Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Come scrivere sul Mac

di

Sei da pochissimo passato ai prodotti Apple e, dopo un'infinità di anni trascorsi assieme al sistema operativo Windows, ti stai imbarcando in una nuova avventura con macOS. Il tuo nuovo Mac è lì che ti aspetta, pronto per essere esplorato. C'è un problema, però: devi assolutamente redigere un documento e, essendo totalmente all'oscuro del funzionamento di macOS, temi di fare un disastro perché non sai ancora bene come scrivere sul Mac.

Le cose stanno in questo modo, vero? Allora non hai assolutamente nulla da temere. Leggendo questa guida, infatti, scoprirai quali sono i principali programmi di scrittura presenti di default sul tuo nuovo computer e quali puoi invece utilizzare scaricandoli per conto tuo, ma non solo. Ti spiegherò anche come scrivere sui documenti PDF, come inserire i caratteri speciali, come scrivere comandi direttamente sul Terminale e, ultimo ma non meno importante, come utilizzare il supporto vocale di macOS per dettare direttamente i contenuti da scrivere al tuo Mac.

Come dici? Non vedi l'ora di iniziare? Allora mettiti bello comodo, prenditi qualche minuto di tempo libero per leggere questa guida da cima a fondo e, una volta fatto, scegli il sistema di scrittura più adatto alle tue esigenze. In qualsiasi caso ti assicuro che il sistema operativo macOS è estremamente intuitivo e, dopo qualche tempo di utilizzo, per te non avrà più segreti. Pronto per cominciare? Benissimo! Non mi resta che augurarti buona lettura e buona fortuna per tutto!

Indice

Programma per scrivere sul Mac

Programmi di scrittura macOS

Di applicazioni per scrivere sul Mac ce ne sono a bizzeffe: si passa dai classici software di videoscrittura, come Microsoft Word e simili, alle applicazioni di scrittura “zen”, passando per gli editor che supportano linguaggi di markup come il markdown e per le annotazioni: qui di seguito trovi un elenco di quelli che reputo i migliori.

  • Pages — si tratta del programma di Apple offerto di default sui Mac a partire dal 2013 in poi e sui dispositivi iOS/iPadOS con versione 7 e successive. Inoltre, con la versione 1.5 Pages diventa compatibile anche con iCloud, permettendo quindi di creare e sincronizzare i documenti online e su tutti i propri dispositivi Apple. Il programma, oltre ai classici documenti, offre anche la possibilità di utilizzare numerosi modelli per creare libri, lettere, curricula, biglietti, biglietti da visita, volantini e quant'altro. Una soluzione perfetta se vuoi sapere come scrivere sul Mac senza Word senza rinunciare alla possibilità di importare e creare documenti in DOC/DOCX. Maggiori informazioni su Pages qui.
  • Word — il noto programma di videoscrittura Microsoft, disponibile anche per macOS su Mac App Store. Il suo utilizzo, tuttavia, è circoscritto ai possessori di un piano Microsoft 365 tra quelli disponibili, e non presenta grandi variazioni rispetto alla versione per Windows. Maggiori info sul funzionamento qui.
  • LibreOffice — nato da una “costola” di OpenOffice, si tratta di una suite per la produttività gratuita e open source sviluppata da The Document Foundation. Comprende Writer, un elaboratore di testi funzionale e dinamico, molto semplice da utilizzare e che, in sostanza, non ha nulla di meno rispetto ai suoi concorrenti a pagamento. È perfettamente compatibile con i file di Microsoft Word. Se ti interessa provarlo ti lascio alla mia guida su come scaricare LibreOffice su tutti i principali dispositivi, macOS incluso.
  • iA Writer — una delle più famose applicazioni di scrittura per macOS (e non solo, visto che è disponibile anche per mobile e Windows). Possiede un design pulito e minimale e offre la possibilità di convertire i testi in numerosi formati sfruttando la formattazione markdown. Il suo prezzo è di 29,99 euro una tantum con possibilità di usufruire di una prova gratuita di 14 giorni.
  • Ulysses — altra nota applicazione di scrittura che consente di redigere testi in maniera semplice e veloce, creando un ambiente unificato per Mac, iPhone e iPad. Anche Ulysses, come la precedente, sfrutta la formattazione markdown ed è a pagamento: il suo prezzo è in abbonamento a 5,99 euro/mese o 49,99 euro/anno, con prova gratuita di 14 giorni. È incluso anche in Setapp, servizio in abbonamento che per un piccolo canone mensile (dopo la prova iniziale gratis) permette di accedere a tantissime applicazioni per macOS a pagamento di alta qualità senza usare le singole licenze. Maggiori info qui.
  • MacDown — un editor di testi che sfrutta la scrittura markup, rilasciato sotto licenza dal MIT. Si tratta di una soluzione totalmente gratuita, che offre anche la possibilità di esportare quanto fatto in diversi formati.
  • Bear — un'applicazione gratuita, utile per creare note e documenti in prosa in markdown. È disponibile anche una versione PRO, al prezzo di 1,49 euro/mese o 15,99 euro/anno, che offre funzionalità aggiuntive come la sincronizzazione dei documenti su più dispositivi e la possibilità di esportare in formato PDF e HTML.
  • Minimal — si tratta di un blocco note, con molte funzionalità di scrittura, che permette di concentrarsi indirizzando il focus su pochi elementi. É disponibile anche in versione PRO a 4,99 euro/mese, 49,99 euro/anno o in Abbonamento famiglia a 79,99 euro/anno.

