Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per inviare SMS gratis

di

Hai un appuntamento con i tuoi amici, c’è stato un cambio di programma dell’ultimo momento ma non hai credito telefonico sufficiente per poterli avvisare. Il tuo credito è letteralmente a zero e non hai neppure la possibilità di fare una ricarica “al volo”. Così hai deciso di affidarti a Internet e di cercare dei programmi per inviare SMS gratis. Bene, li hai trovati!

Sebbene gli SMS siano un sistema di comunicazione ormai caduto in disuso – in quanto ormai rimpiazzato dai ben più moderni sistemi di messaggistica online, come WhatsApp, Messenger e Telegram -, esistono ancora dei servizi online che permettono di mandare qualche SMS a costo zero, e oggi te ne parlerò. Dopodiché, visto che voglio che tu abbia padronanza degli strumenti di comunicazione più efficaci ed efficienti del momento, ti parlerò anche delle piattaforme di messaggistica istantanea che vanno tanto di moda adesso.

Come dici? La cosa sembra essere interessante e vorresti saperne di più? Molto bene. Allora facciamo così: prenditi qualche minuto di tempo libero, posizionati bello comodo e comincia subito a concentrati sulla lettura di quanto riportato qui di seguito. In un modo o nell’altro, riuscirai ad avvisare i tuoi amici senza spendere neanche un centesimo: promesso!

Indice

Programmi per inviare SMS gratis

Ti interessa capire quali sono questi programmi per inviare SMS gratis di cui puoi ancora avvalerti, nonostante gli SMS siano caduti ormai in disuso? Molto bene. Prosegui pure nella lettura e lo scoprirai subito. Non sono molti ma, come facilmente intuibile, bisogna accontentarsi.

Skebby (Online)

Skebby

La prima soluzione che ti suggerisco di prendere in considerazione è Skebby. Non ne hai mai sentito parlare? Nessun problema, rimediamo subito. Sì tratta di una storica piattaforma dedicata all’invio degli SMS tramite Internet, attualmente rivolta alle aziende che si avvalgono di strumenti di SMS marketing e ai professionisti.

Allo stato attuale delle cose, è uno dei pochi servizi di questo tipo ancora attivi ed effettivamente funzionanti in Italia. Consente di inviare un massimo di 30 SMS a costo zero (10 “normali”, 10 con ricevuta di ritorno e 10 per l’estero), previa creazione di un apposito account. In alternativa, acquistando del credito virtuale (con prezzi a partire da 25 euro) si possono spedire messaggi senza alcuna limitazione.

Per servirtene, recati sull’home page di Skebby e fai clic sul pulsante Prova gratis collocato in alto a destra. Compila poi i campi annessi al modulo visualizzato su schermo, fornendo le informazioni richieste, per poter creare un account sul sito. Successivamente, clicca sul pulsante Crea account.

A questo punto, indica il tuo numero di cellulare nel campo apposito, clicca sul pulsante Invia codice di validazione e digita sul sito Internet di Skebby il codice di validazione che hai appena ricevuto tramite SMS, dopodiché clicca sul pulsante Valida e procedi.

Rispondi ora alle domande relative alla tua persona che ti vengono poste, selezionando le risposte corrette dai relativi menu a tendina, e clicca sul pulsante Attiva tuo credito gratuito, in modo da ricevere del credito virtuale (che servirà poi per l’invio degli SMS gratis).

Una volta portata a termine la procedura di registrazione, fai clic sul pulsante Invia SMS da Web che puoi vedere in alto a sinistra. Fatto ciò, compila i campi obbligatori presenti nel modulo per inviare il messaggio: il riquadro sottostante la voce Testo è quello relativo al corpo del messaggio, mentre il destinatario va inserito nel campo sottostante la dicitura Inserimento manuale. Se vuoi spedire il tuo SMS a più contatti, seleziona invece l’opzione Invio a lista di numeri.

Per concludere, seleziona il tipo di SMS da inviare tra le opzioni che trovi sotto la voce Seleziona il tipo di SMS e procedi pure con l’invio, facendo clic sul pulsante Invia collocato in basso a destra. È stato facile, vero?

