Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Trasformare PDF in Word

di

Hai bisogno di trasformare un PDF in Word ma sul computer non hai alcun software adatto allo scopo? Hai provato a scaricare un programmino per convertire i documenti PDF in DOC ma il risultato che hai ottenuto è stato al limite del disastroso? Non disperare. Credo proprio di avere la soluzione al tuo problema. Anzi, più di una soluzione!

Ormai su Internet ci sono tantissimi servizi gratuiti che consentono di convertire documenti PDF in DOC e DOCX direttamente dal browser, senza noiose registrazioni e senza eseguire installazioni sul PC. Pensa, non bisogna utilizzare nemmeno plugin di terze parti come Flash Player o Java per usufruirne. Come dici? Troppo bello per essere vero? Ti assicuro di no, è tutto reale al 100%. Se poi preferisci ricorrere all’uso di strumenti più, per così dire, convenzionali, nel tutorial trovi segnalati anche alcuni tools per Windows e Mac appartenenti alla categoria e, ovviamente, perfettamente funzionanti.

Coraggio dunque, prenditi cinque minuti di tempo libero e da’ un’occhiata alle indicazioni che sto per fornirti. Ti consiglio subito alcuni fra i migliori convertitori di PDF disponibili sulla piazza e ti spiego come utilizzarli. Ti assicuro che sono estremamente intuitivi e che, entro i limiti del possibile, mantengono intatta la formattazione dei documenti di origine. Provali e scopri qual è quello che si adatta maggiormente alle tue esigenze.

Indice

CloudConvert (Web)

Trasformare PDF in Word

Se hai bisogno di convertire più PDF in Word contemporaneamente, prova CloudConvert. Si tratta di un convertitore online “universale” che permette di “trattare” una vasta gamma di file differenti: documenti di Office, foto, archivi compressi, video e naturalmente file PDF.

Non richiede registrazioni, tutela la privacy degli utenti cancellando regolarmente tutti gli elementi che vengono caricati sui suoi server e ha un limite di upload di 100 MB (espandibile a 1 GB creando un account gratuito sul sito).

Per scoprire come funziona, collegati alla sua pagina principale e trascina i documenti PDF da convertire in DOC o DOCX nella finestra del browser. In alternativa, pigia sul bottone Select Files e seleziona i file manualmente. Se poi i tuoi PDF si trovano online, clicca sulla freccetta adiacente e seleziona l’opzione per caricarli mediante URL o tramite un servizio di cloud storage, a seconda dei casi. Successivamente fai clic su Start conversion.

Attendi poi qualche istante affinché la conversione venga portata a termine e scarica tutti i file convertiti cliccando sul pulsante Download che compare accanto ai loro nomi. Se invece vuoi scaricare tutti i file insieme, fai clic sul bottone create archive e seleziona il tipo di archivio compresso che preferisci dal menu che si apre.

Se vuoi cambiare il formato di output da DOC a DOCX, prima di avviare la procedura di conversione clicca sulla voce doc collocata in alto a destra e selezionare le opzioni document > docx dal menu che compare.

Cometdocs (Web)

PDF Word

Vale la pena prendere in considerazione anche Cometdocs. Si tratta di un servizio Web gratuito che permette di trasformare file PDF in Word fino a 3 documenti a settimana per un totale di 100 MB di dati al giorno.

Come gli altri siti menzionati nell’articolo, non richiede registrazioni (anche se è possibile effettuarla per accedere a un maggior numero di funzioni), non necessita di software particolari e assicura la privacy degli utenti cancellando automaticamente i file che vengono caricati sui suoi server.

Per convertire un PDF con Cometdocs, collegati alla sua pagina principale, clicca sul pulsante Upload, seleziona il file da trasformare in DOC e attendi che ne venga portato a termine il caricamento. In alternativa, carica i file i file mediante drag an drop, trascinando quelli su cui è tua intenzione andare ad agire direttamente nella finestra del browser. Se invece i PDF da trasformare in Word si trovano su Google Drive oppure Dropbox, fai clic sul menu Import files from che sta in alto, seleziona il servizio di riferimento dal menu che appare e “prelevali” da li.

Ad upload completato, espandi la scheda Convert e trascina l’icona del PDF nel riquadro che compare in basso dopodiché seleziona la voce to Word (doc) dal menu centrale, digita il tuo indirizzo di posta elettronica nel campo Enter your email che sta a destra e clicca sul pulsante Convert per avviare la conversione da PDF a DOC.

Entro qualche minuto riceverai una email con il link per scaricare il file di output (dovrai cliccare sul pulsante Click here to download your file per avviarne il download). Se per motivi di privacy non vuoi fornire il tuo reale indirizzo di posta elettronica al servizio, usa una e-mail temporanea (per approfondimento in tal senso, fa’ riferimento al mio articolo dedicato all’argomento).

