Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

App per chiamate anonime

di

Di tanto in tanto ricevi delle chiamate fatte con il numero privato, la cosa ti infastidisce non poco e vorresti, dunque, evitare il verificarsi di queste situazioni ricorrendo all’uso di qualche apposita applicazione? Detto, fatto. Se mi concedi qualche minuto dl tuo prezioso tempo libero posso infatti indicarti tutte quelle che, a mio modesto avviso, rappresentano le migliori app per chiamate anonime attualmente presenti sulla piazza.

Che tu possegga uno smartphone Android oppure un iPhone poco importa: di applicazioni di questo tipo ce ne sono sia per una piattaforma che per l’altra. Insieme andremo a fare la conoscenza di risorse pensate in maniera specifica per scoprire la numerazione di chi sta provando a chiamarti con lo sconosciuto, ma anche di app utili per evitare la ricezione di questo tipo di telefonate. In riferimento al primo caso, per completezza d’informazione provvederò anche a indicarti qualche applicazione utile per risalire alla reale identità del chiamante e metterti, dunque, in condizione di scegliere, in futuro, se rispondere effettivamente alle telefonate ricevute con il privato oppure no.

Ora però basta chiacchierare e mettiamoci all’opera. Prendi qualche istante tutto per te, mettiti bello comodo, prendi il tuo cellulare e scarica le app che ritieni possano fare maggiormente al caso tuo tra quelle che trovi elencate qui sotto. Buona lettura e, ovviamente, buon download!

Indice

Whooming (Android/iOS/iPadOS

Whooming

La prima app per chiamate anonime che ti invito a provare è Whooming. Si tratta di un soluzione semi-gratuita che, sfruttando la tecnica della deviazione di chiamata, permette di identificare numeri sconosciuti. Definisco questa soluzione semi-gratuita perché, dopo una trial di 7 giorni, occorre sottoscrivere l’abbonamento per vedere in chiaro i numeri che hanno chiamato con l’anonimo (l’abbonamento è disponibile nei piani da 11,99 euro/per tre mesi, 17,99 euro/per 6 mesi o 23,99 euro/anno). Se non si sottoscrive l’abbonamento, i numeri vengono in parte oscurati.

Per adoperare l’app di Whooming, provvedi innanzitutto a installarla sul tuo device Android (verifica la sua disponibilità su qualche store alternativo, nel caso tu abbia un dispositivo senza Play Store) oppure  iOS/iPadOS. A installazione completata, apri l’app di Whooming, fai tap sul pulsante Accedi con la Tua e-Mail e poi pigia sulla dicitura Iscriviti qui, situata in corrispondenza della voce Non sei ancora iscritto?.

Compila, quindi, i campi di testo Inserisci la Tua Email, Crea una password e Conferma la Password fornendo tutte le informazioni del caso e pigia sul bottone Iscriviti. Nel giro di qualche istante riceverai un codice di verifica all’indirizzo con cui hai deciso di registrarti: inseriscilo nel campo testuale apposito e poi premi sul bottone Verifica.

Ti segnalo la possibilità di accedere a Whooming con il tuo account Google, Facebook o Apple. Qualora preferissi una di queste modalità di login, basta che premi sui pulsanti appositi e segui le indicazioni che ti vengono date a schermo per ultimare la procedura.

Una volta effettuata la registrazione, premi sul pulsante Inizia la configurazione, che si trova nella nuova schermata apertasi, specifica nazione, operatorenumero di telefono utilizzando i menu e i relativi campi di testo, e poi premi sul pulsante Avanti per passare allo step successivo.

Nella nuova schermata che si è aperta, premi sul bottone Imposta deviazione numero ed effettua la chiamata al numero che è stato composto in modo automatico sul dialer (es. **67*0694500075#) e fai tap sul bottone rappresentante la cornetta. Ora, torna nell’app di Whooming, premi sul pulsante OK sono pronto! e pigia sul pulsante Chiama il tuo numero. Provvedi, quindi, ad avviare la chiamata verso il tuo stesso numero, attendi che risponda la segreteria e che la schermata della chiamata si chiuda (puoi farlo anche tu).

Ritorna, quindi, nell’app di Whooming, pigia sul pulsante Vai alla lista chiamate e concedi all’applicazione di accedere ai tuoi contatti. Da questo istante in poi, quando ricevi una chiamata anonima, rifiutala: così facendo potrai vedere il numero di chi ti chiama o il nome del contatto che ha fatto la telefonata anonima nella schermata Registro Chiamate dell’app. Comodo, vero?

