Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Programmi per Linux

di

I programmi must-have per ogni computer Linux.

LibreOffice

libreoffice.jpg

LibreOffice è la migliore alternativa gratuita a Microsoft Office disponibile per Linux, Windows e Mac OS X. Si tratta dunque di una suite completa per il lavoro composta da un word processor, un programma per i fogli di calcolo, uno per la realizzazione di presentazioni ed altri strumenti per la gestione di database e disegni tecnici. È nato da una costola di OpenOffice ma è molto più performante e ricco di funzioni rispetto a quest’ultimo. La sua interfaccia è completamente in italiano e supporta sia il salvataggio che la modifica dei file in formato PDF. È preinstallato in diverse distro Linux, come Ubuntu. Scarica da qui.

Chromium

chrome.jpg

Chromium è il progetto open source su cui si basa il browser Google Chrome. Consiste quindi nel navigatore di “big G” con tutti i pregi e i difetti che lo contraddistinguono anche su Windows ed OS X. È velocissimo, dispone di tantissime estensioni che permettono di ampliarne il funzionamento ed è in grado di sincronizzare tutto, dalla cronologia ai dati di navigazione fino agli add-on, tra più PC e smartphone usando un account Google. La migliore alternativa a Firefox, senza dubbio. Scarica da qui.

Banshee

banshee.jpg

Fino a qualche tempo fa era incluso in parecchie distro, ora è stato sostituito da altri programmi simili ma rimane sempre uno dei migliori programmi per Linux in ambito musicale. Banshee è un media player musicale a tutto tondo che permette di riprodurre e gestire con facilità tutti i principali formati di file audio, scarica automaticamente le informazioni e le copertine dei brani da Internet, supporta molti servizi online, come la radio Last.fm, ed è semplicissimo da usare anche per chi è alle prime armi con il mondo del PC. Da installare assolutamente. Scarica da qui.

Pidgin

pidgin.jpg

Qualsiasi sistema di messaggistica istantanea si prediliga per comunicare con i propri amici online, Pidgin lo supporta. Ed anche alla grande! Siamo difatti al cospetto di uno dei migliori programmi per Linux per l’IM che è in grado di gestire e sfruttare tutte le più popolari piattaforme di messaggistica online: Facebook, Windows Live, ICQ, Yahoo, IRC, AIM e molte altre ancora. Dispone di un sistema di plugin per ampliarne le funzionalità ed è molto facile da usare. Non può mancare in nessun computer su cui c’è installato un sistema Linux. Scarica da qui.

GIMP

gimp.jpg

Da molti considerato la migliore alternativa free a Photoshop, il programma di fotoritocco GIMP include quasi tutti gli strumenti che si utilizzano più comunemente nel celebre software di Adobe. Ha un’interfaccia modulare molto semplice da usare (più di quella di Photoshop, per alcuni versi) ed integra una serie vastissima di pennelli, filtri e strumenti che si possono usare per modificare, abbellire e correggere le proprie foto digitali. Non include tutte le funzioni più avanzate che si possono trovare in Photoshop e affini, ma è la soluzione gratuita che più si avvicina a questi ultimi sotto il punto di vista qualitativo. Completamente in italiano. Scarica da qui.

Wine

wine.jpg

Ormai su Linux sono disponibili programmi adatti ad ogni esigenza, tuttavia può capitare di aver bisogno di un programma disponibile solo per Windows per il quale non è stata ancora realizzata una controparte linuxiana. In questi frangenti torna utilissimo Wine, un software gratuito che permette di eseguire i programmi per Windows sui sistemi Linux senza bisogno di creare partizioni o virtualizzare una copia del sistema operativo Microsoft. Scarica da qui.