compare e clicca sul pulsante Apri nella finestra che si apre per avviare l’applicazione: questa procedura (che va seguita solo al primo avvio) permette di aggirare le limitazioni applicate da Apple nei confronti degli sviluppatori non certificati. Una volta visualizzata la schermata della suite, chiudila, premendo la combinazione cmd+q sulla tastiera.

Adesso, apri il pacchetto .dmg del language pack italiano di LibreOffice, fai clic destro sull’icona di LibreOffice Language Pack contenuta al suo interno e seleziona la voce Apri dal menu che compare. Successivamente, fai clic sui pulsanti Apri e Installa, assicurati che nella finestra che si apre ci sia selezionata la voce /Applications/LibreOffice.app e concludi il processo di traduzione di LibreOffice cliccando su Installa.

Se ti viene detto che non hai i privilegi per proseguire, premi sul pulsante Sì, identificami, digita la password del Mac e clicca per due volte su OK per completare l’installazione del language pack per LibreOffice.

Perfetto! Ora puoi avviare LibreOffice, scegliere il tipo di documento da creare selezionando l’opzione che preferisci dalla barra laterale di sinistra e usare il programma in italiano.

Altre soluzioni utili

Word Online

Te lo avevo anticipato a inizio guida: è disponibile anche Office Online, ovvero una speciale variante della suite per la produttività accessibile direttamente dalla finestra del browser, senza dover scaricare e installare nulla sul computer e completamente gratis. L’unico requisito fondamentale è quello di disporre di un account Microsoft.

Per provare Office Online, collegati alla pagina principale del servizio, clicca sul pulsante Accedi ed esegui l’accesso al tuo account Microsoft.

Superato questo step, seleziona la Web app che vuoi usare, cliccando sulla relativa icona posta in cima (es. Word, PowerPoint o Excel), scegli se creare un documento vuoto, se usare uno dei template disponibili oppure se effettuare l’upload di un file dal computer e procedi pure con l’utilizzo.

In alternativa, puoi rivolgerti alla suite online per la produttività resa disponibile da Google e integrata in Google Drive. Anche in tal caso, si tratta di una soluzione gratuita e funzionante da qualsiasi browser, senza scaricare e installare nulla sul computer. Richiede l’uso di un account Google e comprende delle Web app che rispecchiano in pieno quelle del pacchetto Office: Documenti (è l’equivalente di Word), Fogli (è l’equivalente di Excel), Presentazioni (è l’equivalente di PowerPoint) ecc.

Per servirtene, recati sulla home page di Google Drive, clicca sul pulsante Vai su Google Drive e, se necessario, effettua il login al tuo account. Successivamente, fai clic sul pulsante Nuovo collocato in alto a sinistra e scegli il tipo di documento che intendi creare. Per caricare un file esistente, invece, trascinalo direttamente nella finestra del navigatore.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.