Calls Blacklist (Android)

Calls Blacklist

Cerchi un’app che anziché svelarti la reale numerazione di chi ti chiama con l’anonimo ti impedisca di ricevere telefonate di questo tipo? Beh, se utilizzi un device Android e se non ti va di sfruttare la funzione di sistema (se ben ricordi, te ne ho parlato nel mo articolo su come bloccare chiamate Android) puoi rivolgerti a Calls Blacklist: si tratta infatti di un’applicazione che permette di bloccare i numeri aggiunti dall’utente a una blacklist personale e tutte le chiamate provenienti da numeri anonimi o non inclusi nella rubrica del cellulare.

Si scarica gratis (ma eventualmente è disponibile in variante Pro, che costa 1,99 euro, senza banner pubblicitari e con funzioni aggiuntive). Se hai un device senza i servizi di Google, prova a verificare la sua eventuale disponibilità su qualche store alternativo.

Per servirtene, scarica, installa e avvia l’app, dopodiché impostala come app ID chiamante e spam predefinita, spuntando l’opzione Calls Blacklist nel riquadro apertosi a schermo e confermando poi l’operazione pigiando sulla dicitura Imposta predefinita. Nella schermata apertasi, fai tap sul pulsante Continuare (in basso a destra) e sul pulsante Consenti per tre volte consecutive, così da concederle tutti i permessi necessari per funzionare. Pigia, poi, sulla dicitura Acconsento, fai tap sull’icona dei tre puntini verticali (in alto a destra) e seleziona la voce Impostazioni nel menu apertosi.

Nella nuova schermata apertasi, pigia sulla dicitura Blocco e seleziona poi le opzioni desiderate nella nuova schermata apertasi (es. Numeri privati, Numeri sconosciuti, etc.), così da bloccare sul nascere le chiamate indesiderate. Da questo momento in poi, ogni volta che riceverai una chiamata dai numeri anonimi non sentirai squillare lo smartphone e il mittente della chiamata riceverà il segnale della linea occupata dopo il primo squillo. L’app ti avvertirà comunque della chiamata bloccata con una notifica.

Nota: Calls Blacklist integra anche una funzione per bloccare gli SMS dai mittenti indesiderati, ma non ti consiglio di attivarla. Su Android 4.4 e successivi funziona solo se si trasforma la app nell’applicazione predefinita per la gestione dei messaggi, il che può comportare dei costi aggiuntivi sull’invio degli SMS. Quindi, se compaiono dei messaggi che ti invitano ad attivare questa funzione, rifiuta pure.

Altre app interessanti

App per chiamate anonime

Le app per chiamate anonime di cui ti ho parlato qualche riga più su non ti hanno soddisfatto e cerchi ulteriori strumenti appartenenti alla categoria in oggetto? Ti piacerebbe fare la conoscenza di applicazioni utili per scoprire a chi fa riferimento un determinato numero di telefono dopo averlo scovato grazie a Whooming? Allora da’ uno sguardo all’ulteriore elenco di risorse ad hoc che ho preparato per te e che trovi proprio qui di seguito. Sono sicuro che alla fine riuscirai finalmente a trovare un’app in grado di soddisfarti.

  • Truecaller (Android/iOS) — ha davvero bisogno di presentazioni? Siamo al cospetto di una delle app adibite al blocco e all’identificazione delle chiamate più celebri in assoluto. Oltre a permette di bloccare le chiamate effettuate con il privato (solo su Android) mostra sul display l’identità del chiamante permettendo, dunque, di evitare al volo telefonate da parte di fastidiosi call center e seccatori vari. Sì basa su un database costituito da informazioni fornite dagli utenti stessi. Si scarica gratis.
  • Mr. Number-Block calls & spam (Android/iOS) — agisce in maniera simile alla già menzionata app Truecaller. Permette di conoscere l’identità di chi chiama anche se il contatto non è presente in rubrica (ovviamente non sono compresi i numeri telefonici dei privati cittadini), consente di bloccare la ricezione delle chiamate anonime (solo su Android) e di effettuare ricerche sguardo specifiche numerazioni per saperne di più. Si scarica gratis.
  • Should I Answer (Android/iOS) — altra app della categoria che permette di bloccare le chiamate anonime in totale sicurezza, mediante un database contenente centinaia di numeri e in continuo aggiornamento grazie ai preziosi feedback degli utenti. Si scarica gratis.
  • Blocco chiamate e blocco SMS (Android) — consente di bloccare chiamate e messaggi da parte di persone indesiderate, telemarketer, bot pubblicitari, spammer e, ovviamente, impedisce anche la ricezione delle telefonate anonime. Si scarica gratis.
Salvatore Aranzulla

Autore

Salvatore Aranzulla

Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia. Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft. Collabora con riviste di informatica e cura la rubrica tecnologica del quotidiano Il Messaggero. È il fondatore di Aranzulla.it, uno dei trenta siti più visitati d'Italia, nel quale risponde con semplicità a migliaia di dubbi di tipo informatico. Ha pubblicato per Mondadori e Mondadori Informatica.