Programmi alternativi per inviare messaggi

Considerando il fatto che, ormai, i programmi per inviare SMS gratis effettivamente attivi e funzionanti si contano praticamente sulle dita di una mano e che gli SMS, in generale, sono poco impiegati, ti suggerisco vivamente di prendere in considerazione le più moderne soluzioni di messaggistica istantanea online, come quelle che trovi elencate di seguito.

WhatsApp (Android/iOS/Windows/macOS/Online)

WhatsApp

Ha davvero bisogno di presentazioni? WhatsApp è la più famosa e apprezzata app per la messaggistica istantanea in circolazione. È gratis e usata praticamente da chiunque.

Consente di inviare messaggi in maniera sicura (grazie alla crittografia end-to-end), sotto forma di chat, ma anche di effettuare conversazioni di gruppo, spedire foto, video, documenti, effettuare chiamate e videochiamate tramite Internet con gli altri utilizzatori del servizio e molto alto ancora. Per sfruttare l’app, occorre creare un apposito account con il proprio numero di telefono.

Per usare WhatsApp sul tuo smartphone, se stai usando Android, visita la relativa sezione del Play Store e premi sul pulsante Installa. Se, invece, stai usando un iPhone, collegati alla relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni/Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’ID Apple. In seguito, avvia l’app premendo sulla sua icona che è stata aggiunta in home screen. Per maggiori dettagli riguardo la procedura per il download, puoi consultare il mio post dedicato all’argomento.

A questo punto, effettua la registrazione tramite il tuo numero di telefono, attenendoti alle istruzioni sul da farsi che ti ho fornito in questo mio tutorial, recati nella sezione Chat dell’app e inizia una nuova conversazione con i tuoi contatti che usano il servizio (importati automaticamente dalla rubrica del telefono).

Ti segnalo che puoi servirti di WhatsApp anche da computer, sfruttando il client dedicato per Windows e macOS o la relativa interfaccia Web. Il funzionamento del servizio è praticamente lo stesso di quello da smartphone, anzi si tratta di una vera e propria "ripetizione" dell’app presente sul telefono (senza, infatti, non è possibile usufruire di WhatsApp su PC). Per tutti i dettagli del caso, puoi leggere la mia guida incentrata specificamente su come usare WhatsApp su PC.

Telegram (Android/iOS/Windows/macOS/Online)

Telegram

Un’altra applicazione di messaggistica istantanea che va presa in considerazione è Telegram: si tratta della soluzione alternativa a WhatsApp maggiormente diffusa. È gratis, disponibile nativamente per smartphone, tablet e computer (quindi funziona su PC anche se non si ha l’app installata sul telefono) e permette di chattare con altri utenti registrati al servizio, ma anche di spedire foto, video e ulteriori tipologie di contenuti e di effettuare chiamate via Internet.

Anche in tal caso, l’invio dei messaggi avviene in maniera sicura, sebbene la crittografia end-to-end sia riservata alle chat segrete (nelle quali è possibile mandare messaggi che si autodistruggono) e alle chiamate. Da notare altresì che, per usare il servizio, bisogna creare un account apposito tramite il numero di telefono.

Per scaricare l’app di Telegram su Android, visita la relativa sezione del Play Store e fai tap sul pulsante Installa. Se, invece, stai usando un iPhone, collegati alla relativa sezione dell’App Store, premi sul bottone Ottieni/Installa e autorizza il download tramite Face ID, Touch ID o password dell’account Apple. In seguito, avvia l’app premendo sulla sua icona che è stata aggiunta in home screen. Per maggiori informazioni sul da farsi, puoi fare riferimento al mio tutorial dedicato specificamente al download di Telegram.

Dopo aver scaricato, installato e avviato l’app, potrai metterti in contatto con gli altri utenti che usano Telegram (importati automaticamente dalla rubrica del telefono) provvedendo in primo luogo a creare il tuo account sul servizio, seguendo la procedura guidata apposita che ti viene proposta.

Dopodiché, tramite la schermata principale dell’app (su Android) o tramite la sezione Chat (su iOS) potrai cominciare a mandare messaggi agli altri utilizzatori del servizio cercando i loro nominativi. Per ulteriori dettagli, ti rimando alla lettura della mia guida su come funziona Telegram.