Come scrivere su PDF Mac

Editare PDF su Mac

Vuoi sapere se esiste un modo per scrivere sopra ai documenti PDF senza dover eseguire conversioni o utilizzare strani metodi? La risposta è affermativa! Tramite Anteprima, l'applicazione di macOS dedicata alla visualizzazione e alla modifica di PDF e immagini, puoi facilmente editare tali documenti.

Tutto ciò che devi fare, quindi, è aprire il documento PDF sul quale vuoi scrivere tramite un doppio clic sulla sua icona oppure fare clic col tasto destro sul documento e, nel menu che si apre, premere sulle opzioni Apri con > Anteprima.

A questo punto l'applicazione Anteprima si sarà aperta e non dovrai far altro che attivare la toolbar cliccando sull'icona della matita. In questo modo compariranno tutti gli strumenti di modifica del PDF: per scrivere su di esso seleziona l'icona della casella di testo e, all'interno di essa, digita quello che vuoi scrivere e poi trascinala nel punto dove desideri spostarla.

In alternativa, se necessiti di inserire una firma su un documento, puoi servirti della suddetta funzione catturando con la fotocamera del Mac la tua firma e applicandola elettronicamente dove ti è necessaria.

Anteprima, tuttavia, non consente di modificare il testo già incluso nei PDF: per quello devi affidarti a soluzioni come il già citato LibreOffice o ad altre soluzioni come quelle che ti ho indicato nel mio tutorial su come editare un PDF con Mac.

Come scrivere caratteri speciali sul Mac

Scrivere caratteri speciali Mac

Con la tastiera del Mac hai provato a utilizzare varie combinazioni di tasti e altri suggerimenti trovati qua e là, ma ancora non sei riuscito a scovare il modo per inserire nel testo il carattere speciale che ti serve? Niente panico! Su Mac, infatti, puoi utilizzare due metodi: le scorciatoie da tastiera oppure il visore caratteri, di cui ti parlerò meglio in seguito.

Per quanto riguarda le lettere accentate, ad esempio, è necessario solo tenere premuto il il tasto del carattere in questione (ad esempio la a se si desidera ottenere la á accentata) e selezionare il numero corrispondente al carattere desiderato che compare su schermo. Gli accenti più comuni, inoltre, sono riportati su specifici tasti ed è opportuno solo premerli (come, ad esempio, per quanto riguarda la è, la ò, la à, e la ù e la ì).

Per i caratteri speciali comuni, cioè quelli presenti sul lato destro della tastiera e sulla riga numerica, bisogna premere il tasto Maiuscole (quello con le freccia rivolta verso l'alto) e poi il tasto raffigurante il carattere prescelto. Per i caratteri speciali aggiuntivi (raffigurati sui tasti ma presenti anche nelle comuni lettere), invece, basta premere il pulsante alt più il carattere in questione (ad esempio se, al posto di 0 o =, si desidera il simbolo ≠, oppure se al posto della à o di ° si desidera #).

Come scrivere @ sul Mac

Inserire la @ su Mac

Esistono diversi metodi per scrivere la @ sul Mac. Il più immediato consiste nell'utilizzo dei tasti alt+@ (che raffigura anche i simboli ò e ç). Semplice, vero?

In alternativa, se per qualsiasi ragione non potessi utilizzare la tastiera, puoi utilizzare il visore dei caratteri, cioè un pannello utile per inserire emoji, simboli, lettere e caratteri di altre lingue all'interno dei documenti.