Microsoft Word (Windows/Mac)

Trasformare PDF in Word

Forse non tutti lo sanno ma, a partire dalla versione 2013, Word, il programma di videoscrittura summenzionato che è fruibile mediante la suite Office sia su Windows che su Mac, è in grado di importare i file in formato PDF, modificarne il contenuto e salvarli come file DOC o DOCX.

Per servirtene in tal senso, tutto quello che devi fare è avviare il programma (se non lo hai già installato sul tuo computer puoi scoprire come riuscirci leggendo la mia guida dedicata), recarti nel menu File > Apri e selezionare il PDF da convertire in Word.

Dopodiché devi accettare l’importazione del documento, attendere che la procedura venga portata termine ed esportare il risultato finale come file DOC o DOCX selezionando la voce Salva con nome dal menu File. La formattazione originale dei PDF non viene sempre rispettata al 100%, ma in linea di massima il programma riesce a svolgere un buon lavoro.

PDF To Word (Windows/Mac)

Trasformare PDF in Word

Un altro ottimo software che puoi prendere in considerazione per trasformare i file PDF in Word è PDF To Word. Si tratta di una risorsa disponibile sia per Windows che per Mac che, come intuibile dal nome stesso, è perfettamente in grado di adempiere allo scopo in oggetto.

È piuttosto semplice da usare ed è a pagamento ma si può scaricare in versione di prova gratuita (come ho fatto io per redigere questo passo) che permette di convertire file in DOC lunghi al massimo tre pagine.

Per servirtene sul tuo computer, collegati al sito Internet dello sviluppatore, scorri l’elenco delle applicazioni disponibili e quando trovi PDF To Word fai clic sul relativo bottone Free Trial. Se stai usando un Mac, pigia sul bottone Mac Version e poi su quello Free Trial che sta a destra.

A download ultimato, se stai usando Windows, apri il file .exe ottenuto e clicca su Si. Premi dunque su Next, seleziona la casella I accept the agreement e clicca ancora su Next per quattro volte di fila, poi su Install e per concludere pigia su Finish.

Se invece stai usando un Mac, apri il pacchetto .dmg ottenuto e trascina l’icona del programma in esso presente nella cartella Applicazioni di macOS. Dopodiché facci clic destro sopra e scegli Apri per due volte consecutive, in modo tale ad aprire l’applicazione andando però ad aggirare le limitazioni imposte da Apple verso gli sviluppatori non autorizzati.

Ora che, a prescindere dal sistema operativo, visualizzi la finestra di PDF To Word sul desktop, chiudi la schermata relativa alla registrazione della copia in uso, pigia sul bottone Ad PDF su Windows e quello PDF su Mac e seleziona il documento da convertire. In alternativa, puoi trascinare i PDF direttamente nella finestra del software.

Seleziona quindi l’opzione Word format su Windows e MS Word su Mac che trovi in basso a destra, indica la posizione in cui salvare il file di output facendo clic sul bottone Browser che trovi sempre in basso e pigia sul pulsante Convert. A conversione ultimata, fai clic su OK.

Se poi il tuo PDF è composto da più pagine e vuoi trasformare in file Word solo alcune di esse, seleziona l’opzione Pages: dal menu a tendina accanto al nome del file nella finestra di PDF To Word ed indicane il numero esatto.

Servizi e applicazioni OCR

In alcuni casi, servizi come quelli di cui abbiamo parlato non sono in grado di “tradurre” il testo contenuto nei file PDF in testi modificabili con Word, LibreOffice o altri software simili. Questo perché i PDF sono stati digitalizzati in maniera errata, ossia sono stati trattati come immagini anziché come testi e quindi i caratteri di scrittura contenuti al loro interno non sono “leggibili” dai comuni editor di testo.

Per ovviare a questo problema, puoi ricorrere a dei servizi online o delle applicazioni di tipo OCR (optical character recognition) che esaminano il contenuto di file grafici e PDF ed “estrapolano” il testo contenuto in questi ultimi, rendendolo modificabile. Ecco alcune soluzioni di questo tipo che mi sento di consigliarti.

  • OCR.space – Un servizio online gratuito che riesce ad estrarre i testi da file PDF, PNG e JPG con un peso massimo di 5 MB. È molto comodo ma, occhio, potrebbe conservare più del dovuto i file che gli vengono dati “in pasto” sui suoi server. Utilizzalo solo in casi di assoluta necessità.
  • ABBYY FineReader – Uno dei migliori software OCR disponibili per Windows. Costa 199 euro ma è disponibile in una versione di prova gratuita che consente di testarne tutte le potenzialità per un periodo di 30 giorni.
  • Prizmo – Eccellente software OCR per Mac OS X. Costa 59,99 euro ma è disponibile in una versione di prova che aggiunge dei watermark ai documenti digitalizzati e copre parzialmente alcune parole trattate tramite OCR.

Trovi maggiori informazioni sul funzionamento di questi (e altri) software OCR nel mio tutorial sui programmi per OCR.

Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.