Come accennato in precedenza, puoi usare Telegram anche da computer, tramite il client apposito per Windows e macOS oppure mediante la relativa interfaccia Web. Il funzionamento non differisce granché da quello dell’app per smartphone e tablet.

Facebook Messenger (Android/iOS/Windows/Online)

Facebook Messenger

Sempre restando in tema di messaggi gratis e chat, è praticamente impossibile non fare il nome di Facebook Messenger: l’applicazione di messaggistica ufficiale di Facebook, grazie alla quale è possibile chiacchierare via chat con gli altri utenti iscritti al social network di Mark Zuckerberg.

Il suo funzionamento si basa, dunque, sull’account Facebook ma eventualmente può essere usata anche con il solo numero di telefono. L’utilizzo è gratuito ed è disponibile sotto forma di app per smartphone o tablet, di servizio Web e di applicazione per Windows 10.

Per scaricare Messenger sul tuo smartphone o tablet, se stai usando Android, accedi alla relativa sezione del Play Store e fai tap sul pulsante Installa. Se, invece, stai usando un dispositivo iOS, collegati alla relativa sezione dell’App Store, premi il bottone Ottieni/Installa e autorizza il download dell’applicazione mediante Face ID, Touch ID o password. In seguito, avvia l’app premendo sulla sua icona che trovi in home screen. Per ulteriori dettagli al riguardo, puoi leggere il mio tutorial su come scaricare Messenger.

Una volta avviata l’applicazione, puoi cominciare a inviare messaggi di testo e vocali, fare chiamate e videochiamate e trasferire file ai tuoi contatti (importati automaticamente dalla rubrica) recandoti nella sezione Chat dell’app (quella alla quale puoi accedere facendo tap sul simbolo del fumetto posto in basso), quindi su quello della matita e selezionando l’utente con cui intendi chiacchierare. Per ulteriori approfondimenti, fa’ riferimento alla mia guida su come funziona Messenger.

Oltre che da mobile, Facebook Messenger è fruibile anche da computer, tramite applicazione per Windows 10 e come servizio Web. Il suo funzionamento è praticamente identico a quello dell’app per Android e iOS.

Altre app

Ragazza che usa uno smartphone

Le soluzioni per la messaggistica istantanea di cui ti ho già parlato non ti hanno convinto in maniera particolare e, dunque, cerchi altre risorse adibite allo scopo? Allora prova quelle che trovi indicate ed esplicate qui di seguito: sono sicuro che sapranno soddisfarti.

  • WeChat (Android/iOS/Windows/macOS/Online) – applicazione di messaggistica istantanea sviluppata in Cina e molto usata in giro per il mondo (anche se non tantissimo in occidente). È gratis ed è compatibile sia con Android che con iOS. Inoltre si può usare da computer, tramite il client per Windows e macOS oppure mediante la sua interfaccia Web. Da notare che include anche un sistema di pagamento per inviare denaro ai propri contatti. Per maggiori dettagli, leggi la mia guida su come funziona WeChat.
  • Viber (Android/iOS/Windows/macOS) – applicazione piuttosto completa che consente di scambiarsi messaggi, fare chiamate e videochiamate. E gratuita e, per usarla, occorre creare un account apposito. È disponibile per smartphone e tablet Android, per iPhone/iPad e si può usare sul computer tramite un apposito client per Windows e macOS. Per maggiori informazioni, ti rimando alla lettura della mia guida specifica su come funziona Viber.
  • Kik (Android/iOS) – app gratuita destinata perlopiù all’utenza giovane. Diversamente da altre applicazioni per la messaggistica, non è necessario registrarsi tramite numero di telefono, basta creare un account con nome utente e password e il gioco è fatto. È disponibile solo come app per Android e iOS. Per ulteriori approfondimenti, ti rimando alla lettura del mio articolo su come funziona Kik.

Per maggiori informazioni riguardo le app di cui ti ho parlato e per scoprirne altre, puoi fare riferimento al mio tutorial dedicato in maniera specifica alle app per chattare.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.