Per servirtene fai clic sulla voce Modifica presente nel menu in alto e seleziona tra le opzioni che vedi comparire la voce Emoji e simboli. In alternativa premi la combinazione di tasti fn+e, per aprire velocemente il pannello in questione.

Una volta apertosi, se necessario, espandi il pannello tramite l'icona del rettangolo in alto a destra, quindi fai clic sulla voce Punteggiatura (collocata nell'elenco di sinistra), individua la @ e premi due volte su di essa per inserirla nel documento.

Premendo sul tasto Aggiungi ai preferiti, collocato sotto all'anteprima del simbolo, potrai aggiungerlo alla suddetta cartella (che comparirà in cima all'elenco di opzioni disponibili) e, così facendo, l'avrai sempre a disposizione.

Come scrivere euro sul Mac

Scrivere € su Mac

Come forse avrai notato il simbolo dell'euro è riportato sulla tastiera del Mac insieme alla lettera e. Per inserirlo all'interno di un testo ti basta premere la combinazione di tasti alt+e.

Nel caso in cui non potessi servirti della tastiera, come visto nel paragrafo precedente, puoi utilizzare il visore caratteri.

In questo caso, dopo averlo aperto, fai clic sulla voce Simboli valute e premi per due volte consecutive sul simbolo per inserirlo all'interno del tuo documento.

Come scrivere sul Terminale Mac

Scrivere sul Terminale

Desideri scrivere direttamente sul terminale e interagire con il tuo Mac attraverso le righe di comando? Allora puoi utilizzare l'applicazione Terminale: per servirtene fai clic sull'icona del Launchpad collocata nella barra Dock, individua la cartella Altro, premi su di essa e fai clic sull'icona Terminale.

Una volta aperta l'applicazione in questione puoi cominciare a digitare i comandi al suo interno, in base a ciò che desideri fare. Una volta scritto il comando puoi premere il tasto Invio della tastiera per eseguirlo.

I comandi principali sono quelli che trovi elencati qui di seguito.

  • cal — per visualizzare il calendario nel terminale.
  • clear — per cancellare la schermata fino all'inizio.
  • date — per mostrare data e ora corrente.
  • diskutil — per aprire Utility Disco nel terminale.
  • host (+ indirizzo) — per mostrare l'hostname e gli indirizzi IP dell'indirizzo specificato.
  • ls — per visualizzare l'elenco di file e cartelle nella directory.
  • man (+ comando) — per aprire il manuale del comando specificato.
  • pico oppure nano — per aprire l'editor di testo nel terminale.
  • open (+ nome del file) — per aprire il file nella directory in corso.
  • pwd — per visualizzare il percorso della directory in corso.
  • reset — per eseguire il reset del terminale.
  • top — per visualizzare i processi di sistema in corso.
  • whoami — per visualizzare il nome utente.

Questi sono alcuni dei principali e più semplici comandi che si possono utilizzare per prendere confidenza con il Terminale del Mac. Dato che le operazioni che si possono svolgere tramite questo strumento sono tante, e che è necessaria una certa conoscenza della materia, ti consiglio di utilizzarlo con cautela onde evitare spiacevoli danni.

Se l'argomento ti interessa, comunque, potresti voler leggere le mie guide su come visualizzare i file nascosti, come cancellare i file incancellabili e come modificare la data di creazione di un file, tutte operazioni eseguibili tramite il Terminale.

Come scrivere sul Mac parlando

Impostazioni Dettatura

Ti stai domandando come scrivere sul Mac tramite la voce, utilizzando la funzione di supporto vocale integrata in macOS? Te lo spiego subito: apri Preferenze di Sistema, facendo clic sull'icona dell'ingranaggio collocata nella barra Dock, dopodiché premi sull'icona Tastiera e seleziona la scheda Dettatura. A questo punto apponi il segno di spunta accanto alla voce poi, se appare un messaggio, premi sul tasto Abilità dettatura, quindi scegli se abilitare o meno la condivisione delle registrazioni audio per condividerle con Apple.

Ora, per utilizzare la funzione su un documento, apri il file in questione e premi sulle voci Modifica (collocata nella barra in altro) e Avvia dettatura, dunque comincia a dettare il testo che desideri venga scritto.

In alternativa, per attivare tale funzione, puoi anche fare clic sull'icona del microfono (quando il programma di videoscrittura che utilizzi lo consente) oppure premere in contemporanea i tasti Fn+D, per velocizzare la richiesta di dettatura.

Per informazioni più specifiche in merito all'argomento ti consiglio di consultare anche la mia guida su come dettare al Mac.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.